Il governo giallorosso e l'ultimo miglio Così i trafficanti tornano a fare affari

Con le Ong in mare più facile il raggiungimento delle coste. La discontinuità con Salvini è nei numeri: 1.435 arrivi a settembre

I numeri parlano chiaro. I primi ad approfittare dell'addio di Matteo Salvini e dell'arrivo del governo giallorosso pronto a riaprire i porti a Ong e migranti sono i trafficanti di uomini. Le prove della nuova cinica cuccagna arrivano da quello stesso ministero dell'Interno chiamato a garantire una netta «discontinuità» con l'era Salvini. Un obbiettivo raggiunto con tempestività a dir poco sconfortante. I 1.435 sbarchi contati nei primi 18 giorni di questo mese superano di gran lunga i 947 arrivi del settembre 2018 e segnano la prima drastica inversione di tendenza nell'arco di quasi 18 mesi.

Ma cosa rende possibile un effetto così rapido e immediato? La risposta è semplice. Il principale incentivo all'attività dei trafficanti è la possibilità di garantire ai loro clienti il superamento dell'«ultimo miglio» ovvero di quel tratto di mare dove, esauritasi l'autonomia di gommoni e barchini, il migrante ha disperatamente bisogno di qualcuno pronto a soccorrerlo. Le cronache del traffico di umani dalla Libia insegnano che solo quella certezza garantisce lauti affari ai trafficanti. È così alla fine del 2013 quando la missione Mare Nostrum attira sulle coste libiche decine di migliaia di disperati in poche settimane. Continua a esser così negli anni successivi quando a sostenere e incentivare l'effetto calamita ci pensano la missione Sophia e le navi delle Ong. Proprio per questo il principale impegno di Marco Minniti prima e di Matteo Salvini poi è cancellare la certezza dell'ultimo miglio. Per riuscirci Minniti finanzia e incoraggia la nascita della Guardia Costiera e il riconoscimento di una Sar (Search and Rescue Area Zona di salvataggio) libica dove il salvataggio dei migranti si concluda con il ritorno alla casella di partenza. Assicurare la salvezza escludendo la possibilità di raggiungere l'Italia è già di per sé sufficiente a disincentivare le partenze. Anche perché in alcuni casi il ritorno coincide con la ricaduta nell'inferno dei campi di detenzione gestiti dalle milizie.

Contemporaneamente Minniti inizia però quell'operazione di contrasto alle Ong sospettate di precisa connivenza con i trafficanti. Un'operazione resa ancor più radicale da Salvini grazie alla chiusura dei porti e all'imposizione di multe e sequestri delle navi. Tutto questo non fa però sparire le organizzazioni criminali. Bloccati dalla cancellazione dell'ultimo miglio, sopravvivono dedicandosi allo sfruttamento dei migranti mantenuti sotto il proprio controllo. A regalar loro la prospettiva di un nuovo Bengodi ci pensa oggi il governo giallorosso. Se nell'ottica del nuovo esecutivo la Guardia Costiera di Tripoli non è più un prezioso alleato, ma una complice delle peggiori milizie, allora anche la missione navale italiana incaricata di garantire l'efficienza delle sue motovedette finisce con il perdere mordente rendendone più aleatoria l'operatività. Dall'altra parte il cambio di atteggiamento nei confronti delle Ong, con cui molti esponenti di Pd e 5 Stelle sono ansiosi di tornare a flirtare, fa intravvedere a milizie e organizzazioni criminali l'opportunità di nuovi lucrosi affari. A tutto questo va aggiunto il ruolo assunto in questi cinque mesi di guerra con il nemico Haftar da una Turchia che, grazie anche alle ingenti quantità di armamenti sbarcati a Tripoli, s'è imposta come il principale alleato militare e commerciale del governo di Fayez Serraj. Un governo che a questo punto può anche permettersi di non rispettare gli impegni assunti con Roma e ritornare agli antichi patteggiamenti e compromessi con milizie e organizzazioni criminali.

