"Furtino" ai pensionati: trattenuta dello 0,1% per l'inflazione bassa

Assegni tagliati per restituire parzialmente l'aumento del 2014. I sindacati protestano

Roma - Conto alla rovescia per il mini prelievo sulle pensioni. La notizia circolata giorni fa è confermata. Molti pensionati rischiano fra due mesi di dovere restituire lo 0,1% della rendita annuale all'Inps. E il governo non sembra intenzionato a intervenire per evitare il mini salasso come avevano chiesto i sindacati. Il costo per le casse pubbliche sarebbe limitato, ma l'esecutivo ha deciso difendere il meccanismo di recupero dell'inflazione.

La storia è quella nota e risale al 2014, quando il consueto recupero dell'inflazione fu fissato allo 0,3%. Il dato definitivo si attesto allo 0,2. La restituzione era fissata al primo gennaio 2016, ma la legge di Stabilità, la penultima firmata dal governo Renzi, rinviò - dando grande risalto alla decisione - il mini prelievo all'anno successivo. Sicuro che quest'anno l'inflazione sarebbe aumentata e sarebbe quindi stato possibile fare un conguaglio, senza prelevare soldi dalle pensioni. L'inflazione non è cresciuta e oggi i pensionati si ritrovano a dovere pagare il conto del 2014. Il governo Renzi aveva pensato a una soluzione. Un emendamento alla legge di Stabilità era già pronto. Rinviare di un altro anno la restituzione sarebbe costato intorno ai 150 milioni di euro.

L'entità della cifra da restituire è limitata. Intorno ai 15 euro una tantum per gli assegni lordi intorno ai 1.500 euro. Con un accordo informale tra governo e Inps, la restituzione dovrebbe avvenire in quattro rate, la prima presumibilmente a marzo. I sindacati dei pensionati hanno chiesto e continuano a chiedere un correttivo in corsa, ma nessuno sta facendo barricate.

Lo Spi Cgil nei giorni scorsi aveva chiesto al ministro Giuliano Poletti un intervento, magari con un emendamento al Milleproroghe. Il prelievo è limitato, ma - protestano i pensionati Cgil - rischia di «incidere sulle pensioni basse». Non tutti sono d'accordo. Il meccanismo di recupero dell'inflazione ha regole precise ed è normale che in caso di un caro vita inferiore alle attese non ci siano rimborsi. E che questi vengano restituiti se sono stati corrisposti erroneamente.

C'è dell'altro a penalizzare chi ha un assegno, spiega Romano Bellissima, segretario della Uil pensionati. «In 30 anni abbiamo perso il 30% del potere di acquisto delle pensioni». Tra le cause, anche il paniere Istat sulla base del quale si calcola l'inflazione. «Non è adeguato a misurare lo stile di vita dei pensionati e quindi non registra in modo corretto le variazioni di prezzi dei prodotti» consumati dagli anziani. La soluzione passa da un paniere ad hoc per i pensionati, da affiancare a quello di riferimento della rilevazione dei prezzi al consumo. Idea che ogni tanto si riaffaccia. «C'è la disponibilità da parte del governo di valutare la fattibilità. Non è un'anomalia, in molti paesi europei esiste già», aggiunge il sindacalista. Il potere di acquisto delle pensioni è un problema sentitissimo in Italia. Una recente indagine di Allianz Global Assistance ha rilevato che il 26% degli ex lavoratori pensa di trasferirsi all'estero. Tra tante notizie negative per i pensionati, il 2017 ha riservato ai pensionati anche qualche buona nuova. Il Milleproroghe ha previsto che da febbraio le pensioni saranno pagate il primo giorno «bancabile» del mese. Altra buona notizia, da quest'anno scompare il contributo di solidarietà previsto per le pensioni oltre i 90mila euro (dal 6 al 18%). La legge di Stabilità non ha prorogato il prelievo introdotto dal governo Monti.

Commenti

amedeov

Mar, 10/01/2017 - 08:40

Pronti a togliere i soldi quando l'inflazione scende,non approvare la rivalutazione, sancita dalla consulta, quando l'inflazione saliva

Mauri44

Mar, 10/01/2017 - 08:47

ladri ladri ladri

il sorpasso

Mar, 10/01/2017 - 08:53

I sindacati protestano? Ma fatemi ridere, i sindacati non esistono più per gli anziani....Vorrei vedere in faccia chi ha fatto questa proposta e soprattutto vorrei vedere quato percepisce questo p....

Ernestinho

Mar, 10/01/2017 - 09:05

Allegria! E della Sentenza della Consulta favorevole ai pensionati ormai non se ne parla più. In compenso tutto aumenta. Almeno fino a qualche anno fa c'era una decina di aumento di euro al mese ogni anno. Ora sono centesimi!

Ernestinho

Mar, 10/01/2017 - 09:13

"Altra buona notizia, da quest'anno scompare il contributo di solidarietà previsto per le pensioni oltre i 90mila euro (dal 6 al 18%). La legge di Stabilità non ha prorogato il prelievo introdotto dal governo Monti." Per me è una BRUTTA notizia!

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 10/01/2017 - 09:23

Le "razzie" sui redditi dei pensionati le hanno fatte quasi tutti governi. Si dice che i pensionati sono diventati il bancomat del governo e dopo che è stato decretato illegittimo il blocco dell'adeguamento Istat,ci hanno restituito aria fritta. In questo caso chi ha "programmato" l'inflazione ha sbagliato e dovrebbe essere licenziato. Oppure è l'ennesima operazione "furbesca" per togliere altri soldi ai pensionati.

ilbelga

Mar, 10/01/2017 - 10:33

sicuramente qualcuno mi dirà: sei fortunato, sei in pensione stai in silenzio. ma allora dico a cosa serve mandare in pensione la gente e poi è dal 2011 che non è aumentata di una lira. se lo sapevo rimanevo al lavoro anche perché avevo un ottimo lavoro e ben retribuito. cosi, questo sistema porta solo alla povertà.

nova

Mar, 10/01/2017 - 11:15

Ieri al supermercato per un pacco di farina integrale tipo 1 che costava 1,60 euro ho pagato 1,80

agosvac

Mar, 10/01/2017 - 12:04

C'è qualcosa che non funziona: quell'anno, il 2014, noi pensionati abbiamo ricevuto solo un "acconto" di quanto ci sarebbe spettato per gli anni precedenti!!! Come la mettiamo???

VittorioMar

Mar, 10/01/2017 - 12:26

...è giusto!! si devono adeguare il loro stipendio....!!!SALUTI DA COLOBRARO..!!

aldoroma

Mar, 10/01/2017 - 13:11

sempre e solo ai pensionati rubati i loro soldi siete dei ladriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

PerQuelCheServe

Mar, 10/01/2017 - 18:28

Che sconforto: pescano sempre dai soliti barili. Poi quando chiedi loro di tirare fuori una goccia in più dalle loro botti fanno quadrato e gridano allo scandalo. A volte mi chiedo se sappiano di essere mortali e che alla fine dei loro giorni non si poteranno nemmeno la pelle nell'aldilà...