Il grande baratto: silenzio sui migranti in cambio dell'Ema

In arrivo un nuovo accordo con l'Ue per portare l'Agenzia del farmaco a Milano

Alla fine si tratterà di un semplice baratto. L'Italia ha delle esigenze, l'Unione europea pure, anche se di tutt'altro tipo. E così tutti potranno gustarsi il risultato sottilmente ottenuto.

Il premier Paolo Gentiloni, ieri a Milano per sostenere la candidatura della città a diventare la nuova sede dell'Ema (l'agenzia europea del farmaco), ha premuto sull'acceleratore, forte del consenso delle imprese e delle istituzioni locali. Dopo la Brexit, d'altronde, si sono aperte nuove porte per i membri della Ue, che aspirano a ospitare quelle istituzioni comunitarie che finora avevano sede nel Regno Unito. «Una grande occasione per noi e per l'Europa», ha detto Gentiloni presentando la candidatura ufficiale con un dossier che mette in luce i punti di forza di Milano rispetto alle altre 21 città europee concorrenti. Il premier ha invitato «tutto il sistema a lavorare a testa bassa» per portare a casa il risultato. «Ce la giochiamo per vincere. Non saremo decoubertiniani in questa partita, con tutto il rispetto per lo spirito olimpico». «Questa è una partita ha aggiunto Gentiloni - che l'Italia fa bene a giocarsi in questa fase in cui vediamo sintomi di ripresa a livello nazionale. E Milano è simbolo di questa capacità di risollevarsi».

La sede è già stata individuata: il grattacielo del Pirellone, che oggi ospita il Consiglio regionale lombardo. Al di là del prestigio e del fatto che a Milano potrebbero trasferirsi 900 funzionari europei con le loro famiglie (con tutto l'indotto e l'importazione di cervelli), entrambi obiettivi appetibili, ci sono altri dossier aperti che in questo momento rendono leggermente tesi i rapporti con Bruxelles.

Parliamo dell'emergenza immigrazione. Essì, questo fantasma aleggia ovunque, non solo nelle relazioni con l'Unione europea ma anche con gli Stati membri. L'invasione che arriva dal Mediterraneo è tutta sulle nostre spalle (complice anche la politica del governo in questi anni) e l'Europa, a parte belle parole come «solidarietà» e «vicinanza», non ha mai voluto farsi parte attiva nel problema. Ed ecco che, pur di non destabilizzare il già precario equilibrio dell'Unione, ha mostrato tolleranza nei confronti dell'Italia chiudendo un occhio sulla flessibilità, visto il peso economico dell'accoglienza che grava sui nostri bilanci. Magari nel futuro prossimo, se il nostro governo dovesse essere meno pressante su questo fronte, Bruxelles potrebbe anche concedere a Milano la sede dell'Ema. Un semplice baratto, appunto.

Se ciò non dovesse avverarsi, però, non meravigliamoci perché ormai è da un po' di tempo che dimostriamo di non avere grande peso in Europa, come dimostra l'emergenza migranti. A Bruxelles non ispiriamo tanta fiducia e lì sono ormai avvezzi a nostri giochetti, come quello di non mantenere gli impegni. Certo, l'Europa è diventata una matrigna, ma l'Italia continua a essere una figlia di matrigna.

Commenti
Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 25/07/2017 - 08:46

Essere del PD vuol dire in primis arraffare piu' soldi possibili.

m.nanni

Mar, 25/07/2017 - 08:52

il premier sta zitto sugli invasori clandestini(altro che migranti economici della minkia) ma stanno parlando i generali. forse non hanno idea di quanto stanno scassando il Paese. e se parlano i generali, l'allarme è massimo.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 25/07/2017 - 08:57

La trattativa non si fa con le mutande in mano

lavieenrose

Mar, 25/07/2017 - 08:57

sono stufo di vedere usare l'Europa come foglia di fico per le mancanze di noi italiani e non dimentichiamoci che l'Italia non è solo il suo governo, ma prevalentemente è il popolo italiano e per certi problemi sarebbe ora di smetterla di delegare un governo che non c'è e riprendersi in mano la situazione: sarebbe veramente semplice se lo si volesse veramente.

tosco1

Mar, 25/07/2017 - 09:02

Bene, bene, un'altro scambio sulla pelle dei cittadini. Ho l'impressione che l'anno 2018 sara' un'altro anno difficile, ma fondamentalmente divertente.I nodi arriveranno finalmente al pettine.

