Per il governo conta solo punire la corruzione Via libera a furti e truffe

Il Guardasigilli minimizza l'ultima proposta dell'esecutivo: non è una depenalizzazione. Ma Forza Italia, Lega e Fdi insorgono

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando cerca di tranquillizzare, dopo l'approvazione notturna della «non punibilità» per i reati di lieve entità, da parte del Consiglio dei ministri. Ma le proteste si sono già alzate, durissime da parte della Lega e di Fratelli d'Italia, numerose tra i parlamentari di Forza Italia e pungenti anche da esponenti della maggioranza di Ncd. L'accusa si può sintetizzare così: il governo è ossessionato dalla corruzione e poi chiude gli occhi su furti, truffe e violenze.

Mentre l'Anm e magistrati come il procuratore di Torino Armando Spataro applaudono, questi politici parlano di «follia» e promettono battaglia in parlamento, dove il provvedimento dovrà avere il parere delle Commissioni competenti, prima di tornare a Palazzo Chigi per l'ok definitivo. La legge, assicura il Guardasigilli, riguarderà fatti non gravi e che non destano allarme sociale. Lo spettro, però, è piuttosto ampio: dalla truffa alla bancarotta semplice, dalla violazione di domicilio all'omissione di soccorso, dall'appropriazione indebita all'interruzione di pubblico servizio. Per il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, ce n'è abbastanza per dire no. «Pazzesco - attacca su Facebook - Niente galera per chi commette furto, danneggiamento, truffa e violenza privata. Con la sinistra al potere, l'Italia diventa il paradiso dei delinquenti». Assicura che non si rassegnerà, il leader leghista, e preannuncia «opposizione totale a questa follia». E Nicola Molteni, capogruppo del Carroccio in commissione Giustizia, parla di «decreto salva-ladri», di «dono “natalizio” ai delinquenti», di «emergenza furti e piccoli reati», proprio quando lo Stato «legittima a rubare e bastona gli onesti».

Orlando accusa la Lega di fare «propaganda»: «Non è una depenalizzazione, la galera non c'è per questo tipo di reati. Che spesso sono bruciati dalla prescrizione, perché le procure hanno cose più gravi di cui occuparsi». E il viceministro Enrico Costa ricorda che «i tribunali sono intasati da processi per fatti minimi o irrilevanti, che possono invece essere risolti in sede civile». Donatella Ferranti del Pd liquida la «grancassa leghista» come strumentale: «Si tratta solo di evitare processi e dispendio di energie e risorse per il classico furto di una mela». Replica Luca Squeri di Fi: «Ma di mela in mela poi l'albero si svuota». E ricorda lo studio di Confcommercio-Eurisko, secondo il quale il 55 per cento delle imprese italiane soffre la piaga del taccheggio. Non è l'unico tra gli azzurri ad avere molte perplessità. Maurizio Gasparri raccomanda «cautela» al governo e vuole esaminare «con molta attenzione» il provvedimento. Perché, dice, il diritto penale «non può essere piegato a esigenze che i cittadini potrebbero difficilmente comprendere». Le parole di Orlando non lo convincono, né «cancellano le preoccupazioni di tanti, che condivido e che intendo affermare quando si arriverà ai pareri parlamentari». E Deborah Bergamini denuncia il «rischio moltiplicazione condotte criminose». Colpisce che tra i critici ci siano anche esponenti di Ncd, come Roberto Formigoni. Parla di «molto allarme, giustificato, in tutta Italia, per il ripetersi di episodi di criminalità e in special modo per l'intrusione nelle abitazioni private». «Non vanno lasciati impuniti - afferma - né guardati con indulgenza i vari tipi di crimine».

Assolutamente contro è Fdi. Scrive su Facebook il presidente Giorgia Meloni: «Finalmente grazie a Renzi è ufficiale: dalla certezza della pena alla certezza della impunità». Grida «Vergogna!» su Twitter Ignazio La Russa.

