Governo diviso sulla manovra: trattare o andare allo scontro?

Conte e Tria puntano a un dialogo con la Ue per scongiurare le sanzioni. Di Maio pronto a dialogare. Ma Salvini non vuole cedere

All'indomani della bocciatura della manovra italiana da parte di Bruxelles, la tensione è alta. Se da un lato c'è chi come il ministro Savona pensa che la legge di bilancio vada cambiato altrimenti c'è il rischio che il governo non regga, dall'altro il vicepremier leghista tira dritto. Almeno a parole.

"Noi passi indietro non ne facciamo. Non abbiamo messo soldi a caso, nella manovra c'è un'idea di Italia che cresce: sono soldi degli italiani e chiederemo di poterli spendere, per il diritto alla salute, alla protezione, alla ricerca scientifica", dice Matteo Salvini, ospite di Uno Mattina. E ancora: "Mi dicono dall'Europa che non posso smontare la Fornero? Io porto rispetto ma viene prima il diritto al lavoro e alla pensione degli italiani. L'unica cosa che l'Europa non può chiedermi è di lasciare immutata la legge Fornero, ho visto quanta sofferenza ha causato agli italiani. Non voglio litigare con nessuno ma devo scegliere tra Bruxelles e gli italiani e la scelta è facile. Chiedo rispetto per il popolo italiano, che dà ogni anno 5 miliardi a Bruxelles. Sulle manovre del passato non hanno avuto nulla da eccepire e il debito è aumentato di 300 miliardi. Se poi con Bruxelles vogliamo ragionare di investimenti se vogliamo mettere più soldi sulla tutela del territorio, per carità. Siccome però sono soldi degli italiani, noi chiederemo di spendere questi soldi per gli italiani".

A chi gli paventa l'ipotesi di staccare la spina, Salvini risponde: "Sono al governo perché Silvio Berlusconi mi disse Matteo vai e prova, pur di non andare ad elezioni vedi se riesci a mettere su un governo. Siccome io sono di coccio, se uno mi dice vai e prova, io provo. Però non è che dopo sei mesi, dico: i sondaggi sono buoni, quindi ho scherzato, torniamo a casa. Vado fino in fondo".

Sulla spread il leghista non ha dubbi: "Viene deciso con un clic dall'altra parte del mondo, che decide oggi l'Italia sale, l'Italia scende. È chiaro che quello non è controllabile. L'economia italiana è sana, il presidente dell'Associazione bancaria italiana ha detto l'economia italiana è tra le più sane d'Europa e lo spread non corrisponde alla vita vera, all'economia vera del Paese. È chiaro che qualcuno sta cercando di speculare, perché se sale questo famoso spread magari pensano che noi dobbiamo tassare i risparmi degli italiani".

Insomma, la strategia del ministro dell'Interno sembra essere quella del muro contro muro. Irremovibili sulla manovra e irremovibili sulle trattative. A dispetto del piano che, secondo Repubblica, Conte e Tria avevano in mente: cioè iniziare una vera trattativa con l'Europa. E proporre un abbassamento di due punti del deficit. Anche Di Maio in mattinata si è dimostrato possibilista sul dialogo con l'Ue e, pur negando manovre correttive, si è detto pronto a discutere.

Secondo il Sole24ore, il "dialogo costruttivo" su cui punta Conte è riferito ai tempi e alle modalità delle contromisure che potranno essere chieste dalla Ue.

Commenti

ginobernard

Gio, 22/11/2018 - 11:00

"Viene deciso con un clic dall'altra parte del mondo, che decide oggi l'Italia sale, l'Italia scende. È chiaro che quello non è controllabile" forse ... ma i debiti si pagano. I politici italiani sono molto poco seri per natura ... fanno debito per avere consenso elettorale. Danno cioè droga al drogato ed invece non fanno quegli interventi strutturali che andrebbero fatti. Dove c'è stato c'è corruzione, inefficienza, spreco ... un disastro. Non sempre ... ma spesso. Il privato è obbligato ad essere efficiente per stare sul mercato. Sono convinto che il settore privato sia assolutamente in linea con gli altri paesi. In Italia il problema è il pubblico ed il parapubblico ... gestiti con sistemi mafiosi. Sono il regno delle cosche, delle cricche ... dei nepotismi più beceri.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Gio, 22/11/2018 - 11:00