Marcello.508

Mar, 25/07/2017 - 09:25

mariosirio - E la vaselina, all'occorrenza.

Luigi Farinelli

Mar, 25/07/2017 - 09:26

Gentiloni si che rappresenta un Governo con le palle! Così si fa! Prima le vere priorità che ci danno prestigio confermando la forza del nostro Sistema Paese, dopo, un piano per l'utilizzo delle "risorse". Per il resto, gli Italiani pazienteranno ancora un poco ma i risultati già si vedono grazie all'Europa: disoccupazione in netto calo, soprattutto fra i giovani, le franc-macon Macron che ci sta togliendo le castagne dal fuoco in Libia e Niger, tasse quasi dimezzate, imprese a tutta forza! Avanti così! Più Europa! Più Grande Oriente! E più PD!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 25/07/2017 - 09:28

un altro carrozzone (stavolta europeo) in cui infilare gli amici e i trombati della politica di sinistra! :-) complimenti, ecco perché eravate tutti zitti!!! delinquenti!!!!

effecal

Mar, 25/07/2017 - 09:31

sonnolo gentiloni e frottolo matteino i nostri 2 pd da esportazione dove vanno prestigio assicurato

toni175

Mar, 25/07/2017 - 09:49

Al posto di EMA non conveniva un po di petrolio libico?

GGuerrieri

Mar, 25/07/2017 - 09:59

Mortimermouse non ha tutti i torti. Infatti quale sarebbe il vantaggio concreto di imbarcare centinaia di dipendenti europei strapagati e privilegiati (con i nostri soldi), mentre tutto attorno i comuni mortali fanno la fame? Oltre tutto dovendo lasciare il Pirellone e cercare una nuova sede regionale? E dico ciò considerata l'esperienza di queste realtà europee, tipo il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea sul Lago Maggiore, la cui presenza pluridecennale non ha certo impedito l'erosione dell'apparato industriale del territorio... E poi tra l'altro qualcuno non intendeva mettere in discussione l'Europa e l'Euro?

wintek3

Mar, 25/07/2017 - 10:01

caspita, "stiamo importando cervelli!!", non è dato sapere con quale quoziente intellettivo, ma l'importante è che li importiamo.

lavieenrose

Mar, 25/07/2017 - 10:10

l' EMA è un gran carrozzone come l'agenzia agroalimentare a Parma che non porterà alcun vantaggio all'Italia e a Milano se non ai vari tromboni di sinistra che ci si piazzeranno in pompa magna (vedi i vari veronesi figlio, soci dell'ieo, remuzzi, humanitas e soci della sanità tanto cari al corsera dove ci rifilano articoli a raffica). La sanità è un business anche per la lega e allora vai d'accordo e amore, altro ce il bene dell'Italia e di Milano.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 25/07/2017 - 10:30

Ho letto e riletto l'articolo ma non vedo uno straccio di evidenza del supposto scambio EMA-migranti, solo illazioni supportate dal nulla.

Giova55

Mar, 25/07/2017 - 10:41

Mortimermouse. Condivido al 100% . Altro che 900 funzionari comedice l'articolo! Cadreghe a non finire per gli amici.

i-taglianibravagente

Mar, 25/07/2017 - 10:45

Ooooh....che affarone...portarsi a casa (se sara' cosi), la cosiddetta "agenzia europea del farmaco", in cambio della trasformazione definitiva dell'italia nel campo ROM piu' grande di quello che gia' e'...Ringraziamo i traditori dell'italia che ci governano...GRAZIE!

lavieenrose

Mar, 25/07/2017 - 11:19

ElPresidente ma secondo lei lo scrivono pure? Ormai quando si aprova qualchee cosa per l'Italia da una oarte la si stronca pesantemente da un'altra. Faccia lei la somma algebrica a favofe di chi è.

mimmo1960

Mar, 25/07/2017 - 11:31

Sandro PERTINI -Oggi la nuova resistenza in che cosa consiste. Ecco l'appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia. E cioè, oggi ci vuole due qualità a mio avviso cari amici: l'onestà e il coraggio. L'onestà... l'onestà... l'onestà. [... ] E quindi l'appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto: la politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c'è qualche scandalo. Se c'è qualcuno che da' scandalo; se c'è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato! (audio su youtube del discorso del 31 dicembre 1983)“

Ritratto di michageo

michageo

Mar, 25/07/2017 - 11:38

cito: "Il grande baratto: silenzio sui migranti in cambio dell'Ema"....da riempire con tanti "fedelissimi" compagni nostrani...

