Il governo blocca la legge che aiuta chi si difende

Il Consiglio dei ministri contro le misure del Veneto sul patrocinio legale gratuito per i cittadini che reagiscono agli assalti in casa. Zaia: «Assurdo, resisteremo»

C'è chi lo considera l'ennesimo passo indietro sulla legittima difesa. Mentre la riforma si allontana dal traguardo dell'Aula per tornare in commissione Giustizia alla Camera, il governo blocca una norma con cui la Regione Veneto, sulla scia dei «casi Stacchio» - il benzinaio di Vicenza finito a processo per aver sparato contro un rapinatore armato - ha istituito un fondo per coprire le spese legali dei cittadini vittime di criminalità. E per assicurare il patrocinio gratuito a tutti quei veneti che da un giorno all'altro rischino di ritrovarsi nell'aula di un tribunale a dover dimostrare di essersi solo legittimamente difesi dal rapinatore che li ha assaliti a casa loro.

Una norma fortemente voluta dal governatore, Luca Zaia, per tentare di alleviare il calvario giudiziario a cui è sottoposto chi si trova nella «disgrazia di dover reagire per proteggere la propria incolumità fisica e dei familiari». Nient'altro che la messa in pratica di un «principio di civiltà», dunque, in attesa di una modifica al codice penale per ora imbrigliata nel dibattito parlamentare. E invece, niet. Quel principio è incostituzionale, secondo il governo. Il Consiglio dei ministri di venerdì ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la legge di Stabilità regionale 2016 che contiene la misura già votata e approvata dal consiglio, ma riservata a chi risiede nel territorio da almeno 15 anni. Solo ai veneti doc, quindi. E che per questo «viola il principio di uguaglianza» dice Palazzo Chigi, oltre a invadere «l'esclusiva potestà legislativa statale sulla materia dell'ordine pubblico e della sicurezza, nonché dell'ordinamento penale».

Uno stop che ha tanto il sapore di un segnale politico più che di un intoppo giuridico, agli occhi di Zaia, pronto a blindare le ragioni del fondo davanti alla Consulta. «Sappia il governo - annuncia - sempre restio quando si tratta di difendere il diritto all'incolumità dei cittadini e dei tutori dell'ordine che ho già dato mandato all'avvocatura regionale di resistere in giudizio contro questa assurdità, per non definirla peggio». L'impugnazione da parte del Consiglio dei ministri riguarda infatti anche un altro fondo istituito nella stessa legge e con il medesimo criterio, per offrire il patrocino legale la copertura delle spese mediche anche agli agenti delle polizie locali e delle forze dell'ordine. «Sono punti del nostro programma incardinati in un provvedimento approvato dal consiglio regionale» ribatte il presidente leghista. «Io personalmente e la mia giunta difenderemo questa legge che aiuta il cittadino ad avere giustizia». Lo stesso vale per «la difesa del diritto delle nostre polizie municipali ad avere quelle tutele che lo Stato non sa garantire loro».

Altrimenti, si legge tra le motivazioni della presentazione della proposta datata giugno dell'anno scorso, si rischia di incorrere nel paradosso per cui «qualsiasi reo possa godere di indubitabili benefici normativi tra cui il patrocinio gratuito», mentre «una persona irreprensibile che osi difendersi si veda addirittura incriminata per omicidio volontario o per eccesso di legittima difesa». Costretta ad affrontare tutto ciò che comporta un processo. Le spese, certo. Ma anche l'angoscia e la paura. Per cui invece non esiste rimedio economico.

Commenti

01Claude45

Dom, 24/04/2016 - 08:46

Caro Zaia. La RISPOSTA MIGLIORE a questo governo è: VOTARE IL REFERENDUM INDIPENDENZA VENETA. È ora di finirla di farci MUNGERE COME UNA VACCA per mantenere i PARASSITI ROMANI. 20.000.000.000,00 € stanno bene anche nella REPUBBLICA SERENISSIMA DI VENEZIA e per i CITTADINI VENETI.

Happy1937

Dom, 24/04/2016 - 08:53

Questi sgovernanti se ne fregano altissimamente della

Happy1937

Dom, 24/04/2016 - 08:55

Questi sgovernanti se ne fregano altissimamente della sicurezza degli italiani . Tanto loro sono difesi dalle scorte pagate da noi.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Dom, 24/04/2016 - 09:18

Governo di buffoni e nulla facenti incapaci di governare, solo abili a tenersi stretta la poltrona ed aumentarsi appannaggi e ogni altra cosa per i loro tornaconti

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 24/04/2016 - 09:26

Che il pd, sia il partito dei delinquenti e' acclarato, hanno un sottile odio per tutto quello che riguarda legalita' onesta' sicurezza. Perennemente dalla parte sbagliata, sempre con i delinquenti, politici o comuni.