SE DOVESSERO DECIDERE DI TRATTARE SULLA MANOVRA SAREBBE ALTRETTANTO DOVEROSO CHE IL GOVERNO PRESO ATTO DEL FALLIMENTO RASSEGNI LE DIMISSIONI PER CONSENTIRE LA FORMAZIONE DI UN NUOVO ESECUTIVO O PER ANDARE A ELEZIONI

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 22/11/2018 - 11:04

Purtroppo i nostri due giovani vicepremier sono delle ottime macchine da consenso ma molto poco capaci quando bisogna tradurre le promesse in fatti. Non so voi ma io sono abbastanza stufo di questi politicanti capaci solo di fare campagna elettorale perpetua. Governare significa pestare m...e ad ogni passo e scontentare pochi per il bene dei molti. Flat Tax, reddito di cittadinanza, Quota 100, non sono provvedimenti sbagliati di per sé ma li puoi fare se prima crei le basi per farli. La flat tax la fai se prima hai messo in piedi un vero sistema di contrasto all'evasione; il reddito di cittadinanza lo fai se prima hai davvero fatto funzionare i centri per l'impiego; la quota 100 puoi permetterla se prima hai riportato equità sul sistema pensionistico con tagli veri e consistenti nei confronto di coloro che stanno godendo di benefici sproporzionati rispetto a quanto versato. se si vuole costruire una casa, prima si fanno le fondamenta e poi il resto.

Ritratto di alex274

alex274

Gio, 22/11/2018 - 11:15

A questo punto Conte potrebbe minacciare o dare direttamente le dimissioni, per permettere di trattare con la UE.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 22/11/2018 - 11:19

c'è poco da fare: vi siete messi all'angolo con le vostre stesse tattiche! ora se trattate avrete forse un vantaggio di qualche mese, ma poi dovrete cedere comunque! se veramente volete il bene all'italia, dimettetevi per senso di responsabilità!

INGVDI

Gio, 22/11/2018 - 11:20

Di Maio e Salvini, due "bambini" che puntano i piedi. Gli irresponsabili sono coloro che gli danno ancora fiducia.

arnaldo40

Gio, 22/11/2018 - 11:20

Per me fanno bene, anche se non li ho votati. Finalmente c'é qualcuno che fa capire ai ladroni dell'Europa che l'Italia é una nazione sovrana. Fino a ieri, dai governi precedenti, siamo andati in europa con le braghe abbassate. Ora BASTA. Ci attaccano tutti perché hanno capito che questo carrozzone UE non funziona e l'atteggiamento OGGI dell'Italia toglirebbe sotto il sedere molte poltrone che hanno approfittato del servilismo italiano. Perché Salvini e Di Maio non indicono un referendum per sapere se gli italiani sono d'accordo del loro operato? Se fossero d'accordo, allora bisognerebbe prendere drastiche decisioni. Se non dovessero essere d'accordo, allora si dimettessero. Cosí ritornerebbero quelli che fino a ieri si sono prostituiti a Bruxelles e ai loro burocrati dandogli la possibilitá di seguitare ad approfittarsi della loro incapacitá.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 22/11/2018 - 11:21

C'é chi pensa al domani e quindi vuole "trattare" con la UE (cioè essenzialmente con Merkel), ma c'é chi pensa anche al futuro del "Paese", fuori dal dominio germanico. Noi stiamo subendo da anni la prepotenza tedesca, soprattutto negli ultimi tempi, sotto il regime Renzi-Boschi, la coppia di ferro che ha "smontato" il bel paese. Gli Inglesi hanno capito la trappola e sono usciti, risolvendo molti dei loro problemi, tanto è vero che "filano" benissimo. Vogliamo rivivere sotto la prepotenza tedesca?

diesonne

Gio, 22/11/2018 - 11:22

dieasonne DI MAIO E SLVINI SIAMO STUFI DELLA CAMPAGNA ELETTORALE-PER GOVERNARE CI VUOLE SERIETA' E CONOSCNZA

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/11/2018 - 11:24

---questo stallo letargico è abominevole---speriamo che col natale babbo klaus ci porti un bello spread a 600--così il governo cade e si rimescolano le carte----swag

Ritratto di akamai66

akamai66

Gio, 22/11/2018 - 11:28

Sottoscrivo ciò che afferma El Presidente!

