"I compagni processano le idee". Salvini si schiera con Altaforte

Salvini sull'eslcusione di Altaforte dal Salone del Libro: "Alle idee si risponde con le idee. Loro preferiscono urlare 'fascista'"

Chi è il vero obiettivo dell'esclusione di AltaForte dal Salone del Libro di Torino? Francesco Polacchi, editore che si dichiara "fascista", o Matteo Salvini, ministro dell'Interno e protagonista del libro che la casa editrice avrebbe presentato alla kermesse torinese? Dopo l'annuncio (notturno) di smantellare lo stand sovranista, ora si rinfocola la polemica politica. E sposta l'attenzione sulla battaglia ideologica di una certa sinistra a tutti quelli che non la pensano come loro. Salvini e Polacchi inclusi.

Stamattina l'editore si è presentato all'ingresso del Salone per protestare contro un'esclusione "inaccettabile". "Adiremo le vie legali", annuncia esultando però al fatto che il libro di Chiara Giannini ("Io sono Matteo Salvini") è secondo nella classifica Amazon dei libri più venduti ed è già in ristampa perché le copie sono esaurite. Il Comune di Torino e la Regione Piemonte, in quanto fondatori della kermesse, avevano chiesto agli organizzatori di espellere la casa editrice "vicina a CasaPound". Richiesta accolta in tarda serata di ieri e comunicata nottetempo agli addetti, che si sono fiondati a smantellare lo stand incriminato. Chiara Appendino e Sergio Chiamarino avevano pure firmato un esposto, presentato in procura, che ha subito fatto scattare la mannaia giudiziaria: i pm torinesi hanno aperto un fascicolo ai danni di Polacchi, accusato di apologia di fascismo. I magistrati (Pd e M5S) contestano quando dichiarato dall'editore in radio, quando ha affermato senza problemi di essere "fascista" e di considerare "l'antifascismo" il "vero male di questo Paese".

Le proteste di Pd, M5S e intellettuali vari (o presunti tali) hanno costretto prima gli organizzatori del Salone a spostare lo stand di Altaforte dall'Oval (era considerato troppo vicino alla Sala Oro) e poi a sfrattarlo del tutto. Alla faccia della libertà di espressione. "Il tema della casa editrice Altaforte non è solo che sia legata a Casapound, ma che il fondatore ha detto che l'antifascismo è il male assoluto - giura Di Maio - . La cosa concreta è che la nostra Costituzione nasce su valori antifascisti. La sua è una provocazione per vendere più libri, ma non possiamo farla passare". Ma né Polacchi né Salvini sembrano pensarla così.

Per l'editore la dichiarazione radiofonica è stata "presa come una scusa e di essere stato denunciato per un reato di opinione". Polacchi chiarirà la sua posizione con la procura, ma considera il libro su Salvini la vera "pietra dello scandalo". "C'è un attacco al ministro dell'Interno - denuncia - che io comunque non voglio tirare per la giacchetta". Alla fine, però, dopo giorni ai margini del dibattito, il leghista ha deciso di prendere posizione. "Siamo alla censura dei libri in base alle idee, non ha mai portato fortuna in passato il rogo dei libri - attacca il leader della Lega -. Alle idee si risponde con le idee. Alla faccia dei compagni che fanno i processi alle idee, sempre che ci siano delle idee, ma loro preferiscono urlare 'fascista'". Se la sinistra è ancora costretta a cercare "fascisti e razzisti dove non ci sono", allora "vuol dire che ha perso".