Ocram59

Dom, 24/04/2016 - 09:36

Odiano i cittadini, stop

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 24/04/2016 - 09:44

Cane non mangia cane, politico di sinistra non osteggia delinquenti. Tanto essi hanno le loro belle scorte.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 24/04/2016 - 09:47

L'unica "legittima difesa" che sarà riconosciuta sarà quella del ladro che si sente minacciato dal derubato.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 24/04/2016 - 09:49

Certo. Anche i ladri votano e quindi bisogna agevolarli.

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Dom, 24/04/2016 - 09:53

P(ro) D(elinquenti).

beowulfagate

Dom, 24/04/2016 - 09:59

Non c'era da aspettarsi altro.Da un governo (tutto) e da una magistratura (quasi tutta) composti da delinquenti non poteva andare diversamente.

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Dom, 24/04/2016 - 10:06

Di che hanno paura? Forse che si scopra un eventuale legame che colleghi i mandanti con gli amici degli amici?

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 24/04/2016 - 10:26

questa è la triste realta' di una nazione governata da ladri, mafiosi e delinquenti, con la complicità di molti magistrati di fede comunista, Sostenere ZAIA è un dovere civico e purtroppo non potendo agire materialmente contro questa feccia politica dobbiamo solo subire,in quanto se un cittadino esasperato sparasse in bocca ad uno di questi parassita, unico risultato che il parassita diventa un EROE ed la vittima un volgare assassino, ma il tempo cambia le cose e tutto è possibbile ,attenti a voi cari politico ......

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 24/04/2016 - 10:39

Bravo Zaia, i delinquenti non devono essere tutelati più delle vittime, ma viceversa e questo buonismo cattocomunista pro-delinquenti è una vergogna, non solo italiana, e addirittura questo governo lo sta pervicacemente perpetuando. Chi si fa male delinquendo deve perdere automaticamente ogni diritto di rivalsa verso chi l'ha colpito: è un incidente "sul lavoro" che non deve essere sostenuto in alcun modo dalla Legge. I delinquenti si facciano un'assicurazione privata che li tuteli, se trovano una società di assicurazioni che ci stia: non c'è alcun motivo che a difenderli sia lo Stato.

tonipier

Dom, 24/04/2016 - 10:47

" PER TUTTI GLI ITALIANI?" oppure ai solo "VENETI" ITALIANI?.

bobo1943

Dom, 24/04/2016 - 10:54

cane non mangia cane

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 24/04/2016 - 10:58

-----hanno fatto bene a cassarla sta legge---è di un razzismo strisciante ed unico---se uno risiedesse in veneto da 14 anni ed 11 mesi non avrebbe diritto alla tutela legale per colpa di un mese----lo sanno anche le matricole in giurisprudenza che una proposta di legge--per essere tale--deve avere il denominatore comune di interessare tutti senza distinzioni alcune---zaia--rimandato a settembre---hasta siempre

Mannik

Dom, 24/04/2016 - 11:07

Dovete spiegare però per quale motivo uno che abita nel Veneto da 15 anni debba essere tutelato dall'ente pubblico e uno che vi risiede da 1 ad esempio no. No è veneto anche lui? Che c'entra la durata della residenza con la sostanza? Un veneto DOC da un anno quindi non ha il diritto di difendersi perché altrimenti rischia?

Maura S.

Dom, 24/04/2016 - 11:09

Italiani, che siamo diventati...... dei burattini al comando di un governo abusivo ??? Ci vuole uno scossone per liberarci di tutta quella ciurmaglia e magari spedirli in qualche paese africano)

Trentinowalsche

Dom, 24/04/2016 - 11:21

In effetti tutti i governi centrali hanno considerato il Veneto come una gallina da spennare. Il cittadino veneto è visto come indefesso lavoratore decerebrato, pagatore di tasse e silente a livello istituzionale. Di fatto, l'unico rimedio a queste infamie e soprusi contro la valorosa comunità veneta è l'indipendenza.

Ritratto di napoliso

Anonimo (non verificato)

Mobius

Dom, 24/04/2016 - 11:47

@elkid (10:58), ti ringraziamo per aver avallato, col tuo parere, la bontà di questa proposta di legge.

