"I calciatori indossino fiocco giallo per i marò"

La proposta di Elio Vito (Forza Italia) per la prima giornata di campionato. E il caso dei due marò arriva in Australia

Il giorno dopo i sorteggi del calendario della Serie A il presidente della Commissione Difesa della Camera dei deputati, Elio Vito (Forza Italia) rende nota una lettera inviata nei giorni scorsi al presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, con cui ha chiesto che alla prima giornata di campionato i calciatori di tutte le squadre indossino un fiocco giallo, in segno di solidarietà con Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò che da quasi novecento giorni sono trattenuti in India. "Sono convinto - afferma il presidente Vito - che questa iniziativa di solidarietà nei confronti dei due militari possa anche contribuire a migliorare l’immagine del nostro calcio".

Nella lettera, Vito spiega: "Non ho dubbi che la Lega Calcio Serie A condivida lo spirito di questa proposta, che può contribuire a promuovere sia i valori di attaccamento alla Patria ed alle Forze Armate che quelli sociali, popolari ed umani che appartengono allo sport ed al calcio".

Il caso dei marò arriva in Australia

La radio di Stato australiana, Sbs Network, ha intervistato il Capitano di fregata Antonio Colombo, rappresentante del Cocer della Marina Militare: "La cosa che non mi piace - spiega l’ufficiale - è che non ho ancora sentito una volta Renzi, la Mogherini, non parlano di questi ragazzi. Ma perché non parlano? Li ignorano. Vogliono fare in modo che la cosa cada nel dimenticatoio? Io non lo capisco, e non lo dico da militare ma da italiano". "Sono pronto - prosegue - a festeggiare i 1.000 giorni di permanenza in India dei ragazzi che avverrà il 12 di novembre", dice Colombo lasciandosi andare ad una provocazione. "Cercheremo di attirare l’opinione pubblica con qualche forma di iniziativa, non so quale, dovremo studiarla, dovremo pensarci. Che sia un’iniziativa che faccia riflettere che 1.000 giorni lontani dagli affetti, lontani dal Paese, lontani dalla divisa, lontani dallo svolgere quotidianamente un lavoro veramente importante e impegnativo sono pesanti, sono lunghi".

Commenti
Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mar, 29/07/2014 - 12:47

E' un caso che fa vergognare di avere dei governanti di questa forza.

dondomenico

Mar, 29/07/2014 - 13:21

non sono solo i governanti che devono vergognarsi, si devono vergognare anche i vertici della Marina Militare, ammiragli attaccati al loro stipendio senza avere "le palle" per sollecitare una soluzione al caso. Sono troppo impegnati a contare i soldi che gli arrivano ogni fine mese....tutte medicine!!!!!

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mar, 29/07/2014 - 13:30

dondomenico, hai ragione. Se ci fossero dei militari che rompessero tutti i giorni i santissimi a chi di dovere non avremmo questa situazione! Cordialità.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 29/07/2014 - 13:38

Iran, armiamoci e partite ! questo è il sunto delle eiaculazioni filosofiche dei vari Ahi, ahi tollah ! Se sono tanto desiderosi di scardinare Israele perchè non li affrontano a viso aperto ? La risposta potrebbe essere che un nuovo David (Israele) sferrerebbe un colpo mortale a Goliath (Iran) e tutte le preghiere, invettive, fatwa dei caporioni sciti verrebbero chiaramente sconfessate. Perché invece non operano per mitigare ambedue le parti, tanto le guerre non hanno mai risolto niente, hanno solo creato morte e distruzione. Se vogliono sostenere i Palestinesi, perché invece di bombe, razzi, armi non inviano alimentari, medicine, personale civile atto a sostenere una vita pacifica e decorosa dei loro bene amati ?

Dragonfly1962

Mar, 29/07/2014 - 13:39

.....a parti invertite ci avrebbero già attaccati militarmente per riportarseli a casa!!!!!!!!!!!

teoalfieri

Mar, 29/07/2014 - 13:44

quante balle! Prima ai mondiali oggi alla prima di campionato! Questi hanno sbagliato e quindi paghino! Cerchiamo di riportare a casa i missionari e coloro che sono stati rapiti... !!!

Klotz1960

Mar, 29/07/2014 - 13:48

La situazione riflette il peso internazionale del nostro Paese, andato letteralmente a picco nel corso degli ultimi 10 anni.

scric

Mar, 29/07/2014 - 13:49

noi facciamo entrare nel ns. ops) vs. paese (eè tanto che non mi riconosco italiano) chiunque e i due marò li abbiamo abbandonati. BASTA chiudiamo le frontiere come ha fatto la Francia, oppure qui arriverà il giorno in cui si solleverà una guerriglia, io non nè posso di comunitari e non che circolano nel paese. PILITICI SIETE LA VERGOGNA DELL'INTERO PIANETA. Vai M. Salvini sei uno di noi.

giottin

Mar, 29/07/2014 - 14:28

Invece la mia modesta propsta è molto più semplice: NON GIOCARE!!!!