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 25/07/2017 - 11:52

i LADRI continuano a mettere mano sugli importi delle pensioni .

dakia

Mar, 25/07/2017 - 12:06

Già, trasferimento di 900 famiglie! ecco che ci porta raccomandando il silenzio quest'altra zucca vuota, il paese è in ripresa ma dove se le pensioni durano una quindicina e gli italiani vanno a comprare le porcherie che hanno spolverato gli zingari? l'unica cosa che sanno fare è compromettersi in bagattelle, chi ci lavorerà in detto spauracchio se già porta con sé 900 dirigenti? ma questi il cervello lo hanno portato all'ammasso? Ah sì forse ha pensato che gli italiani possono fare i portaborse o le pulizie giornaliere!

giovanni951

Mar, 25/07/2017 - 12:16

questi del pd sono veramente fuori di testa e traditori, si vendono per qualche piatto di lenticchie. Un vero schifo.

antonio54

Mar, 25/07/2017 - 12:26

Dovete sparire, avete rovinato il nostro paese... altro che EMA.

leopard73

Mar, 25/07/2017 - 12:49

DIMETTETEVI INCAPACI BUONI A NULLA.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 25/07/2017 - 13:35

Storia fortunata la nostra: la «Repubblica Italiana, fondata sul lavoro» è nata col vantaggio di avere, nella parte del mondo non ancora illuminata dal «bel sol dell’avvenire», il più grosso partito comunista. Non ci tragga in inganno il vorticoso cambio di nomi e di sigle: sono sempre uguali. Hanno occhi per vedere, orecchi per intendere e mani per arraffare. Hanno capito al volo che i clandestini, magari non saranno risorse, ma «preziosi» lo sono di sicuro. Grazie a loro stanno realizzando in Italia ciò che nemmeno a Stalin è riuscito: la «dittatura del proletariato», gestita naturalmente dalla nomenklatura (tutt,altro che proletaria) del Partito. (…post 2).

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 25/07/2017 - 13:36

(Post 2) Preziosissimi anche, i clandestini, come mezzo di baratto; più del sale dell’antichità e più dell’oro. In cambio dei preziosi clandestini, il Partito ha rifilato ai fessacchiotti francesi la Libia col suo petrolio e il suo gas. Ora dobbiamo parlare addirittura di capolavoro: il Partito, a corto ormai di poltrone per la nomenklatura e di strapuntini per gli utili idioti, in «silenzio» assicura a se un altro carrozzine, l’EMA, alle coop il merito ( remunerato) dell’«accoglienza» e agli italiani una ulteriore marea di preziosi «proletari». Riflettete, gente, riflettete! E mi raccomando: se mai ci faranno votare, non andate alle urne, tanto… «sono tutti uguali!».

Una-mattina-mi-...

Mar, 25/07/2017 - 13:48

IL GOVERNO TRADISCE GLI ITALIANI, NON LI RAPPRESENTA IN NESSUN MODO. VIA GLI ABUSIVI!

Duka

Mar, 25/07/2017 - 14:03

A questa gentaglia non importa nulla dell'Italia e degli italiani . Non hanno altro scopo se non rimanere incollati il più a lungo possibile. Il Gentiloni ex /68 di area stalinista fa il politicante di mestiere , fuori da li può solo fare l'operatore biologico, cioè lo spazza ces...

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 25/07/2017 - 14:14

I tre piccoli gentiloni che trattano col lupo perché aspetti ancora qualche anno a spazzare via la nazione di paglia.

antonmessina

Mar, 25/07/2017 - 14:43

governo criminale

mifra77

Mar, 25/07/2017 - 15:05

Novecento funzionari con relative mazzette.... ed ai poveracci, cinque migranti clandestini a testa da mantenere.

mifra77

Mar, 25/07/2017 - 15:18

Se pensiamo che il Regno Unito, nonostante l'EMA, ha sentito la necessità di staccarsi dall'Europa, c'è da sperare che con i rossi furfanti a casa, anche per l'Italia venga il giorno che si avveri lo stesso prodigio inglese!

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 25/07/2017 - 15:31

Fate entrare ancora gente e vedrete che fra pochi mesi cos succederà in Italia ....altro che Ema....si vedranno fuochi d'artificio!