Giustizia farsa sulla Lega Nord Ora è considerata banda armata

Dopo 18 anni la procura di Bergamo chiede il rinvio a giudizio di 34 camicie verdi. Sono accusate di aver promosso "un'associazione di carattere militare"

Fra il panettone e lo champagne, la Procura di Bergamo recupera un antico reperto di archeologia giudiziaria e prova a trasformarlo in un processo. È incredibile, ma dopo diciotto anni di inchiesta e pasticci di ogni genere ora per 34 camicie verdi scatta la richiesta di rinvio a giudizio per «aver promosso, costituito, organizzato o diretto un'associazione di carattere militare». Sì, la mitica Guardia nazionale Padana di cui si erano perse le tracce fra le brume degli anni Novanta. I pm, invece, hanno la memoria lunga come gli elefanti e del resto l'obbligatorietà dell'azione penale, anche quando sfiora il ridicolo, non consente alternative. E allora sarà il gip di Verona a decidere se andare a dibattimento. «Sono senza parole - spiega al Giornale il segretario del Carroccio Matteo Salvini - ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere. E però chiederemo conto dei soldi spesi per spedire a dibattimento militanti della Lega che oggi sono padri di famiglia o nonni. Così la comunità internazionale ci riderà dietro».

In effetti questa storia nasce fra squilli di tromba nel lontano 1996. Sono gli anni della Lega dura e pura, del celodurismo, delle minacce di secessione armata. Secondo l'allora procuratore di Verona Guido Papalia, che intercetta a lungo i militanti, la Guardia Nazionale Padana sarebbe stata costituita con l'obiettivo di pianificare la resistenza contro Roma ladrona e ottenere anche con i fucili e le pistole il distacco dall'Italia. Ecco, dunque, il reato contestato: la banda armata. Insomma, lo stato maggiore del Carroccio sarebbe una centrale terroristica. Un'accusa davvero forte che cade per logoramento, all'italiana: l'accusa sonnecchia per anni e anni davanti a una contestazione che, sulla carta, configura un pericolo grave per la democrazia. Intanto inizia un vorticoso carosello che coinvolge la magistratura, la Corte costituzionale, il parlamento. Le Camere si mettono di traverso e decretano «l'insindacabilità delle condotte degli indagati parlamentari». Escono di scena Umberto Bossi, Roberto Maroni, Roberto Calderoli, Mario Borghezio. Poi nel 2010 due decreti legislativi cancellano un altro decreto, del 48, e con quello il reato di associazione a carattere militare con finalità politiche. Ma nemmeno la nuova norma ad Legam basta per chiudere la telenovela del Carroccio. I giudici di Verona mandano le carte alla Consulta e la Corte costituzionale dà loro ragione. Il procedimento può ripartire, anche se amputato dei generali in camicia verde e fuori da tutti i parametri del buonsenso.

Il processo parte finalmente ma i colpi di scena non sono finiti. Dopo la prima udienza si scopre che la competenza non è di Verona, come avevamo capito per tutto questo tempo, ma è di Bergamo. Sì, perché l'atto fondativo del Comitato provvisorio per la liberazione della Padania avvenne a Pontida il 2 giugno '96. «In effetti - aggiunge sarcastico Salvini - hanno scoperto che Pontida è in provincia di Bergamo e non in Veneto». Così le carte traslocano in Lombardia e tornano in procura. Ora i pm ci riprovano. Fra i 34 imputati l'ex senatore Corinto Marchetti e l'ex sindaco di Treviso Giampaolo Gobbo. In pratica, sul banco degli imputati arriva il servizio d'ordine voluto dalla nomenklatura leghista nell'epoca ruggente. Allora l'addio all'Italia pareva a portata di mano e il Carroccio non si era ancora convertito in un movimento dalle ambizioni nazionali, con propri rappresentanti anche al Sud. Del resto questo succede quando la storia prova a rubare il posto alla cronaca. «Questa vicenda non ha né capo né coda - afferma al Giornale il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli - è un pastrocchio che ha bivaccato e girovagato fra istituzioni varie per troppo tempo. Io sono rimasto sotto indagine credo per tredici anni». E sconcerta che tutto questo avvenga mentre a Torino cade l'accusa di terrorismo per i No Tav che avevano provocato danni al cantiere dell'Alta velocità in Val Susa.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 28/12/2014 - 16:41

