Guerra tra Ong: indagata anche Save the children

I tedeschi della Jugend Rettet accusano i colleghi. Ma la loro nave Iuventa resta sequestrata

E adesso l'inchiesta della procura di Trapani coinvolge Save the children, la seconda Ong a finire sotto la lente degli investigatori per i disinvolti, se non peggio, recuperi di migranti al largo della Libia. Sotto indagine per l'ipotesi di reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina è finito Marco Amato, il comandante di nave Vos Hestia utilizzata dall'organizzazione umanitaria per la operazioni nel Mediterraneo. «Ribadiamo con forza che Save the Children ha sempre agito nel rispetto della legge durante la missione di ricerca e salvataggio e confermiamo, ancora una volta, che l'Organizzazione non è indagata», ci tiene a precisare l'Ong. Una sottile foglia di fico tenendo conto che a bordo di Vos Hestia c'era una squadra di Save the children ed un capo team, che rispondeva al quartier generale a Roma e coordinava le operazioni di recupero dei migranti proprio con il comandante indagato.

Un filmato mandato in onda giovedì sera da Matrix, su Canale 5, mostra chiaramente l'andazzo al largo della Libia fino ad un paio di mesi fa. Le immagini girate in giugno da bordo di uno dei gommoni di salvataggio di nave Vos Hestia riprendono in primo piano un grande barcone azzurro stracolmo di migranti. Il mare è piatto, nessun pericolo. Accanto al barcone si notano perfettamente un paio di natanti più piccoli con a bordo gli scafisti che hanno accompagnato i migranti fin davanti alla nave di Save the children. I figuri attendono di recuperare il barcone o il motore. L'aspetto più incredibile è che uno di questi sale a bordo del barcone e con un tubo di gomma ordina ai migranti cosa fare menando frustate. Il tutto avviene sotto gli occhi della squadra di recupero di Save the children sul gommone a pochi metri di distanza. Nessuno sembra porsi il problema di fare da taxi del mare dei trafficanti libici.

Il comandante Amato è stato indagato grazie alle testimonianze di due addetti alla sicurezza ingaggiati dalla Ong e da un agente sotto copertura a bordo della nave. In realtà a chiamare in causa Save the children è stata anche la difesa della prima Ong coinvolta nell'inchiesta, la tedesca Jugend Rettet, per il sequestro di Iuventa la loro nave. L'avvocato Leonardo Marino ha fatto una ricostruzione «parallela», che secondo il legale smonta «le false accuse» dell'inchiesta di Trapani. E chiama in causa altre Ong: «A coordinare le operazioni di soccorso non eravamo noi con la Iuventa bensì la Vos Hestia, sotto il costante e diretto controllo della Guardia costiera» e nella zona operava, a poca distanza, la nave Seefuchs di Sea Eye, un'altra Ong oltranzista tedesca.

L'accusa descrive un episodio del 18 giugno con tanto di documentazione fotografica che mostra un gommone degli umanitari riportare verso la Libia un barcone poi riusato dai trafficanti per caricare altri migranti. Secondo la difesa di Jugend Rettet «i gommoni nelle fotografie non sono della Iuventa, ma di Vos Hestia», la nave di Save the children.

Ieri il tribunale del riesame di Trapani ha respinto l'istanza di dissequestro di nave Iuventa presentata il 19 settembre. Non solo l'inchiesta sta coinvolgendo altre Ong, ma le stesse organizzazioni umanitarie per difendersi chiamano in causa la Guardia costiera italiana, che segnalava i barconi dei migranti. La forza navale sotto il controllo del ministro Graziano Delrio ha svolto un ruolo a dir poco ambiguo. L'avvocato Marino, legale della Ong tedesca Jugend Rettet, è ancora più netto: «O si indagano tutti, Guardia costiera compresa, oppure nessuno».

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 23/09/2017 - 09:06

Non è che qualche nave facesse diversamente dalle altre. Anche lo scopo era identico. Altrimenti si sarebbero già accusate a vicenda. Conoscendoli...

01Claude45

Sab, 23/09/2017 - 09:06

Se deve essere indagata la Guardia Costiera Italiana necessita indagare anche chi "dava disposizioni": Graziano Delrio.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Sab, 23/09/2017 - 09:12

Beh, quando la polpa è ridotta al minimo, i cani randagi si prendono a morsi per l'ultimo osso...

cecco61

Sab, 23/09/2017 - 09:14

La morale è sempre quella: governo di sinistra e ONG insieme a rubare quattrini dalle tasche degli italiani i quali, in molti, da bravi beoti, continuano a votare i primi e a fare donazioni alle seconde, per garantirgli potere e liquidità per continuare a rubare.

umberto nordio

Sab, 23/09/2017 - 09:24

Adesso si chiamerà " save the money"!