Commenti

Totonno58

Gio, 09/05/2019 - 11:58

No, caro Matteo...proprio perchè vuoi fare sempre il libertario, dovresti sapere che l'apologia del fascismo è reato proprio perchè nega la democrazia...

lorenzovan

Gio, 09/05/2019 - 12:00

Che novita'...e con chi si dovrebbe schierare? Hanno le stesse idee..stesso comportamento..e in piu gli hanno pubblicato la spazzatura di casa..lolol..mica gliel'ha pubblicata Alinari..o Mondadori...o qualsiasi casa editrice seria...lololol

Mborsa

Gio, 09/05/2019 - 12:06

E' inutile fare battaglie di principio e discutibili (la cannabis è una legge, Polacchi ha fatto dichiarazioni al limite della apologia) quanto ha temi veri e concreti su cui dare ultimatum: l'autonomia e il taglio di spese per ridurre la pressione fiscale diretta!

DRAGONI

Gio, 09/05/2019 - 12:08

LIBERTA'!LIBERTA'!LIBERTA'! NO ALLA DITTATURA CATTOCOMUNISTA.

karpi

Gio, 09/05/2019 - 12:08

Non è un reato d'opinione. Il fascismo è un reato punto e basta. La pedofilia è un reato, se qualcuno, pubblicamente, inneggia alla pedofilia è giusto arrestarlo, e non è un reato d'opinione. La stessa cosa vale per il fascismo.

aleppiu

Gio, 09/05/2019 - 12:09

a loro piace urlare fascista, perché polacchi si e' dichiarato fascista riposto solo alcune delle sue dichiarazioni.......va bene tutto ma l'apologia del fascismo e' un reato, e gia' casapound non dovrebbe esistere.....ma questo mi pare troppo! «Io sono fascista», «l’antifascismo è il vero male di questo Paese», «Mussolini è il miglior statista italiano» sono alcune delle frasi finite sotto la lente dei magistrati torinesi.

cir

Gio, 09/05/2019 - 12:11

E bravo Salvini , finalmente una seria presa di posizione..Attento pero', adesso letamiau di tirera' le orecchie..

aleppiu

Gio, 09/05/2019 - 12:12

Totonno58 la penso come lei, ma del resto di cosa ci stupiamo, salvini andava a cena con questi energumeni e altri (vedi capi ultras) e ha fatto pubblicare il suo libro da questa casa editrice non a caso....e non a caso casapound porta voti al felpino e quindi non si possono toccare.... Ps stiamo ancora aspettando lo sgombero del palazzo in centro a roma occupato da sta gente.....ma quello non e' una priorita' per salvini

d'annunzianof

Gio, 09/05/2019 - 12:13

A quando i nuovi nazisti bruceranno in piazza,'democraticamente', i libri che non gli piacciono?

schiacciarayban

Gio, 09/05/2019 - 12:16

Un ministro dell'interno schierato dichiaratamente con i fascisti, ci mancava solo questo...

mzee3

Gio, 09/05/2019 - 12:16

Come o avuto modo di scrivere ieri, il felpino ha fatto un'azione di marketing eccellente! Poteva andare da un editore qualsiasi, tipo Mondadori ma ha calcolato che la pubblicità sarebbe stata molto inferiore..Altro che idee e processo alle idee….soldi....soldi...soldi… questo è il suo corbusiness...e tanti bacioni agli italiani che arrancano ogni giorno.

glasnost

Gio, 09/05/2019 - 12:19

Questi sinistri non hanno idee e proposte ed, escluse le élites intellettuali, hanno ben poco seguito. Cercano quindi di arroccarsi con questi slogan sul fascismo (che, vedo, fanno breccia anche sul nostro Totonno58) che tuttavia non interessano più la gente "normale"

robiking

Gio, 09/05/2019 - 12:20

....No, "caro" totonno 58, negare la democrazia a senso unico della sinistra NON E' REATO!!!

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Gio, 09/05/2019 - 12:20

Eh, beh. Un problemone... Perchè se sono quelli di sinistra a darti il titolo di 'fascista' non è un problema. Se te li autoaffibbi scoppia il finimondo... A parte che non mi pare che la Costituzione vieti di essere fascista. Poi se effettivamente darà seguito ai suoi intenti e comincerà ad andarsene in giro con una bottiglia di olio di ricino sul retro di un pick-up con gli amici a manganellare si proenderanno i provvedimenti del caso.

dagoleo

Gio, 09/05/2019 - 12:22

non preoccuparti Matteo, i sinistrati bolscevichi con questa esclusione hanno fatto una fantastica pubblicità al libro. lo comprerò sicuramente.

antonioarezzo

Gio, 09/05/2019 - 12:22

E CHI SAREBBERO I VERI FASCISTI ??????