BUON SEGNO!!!! SIGNIFICA CHE SALVINI INIZIA A FAR PAURA AI CATTOCOMUNISTI DI CUI LA MAGISTRATURA È PIENA!!!!LOL LOL Buon anno???? Dal Leghista Monzese

blackbird

Dom, 28/12/2014 - 18:20

Cosa diremmo noi se tra 15 anni l'India incriminasse i due marò per l'uccisione dei pescatori? E poi abbiamo anche il coraggio di criticare la lentezza della giustizia indiana!

Alcv83

Dom, 28/12/2014 - 18:23

infatti, mi stavo chiedendo vosa facessero quei pagliacci di magistratura democratica, quale smichetto dovessero aiutare...

alby118

Dom, 28/12/2014 - 18:23

Giustizia ad orologeria ? MA NOOOOOOOOOOO SONO SOLO COINCIDENZE, SONO A DECINE I CASI MA SONO SOLO COINCIDENZE !!!!!!!!!! Il paese in mano a incompetenti,corrotti,euroservi,ladri e toghe rosse,chi mi fa l'oroscopo 2015 all'Italia ??? Lui saprebbe come fare per spazzare via questa feccia !!!

Mobius

Dom, 28/12/2014 - 18:26

La vera banda armata e sovversiva sono loro, i magistrati.

opinione-critica

Dom, 28/12/2014 - 18:30

Tutti quelli che criticano i comunisti, catto-comunisti, islamici ecc. sono potenzialmente dei terroristi. Questo è l'assioma, poi ci sono le derivate.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Dom, 28/12/2014 - 18:31

Si trattava di teste calde, che col tempo spero si siano raffreddate.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 28/12/2014 - 18:35

Fate largo: Arriva soccorso Rosso.

silvano45

Dom, 28/12/2014 - 18:40

questa magistratura spesso politicizzata e di colore rosso emette sentenze permissive e creative con i violenti ma sembrano applicare durissime leggi nei confronti di chi non veste fazzoletti rossi complimenti la giustizia in italia è proprio uguale per tutti!

Miraldo

Dom, 28/12/2014 - 18:40

La magistratura italiana quella in forza alla sinistra si sta coprendo di ridicolo. Cercate di indagare i politici del Pd e del M5S che sono ladroni per natura e le ultime inchieste lo confermano.

unosolo

Dom, 28/12/2014 - 18:49

dipende in mano a chi capiti e se sono passati questi anni vuol dire che oggi la lega mette paura agli ex PCI ,diciamoci la verità ,ed ecco che la giustizia riparte a frenare i bollori .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 28/12/2014 - 18:54

poracci... i giudici vedono complotti ovunque, vero PxxxxxxxxxxxxxxI? :-) oppure hanno letto troppo topolino.... poracci, a questo si sono ridotti i nemici della democrazia, ossia il PD!!!!

fisis

Dom, 28/12/2014 - 19:02

Non c'è limite alla decenza e alla vergogna per certe frange della giustizia, il cui unico scopo è ormai palesemente di perseguire la lotta giuduziaria poer il socialismo, mettendo fuori gioco chi ha ricevuto milioni di voti come Berlusconi e ora cercando di far fuori la lega. Siamo ormai in piena dittatura giudiziaria.

aitanhouse

Dom, 28/12/2014 - 19:04

la giustizia ad orologeria è sempre stato l'asso nella manica della sinistra ; è arrivata nel momento giusto! salvini sta salendo nei consensi fin nelle regioni meridionali,prenderà una marea di voti fra astensionisti, ex grillini,ex forzisti ed anche nel partito del nulla. ma come? proprio ora che grazie al grande astensionismo, grazie alle mazzette degli 80€, il partito del nulla stava respirando? questo intervento di sicuro non sarà un danno bensì un boomerang: gli italiani non sono gli ultimi scemi dell'universo, si son rotti gli zebedei della giustizia fasulla, dell'invasione dei clandestini, dell'europa che ci sta ammazzando, dell'euro moneta tedesca, delle chiacchiere e della invasione su tutte le reti tv per 24 ore al giorno di renzi , la sua compagnia ed i suoi renziani pro tempore.

