Furbata sulle pensioni Il taglio degli assegni solo dopo le Europee

Novità nel decretone: i vitalizi di cittadinanza potranno essere incassati anche senza card

Il taglio delle pensioni arriverà dopo le elezioni anche se l'Inps sarebbe stata pronta da aprile. Quota 100, invece, partirà da aprile mentre l'Istituto di previdenza avrebbe avuto bisogno di uno o due mesi in più. Il calendario della politica si incrocia con le scadenze della previdenza. «Altre due elezioni e avremo un welfare da Svezia anni Settanta», ironizzava ieri un sindacalista.

Il fatto è che il governo ha fretta di fare arrivare agli italiani i primi assegni della legge di Bilancio. E ieri, proprio per preparare lo sprint finale, sono state decise le nomine dell'Inps. La crisi di vertice dell'istituto, il più importante ente economico del Paese che eroga ogni anno 200 miliardi di prestazioni previdenziali, si è chiusa con un finale lampo. Il vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro Luigi Di Maio e il ministro dell'Economia Giovanni Tria hanno firmato il decreto che indica Pasquale Tridico commissario e Adriano Morrone sub-commissario.

Il nome nuovo è quest'ultimo. Solo mercoledì sera era arrivata la rinuncia di Mauro Nori, indicato dalla Lega come vice di Tridico. Due giorni fa l'ex direttore generale dell'Inps ha annunciato di non essere disponibile.

La Lega non ha fatto le barricate sul nome di Nori, anche in considerazione del fatto che con la prossima riforma della governance dell'Inps, commissario e sub commissario saranno sostituiti da presidente e Cda. E, se gli equilibri cambieranno, anche i nomi potranno essere messi in discussione.

Morrone è docente di sicurezza alla Luiss di Roma. È stato direttore dell'Ufficio riscossione dell'Inps. Nel 2015 è stato nominato direttore generale di Enpaia, l'Ente nazionale di previdenza per gli addetti e gli impiegati in agricoltura. Una nomina tardiva, visto che il mandato di Tito Boeri è terminato da più di un mese.

Lo sprint di ieri è dovuto all'esigenza di sbloccare dossier importanti. Il presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'Inps Guglielmo Loy due giorni fa aveva auspicato una soluzione veloce. Ma a pesare è stato soprattutto il pressing del governo, intenzionato a portare a casa prima delle elezioni l'avvio del Reddito di cittadinanza e di Quota 100. Il sussidio è a rischio perché non sono pronte le tessere e ieri è stato approvato un emendamento al decretone che prevede l'erogazione delle pensioni di cittadinanza senza la card.

Altra decisione che starebbe per subire una modifica di calendario a causa delle elezioni europee di fine maggio, è il taglio delle pensioni dovuto alla modifica alla perequazione introdotta dalla ultima legge di Bilancio. Il recupero dell'inflazioni è stato tagliato dalla ultima legge di Bilancio. Le modifiche introdotte durante l'iter parlamentare non sono state recepite subito dall'Inps, ma da aprile l'istituto sarebbe stato pronto a ricalcolare gli assegni, sottraendo anche le somme non dovute a gennaio e febbraio. Secondo indiscrezioni, il taglio sarebbe rinviato a giugno, quindi al primo assegno dopo il voto, a questo punto decurtato delle somme non dovute per cinque mesi.

Per una nomina risolta, un'altra importante assegnazione di poltrona fa un passo avanti tra mille dubbi. Ieri l'autorità anticorruzione di Raffaele Cantone ha dato il via libera alla nomina dell'ex ministro Paolo Savona alla Presidenza della Consob, anche se l'Autorità rileva che ci possono essere casi di conflitti di interesse dal momento che l'ex ministro è azionista della società Euklid. Conflitto «sterlizzabile» se Savona non parteciperà alle eventuali decisioni della Consob sulla Euklid.

Commenti
Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Sab, 16/03/2019 - 08:17

Che squallore! La trovata di dare in contanti il reddito di cittadinanza è il modo migliore per vederli sperperare da parte di qualche fannullone in videogiochi e gratta e vinci.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 16/03/2019 - 08:23

B U F F O N I -

vince50

Sab, 16/03/2019 - 08:27

Più che una furbata direi una porcata.I vitalizi ok perchè portano consensi,i tagli a cosa fatte.Il resto è noia.....

