"Genitore 1" e "genitore 2", mamme e papà obbligano il Pd a fare marcia indietro

"Mamma e papà non sono parole omofobe". Il sindaco Decaro costretto a cancellare la numerazione dai moduli d'iscrizione all'asilo

Le mamme e i papà hanno vinto. Le centinaia di genitori baresi feriti dalla decisione della giunta Decaro di imporre, nel bando per l'iscrizione agli asili nido, la dicitura "genitore 1" e "genitore 2" hanno riguadagnato il diritto di essere chiamati con i nomi con cui si rivolgono loro i propri bambini.

Di qualche giorno fa la notizia delle proteste furibonde del Forum delle Famiglie contro quell'iniziativa "anti-omofobia" che, a detta delle associazioni dei genitori, discriminava solo le mamme e i papà del capoluogo pugliese. "Via 'mamma e papà' dai moduli dell'asilo, l'ira del Forum delle famiglie: "Da quando in qua sono parole omofobe?"
In che modo le persone omosessuali sarebbero discriminate dall’adozione della dicitura ‘genitore 1 e genitore 2’, anziché dal permanere dei più antiquati ‘papà e mamma’ sul modulo di iscrizione di un bambino ad una scuola materna comunale barese?", si domandavano perplessi dal Forum.

Immediata la mobilitazione di piazza, con un sit-in organizzato davanti a Palazzo di Città e una petizione popolare diffusa tra la cittadinanza dalle associazioni Manif pour tous, Sentinelle in piedi e Granello di Senapa.

"'Genitore 1 e 2', sit-in di protesta in Comune: "Discriminatorio è eliminare mamma e papà"
Per il Sindaco Decaro e l’Amministrazione del Comune di Bari,  - spiegano gli organizzatori parlando a Bari Today - riconoscere che siamo tutti figli di una madre e un padre è un fenomeno di “omofobia”. Non si capisce però chi e come possa offendere questa verità chiara e pacifica, che cioè l’esistenza di ogni persona è radicata nella complementarietà tra un uomo e una donna, padre e madre
".

Un'argomentazione che evidentemente si è dimostrata tanto lineare da indurre il primo cittadino a incontrare i manifestanti: ha spiegato di aver scelto la parola "genitori" in quanto "più inclusiva", ma ha acconsentito a cancellare dai moduli la numerazione "1" e "2".

Commenti

Beaufou

Mar, 09/12/2014 - 11:33

Ah, perché le parole "mamma" e "papà" sarebbero esclusive, secondo Decaro? O per dirla con lui, "meno inclusive"? E che significa, secondo lui? Che non si può gabellare un figlio come proprio se non lo è?

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 09/12/2014 - 11:36

Sig. Decaro, in questo periodo di insulti e capovolgimenti vari di tutte istituzioni la ringrazio di aver dato un contributo a mantenere fermo e vivo la lealtà e i sentimenti umani. Peccato che non vivo a Bari perchè alle prossime elezioni avrebbe avuto il mio voto sicuro.

Zizzigo

Mar, 09/12/2014 - 11:42

La lotta politica è quella tra "neurone 1" e "neurone 2"... è come se un "operatore ecologico" dovesse sentirsi più fondamentale di un "netturbino".

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 09/12/2014 - 11:45

Un po' polemicamente, se mi fosse capitato un modulo con su scritto genitore 1 - 2, avrei aggiunto la qualifica specifica (padre), chiarendo chi ero. Ormai, potrei scrivere solo "nonno", ove trovassi la dicitura avo1 - avo2. Resta il dubbio: un patrigno, sarebbe genitore3? Sekhmet.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mar, 09/12/2014 - 12:06

concordo che si metta maschio e femmina, maschio e maschio , femmina e femmina GENITORE UNO, GENITORE DUE E GENITORE X, POI FACCIAMO LA SCHEDINA

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 09/12/2014 - 12:12

E mollatela tutti.....si continuerà a scrivere PADRE e MAdre come è sempre stato e come sempre sarà...volete per forza inculcarci dei dogmi che non hanno nè capo nè coda! Per intanto continuate a pagare tasse su tasse mentre quello insieme alle veline vi imbabola dicendovi che le tasse sono diminuite....

giovauriem

Mar, 09/12/2014 - 12:13

un bambino all'interno di una coppia omosessuale, non potrà mai avere un genitore 2 ,questa malaugurata ipotesi puo succedere solo se si danno in adozione bambini a coppie omosessuali

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 09/12/2014 - 12:28

Evidentemente nella crisi del bel paese ha parte determinante il rimbecillimento progressivo della popolazione italica. Brillano ancora dei bei cervelli, certo, ma sono sempre più rari e la massa fa veramente pena. La cartina di tornasole sta in parlamento, quello con i parrucchieri a 130mila euro: se quella è la crema del popolo italico non c'è più alcuna speranza. Mi firmo: genitore maschio, padre e nonno.

MEFEL68

Mar, 09/12/2014 - 12:40

E perchè non inserire anche "genitore 3" o "genitore 4"? A volerlo negare si potrebbe essere accusati di CORNOFOBIA. Quanti falsi problemi ci propongono questi sinistrati! Ma uno scòpo (con l'accento)c'è: più la gente pensa a queste stupidaggini, meno tempo ha per pensare alle coop rosse.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 09/12/2014 - 12:42

Chi ha proposto questa stronzata si deve vergognare e sparire dalla circolazione!

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 09/12/2014 - 12:58

LE PAROLE MAMMA E PAPA' SONO STATE, SONO E SARANNO SEMPRE SACRE PER I FIGLI.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mar, 09/12/2014 - 13:00

ma da dove, ma quando è nata questa follia?????