Armandoestebanquito

Dom, 28/12/2014 - 19:10

Eccovi, altro che i rom.. il vero problema in Italia sono il regime comunista magistratura... vai Salvini vai.. canta la "Madonnina dai riccioli d'oro"

Linucs

Dom, 28/12/2014 - 19:12

Non dimenticate di infilarci pure "negazione dell'olocausto", che suona sempre bene, e fa sempre brodo.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 28/12/2014 - 19:20

in 18 anni da 34 saranno diventati almeno un miliardo! pensa quanti tanki pronti per azzannare il municipio...chissà quale scarso avvocato hanno assunto, quelli che lanciano molotov alle guardie e incendiano le ferrovie la scampano da bulletti.

Italianoinpanama

Dom, 28/12/2014 - 19:35

povera itaglietta!!!

Aam31

Dom, 28/12/2014 - 19:36

ARRIVANO I SOCCORSI. I PROBLEMI PRESENTI DEVONO ESSERE SOMMERSI DA C....TE. IN CHE MANI SIAMO.....Aam

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 28/12/2014 - 19:39

...Ci vuole fegato per non ribellarsi a questo modo barbaro ed anarchico di amministrare giustizia! E noi, il fegato, non ce lo abbiamo!

FRANZJOSEFF

Dom, 28/12/2014 - 19:43

ALLORA C'E' SPERANZA! UN NEGOZIO PRENDEVA L'ACCONTO E POI TRUFFA I CLIENTI. HANNO CAMBIATO DECINE DI SEDI E REGIONI DAL 2008 NON SI E' FATTA VIVA LA MAGISTRATURA PER INTERROGARE COLORO CHE HANNO DENUNZIATO PRESSO L'ARMA QUESTI CD COMMERCIANTI. FORSE C'E' SPERANZA NEL 2025. ALLORA CONSIDERANDO QUESTE NOTIZIE GLI ITALIANI DOVRANNO CERCARE INDAGANDO QUESTE PERSONE E PRENDERLI E FARGLI LA FESTA? BENISSIMO.

Nonmimandanessuno

Dom, 28/12/2014 - 19:46

Mi chiedo, da un punto di vista storico, se certi magistrati si rendano conto che al giorno d'oggi, sono moltissimi gli italiani che possiedono un mezzo di locomozione. E non tutti, necessariamente, debbono per forza avere una Guzzi rossa.

roberto zanella

Dom, 28/12/2014 - 19:57

perchè i magistrati sono dei No Tav...è na provocazione perchè adesso si aspettano che qualche boscaiolo passi sotto la Procura con il falcetto così possono dire che la La Lega è banda armata....ma andate davanti voi che siete li e fategli delle scoregge verdi....

Cirilla

Dom, 28/12/2014 - 20:08

Cirilla Adesso che i ladri sarranno liberi di rubare non vi mettete in testa di formare DI nuvo qualche altra guardia tipo -camice verdi- per impedirglielo!

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 28/12/2014 - 20:11

Dopo 18 anni di "giustizia mancata" l'unica cosa da fare sarebbe una inchiesta seria su politici e magistrati responsabili del disastro.

