Grillo: "Entro una settimana blog via dalla Casaleggio Associati"

Beppe Grillo anticipa i tempi di quanto aveva già reso noto nel suo discorso di fine anno: il blog che porta il suo nome non sarà più la finestra sul mondo del M5S. Più notizie su Grillo, meno politica e meno 5 Stelle

Per certi versi è una svolta epocale, anche se era già stata annunciata. Il blog di Beppe Grillo si separa dalla Casaleggio Associati. E il comico genovese accelera i tempi: entro una settimana ad occuparsi del suo blog non sarà più l'agenzia dove quel progetto nacque, da un'idea di Gianroberto Casaleggio di 13 anni fa. Le strade si dividono: Grillo, come annunciato nel discorso di fine anno, sul suo blog darà spazio ai temi che gli stanno più a cuore. La Casaleggio associati, invece, continuerà a occuparsi del blog delle Stelle, sito che una volta per tutte prenderà il testimone dal blog del comico genovese. Ci sono anche voci su alcuni possibili cambiamenti in seno alla Casaleggio associati e all'associazione Rousseau. Ma per ora l'unica certezza è la metamorfosi del blog di Grillo, che proprio la settimana prossima - in giorni che segneranno un vero e proprio spartiacque per il mondo grillino - compie gli anni: il 16 gennaio (data papabile per il lancio del nuovo blog) saranno trascorsi ben 13 anni da quando Grillo postò il suo primo pezzo intitolato "Il muro del pianto". Recitava: "questo è un post 'aperto' per argomenti che non riguardano le città della tournèe".

Da quel post Grillo ha costruito anche alcuni passaggi dei suoi ultimi spettacoli, romanzando il momento in cui pubblicò quelle poche righe stringate affacciandosi al mondo del web. Ma un post dopo l'altro, nel giro di poche stagioni, Grillo conquistò un posto di rilievo nella classifica dei blog più letti al mondo, e da lì a poco, a partire dal "Vaffa-day", nacque un movimento politico, arrivando fino in parlamento e alla guida di alcune città, tra cui la Capitale.

Grillo non sparisce dall'orizzonte pentastellato: resta garante del Movimento e padre nobile, ma fa un passo di lato, preferendo (forse) tornare a fare spettacolo a tempo pieno. Il comico tornerà in scena a Roma il weekend prima del voto (23 e 24 febbraio), segno che anche la campagna elettorale probabilmente non lo vedrà tra i protagonisti. Ma non è detta l'ultima parola. Intanto ieri a Genova non c'è stato alcun incontro con il candidato premier del M5S Luigi Di Maio, presente nel capoluogo ligure per una serie di appuntamenti elettorali.

Commenti

agosvac

Gio, 11/01/2018 - 14:53

Ma guarda un po'!!! D'ora in poi avremo i grillini senza un grillo. Se ne vedranno delle belle!

27Adriano

Gio, 11/01/2018 - 16:23

Scusate, ma chi è il tipo della foto? Sembra parecchio satanico. E' forse Belzebù?

perriv49

Gio, 11/01/2018 - 17:33

ma vai a lavorare.tu dovresti fare il facchino in porto,taccagnaccio morto di fame e delinquente.

ziobeppe1951

Gio, 11/01/2018 - 17:39

Se VOLESSIMO FARE un paragone tra lo scemo e la capra avellinese..non so chi è il PIÙ MEGLIO

Reip

Gio, 11/01/2018 - 18:13

Ma per quanto tempo ancora gli italiani devono subire la presenza di quest’idiota di un comico fallito? Non se ne può più! Una volta per lo meno due risate te le facevi, oggi manco quelle!

Anonimo (non verificato)