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 16/03/2019 - 08:29

Un altro taglio alla pensione? A me l'hanno già fatto.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 16/03/2019 - 08:59

Per risparmiare sulla quota 100, darla solo a chi si è iscritto alla Lega almeno una volta prima del 31 dicembre1918. Non mi va di fare andare in pensione a 62 anni chi ha votato PD.

acam

Sab, 16/03/2019 - 09:25

certo certo o.ra no c'è tempo per pensare a come staranno i pensionati. l'INPS come é ora va totalmente riformata suddivisa in enti con un solo fine sociale per pensioni, disoccupazione, assistenza sociale, invalidità da lavoro e infortunio, sostegno per i figli, disabilità sociale. quindi sei enti con proprio portafoglio da finaziare secondo possibilità da uno o piu ministeri. Ogni ministro avrà lincombenza di reperire i soldi in maniera soddisfacente un cervllo limitato come quello di boeri per esempio non bastava per risolvere problemi cosi grandi. con un terzo della popolazione in condizionei di indigenze piu o meno gravi non basta un responsbile se lo vogliono mettere in testa i capoccioni!

leopard73

Sab, 16/03/2019 - 09:40

Pagliacci VERGOGNATEVI!!!!

Graziano_19

Sab, 16/03/2019 - 09:42

Il taglio delle pensioni d'oro non coperte da contributi versati è solo una questione di equietà sociale, un fiore all'occhiello di questo governo. Ritardarne l'entrata in vigore non è una furbata, ma un colpevole slittamento. Siamo seri.

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Sab, 16/03/2019 - 09:51

......Caution! Matteo Salvin(Giuda Iscariota -- governo VERDE- giallo); sono profondamente deluso ed amareggiato, tutto fumo e niente arrosto, sei uguale a tutti gli altri...bla bla bla M5S; Cavallo di Txxxa per trascinare il Paese al disastro.

DRAGONI

Sab, 16/03/2019 - 09:52

AL PEGGIO NON C'è MAI FINE!!FANNO IN QUESTO CASO CONCORRENZA ,SUPERANDOLO IN STUPIDITA' POLITICA, AL LOQUACE TOSCO OVVERO A RENZI CHE CONCESSE GLI €80!!

Gio56

Sab, 16/03/2019 - 10:05

A parte che sul sito termometropolitico le cose le spiegano meglio,quello che preoccupa non sono i tagli all'addeguamento,ma l'aumento del prelievo irpef da parte delle regioni,visto che anche le più "virtuose"hanno messo gli antipici sulle trattenute.

montenotte

Sab, 16/03/2019 - 10:08

Caro Salvini, dopo questa buffonata, il mio consenso lo hai perso. Ho una pensione di 1690€ netti al mese compreso un incremento di 24€ dal 1/1/19. Pertanto dal prossimo 1 giugno devo restituire 120€ allo stato per finanziare il reddito di cittadinanza e quota 100. Ma tu con 350 mila € all'anno con quanto contribuisci. Tu e Di Maio VERGOGNATEVI.

Popi46

Sab, 16/03/2019 - 10:11

Mi sa tanto che dopo le europee questo governo sarà lui ad essere tagliato. Giuro che, seppure all’esordio non particolarmente entusiasta, non mi sono sconvolta per la sua formazione, ho aspettato. Ora sono allibita per l’insieme di arroganza,inconcludenza,impreparazione dei suoi componenti

mozzafiato

Sab, 16/03/2019 - 12:53

GRAZIANO 19, pienamente d'accordo con te, ma gli allocchi qui e altrove, essendo degli allocchi non vogliono (o non possono) capire quale e quanta giustizia sociale sia contenuta in questi "vergognosi tagli alle pensioni d'oro di chi non si e'pagati i corrispondenti contributi ... in realta' pagati spessissimo da ci invece percepisce pensioni da morti di fame". Personalmente non credo allo slittamento voluto: IN REALTA' SONO MOLTO PIU' NUMEROSI COLORO CHE SONO FAVORITI DA QUESTA LEGGE ... dunque ...

titina

Sab, 16/03/2019 - 13:34

Che furbi. ma noi lo sappiamo

mozzafiato

Sab, 16/03/2019 - 15:28

POPI46 che stranezze dici ? Questo governo, sino ad ora HA SEMPLICEMENTE APPLICATO ALLA LETTERA QUANTO ANNUNCIATO NELL'ACCORDO PRELIMINARE : Riduzione delle pensioni d'oro non coperte dai contributi per far cessare questa autentica porcheria legalizzata; introduzione del RDC per far sparire la poverta' indegna di un paese civile; COMPLETA ELIMINAZIONE DEGLI SBARCHI DI CLANDESTINI CON CNSEGUENTE DRASTICO CALO DELLA DELINQUENZA ; LEGGE SULLA LEGITTIMA DIFESA; L'AGGRAVAMENTO DELLE PENE PER GLI SPACCIATORI (IN CANTIERE). Se tutto questo non ti piace, allora torna a votare PD e/o LEU