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 22/11/2018 - 11:30

I dioscuri devono fare ciò che il popolo sovrano gli ha chiesto di fare. Gli altri sono delle comparse.

ulio1974

Gio, 22/11/2018 - 11:32

bene, andate allo scontro totale: io aspetto il 2020 per comprarmi la casa per le ferie in italia a prezzi stracciati. grazie salvini, grazie de mejo, non aspetto altro.

wintek3

Gio, 22/11/2018 - 11:34

Condivido quanto detto da EL Presidente ed aggiungo che c'è stato un errore di strategia nell'affrontare questi temi che se pur legittimi andavano spalmati nel tempo, come nella più classica delle tattiche " un colpo al cerchio, un colpo alla botte". Ma forse la vicinanza delle elezioni Europee ha annebbiato il cervello ai nostri governanti che si sono lasciati prendere dall'euforia dei sondaggi. Con questo non giustifico comunque gli euroburocrati che per ragioni altrettanto politiche ma opposte ci vogliono affossare. Vedremo cosa succederà.

Cicaladorata

Gio, 22/11/2018 - 11:37

Comunque vada, i cittadini italiani hanno visto in voi la possibilità di cambiamento, l'energia e la forza convogliati per estirpare il male di questo povero Stato. Se non potere realizzare tutto ciò che desiderate per l'Italia, NON è colpa vostra bensì di tutti quei Governi da Amato ai giallo-verdi con in mezzo Prodi che ci ha fatto entrare in Europa con un debito pubblico già enorme. Nel debito pubblico ci sono i soldi dell'evasione, corruzione, tangenti, tasse del Vaticano che non vengono saldate. I mostri contro cui dovete combattere, gli italiani, esclusa la sinistra, li vedono e sanno che sono potentissimi. Il ritorno di Monti, Fornero ecc.. sono una disfatta del popolo italiano non c'è alcun dubbio che al loro insediamento lo spread andrà a ZERO, però significa che siamo schiavi dei figli di Hitler e dei loro alleati nelle scorribande.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 22/11/2018 - 11:40

Gentile signor direttore, il titolo dice: "Il governo è diviso"! Si impone la domanda politica: "Chi è il Governo?". C'è nel governo chi può determinare la "morte" del governo e chi, privo di peso politico, può solo rassegnare le proprie dimissioni! Omettendo questa considerazione si inficia il senso politico delle notizie riferite! In altri termini c'è: chi del popolo attua la politica convenuta; chi della casta difende gli interessi dell'appartenenza e dispregia gli interessi del popolo sovrano. È in corso una guerra contro il popolo sovrano dell'italia! Vero dottor Draghi? In questi frangenti occorrerebbe evidenziare chi mette sabbia negli ingranaggi politici degli interessi italiani! Vero signor direttore! Il ministro emerito italiano della cultura lo ha verificato da par suo: più libici più deficit!

gianrico45

Gio, 22/11/2018 - 11:42

Vi state facendo prendere in giro Da Salvini e da Di Maio. Confondete la strategia politica interna per controllare le basi dei due partiti, con la divisione del governo..

steluc

Gio, 22/11/2018 - 11:42

Anonymous , sulla carta ha ragione ma si trova contro ...la Carta, nel senso che se prova a togliere i privilegi arriva la Consulta, parla di diritti acquisiti e blocca tutto. Però , non era stufo di chi , prima , faceva debito pubblico , nel silenzio-assenso dell'Ue , in cambio di clandestini delinquenti? Gli italiani sì.

Gianni11

Gio, 22/11/2018 - 11:42

Avanti tutta! E liberiamoci dalla trappola mortale globalista chiamata ue. Andavamo meglio prima dell'ue e andremo meglio dopo. Certo ci attaccano...per mettere paura alle altre nazioni europee e tenerle in trappola. L'ue all'inferno.

ulio1974

Gio, 22/11/2018 - 11:45

unica possibilità: uscita dall'UE ed entrata nell'UA (Unione Africana)

Ritratto di ..kuFu'...

..kuFu'...