Franco40

Dom, 24/04/2016 - 12:27

Non sono Veneto, tuttavia ammiro quella Giunta che si è preoccupata di difendere i cittadini ed i poliziotti nei giudizi in cui i banditi che li hanno aggrediti hanno la difesa gratis.

levy

Dom, 24/04/2016 - 12:31

Il Veneto ed altre regioni del nord Italia devono fare una cosa sola: separarsi dall'Italia definitivamente. Il Veneto ha risorse umane ed economiche sufficienti per primeggiare tra le regioni più avanzate del mondo, quando poi vorrà donare aiuti all'Italia potrà farlo di sua spontanea volontà, se lo riterrà opportuno, ma senza obbligo.

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 24/04/2016 - 12:32

IO CONTINUIRO' A SEGUIRE IL MIO DIRITTO DI DIFENDERMI E CONTESTUALMENTE DI CONTRO ATTACCARE. IL MIO MOTTO CHE NON TRADIRO' MAI E' SI VIS PACEM PARA BELLUM. FORZE CENTRO DESTRA VEDIAMO SE ALLE PROSSIME ELEZIONI GLI ELETTORI BUE DELLA SINISTRA VOTERANNO SEMPRE A FAVORE DEI PREGIUDICATI CLANDESTINI E STRANIERI.

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 24/04/2016 - 12:34

SE NON APPROVANO LA LEGGE SIGNIFICA CHE VOGLIONO GLI ITALIANI COME I SICILIANI AL TEMPO DELLA MAFIA AGRICOLA. O COME I BRAVI IN LOMBARDIA CI VORREBBERO TUTTI DON ABBONDIO. BASTARDI

rudyger

Dom, 24/04/2016 - 12:36

E se la legge l'avesse fatta una Regione di sinistra cosa avrebbe fatto questo governo di dittatura cattocomunista?

rudyger

Dom, 24/04/2016 - 12:41

ad Elkin rispondo che una Regione non può legiferare anche per le altre. sul limite sono d'accordo. Bene ha fatto comunque il Veneto a dare questo segnale . purtroppo sotto le dittature (come la nostra) l'unico rimedio sono le rivoluzioni. lo dice la storia.

zucca100

Dom, 24/04/2016 - 12:48

Cacchio, franzjoseff che idee liberali!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 24/04/2016 - 12:59

La parola d'ordine è una sola: "perdere tempo!" Basterebbe un referendum propositivo per risolvere quella che è la più auspicata delle soluzioni. Ma il problema è difficile proprio perché troppo semplice!

giannide

Dom, 24/04/2016 - 13:06

Facciamo una petizione, per togliere le scorte armate, ai politici, vediamo se cambiano idea...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/04/2016 - 13:54

elkid10e58 e mannik 11e07,carissimi, mentre invece le RISORSE che andiamo a prendere sulle spiagge Libiche, dopo solo un paio di mesi che si trovano in Italia in attesa, se gli viene negato l'asilo possono fare RICORSO GRATIS !!! Come siete UMANIII VOI 2 con i Veneti e gli Italianiiii. Poi i razzisti saremmo noi!!!lol lol HASTA A CIAPÀ I RATT.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/04/2016 - 14:59

Fino a quando riusciranno a restare al S/governo, questi IMBROGLIONI, scordatevi (diamoci) qualsiasi cambio su questa legge. Loro sono sempre stati cosi statalisti, TU CITTADINO NON PUOI DIFENDERTI PERCHE È LO STATO CHE TI DIFENDE!!!lol lol AUGURI!!! Se vedum.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/04/2016 - 15:06

Elkid carissimo la mia ultima risposta di ieri non è stata pubblicata x fuori tempo massimo, quindi RIPETOO!!! Nei miei postati di ieri ho sempre scritto, quando quello che viene ferito o ammazzato è UN DELINQUENTE PLURIPREGIUDICATO con una fedina penale lunga 1km, deve scattare automaticamente la LEGITTIMA DIFESA, non come hai scritto FANTASIOSAMENTE (per usare un eufemismo) TU, che avendo uno che mi sta sulle P. lo ammazzo e poi gli metto il bavaglio ed un machete in mano!!! Dove le "STUDI"queste STUPIDATE, per chi pensa come Te, credo che il disegnino non basti, iniziero a fare il PLASTICO come VESPA!!!lol lol Se vedum.

buri

Dom, 24/04/2016 - 16:21

la mossa del governo è la migliore propaganda a favore del referendum sull'indipendenza o l'autonomia del Veneto