Guerra in Libia, Crosetto rivela: ​"Napolitano mi cacciò dalla stanza"

L'ex sottosegretario alla Difesa, Guido Crosetto, svela quei momenti al teatro dell'Opera quando si discusse dell'intervento italiano nella guerra in Libia

Un nuovo retroscena emerge da quella riunione del 17 marzo 2011 al teatro dell'Opera di Roma. Due giorni dopo l'Italia avrebbe partecipato alla missione Onu in sostegno dell'intervento militare di Francia e Gran Bretagna. In una stanza riservata del teatro dove era in programma il Nabucco diretto da Riccardo Muti, si riunirono Silvio Berlusconi (allora premier), Giorgio Napolitano (Presidente della Repubblica), Gianni Letta, Renato Schifani, il ministro della Difesa Ignazio La Russa (con Franco Frattini in collegamento). A raccontare nuovi elementi è Guido Crosetto, allora sottosegretario alla Difesa e presente in quel momento. "Mi buttarono fuori dalla stanza quando dissi che la guerra in Libia era una pazzia totale - ha detto Crosetto a Torino in un incontro pubblico - ne avremmo pagato le conseguenze. In quel momento chi ricopriva la più alta carica istituzionale in quella stanza mi fece accompagnare fuori, ma non dico il nome".

Quel nome, come confermato al Fatto Quotidiano, è Giorgio Napolitano. L'uomo che - come emerso dai racconti di Berlusconi - voleva più di tutti l'intervento dell'Italia in Libia. "Ho detto, come iperbole, che ci mancava solo che facesse chiamare i carabinieri - continua l'ex sottosegretario - Era il marzo 2011 ed era una riunione d'emergenza convocata al teatro dell' Opera di Roma mentre l' Onu votava la risoluzione sulla Libia. Io ero sottosegretario alla Difesa e ho detto vivacemente che ero contrario all' intervento e poi ho ricordato anche le perplessità dello Stato maggiore: gli unici contrari alla partecipazione italiana all' intervento eravamo io e Silvio Berlusconi. A quel punto Giorgio Napolitano mi ha detto di andarmene perché non avevo titolo a stare lì. Insomma, mi ha buttato fuori". Perplessità, peraltro, erano emerse anche dallo Stato Maggiore Italiano. Perplessità che Crosetto ricostruisc come relative "al dopoguerra". Anche i vertici delle forze armate nostrane avevano già immaginato "il Paese spaccato e in mano alle tribù, la destabilizzazione dell' area anche dal punto di vista dei fenomeni migratori". E così è stato.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 10/02/2018 - 22:40

Il mortifero comunismo è peggiore del fascismo. Dunque l'anticomunismo e più doveroso e meritevole d'onore dell'antifascismo.

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

federik

Sab, 10/02/2018 - 22:45

...ma questa mummia putrida non muore mai????

leopard73

Sab, 10/02/2018 - 22:50

IL DITTATORE KOMUNISTA MA QUANDO CREPI BASTARDO.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 10/02/2018 - 23:14

---più insistete con sta storia --più il papy ci fa la figura del gasteropode--- privo di spina dorsale---e voi vorreste rivotare un mollusco?---mah

VittorioMar

Sab, 10/02/2018 - 23:23

...SCIABOLETTA II°

oracolodidelfo

Sab, 10/02/2018 - 23:46

Elkid 23,14 - sul web può trovare le dichiarazioni, mai smentite dagli accusati, di Timothy Geitner, Segretario al Tesoro Gov.Obama, circa le pressioni fatte agli USA da "tanti personaggi" della politica italiana e non, affinchè il "gasteropode" fosse silurato. Il "gasteropode" munito di spina dorsale, ha sbagliato a mettersi di traverso ad interessi consolidati di loschi figuri italiani e non. Avesse proposto di spartire la torta, il "gasteropode munito di spina dorsale" sarebbe ancora al Governo. Dopo di lui sono andati al Governo dei leoni con la dentiera, gli artigli spuntati, la spina dorsale di gomma l'osteoporosi e l'artrosi in tutte le articolazioni.......

demoral

Sab, 10/02/2018 - 23:56

elpirl, non invidio chi gli sta vicino.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 11/02/2018 - 00:47

---oracolo di non so cosa---te la ricordi la votazione della camera per la missione in libia?--praticamente bipartisan---chi dimostrò di avere gli attributi in quell'occasione?---bossi che non voleva la guerra e di questo gliene va dato atto- e di pietro- che in quella infuocata votazione chiamò berlusconi coniglio e frattini giullare-la russa sbavava e si vedeva già con la divisa addosso--se il centro destra avesse detto guerra niet --non si sarebbe andati da nessuna parte --costituzione alla mano--ed il napolitano poteva zompare quanto voleva--questa è la storia oracolo--pure craxi ed andreotti subirono pressioni e non sai a che livello nei fatti di sigonella eppure risposero vaffan--golo agli yankees---swag

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Dom, 11/02/2018 - 01:00

l'altro invece fa la figura del guerrafondaio lacchè di sarkozy.