Roberto Casnati

Mar, 09/12/2014 - 13:22

In base a quella idiozia del genitore 1 e 2,come logica conseguenza, dovrebbero essere vietate moltissime altre definizioni come patri-monio, matri-monio, con-iuge e via discorrendo, come si vede l'idiozia e l'ignoranza non conoscono limiti!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mar, 09/12/2014 - 13:38

Ridicoli ... pensate che per le coppie divorziate e risposate tra poco si inventeranno genitore nr.3 e genitore nr.4 ... e tutto questo accade perché - questi "spoliticati" - sono troppi e non hanno niente da fare.

albertzanna

Mar, 09/12/2014 - 14:31

ZIZZIGO - lei ha perfettamente centrato il nocciolo del problema. La sinistra, nella sua fobia contro la normalità, sapendo che una mente normale non vota a sinistra conoscendo la menzogna che l'ideologia di sinistra rappresenta, ha inventato tutta una serie di professioni "fasulle" che devono servire ad illudere uno spazzino a sentirsi "operatore ecologico" per averne il voto. Ma resta che quell'operatore ecologico E' uno spazzino, che il non vedente resta cieco, che il diversamente abile resta uno storpio, o un paralizzato, che l'audio leso continua a non sentire ed E' sordo ecc. Alessandro Zanardi, che ha dimostrato d'essere un vero duro, ammette che lui è handicappato, non un diversamente abile, perchè ha perso le gambe, e se ne è fatta una ragione accettando il suo handicapp. Albertzanna

Libertà75

Mar, 09/12/2014 - 14:55

Scusate la domanda, ma il sindaco Decaro è mica eterofobo?

Aristofane etneo

Mar, 09/12/2014 - 15:02

E ... se un bambino o una bambina sono figli di un padre musulmano con due tre quattro mogli, cosa scriverà? Italiani non siate ottusi, accontentatevi di farvi passare per razzisti dai paraculi della terra che vi hanno schiavizzato e hanno già deliberato che vostro figlio o vostra figlia possono rifiutare il vostro nome e assumere quello della mammina.

albertzanna

Mar, 09/12/2014 - 15:12

LIBERTA'75 - probabilmente sì. Non dimentichiamo che la Puglia è terra generosa dove si coltivano e raccolgono fra i migliori finocchi alimentari, e a quanto pare, leggendo le cronache, non solo quelli... AZ

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 09/12/2014 - 15:45

Certe idee stupide nascono solo in soggetti stupidi di sinistra in cerca di notorietà. L'intento è quello di voler passare alla storia come innovatori di diritti senza rendersi conto che con la loro stupidità scendono nel ridicolo. Della serie Dr Cretinetti.

yulbrynner

Mar, 09/12/2014 - 16:12

albert zanna bianca ma a 70 anni non hai ancora imparato il rispetto?? tu e qualche amichetto di merende tal sucmel/jusmel i soliti DESTRONZI uguali ai SINISTRONZI il vostro alter ego con gente dl genere l'italia andra' sempre più a fondo..vabbhe i perfetti siete voi...invece di ficcanasarein fatti altrui guardatevi bene in casa vostra che di imbecilli potrebbe esserne piena

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Mar, 09/12/2014 - 16:21

E allora, per non scontentare nessuno,scriviamo sul modulo, oltre a Padre e Madre, anche Gay 1 e Gay 2. e vediamo se sono d`accordo.

Libertà75

Mar, 09/12/2014 - 16:46

yulbrynner, lei ha ragione, ci vorrebbe sempre più rispetto... anche da parte dei soggetti che lei cita... aggiungiamo però che anche il sindaco di Bari dovrebbe avere più rispetto per la società che amministra (avendo fatto un passo indietro difronte a molte proteste di persone che esigivano rispetto, possiamo sostenere che lui è stato irrispettoso verso i suoi concittadini)... ora probabilmente albertzanna non fa il sindaco, auguriamocelo, ma anche lo facesse, speriamo non manchi di rispetto alla gente come è successo a Bari.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 09/12/2014 - 16:49

scassa martedi 9 dicembre 2014 Bisognerebbe chiedere alla europarlamentare ex ministro della integrazione del governo Letta ,se anche i suoi eredi " so' fiii de na cooperativa uno e due !!!!!! Se si mi piacerebbe sapere come " ste creature " la chiamavano ,forse ...cassaaaa ? scassa.

elio2

Mar, 09/12/2014 - 17:14

Solite divisioni di genere, idee stupide che potevano venire sola a una sinistra inutile, falsa e marcia fino al midollo. Sanno che una persona sana di mente mai e poi mai darà il suo voto a sinistra, così ecco pronto un'altro trucchetto per rimbecillire le menti più deboli, e raccattare qualche voto. Sono almeno 70 anni che pigliano per il cxxo o loro stessi elettori, hanno cambiato il nome 5 o 6 volte, hanno anche negato di essere comunisti, con la tessera del PCI ancora in tasca e nessuno ha mai fiatato, ora con genitore 1 e 2, hanno aperto un capitolo talmente importante da far pari solo con idiota 1 e 2 che poi sono due loro elettori tipo.

albertzanna

Mar, 09/12/2014 - 17:48

LIBERTA'75 - immodestamente detto da me, ma oltre 40 anni di successo lavorativo me lo provano, il rispetto che io ho per le persone, quali che siano, dall'ultimo paria indiano al più illustre dei grandi uomini, è assoluto: io sono pari al mio interlocutore e lui lo è per me. Solo così è possibile creare civiltà, ma posso capire che per gente di sinistra sia un concetto difficilissimo da recepire e capire. AZ

Ritratto di semovente

Anonimo (non verificato)

19gig50

Mar, 09/12/2014 - 18:04

Genitore 1 e 2 sono state un'invenzione di alcune malate nel cervello che occupano posti nella politica italiana immeritatamente.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)