Ritratto di Lissa

Lissa

Gio, 09/05/2019 - 12:28

Quanti bravi "democratici" i nazicomunisti che mettono al bando libri che non seguono il pensiero unico degli asini.

schiacciarayban

Gio, 09/05/2019 - 12:31

Secondo me questo poveraccio di Polacchi non ha la più pallida idea di cosa sia il fascismo vero. Mi sembra solo un piccolo criminale invasato. Chiamarlo editore poi... andate a vedere quato fattura! fa ridere i polli. Questo probabilmente è l'unico libro di cui venderà qualche copia. Andate a vedervi i commenti su Amazon, c'è da ridere!

Giorgio Colomba

Gio, 09/05/2019 - 12:32

Salvini si schiera con Altaforte contro cui si schiera Di Maio con cui governa Salvini. Grazie Mattarella.

dagoleo

Gio, 09/05/2019 - 12:33

la sinistra deve cercare fascisti ovunque perchè non ha alcun argomento valido da opporre; è più un segno di disperazione e fallimento che un segnale di forza. sono come il re nudo turlupinato che s'illudeva di vedere il vestito perchè l'unico in grado di poterlo vedere. ma un bambino, la voce della verità lo smascherò di fronte a tutti, tra le risate ed il ridicolo di coloro che prima fingevano per soggezione.

FedericoMarini

Gio, 09/05/2019 - 12:36

Essere con Salvini mi costa,ma l’esclusione tardiva di Altaforte dal Salone del libro di Torino cozza con un. Paese che si dice democratico e appare piu’ una decisione di regime.

Ernestinho

Gio, 09/05/2019 - 12:36

Oh! ;a questi "fascistoidi" stanno venendo a galla come .........! Ma la vogliono smettere una volta per sempre! E il salvini che si schiera apertamente con loro sinceramente non merita più il mio voto!

Gianni11

Gio, 09/05/2019 - 12:40

Mi ricordo quando usci' il libro scritto da Salvini "Secondo Matteo", non lo trovavi in nessuna delle librerie sinistroidi, praticamente quasi tutte. Facevano addirittura finta di non sapere dell'esistenza di quel libro. La sinistra ha sempre voluto escludere chliunque non fosse di sinistra dal cosidetto (da loro) mondo "intelettuale" (traduzione: lavaggio del cervello e indotrrinazione sinistroide).

d'annunzianof

Gio, 09/05/2019 - 12:42

La legge Scelba e la legge Mancino sono INCOSTITUZIONALI! O c'e` liberta` d'espressione o c'e` reato d'opinione, come nelle dittature comuniste e repubblichette delle banane. E`ovvio che le destre hanno idee e argomenti attuali, che la gente sente, e che a sinistra fanno paura perche` non hanno ne idee ne argomenti validi da contrapporre. Quindi, ottusamente, REPRESSIONE!

schiacciarayban

Gio, 09/05/2019 - 12:46

"Aspetto l’audiolibro coi rutti" commento su Amazon oggi. Ci sono altri 2 commenti ma sono peggio, non si possono ripetere!