Anita-

Dom, 28/12/2014 - 20:39

Sarà il caso di applicare il nuovo decreto legge di Renzina, il 67/14 articolo 131 bis: "...la punibilità è esclusa quando, per le modalità della condotta e per l’esiguità del danno o del pericolo,l’offesa è di particolare tenuità e il comportamento risulta non abituale."? Dato che non è successo niente, che il danno consiste solo nell'erogazione di stipendi a parlamentari che proprio non lo meritano - ma mica possiamo processare tutto il parlamento - direi di lasciare perdere e cominciare a risparmiare qualche denaro e la nostra pazienza. Per fortuna dal ridicolo non si muore, sarebbe una strage.

soldellavvenire

Dom, 28/12/2014 - 20:41

giusto: e con la negazione dell'olocausto, come la mettiamo?

soldellavvenire

Dom, 28/12/2014 - 20:45

ahahahahahahahahaha di conversione in conversione! aspettiamo la lega dalla parti (politiche, beninteso) di vendola!

soldellavvenire

Dom, 28/12/2014 - 20:49

o tempora, o mores... silvio comunista, la lega a caccia di voti terún, il piccí socialdemocristiano, cosa dobbiamo ancora vedere?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 28/12/2014 - 21:15

Mentre la Mafia, la Camorra e la 'Ndrangheta, supportata da un numero sempre crescente di politici corrotti, imperversano in tutta Italia congiuntamente ai terroristi NO TAV, alcuni magistrati indegni trovano il tempo ed il coraggio per accanirsi su un episodio che può solo contribuire a suscitare indignazione e stomachevole ripugnaza nei loro confronti!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 28/12/2014 - 21:15

Mentre la Mafia, la Camorra e la 'Ndrangheta, supportata da un numero sempre crescente di politici corrotti, imperversano in tutta Italia congiuntamente ai terroristi NO TAV, alcuni magistrati indegni trovano il tempo ed il coraggio per accanirsi su un episodio che può solo contribuire a suscitare indignazione e stomachevole ripugnanza nei loro confronti!

piero calca

Dom, 28/12/2014 - 21:29

Se erano dei ROM beccavano una medaglia . Grazie Italia !

Massimo25

Dom, 28/12/2014 - 21:31

I veri terroristi stanno dentro alle procure...protetti e ben pagati...bisogna stanarli

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 28/12/2014 - 21:53

HO SOLTANTO LA MIA PAROLA CONTRO QUELLA DI CERTI GIUDICI; SONO "PARTIGIANI ROSSI" E SOLO AL DIRLO MI VIENE LA PELLE D'OCA.SAREBBE ORA CHE SIANO MORTI PER LA LORO FAME DI POTERE MA, FORSE, IL SIGNORE GESU' HA RISERVATO LORO UN BEL POSTO ALL'INFERNO e non sarebbe la prima volta che vengano divisi in due. Che cosa significa per la Sacra Scrittura essere divisi in due? Non sapere più dove si è, che cosa si faccia e la cecità prende tutta la persona; che Dio Giudichi e faccia Giustizia. Shalòm

claudio63

Dom, 28/12/2014 - 22:01

e intanto, in val susa, e a bologna chi incendia materiale ferroviario ( materiale strategico e di interesse nazionale, per definizione del ministero dei trasporti) non viene considerato un terrorista... ma chi stanno prendendo in giro??

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 28/12/2014 - 22:06

@fisis - lei ha detto la verità, siamo in dittatura giudiziaria, la peggiore delle dittature.Ma essa sta coprendosi di ridicolo e questo credo che favorirà la Lega, anche se temo che in Italia non ci saranno più elezioni sino a quando non avranno fatto il pieno di africani a cui concederanno il diritto di voto, anche se potranno sempre contare sul voto di @corvonero, per il quale quei leghisti sono 'teste calde' da condannare.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Dom, 28/12/2014 - 22:13

Invece i NO TAV sono solo dei ragazzi che si divertivano e quei cattivoni della POLIZIA (maiuscolo e con tante scuse) hanno rovinato tutto. Chi ci capisce qualcosa è bravo! Auguri a tutti!