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 23/09/2017 - 09:27

E con questo, chi sosteneva che le procure siciliane si muovevano senza prove mi pare servito. Sekhmet.

sergio_mig

Sab, 23/09/2017 - 09:33

Non è da escludere che nei traffici dei clandestini recuperati dalle ong altre il "coordinamento con la guardia costiera ci sia la complicità del governo Renzi è Gentiloni fino a quando le procure siciliane non hanno scoperto gli illeciti. Come già ribadito da alcuni governi europei è l'Italia che ha detto di portarli tutti in Italia, perché?

Demy

Sab, 23/09/2017 - 09:37

Il governo, tramite la Guardia Costiera, è complice del reato di immigrazione clandestina. Cosa dicono i giudici adesso, indagare anche il ministro per complicità diretta o non vedere il reato commesso?

giagir36

Sab, 23/09/2017 - 09:41

E Delrio non é ancora indagato?

killkoms

Sab, 23/09/2017 - 09:42

volano stracci tra solidali..!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 23/09/2017 - 09:43

Save the children oppure save the money?? Forse in futuro conosceremo l'ardua sentenza..

carpa1

Sab, 23/09/2017 - 09:52

Tutto destinato ad essere insabbiato. Ricordate che siamo sotto elezioni e, se prima non c'era interesse a che venissero a galla tutti i traffici illeciti della sinistra, ora l'interesse sarà quello di sputtanare tutti coloro che tentano di far luce su episodi che ormai sono sotto gli occhi di tutti.

honhil

Sab, 23/09/2017 - 10:01

Un ministro che attraverso le strutture del suo dicastero favorisce l’immigrazione clandestina è da corte marziale. Tuttavia, dove sta la novità? A partecipare a quest’invasione chiamata accoglienza era (ed in parte ancora è) il governo. Con il benestare del Quirinale e l’incoraggiamento e la benedizione del Vaticano.

mstntn

Sab, 23/09/2017 - 10:05

Il solito casino all'italiana. Perché si è permesso fin dall'inizio di agire così a tutti? Non è colpa dell'ideologia Boldrini/Grasso e di tutta la sinistra? E come finirà? a tarallucci e vino, nessuno è colpevole ma mezzo milione di persone dovrà essere mantenuto mentre altri 2 - 3 milioni fanno i delinquenti. E Boldrini continua..........

Trinky

Sab, 23/09/2017 - 10:43

E continuano a propinarci gli spot di save the children in TV: tutte balle, i bambini sono una scusa, a loro arriverà sì e no il 10% di quello che la gente manda......

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 23/09/2017 - 10:52

Lo scafista supremo? Elementare, Watson! Il nostro governo democratico ed antifascista.

cgf

Sab, 23/09/2017 - 10:55

"portate in salvo" chi "scappa da guerre e persecuzioni" e farsi vedere di sbarcarli in Italia, comporta molte donazioni. Per avere la certezza di "salvarne molti", si davano appuntamento è per questo che quando è stato imposto personale di polizia italiano a bordo, una ad una si sono sfilate tutte le ong. Possibile che a tutte contemporaneamente abbia smesso di funzionare 'la fortuna' di trovare i migranti in mare? Pochi migranti, poche donazioni, stavano lavorando in perdita.

steluc

Sab, 23/09/2017 - 11:02

L'impressione è che questa inchiesta vada avanti piano , quasi indietro . Semmai dovesse arrivare , con calma , a qualche livello intoccabile , ci penserà la procura di Roma ad avocare il tutto . Il meccanismo è ben oliato , vedi Consip oppure banche rosse , finirà tutto sotto Tir di sabbia. Anche e soprattutto se dovesse vincere il cdx.

FRATERRA

Sab, 23/09/2017 - 11:05

.....o si indagano tutti o nessuno......secondo voi ????

Ritratto di Omar El Mukhtar

Anonimo (non verificato)

flip

Sab, 23/09/2017 - 11:56

partiamo dal presupposto che le "ONG" possono essere tutte organizzazioni a delinquere, poi vediamo.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Sab, 23/09/2017 - 12:03

Dopo quanto a rivelato la Bonino (un`altra!!)mi pare che il NO.Uno dei scafisti sia RENZI!?

Anonimo (non verificato)

Celcap

Sab, 23/09/2017 - 13:24

Le ong non sono da denunciare sono da mettere in galera perché con i finti buonismi (vedi save the children, Medici senza frontiere, ecc.) fanno intrallazzi controlegge incredibili e che niente hanno a che gate con l'umanitá E la Boldrini come sta??