Commenti

giolio

Mer, 03/12/2014 - 09:10

Che ....bello ,cosi tutti coloro che vivono di furti sono legittimati .se mi rubano la macchina . ,basta dire davanti al giudice che se la sono prestata .se mi rubano il portafoglio e vado a fare denuncia ,i carabinier mi guarderanno come un deficiente ........

Ritratto di mark 61

mark 61

Mer, 03/12/2014 - 09:16

ANNA MARIA non sei daccordo ??? conta solo punire la corruzione non sarebbe forse giusto

aaantonio5555

Mer, 03/12/2014 - 09:27

Potrebbe essere una buona legge ? parlano dei partiti che senza Berlusconi in campo gridano alla vittoria. Salvini hai preso il 20% su il 17% dei votanti,aspetta che scende in campo da libero cittadino il nostro Silvio .Ricordo che delle leggi fatti dalla lega e Alfano (il giudizio immediato e la custodia cautelare )sono leggi che nemmeno il peggiore dittatore si sognava di fare.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 03/12/2014 - 09:32

La genialità italica. Occorrerebbe depenalizzare tutto, e istituire una specie di patentino a punti che il soggetto presenterà poi nell'aldilà per la giusta punizione. 1punto per il furto, 10 per rapina e così via. Più niente giustizia terrena, più niente tribunali, legali, scartoffie, una pacchia!

Massimo Bocci

Mer, 03/12/2014 - 09:55

Loro i compagnucci LADRI!!! Dal 47, fanno come da PRASSI DI REGIME!! Vedi 80 € per il voto di scambio,prima danno i benefici alla loro manovalanza.....utili per ELEZIONI E PRIMARIE!!! Tanto per la macro CORRUZIONE non hanno rivali, hanno occupato già tutto, perciò I CORROTTI con COSTITUZIONE,GIUDIZIARIA CONTESTUALE, non hanno rivali, non avranno i GULAG ( ANCORA,ma li stanno costruendo!!!) ma hanno sempre il sistema COSTITUZIONALE!!!! PIU' CORROTTO DELL'OCCIDENTE!!! IN OCCIDENTE, ancora per poco!!!!

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mer, 03/12/2014 - 09:55

Da "proletari di tutto il mondo unitevi" a "delinquenti di tutto il mondo venite"...

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 03/12/2014 - 09:55

che il Pd coi SUOI magistrati sia un cancro devastante per l'italia oramai e' strasicuro ma quale fine del comunismo!! questi IMBECILLI irresponsabili(perche' anche loro sono cittadini che hanno PROPRIETA' o che camminano in strada, o hanno parenti) applicano le teorie sociali del comunismo reale sulla non responsabilita' del delinquente..e della proprieta' privata vista come ingiustizia..IDIOTI

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mer, 03/12/2014 - 09:56

E il viceministro Enrico Costa ricorda che «i tribunali sono intasati da processi per fatti minimi o irrilevanti, che possono invece essere risolti in sede civile». Dove invece non ci sono intasamenti!!! Sinistrati svegliatevi, siete ancora in tempo...

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Mer, 03/12/2014 - 10:02

Ci saranno dietro tutti i buzzzi delle coooperativazioni....

Duka

Mer, 03/12/2014 - 10:06

Renzi non mi piace affatto però l'intento, sperando che non sia l'ennesimo annuncio, di bandire corruzione e truffe a tutti i livelli anche dentro il sistema sanitario più di altri , riceverà il plauso anche dei dubbiosi.