Ritratto di perigo

perigo

Dom, 28/12/2014 - 22:19

Se illo tempore i magistrati avessero adoperato la stessa solerzia coi gruppi comunisti che poi sono sfociati in Lotta Continua, Avanguardia Operaia e Brigate Rosse, ci saremmo risparmiati gli anni di piombo. Ma tutti gli Italiani sanno invece come è andata...

tormalinaner

Dom, 28/12/2014 - 23:14

I NO TAV sono stati assolti, se questa è la giustizia in Italia il colpo di stato lo stanno facendo i giudici comunisti! La prossima volta voto Lega perchè sono stanco di subire.

Alessio2012

Dom, 28/12/2014 - 23:43

Purtroppo non c'é modo di opporsi a questi magistrati rossi... L'hanno detto pure alla Lega...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 28/12/2014 - 23:48

Come prima azione andrebbero incriminati i magistrati che hanno impiegato ben 18 anni per concludere l'inchiesta. Prima di accusarli di vergognosa negligenza nel lavoro bisognerebbe chiedere loro: Come mai i farabutti che da anni assediano la Val di Susa e sabotano le linee ferroviarie non vengono perseguiti? CHIEDIAMO CHE LE TOGHE ROSSE ADERENTI A MAGISTRATURA DEMOCRATICA VENGANO ESPULSI DALLA MAGISTRATURA E PROCESSATI PER TRADIMENTO DELLA COSTITUZIONE E DELLE ISTITUZIONI DELLO STATO.

Ritratto di Sinistronzo

Sinistronzo

Lun, 29/12/2014 - 00:20

Non vedo commenti sinistri. Non hanno nulla da dire i servi di Repubblica ed il suo padrone. Non fiatano, loro preferiscono agire schiaffeggiando, aggredendo e sfasciando macchine leghiste. A loro tutto è permesso, hanno l'ANM che li protegge - Angeli Nepotisti Magistrati.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 29/12/2014 - 08:27

Mentre al governo, RUBANO, SPERPERANO IL DANARO PUBBLICO E AIUTANO LE MAFIE A ESPANDERSI NEL MONDO, I MINISTRI DELLA GIUSTIZZIA ASSECONDANO TUTTE QUESTE TRAME IN SILENZIO, E LA POPOLAZIONE "ITALIANA, IL POPOLO BUE", RIMANE CON LE MANI IN MANO BRONTOLANDO. MENTRE, COME HANNO FATTO CON Berlusconi, LE ALTE CARICHE DELLO STATO, SE COSI SI POSSONO CHIAMARE ,PULISCONO LA STRADA AL LORO PASSAGGIO DI TUTTI COLORO CHE SCOMODANO LA LORO PRESENZA. QUESTA È DEMOCRAZIA CRISTIANA "ALL`ITALIANA".

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 29/12/2014 - 08:41

Ma si, dimenticavo : Hanno la memoria lunga, per chi non la pensa come loro, OLTRE A CIÒ, INVENTANO PROCESSI, PER SENTITO DIRE O PER ESSERSI SOGNATI!!! QUESTI "CATTIVI ELEMENTI" RAPRESENTANO LA GIUSTIZZIA ITALIANA!!!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 29/12/2014 - 08:42

Credo che il vero Risorgimento italiano debba ancora venire. Svegliati Italia Bella Patria Nostra. Risorgi, epurati, smacchiati dalle lebbrose piiaghe di tutti quei politici e loro complici. Se ne conoscono i nomi ed i misfatti, basta chiadere ai magistrati loro compiacenti complici. Andrebbero presi costoro e messi al muro, rei di aver provocato suicidi e disperazione. Quel che non riesco a capire é come ancora tanta gente che pur soffre e piange, voti questi mascalzoni, ancora gente attaccata ad ideologie trinariciute,o sfanfaronate tipicamente Grillesche. Boh. Ma non é che ci meritiamo proprio questo?

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 29/12/2014 - 08:45

Noon sono leghista bensi' italiano. Non ero d'accordo col Bossi e compagnia bella, per me l''Italia éé una ed indivisibile ma oggi Salvini raccoglie il mio umile modesto consenso. Vai avanti Matteo fino in fondo, sei giovane e guardi al futuro senza paura, cambia l'Italia, avanti tutta.