Tuthankamon

Dom, 11/02/2018 - 01:40

L'appoggio alla guerra in Libia, nel modo in cui è avvenuto, è stato un gravissimo errore. Il fatto che la sinistra fosse favorevole e i "pacifisti" siano rimasti rintanati può solo significare che dovevano qualcosa a poteri internazionali! Per il prima o dopoguerra chissà! Berlusconi è stato messo in minoranza prima di tutto per interessi trasversali dei suoi, poi per il disinteresse della nostra opinione pubblica.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 11/02/2018 - 02:13

.. e dopo qualche anno due bravi figli (Renzi ed Alfano), invece di porre rimedio a questa situazione esplosiva, invece di cercare di frenare gli sbarchi in cui ancor oggi stanno "mangiando" Is, Al Qaeda e parte dei vari governi libici, hanno aperto lo stargate previo accordi fatti con l'Ue per far arrivare in Italia migranti addirittura raccattati nel Mediterraneo IN CAMBIO di flessibilità, cioè più debito in finanziaria. Fatto confermato da Minniti e dalla Bonino. Come dire dalla padella nella brace. Alla faccia delle cessioni di parti della nostra sovranità vietata dalla costituzione.

Popi46

Dom, 11/02/2018 - 07:05

Un grande Presidente,artefice principale dell'attuale sfascio italiano,non c'è che dire....

Happy1937

Dom, 11/02/2018 - 07:55

L'erba maligna resta cent'anni per la casa. Guardate quanto tempo avrà ancora per combinar danni questo grillo parlante, esaltatore del fraterno intervento sovietico in Ungheria.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 11/02/2018 - 08:38

@demoral23.56: e neppure mi fiderei di loro. Ossequi.

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Dom, 11/02/2018 - 08:51

Dio potrà anche assolverlo per i peccati,tantissimi,commessi, io NO:

pisopepe

Dom, 11/02/2018 - 08:51

MACOSA VI ASPETTATE DA UN AMICO DI STALIN CHE GIUSTIFICO L'INTERVENTO DEI CARRI ARMATI SOVIETICI IN UNGHERIA MA ICOMUNISTI NON LI AVETE VOTATI VOI ITALIANI

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Dom, 11/02/2018 - 08:57

@elkid: insignificante, senza argomenti, imbarazzato il commento 23:14. Ragionato e condivisibile quello delle 00:47. Tra i due, c'è stata una bella canna?

Ritratto di rodolfo47

rodolfo47

Dom, 11/02/2018 - 09:32

Non finiremo mai di ringraziare RE Giorgio di aver ridotto l’Italia in queste disgraziate condizioni GRAZIE SUA MAESTÀ

@ollel63

Dom, 11/02/2018 - 09:36

il peggior comunista della storia inumana di questa italia di sinistrati

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 11/02/2018 - 10:16

quando l' emerito pensava che il marxismo leninismo di Stalin era cosa giusta equa e salutare e che i morti nei gulag erano un giusto tributo alla libertà ed alla uguaglianza del popolo russo e quindi anche italiano o francese che fosse, nessuno si peritava di dirgli che questi eccessi di morte e di triste miseria contrastavano e contrastano con certe vergognose pensioni o impensabili bonus, ma basta commenti!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 11/02/2018 - 10:31

Il Fascismo é morto con Mussolini. Nel dopo guerra il MSI, con Almirante, era aperto alla democrazia, mentre invece il PCI seguiva ancora le orme del comunismo russo di Stalin, da cui era sovvenzionato. La destra attuale è democratica e abbraccia l'ideologia liberale, mentre il PD è ancora legato a concezioni estremistiche, come è dimostrato da una serie continua di manifestazioni violente che "qui" è impossibile enumerare. A Macerata hanno manifestato contro un "neofascista", un folle destinato al manicomio, ma che comunque non ha nulla vedere con la destra democratica, tale ieri, oggi e domani in Parlamento. Renzi, poi, si è esibito in un puerile "spettacolo" che dimostra solo che é arrivato alla frutta. Il parere definitivo sta alle urne. Viva l'Italia.

cameo44

Dom, 11/02/2018 - 11:18

Non serve la testimonianza di Crosetto che Napolitano sia un pessimo elemento è notorio è rimasto quel soggeto che paludiva all'invasione da parte della ex U.R.S si dovrebbe processare e condannare per il suo operato pur di far fuori Berlusconi ha svenduto il paese alla Merkel e ci ha imposto il Governo Monti che è stato una sciagura per il paese non contento ci ha imposto altri Governi mai votati impe dendo ai cittadini un loro diritto quello di votare e scegliere da chi essere governati

poli

Dom, 11/02/2018 - 11:28

un pezzo di m&&da,ormai per risolvere la situazione ci vuole veramente una rivoluzione,altrimenti non ne usciamo.

tonipier

Dom, 11/02/2018 - 12:37

"IL PATRIMONIO CULTURALE DEI RIFONDATORI COMUNISTI" una delle caratteristiche più infauste degli estremisti protetti di sinistra, confluiti nelle file Comunista, si evidenzia nella sciocca presunzione di essere dotati o provveduti di un cospicuo grado di cultura che addirittura consentirebbe loro di collocarsi all'avanguardia del sapere, Infatti.

oracolodidelfo

Dom, 11/02/2018 - 13:38

elkid 0,47 - risponda, se ne è capace, analiticamente e dettagliatamente sulle dichiarazioni di Timothy Geitner, che spiegano tutto il resto. E non meni il can per l'aia. Cobani

bruco52

Dom, 11/02/2018 - 14:08

Non ha avuto le palle di restare, di dire al quel gran pezzo di comunista mai pentito che stava sbagliando, o di non denunciarlo in parlamento e all'opinione pubblica. Sono convinto che quello che dice è vero, ma non vale più dopo tanti anni; il danno è fatto e non ci si può più fare niente, se non cacciando le zecche rosse nelle loro fetide tane con un vero voto democratico...