Duka

Mar, 29/07/2014 - 14:30

Questi due poveri disgraziati sono il simbolo tangibile e miserevole del fallimento di uno stato.

guerrinofe

Mar, 29/07/2014 - 14:49

Con queste sciocchezze non si arrivera mai a niente! Ci vogliono le manière forti,bene allora NON SI GIOCHI a calcio e dimissioni chi ha avuto la responsabilita di questo caso!!

angelomaria

Mar, 29/07/2014 - 14:55

qualcuno con coscenza!!

vince50

Mar, 29/07/2014 - 15:03

Ma quale fiocco giallo,ma smettiamola di renderci ridicoli.Stiamo chiedendo in ginocchio e facciamo pietà,non ci considera più nessuno perchè non abbiamo meriti.

claudio63

Mar, 29/07/2014 - 15:11

teoalfieri, hai deciso tu che hanno sbagliato? ti ricordo che il processo NON E' ANCORA STATO NEMMENO IMPOSTATO. Fino a prova contraria sono quindi innocenti. Ti ricordo inoltre che il fatto e' avvenuto su una nave Italiana, quindi su territorio Italiano e pure in acque internazionali ( per stessa ammissione degli inquirenti indiani). lo stato Italiano ha il DOVERE di processare i propri militari che eventualmente sono in fallo. questa situazione e' semplicemnete ridicola e porta solo spregio e umiliazione a tutto il paese. a proposito, le ricordo infine che siamo NOI a pagare con le nostre tasse la permanenza in ambasciata di questi due militari. Senza citare le spese legali sostenute ( 5 milioni di euro) e quelle di risarcimento ai familiari delle vittime ( prima ancora che venissero discussi i fatti tra le parti)

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 29/07/2014 - 15:14

Tutti i calciatori Italiani dovrebbero RIFIUTARSI di giocare, altro che indossare il ridicolo fiocchetto giallo che lascerebbe prefigurare soltanto l'ennesima presa per i fondelli di due valorosi soldati Italiani abbandonati da carogne quali Napolitano, Monti Letta e buon ultimo il bischero Renzi.

Roberto.C.

Mar, 29/07/2014 - 15:15

Il "fiocco" lo metterei al collo dei vari politici che hanno lasciato i due marò nelle mani della "giustizia" indiana. In primis il "Capo Supremo delle Forze Armate" e in secundis tutta quella feccia di incapaci e codardi che ci ha rifilato nel suo golpe fraudolento. Vergogna!

Rossana Rossi

Mar, 29/07/2014 - 15:38

Non basta indossare un fiocco.......questa è una delle pagine più vergognose della nostra non-politica, altro che perder tempo nelle scaramucce per il senato che non fregano niente a nessuno, politici di m...a fate qualcosa per questi due servitori di un'indegna patria..........

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 29/07/2014 - 16:18

NON; CÉ NESSUN PAESE AL MONDO CHE É INVULNERABILE; SIANO QUESTI GLI USA OPPURE LA RUSSIA!; COME NON É INVULNERABILE NEPPURE L;INDIA! PERCHE NON CÉ NESSUN PIANO PER COLPIRE QUESTO PAESE LÁ DOVE GLI FARÁ MALE?;MA PERCHE NON SEQUESTRIAMO QUALCHE NAVE INDIANA CHE FÁ UN REATO IN ITALIA?! OPPURE PERCHE NON ARRESTIAMO TUTTI GLI INDÚ CHE SI TRATTENGONO ILLEGALMENTE NE NOSTRO PAESE?! POSSIBILE CHE NOI NON ABBIAMO NESSUN POLITICO CHE DIFENDA QUESTI SOLDATI TENUTI PRIGIONIERI DA UNO STATO CHE VIOLA I DIRITTI INTERNAZIONALI IN UN MODO COSI ECLATANTE?; NOI ABBIAMO UN COMANDANTE SUPREMO DELLE FORZE ARMATE CHE SALUTA I SUOI SOLDATI SOLO QUANDO QUESTI ARRIVANO NELLE BARE!É QUANDO SI TRATTA DI DIFENDERLI SI NASCONDE NEL QUIRINALE COME UN VERME!.

Gianni000

Mar, 29/07/2014 - 16:19

Il fiocco è una iniziativa ridicola che non porta alcun risultato serio, dato che la politica non riesce (non vuole) affrontare questo problema. Ci vogliono iniziative forti, non "fiaccolate e simili". Un governo serio avrebbe già deciso una azione di forza, anche chiudendo alle immigrazioni dall'India o chiedendo sanzioni all'Onu, se Renzi avesse le palle avrebbe dovuto concordare una azione di forza con Obama (così almeno non si prende la colpa, dato che i sinistronzi sono sempre per il buonismo e la trattativa e concessione ad oltranza)

vincentvalentster

Mar, 29/07/2014 - 16:41

Invece del fiocco giallo che non serve a nulla, il Governo dovrebbe darsi da fare in maniera concreta, ma forse come Italia non ne abbiamo la forza.