Ritratto di RobyPer

RobyPer

Mer, 03/12/2014 - 10:06

Ed ecco che la sinistra italiana ha fatto ingresso nel mondo societario, dopo Snc, SaS, Srl ed SpA si è inventata la SpcA., Società per cattive Azioni.

fedele50

Mer, 03/12/2014 - 10:12

ci siamo , parlo per me, giro già protetto, ...bene facciamo a chi fa prima , giustizia fai da te, ne vedremo delle belle, anzi brutte, bruttissime

morghj

Mer, 03/12/2014 - 10:12

Di male in peggio! Dopo il dsisastro economico e la disoccupazione esagerata prodotti da tre anni di governo della sinistra, ora spunta questo decreto che è un colpo durissimo per i cittadini onesti. La sinistra che ai tempi di berlusconi insorgeva per la depenalizzazione del falso in bilancio (sich), ora stabilisce che rubarti il portafoglio, introdursi in casa tua e rubarti tutto, occuparti la casa con tutti i mobili suppellettili ecc, e mandarti a vivere sotto un ponte, truffarti ecc. non è reato, e quindi chiunque lo potrà fare impunemente. A questo punto ai cittadini onesti non resta altro da fare che farsi giustizia da se e non votare più per il pd.

glasnost

Mer, 03/12/2014 - 10:22

gent.ma Greco, il titolo, a mio avviso, non è esatto. Sarebbe più giusto dire : Per il Governo conta solo mettere sui media (non punire,non gliene frega) le indagini sulla corruzione NON DI SINISTRA. Lasciare liberi furti e truffe va benissimo per scoraggiare gli stranieri ad investire in Italia e consente anche di dare un reddito a chi non vuole lavorare. Ma questa è la nostra sinistra......ed è con questi che Berlusconi collabora

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 03/12/2014 - 10:45

Manuale "Come realizzare una dittatura senza spargimento di sangue" Si prende un popolo, gli si fa il lavaggio del cervello per 70 anni che la violenza non si usa, che bisogna accogliere tutti, che non bisogna dire frasi o esprimere pensieri che possano offendere ecc ecc Dopodichè con leggi, leggine, decreti, si porta questo popolo a vivere nell'insicurezza, nella violenza quotidiana, nel malaffare, nel degrado. Sarà il popolo stesso a chiedere l'uomo forte che sistemi tutto. Ed ecco instaurata la dittatura a furor di popolo, anzichè con scontri e lotte sanguinose.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Mer, 03/12/2014 - 10:56

Fra un po' l'unico reato per il quale si sarà perseguiti sarà quello di essere di destra, parlare bene di Salvini o Berlusconi e criticare il governo Renzi. Unica attenuante a questi reati sarà il non essere Italiano. Si userà per gli stranieri il: Perdona loro che non sanno quello che dicono. Per gli Italiani non sarà richiesto neanche il processo. Basterà una segnalazione, anche anonima.

marinaio

Mer, 03/12/2014 - 11:18

Furto, danneggiamento, truffa, violenza privata sarebbero reati di """lieve entità"""???? E già! Tali reati, in massima parte, vengono conpiuti da extracomunitari, zingari e rumeni, per cui, poverini, bisogna proteggerli. Intanto i magistrati plaudono. E te credo, tutto lavoro in meno, tanto già lavorano abbastanza con tutte le ferie, i permessi, le assenze......!!

Il giusto

Mer, 03/12/2014 - 11:33

Andiamo bene!Invece di costruire nuove carceri per tutti i delinquenti che girano,depenalizziamo i reati!Da Berlusconi in giù non c'è stato un governo che abbia aumentato le pene e costruito prigioni!Poi non ci lamentiamo se da 20 anni in Italia è sempre più pericoloso circolare!!!