Camilla_Z

Lun, 29/12/2014 - 09:16

Possibile che nessuno riesca a fermare questo stato nello stato? Tra Consulta e Cassazione decidono le leggi, con i TAR decidono la politica economica, con le sentenze decidono i candidati(/bili) alle elezioni. Qualcuno li fermi che cavolo!

mifra77

Lun, 29/12/2014 - 09:27

Hanno dimenticato di incriminare anche salvini che all'epoca si faceva ancora la pipì nei pantaloni "ATTI OSCENI IN LUOGO PUBBLICO!" Una sconcertante magistratura rossa alle prese con i timori del PD e le allucinazioni del dimissionato "RE del QUIRINALE".

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 29/12/2014 - 09:38

Caro sig, Zurlo, ma come sarebbe a dire "sfiora il ridicolo". Non lo "sfiora" per niente. O è "decisamente" ridicolo (e ciò dovrebbe essere sufficiente per falciare, alla base, codesta magistratura) oppure è provocatoriamente ed imperdonabilmente vessatorio, da far tremare i polsi ai giusti. Tante altre cose, in Italia, "sfiorano" il ridicolo: la maggior parte, però, lo possiedono.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 29/12/2014 - 09:50

Ma cos'è l'ultima barzelletta dell'anno? non hanno mai torto un capello a nessuno mentre i no che vergognosamente sonno stati assolti dall'accusa di terrorismo ne hanno fatte di tutti i colori e per festeggiare quella sentenza hanno messo in atto un attentato che avrebbe potuto essere causa di un disastro ferroviario?...roba da matti, purtroppo questa è l'Italia.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 29/12/2014 - 09:54

QUI; IN GERMANIA LA MERKEL INCOMINCIA AD AVERE PAURA DEI CITTADINI CHE OGNI SETTIMANA SCENDONO NELLE STRADE DI DRESDA PER PROTESTARE CONTRO L;ISLAMIZZAZIONE DELL;EUROPA; PRIMA I MASS MEDIA TEDESCHI AVEVANO DESCRITTO QUESTI CITTADINI COME NAZISTI; POI SI SONO RESI CONTO CHE I CITTADINI SCESI IN PIAZZA ERANO FAMIGLIE É PERSONE CHE HANNO PAURA DEGLI ISLAMISTI IN GERMANIA; É ADESSO I POLITICI COMINCIANO AD AVERE PAURA CHE SIA LA "AFD" CHE IL MOVIMENTO "PEGIDA" POSSONO RACCOGLIERE TUTTO IL MALCONTENTO CHE I TEDESCHI HANNO VERSO LA POLITICA EMIGRATORIA DELLA MERKEL; QUI IN GERMANIA I CITTADINI TEDESCHI NON SONO DEI PECORONI COME GLI ITALIANI; QUI LA GENTE SI RIBELLA SE SUCCEDONO DELLE INGIUSTIZIE COME QUESTA PORCHERIA CHE RIGUARDA LA "LEGA"; É FINCHÉ NON CI SARANNO MASSICCIE PROTESTE CONTRO LE PROCURE É I MAGISTRATI; IN ITALIA NON CAMBIERÁ MAI NIENTE!!!.

Giampaolo Ferrari

Lun, 29/12/2014 - 10:03

Probabilmente ai comunistelli in magistratura comincia a bruciargli il c..lo,i fascisti vogliono fargli la pelle,la lega si vuole prendere il governo e loro cosa fanno? cominciano con i processi,vedi BERLUSCONI. NON HANNO CAPITO è CHE CI SONO MILIONI DI ITALIANI CHE VOGLIONO FARGLI LA PELLE NE HANNO LE PALLE PIENE DELLA NON GIUSTIZIA.LA MISURA è COLMA.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 29/12/2014 - 10:05

@soldellavvenire- Ancora con la questione dell'olocausto? Si preoccupi piuttosto del popolo italiano che è dato in olocausto agli africani, ai ladri-mafiosi, a chi gestisce la finanza internazionale e alle varie caste nostrane.