Dordolio

Gio, 09/05/2019 - 12:46

Contestano a Polacchi di aver definito Mussolini il miglior statista italiano....“Il Duce è uno statista di primissimo ordine, davvero desideroso della grandezza della sua Patria”...Sapete chi lo disse? Nientemeno che GANDHI! "Ciò che soprattutto mi piace di Mussolini è che egli dice al popolo la verità spiacevole quanto l’ occasione si presenta, invece di dipingere un fantasma di prosperità “Just around the corner”. Sono rimasto davvero ammirato del modo come concepisce e risolve i maggiori problemi del giorno” E questo invece lo disse Roosevelt.... “Sono estremamente entusiasta del Duce, del quale ho avuto modo d’ apprezzare la competenza, l’ ingegno e la vastità delle vedute”: parole di re Alberto del Belgio. Potrei continuare all'infinito.... Inquisiamo anche loro per apologia del fascismo, che ne dite? Sono morti, ma il modo lo si può comunque trovare, volendo...

schiacciarayban

Gio, 09/05/2019 - 12:51

mzee3 - peccato che il felpino non c'entri nulla, non è lui l'autore, quindi stai dicendo solo scemenze. E non credo che il libro venderà una volta passata la bufera, cioè domani, non vedo a chi possa interessare. Probabilmente ha voluto pubblicare con AltoForte solo perchè Polacchi è un suo amico.

schiacciarayban

Gio, 09/05/2019 - 12:55

Secondo voi alla fiera del libro di Francoforte ammetterebbero un editore nazista? Per favore, non scherziamo.

glasnost

Gio, 09/05/2019 - 12:55

Ragazzi la sinistra di qualsiasi paese non è affatto convinta delle proprie idee e cerca sempre di oscurare quelle degli altri per paura che la gente le approvi! Esattamente come avvenne in URSS o in Albania. Ma oggi c'è la rete e non se ne sono accorti!

tosco1

Gio, 09/05/2019 - 12:56

Non ho vissuto il fascismo.Ero piccolo.Eppure ricordo atti fascisti che ho visto:il modo di operare del PCI nel dopoguerra.Quindi, ho conosciuto il fascismo rosso,l'eccellenza del fascismo rosso,nei suoi vari modi.Ricordo un comizio al mio paese, forse anni' 47 o poco piu, di un uomo della DC. Fu cacciato dai paesani inferociti.Io non ho visto mai sparire il fascismo rosso in Toscana,non l'ho visto mai sparire. L'organizzazione comunista,che aveva le sedi nelle case del popolo, ha controllato come ha voluto il territorio , a suo vantaggio, avvalendosi anche dei piani regolatori,per allargare le sdi nelle case del popolo, a danno dei confinanti.E tutti questi verginelli ora ontinuano con l'antifascismo.?Io sono diventato antifascista quando 30 anni fa' cessai di votare PCI , come avveniva prima per conformismo sociale,quasi dovuto.Ora mi sento antifascista proprio perche' sono diventato anticomunista.

jaguar

Gio, 09/05/2019 - 12:56

I compagni processano chiunque non la pensi come loro.

Ritratto di adl

adl

Gio, 09/05/2019 - 13:10

"Alle idee si risponde con le idee. Loro preferiscono urlare 'fascista'". Capitano, la dittatura POL.CORR.PENTASTELLARE, è al governo con te !!!!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/05/2019 - 13:11

Ma ci vogliamo mettere in testa che in una Unione Europea le costituzioni dei vari Stati non contano più un katzo? Sarebbe come se negli Stati Uniti d'America ci fosse la Costituzione del Texas o della California. La Costituzione Italiana non conta più nulla in una UE. L'Italia non è più uno Stato sovrano ed infatti non ha nemmeno più una propria moneta e la sovranità monetaria è la quintessenza della sovranità di uno Stato. Con la Costituzione Italiana ci possiamo tranquillamente pulire il kuhlo. Chiaro?

Ritratto di Turzo

Turzo

Gio, 09/05/2019 - 13:15

Totonno58: tu come gli altri tuoi adepti komunisti siete voi i fascisti, visto che dici che i fascisti negano la democrazia e voi negate la libertà di pensiero. Questa è dittatura, perchè o la pensi come me o ti cancello. Bella lezione di democrazia!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/05/2019 - 13:15

@Totonno58: se una democrazia mi vieta di pensare come mi pare questa è una vera e propria dittatura truccata da democrazia e va abbattuta.