Nonlisopporto

Mer, 03/12/2014 - 11:37

del resto sono innegabili le condizioni disumane in cui lo stato italiano fa vivere i carcerati. Risolto il problema! italiani cittadini di serie Z

paco51

Mer, 03/12/2014 - 11:50

è una pazzia! gli italiani sono proprio sciocchi, non c'è nulla da fare . invece di punirne un po' in piazza con un patibolo li lasciamo andare! Spero tanto che capiti al propositore delle legge ed a chi la vota! dopo un violenza privata cosa faremo? c'è da pensarci. Forse emigrare ......

giovanni PERINCIOLO

Mer, 03/12/2014 - 11:53

"Con la sinistra al potere, l'Italia diventa il paradiso dei delinquenti». Aggiornati Salvini, grazie a certa magistratura l'Italia é già il paradiso dei delinquenti. La legge al più toglierebbe ai fantasiosi magistrati l'onere di cercare giustificazione alle loro malefatte con le "interpretazioni logiche" delle leggi correnti!

Zizzigo

Mer, 03/12/2014 - 12:00

Lo stato premia solo i "furbi"... ma non si andrà avanti così.

cgf

Mer, 03/12/2014 - 12:15

Altrove per combattere la criminalità si adotta la TOLLERANZA ZERO ed e il solo sistema che veramente porta frutti concreti. Forse nessuno ricorda quando era impensabile camminare anche x Manhattan dopo un certo orario la sera, fermi al semaforo rosso con tutte le porte chiuse e pronti a partire se qualcuno si avvicinava... i buonisti invece di risolvere i problemi, li aumentano, ora chiunque verrà a rubare qui, tanto X LEGGE resta impunito, OK lo era anche prima ma almeno c'era qualche possibilità, ora è certezza di farla franca.

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 03/12/2014 - 12:21

La cosa squallida di tutto questo è che le opposizioni (lega inclusa) ora contestano, ma già domani, invece di fare continue proteste in piazza, sit in o proposte di referendum per abolire tale scandalosa norma, non faranno più niente e andranno stravaccati nelle varie trasmmisioni tv, a fare le solite sterili lagne anti Renzi. Che schifo!

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 03/12/2014 - 12:56

La mentalità del legiferatore italiano è questa (e può essere applicata su tutto): In Italia esiste il reato di furto. Dalle statistiche viene fuori che la quasi totalità dei furti avviene entrando dalle finestre o dalle porte dei malcapitati. Il legiferatore che fa? Depenalizza il furto e vieta d'installare porte e finestre nelle abitazioni, con pesanti multe a chi non si adegua nei tempi prescritti. Il politico italiano è quello che punisce il cittadino che ha lasciato la finestra aperta e non il criminale che da quella finestra ci è entrato impropriamente. Quindi dove vogliamo andare?

Ritratto di giubra63

giubra63

Mer, 03/12/2014 - 12:56

al peggio non c'é peggio, la sinistra per compensare i suoi elettori o chi da lavoro alle coop, come gli zingari e i clandestini, mette a repentaglio la sicurezza degli italiani, ma allora si potra andare a rubare nelle case di Renzi,Boldrini, Napolitano,Grasso,Alfano,Bindi,Orlando,Boschi, e varia marmaglia?

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 03/12/2014 - 14:33

scassa mercoledi 3 dicembre 2014 C'è una cosa che mi tormenta da tanto tempo che quasi non dormo più .......ma i sinistri ,compresi i capoccioni ,dal Quirinale in giù,vivono tutti in affitto ??? Nono? Ma allora,visto che un DOGMA loro recita che " la proprietà privata e ' un furto " e tutto sta a sinistra e molto in banche estere compiacenti .......essendo LORO la maggioranza ............aiutooooo siamo circondati da fottuti LADRI ,,molto più ladri di noi! Noi siamo all'asilo ,loro hanno nei curricula i MASTERS con 30 summa con laude ! !!!!!!!!!!!!!!!scassa.

Sise

Mer, 03/12/2014 - 16:17

E' assordante il silenzio generalizzato su questo abominevole provvedimento. E perfino Il Giornale ha relegato l'articolo in un angolo nascosto, evidentemente non si vuole disturbare il manovratore.

Sise

Mer, 03/12/2014 - 19:38

Ormai l'articolo è raggiungibile solo dalla cronologia. Complimenti vivissimi al Giornale.