Gio, 22/11/2018 - 11:49

con la (neuro)MAFIA NON si tratta , FUORI DAL NEURO

Ritratto di abutere

abutere

Gio, 22/11/2018 - 11:50

Quei due si credono galli e sono capponi

obiettore

Gio, 22/11/2018 - 11:51

Affidarsi ai consigli del Cav. Berlusconi, esperto di "Troike".

Il_Kaos

Gio, 22/11/2018 - 11:56

Si allo Scontro Totale! NO EURO ! W lo Stato Sovrano !

mcm3

Gio, 22/11/2018 - 12:09

Penso che non ci si debba tirare in dietro, i burocrati di Bruxelles stanno facendo tutto questo rumore per cercare di non cambiare nulla ma sanno bene che, se L'Italia non molla, trova appoggio da USA e Russia, entrambi pronti ad aiutarci e quesdto li terrorizza

Lorenzi

Gio, 22/11/2018 - 12:10

Cari corvi: non passerà molto tempo per farmi un (dis)gustoso spiedino di tutti voi !

linea56

Gio, 22/11/2018 - 12:15

Bisogna andare allo scontro,perche' in caso contrario non ha piu' senso andare a votare visto che l'europa (minuscolo perche' tale europa e' una scorreggia)vuole i suoi proseliti non ingombranti pd e f.i. Giuseppe

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 22/11/2018 - 12:16

ceh beh certo, tra i fessi del governo italiano e i ladri d'europa...io ci penserei due volte a schierarmi con chi tira lo spread. sia mai che poi ci ricordiamo chi di noi faceva il gioco sbagliato.

kobler

Gio, 22/11/2018 - 12:29

Più semplice: uscire dalla UE che è associazione criminale! Cosa si aspetta?

agosvac

Gio, 22/11/2018 - 12:32

Perché "trattare" con un'UE che sarà modificata a breve??? Qualsiasi eventuale trattativa si deve fare con la "prossima" UE.

ILpiciul

Gio, 22/11/2018 - 12:32

Non arretrare di un millimetro!!!!!! E se proprio non se ne può fare a meno, andare al 3,01%!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 22/11/2018 - 12:40

Siamo semplicemente dei deboli. La Germania si è arricchita con l'Europa. Tutti i paesi, compreso l'Italia non possono commerciare con la Russia, ma la Germania e la Francia non solo fanno affari con la RUSSIA, ma SPONSORIZZANO sui canali RUSSI i loro prodotti non solo per farli VEDERE, ma per VENDERLI con tanto di Bandiera TEDESCA. E noi Italiani se andiamo a parlare con Putin ci sanzionano.

SpellStone

Gio, 22/11/2018 - 13:02

@elkid bravo.. svendi la tua libertà per il falso orgoglio di una vittoria di pirro...

MASSIMOFIRENZE63

Gio, 22/11/2018 - 13:08

Forse non avete capito. I due pifferai magici ci vogliono indebitare a morte per mantenere i fannulloni italiani con il reddito di cittadinanza. L'Europa, cercando di impedire l'approvazione di questa manovra, sta cercando di salvare gli italiani che lavorano. Forza Europa e fuori dalle palle questo schifo di governo.

Ritratto di ateius

ateius

Gio, 22/11/2018 - 13:10

manovra per la crescita..? massì.. probabilmente ripartirà il mercato delle POLTRONE, intese come oggetti di relax. con crescita di fatturato.. dubito però che ciò possa incrementare il pil, pur tenendo conto dell'indotto.

glasnost

Gio, 22/11/2018 - 13:23

Dico semplicemente che "se gli Italiani volevano continuare a calare le braghe con l'Euroburocrazia, avrebbero continuato a votare per Renzi&Co" senza scegliere M5S o Lega che rappresentavano un cambiamento totale.

Pinozzo

Gio, 22/11/2018 - 13:46

Questo oltre ad essere un incapace e' anche un irresponsabile, vuole trascinarci tutti a picco per poter fare il ganassa. Aiuto.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/11/2018 - 14:55

---SpellStone---abbiamo solo visto che se non funzionano i politici troppo azzerbinati all'europa---parimenti non funzionano quelli col piglio ducesco che dicono "qui comando io"---pertanto--senza menarla per le lunghe---occorre che si rimescolino le carte e si faccia un'altro giro di giostra---di maio e felpini hanno fallito come i loro predecessori---altro giro altra corsa-rien va plus