ItalianoAllEstero

Gio, 09/05/2019 - 13:25

Copiato dalla nostra costituzione: “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista. In deroga all’articolo 48, sono stabilite con legge, per non oltre un quinquennio dalla entrata in vigore della Costituzione, limitazioni temporanee al diritto di voto e alla eleggibilità per i capi responsabili del regime fascista.”, dall’articolo 12 delle disposizioni transitorie e finali. La legge n. 645/1952, gli articoli della costituzione devono essere supportati da leggi, sanziona chiunque (wikipedia) “promuova od organizzi sotto qualsiasi forma, la costituzione di un'associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità di riorganizzazione del disciolto partito fascista, oppure chiunque pubblicamente esalti esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche.” Ma allora i comunisti? I comunisti italiani hanno sempre rispettato le leggi, i fascisti italiani no.

jaguar

Gio, 09/05/2019 - 13:28

schiacciarayban, ho letto i commenti su Amazon, ma secondo te chi sono quei tre pxxxa che hanno acquistato il libro(sempre che l'abbiano acquistato), pensi siano fan di Salvini?

Ritratto di adl

adl

Gio, 09/05/2019 - 13:35

I PentaDemStellari, democratici polpottiani come i PD, se avessero potuto avrebbero smantellato democraticamente, il FAMILY DAY di Verona. Medita Capitano, medita, con il nemico in casa non si può convivere nè governare.

evuggio

Gio, 09/05/2019 - 13:41

Salvini se non la pianti con queste esternazioni assolutamente inopportune e non allineate all'ideologia prevalente di chi ti ha sostenuto sino ad ora, PERDI TUTTO QUELLO CHE HAI COSTRUITO IN QUESTO ANNO!

cardellino

Gio, 09/05/2019 - 13:49

Negare la democrazia come fanno i fascisti è apologia di reato. Lo stabilisce pure la costituzione. Ma al felpino fascista rosso della costituzione se ne fa un baffo. A proposito di idee certamente lui non ne ha. Servirebbe il cervello per esprimere un concetto. Lui slogan e odio puro. Misero fascistello che si schiera con i picchiatori violenti e con chi vuole stuprare una donna perché rom. Certo da leoncavallini non potrebbe essere diversamete .

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 09/05/2019 - 13:50

Il fascismo libertà di espressione? Ah ah ah ah ah ah ...

schiacciarayban

Gio, 09/05/2019 - 13:55

jaguar 13:28 - Certo che quei commentatori Amazonn non sono fan di Salvini! Anche perchè i fan di Salvini dubito che leggano libri!

Libertà75

Gio, 09/05/2019 - 14:01

il fascismo vive violento tra le file della sinistra

Malacappa

Gio, 09/05/2019 - 14:01

Totonno58 e l'apologia al comunismo non e' reato,tutti i paesi che hanno avuto dittature rosse erano mooooolto democratici

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 09/05/2019 - 14:10

Un liberale come Salvini, che rinnega il 25 aprile, è giusto che si schieri per un liberale di Casa Pound. Magari i fascisti sono altri e non lo sapevamo.

baio57

Gio, 09/05/2019 - 14:26

@ cardellino Ma ti rendi conto delle scemenze che scrivi ?

Ritratto di pedralb

pedralb

Gio, 09/05/2019 - 14:26

@schiacciarayban …. dal numero dei tuoi post deduco che sicuramente hai del gran buontempo da perdere

baio57

Gio, 09/05/2019 - 14:32

@ schiaccianespole (ore 13.55) ...invece dal tuo "usus scribendi" si evince che la tua lettura si ferma a Cronache di Paperopoli.