Commenti

Brutio63

Ven, 20/09/2019 - 10:16

Venghino signori venghino, Porti aperti, la pacchia ricomincia! Povera Italia stuprata e snaturata, Vogliono l’invasione straniera e la sostituzione etnica degli italiani Perché chiedono i documenti in aeroporto? In Italia entra chiunque e permane senza titolo e permesso Semplicemente fanno come vogliono e trovano ong e Coop, avvocati e magistrati compiacenti Italia di nuovo campo profughi dell’europa! Per gli italiani: precariato, stipendi e pensioni da fame e vita da cani nelle periferie Per gli stranieri vitro ed alloggio in hotel e mi raccomando il Wi-Fi Vergogna Vergogna Vergogna

nopolcorrect

Sab, 21/09/2019 - 08:54

Fortunatamente la Lega è tornata al 36% dei consensi, Fratelli d'Italia è all'8%, PDM e M5S sono in calo. E i risultati delle prossime regionali saranno disastrosi per il governicchio giallorosso erede dei demenziali governi di Renzi e Letta che aprirono le porte a 700.000 cosiddetti migranti.

Savoiardo

Sab, 21/09/2019 - 09:09

1* punto del Governo : non rispettare le Leggi e tollerarare l'immigrazione clandestina.Gli Italiani per similitudine non commettono reato non pagando le tasse.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 21/09/2019 - 09:20

Si sono mai chiesto gli Italiani,""" CON QUALE DANARO VENGA PAGATO LO STALLO DEI MIGRANTI IN ITALIA? IL GUADAGNO CHE FANNO LE ISTITUZIONI DEL CLERO, CON QUELLI CHE ACCOLGONO ED IL GUADAGNO CHE FANNO LE "COOP-ROSSE", QUELLO DELLE NAVI "Ong" E QUELLO DEI TRAFFICANTI DI ESSERI UMANI"""???

moichiodi

Sab, 21/09/2019 - 09:33

1435? Ma se è arrivata solo una ong con qualche centinaio! Dunque, salvini è il giornale conteggiavano solo quelli di rachete? Quelli sfusi li mettevano sotto il tappeto per contarli ora?

ValdoValdese

Sab, 21/09/2019 - 09:36

Purtroppo Salvini ha ceduto a minacce personali e ha fatto ripiombare gli italiani nel flagello dell'invasione africana...

vince50

Sab, 21/09/2019 - 09:49

Proviamo ad immaginare cosa e come sarà fra qualche anno.

Adespota

Sab, 21/09/2019 - 10:09

Non insistete con queste notizie...ci sarà sempre un Furfaro o una Boldrina qualunque che diranno che non è vero nulla, e che i numeri non esistono, ma sono un'invenzione dell'uomo...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 21/09/2019 - 10:29

Basta attendere ancora qualche mese per avere dati più probanti (quelli del mininterno prima non era chiari - forse per la presenza del comunista padano - lo saranno quelli attuali? Vedremo ancorchè le capitanerie di porto sono obbligate a prendere nota, come le forze dell'ordine che individuano sbarchi isolati etc..) Di Maio ha intuito che questa situazione che va lentamente creandosi è un danno per il "nuovo" governo, però credo che la sua sia una voce isolata in un mare di "urla di loro compagni di viaggio" che, pur in minoranza, si comportano come se fossero maggioranza. Alla prossima.

bernardo47

Sab, 21/09/2019 - 10:31

Il pd deve capire che cambiare atteggiamento su immigrazione, come hanno fatto con il necessario rigore i socialisti finlandesi, è interesse di Italia e anche del pd. Il paese si sta ribellando,il pd lo deve capire.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 21/09/2019 - 11:15

Ma una Leggina che permetteva alle FF.AA. di far affondare quelle navi che entravano in acque territoriali senza l'autorizzazione delle autorità preposte non si poteva fare? Non serviva mandare un missile per farle affondare come la corazzata Roma bastavano quattro buchi a filo d'acqua, la bagnarola andava allo smantellamento e si trasformava in un santuario per i pesci con tutto il tempo per salvare i malcapitati a bordo mica continuare la manfrina dei salvataggi a go go. Ah già, certe cose se le possono permettere solo davanti alle solatie coste libiche.

martinsvensk

Sab, 21/09/2019 - 11:59

C'è qualcosa di così palesemente assurdo in questa vicenda drammatica dell'immigrazione che proprio non capisco come si fa non comprenderlo. Posto che sono quasi tutti se non la totalità migranti economici per accoglierli come vorrebbero tanti, troppi bisogna avere qualcosa da offrire che l'Italia palesemente non ha. Quindi che senso ha invocare l'accoglienza. Sarebbe come invitare a cena cento persone e non avere nulla da offrire loro da mangiare.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 21/09/2019 - 12:07

bernardo47 - 10:31 Credo che lei si illuda: il p.d.c. è troppo asservito al noto micro(bo)n francese e poi vuol mettere certa supiorità morale che pervade l'anima di sti "signori" della politica?