Raoul Pontalti

Mar, 29/07/2014 - 16:42

iù si agita la questione e più si fa in modo che gli Indiani tirino la sega aiutando gli stessi avvocati dei marò che hanno presentato ricorsi a raffica. Dopodomani si riprende il tiritera dinanzi ad una corte indiana: sono pronto a scommettere che vi saranno nuovi rinvii.

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Mar, 29/07/2014 - 17:13

Anche il secondo commento non è passato, proviamo una terza volta. "...1.000 giorni lontani dagli affetti, lontani dal Paese, lontani dalla divisa,..." 1000 giorni lontani dagli affetti, è dura. 1000 giorni lontano dal paese: beh qui se non fosse per la lontananza dagli affetti e la situazione in cui si trovano direi quasi che sono fortunati. 1000 giorni lontani dalla divisa...! E qui mi sorge spontaneo una domanda: ma questo paese piemontesizzato, se li merita corpi come il Battaglione San Marco, la Folgore, piloti A.M. etc etc? io credo proprio di no! L'unico corpo che merita questo stato è quello dei bersaglieri con il loro eroico passato. Chi è che non ricorda le gesta eroiche della battaglia di Pontelandolfo e Casalduni? Quando valorosi bersaglieri si lanciarono con enorme sprezzo del pericolo e lancia in resta nell'oscurità della notte ad appiccare incendi lasciando abbrustolire vivi vecchi e bambine? Per questo eroico atto, l'ardimentoso comandante è ricordato con una bella statua in quel di vicenza! (non riesco a capire come non se ne parli nei libri di storia, boh! eppure cosi come a Hiroshima c'è il monumento per la strage atomica, a Ponteladonfo ci sono ancora muri bruciati come monumenti alla memoria.) e torniamo alla domanda, questo stato merita questi ragazzi? Sarebbe molto utile se la si potesse girare anche a loro!

Palladino

Mar, 29/07/2014 - 17:20

...se ci fosse stato ancora Craxi,questi barbudos di merda avrebbero fatto presto a rilasciare i nostri soldati.Ma con i politici di adesso se la ridono e tutto il mondo ci compatisce. Povera Italia.

teoalfieri

Mar, 29/07/2014 - 17:36

claudio63 questi signori hanno ucciso e i tempi del processo non li decidiamo noi! Ma l'ordinamento giuridico indiano che forse nonostante i giudici non comunisti...è probabilmente peggio del nostro.. amen!

scric

Mar, 29/07/2014 - 17:45

E' arrivato il momento dell'azione di forza se ci fosse stato il cav. Il caso era già risolto e in aggiunta fuori da questo paese comunitari e non con la loro presenza aumentano le spesse del paese e arricchiamo le economie degli altri chiudiamo le frontiere buttiamoli tutti fuori usciamo dall'Ue e chi se ne frega io sto con Salvini e sottolineo che sono meridionale abbiamo le palle piene di questi governanti che ai cxxxx loro. VERGOGNA SCHIFOSI

demoral

Mar, 29/07/2014 - 17:51

Come abbiamo fatto a non pensarci prima, io aggiungerei anche un paio di campanelle intorno al collo a tutti gli spettatori delle curve, l'effetto sarà dirompente e risolutore.

Anonimo (non verificato)

claudio63

Mar, 29/07/2014 - 18:21

teoalfieri,mi permetta di ribadire, e lei e' liberissimo di pensare che questi militari abbiano ucciso ingiustificatamente, comunque non sta a lei ne tantomeno a me, ma ad una CORTE DI GIUSTIZIA previa indagine della MAGISTRATURA ITALIANA o di chi e' delegato a tali scopi per queste situazioni (ordini e codici militari, magistratura militare, organizzazione legislativa della marina mercantile, ed ufficio del ministero della difesa per le direttive antipirateria) tuttavia, siccome siamo in mano ad una manica di imbecilli irresponsabili incompetenti, la politica ha fatto si che questa storiella diventasse una tragicommedia all'italiana dove nessuno si degna di prendere un iniziativa. resta comunque il fatto che le indagini ed il conseguente giudizio rimane un DOVERE PRECISO e assoluto delle autorita' italiane. Questa storia, in sintesi, esemplifica la tremenda faciloneria dilettante e incosciente della nostra classe politica,che lascia allo sbaraglio solo chi ha eseguito degli ordini. 25 luglio del 43 docet... Di questo ci si dovrebbe rendere conto dopo quasi 1000 giorni di " permanenza" coatta dei due maro' in India.

Ritratto di perigo

perigo

Mar, 29/07/2014 - 18:26

Si faccia di tutto ma non si dimentichino i nostri soldati, immolati da un governo inetto all'inciviltà giuridica di uno Stato medievale.