Delafia

Gio, 09/05/2019 - 14:57

Cerca di fare un pò di meno il tuttologo ma un pò di più il tuo lavoro di ministro dell'interno se ne sei all'altezza. Tutto qui.

gio2017

Gio, 09/05/2019 - 15:01

Karpi, cosa c'entra la pedofilia? E' un falso equivalente. Le idee di quel libro non stuprano nessuno. E poi chi decide: questo no, punto e basta? Non va bene un libro di destra? allora possiamo avere un partito che si chiama PCI e che quindi si rifa' al sistema piu distruttivo della storia del ventesimo secolo (100 milioni di morti). Oppure che dire del Corano e l'odio dell'Islam per i gay etc. Quella della censura e' una scusa per silenziare l'intero fronte anti-progressista. Quello e' fascismo in essere, non in apparenza

steluc

Gio, 09/05/2019 - 15:10

Fahreneit 451. Ne più ne meno.

maurizio-macold

Gio, 09/05/2019 - 15:14

Signor LISSA (12:28), le ricordo che il PENSIERO UNICO e' una prerogativa e caratteristica del fascismo. Lericordo che durante il ventennio fascista i libri che non piacevano al regime venivano bruciati e chi osava manifestare idee antifasciste veniva perseguitato, imprigionato, esiliato e spesso anche assassinato. E' veramente assurdo in questo forum leggere post di fascisti che inneggiano alla liberta' di pensiero !

steluc

Gio, 09/05/2019 - 15:14

@liberta75 , del resto il partito nazista si chiamava partito nazional SOCIALISTA dei lavoratori, e Benito era direttore dell avanti. Insomma, una guerra tra fratelli.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 09/05/2019 - 15:22

STRANO CHE ALLA MOSTRA DEL LIBRO IN PASSATO I LIBRI DEI TERRORISTI DELLE BRIGATE NON SONO STATI VIETATI!É SI CHE QUESTA GENTE NE HA FATTO DI STRAGI CONTRO IL NOSTRO POPOLO!MA PER I COMUNISTI CI SONO MORTI DI 2 CATEGORIE QUELLI UCCISI DA LORO SONO UCCISIONI LEGITTIME CESARE BATTISTI DOCET!MENTRE SE UNO VUOLE ESSERE PRESENTE DA FASCISTA ALLA MOSTRA DEL LIBRO SENZA AVER UCCISO NESSUNO VIENE CACCIATO SUBITO FUORI!É QUESTA LA DEMOCRAZIA DEI COMUNISTI?!.

jaguar

Gio, 09/05/2019 - 15:36

schiacciarayban, quindi i libri li leggete solo voi intellettuali di sinistra?

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 09/05/2019 - 15:36

Apologia del fascismo ...roba di altri tempi che non verra' mai piu', mentre invece guerriglia urbana, episodi di violenza impuniti , danni a tutto cio' che capita, anarchia assoluta, disprezzo e insulti delle forze dell'ordine, insulti a tutti come si chiama?..Anarchia!E come mai l'Anarchia e' nella Costituzione?

Dordolio

Gio, 09/05/2019 - 16:14

Macold, la finisce con le sue scempiaggini? Mio nonno noto socialista non venne mai importunato dai fascisti. Divenne poi sindaco del suo paese nel dopoguerra. E i suoi numerosi figli fecero (con tanto padre...) carriera sotto l'odiato regime addirittura nell'esercito e nella P.A. La sua biblioteca era ricca e mi sono sempre stati citati libri (che nessuno aveva mai pensato allora di bruciare) comunemente disponibili. Per chiunque poi. Non penso che a ruoli invertiti oggi si potrebbe avere in "democrazia" lo stesso trattamento. Non credo proprio che ai figli di un "noto fascista" si spalancherebbero certe porte che invece allora - nel mio caso familiare ed in altri verificati - non risultarono affatto chiuse....

Ritratto di abc1234

abc1234

Gio, 09/05/2019 - 16:17

Il fascismo non è un idea e non ha ideali compatibili con la repubblica italiana e il mondo civile. E' giusto allontanare i cosidetti "fascisti" e simpatizzanti da ogni iniziativa pubblica (e privata). Se, caro ministro, puoi fare propaganda infinita è anche grazie al 25 aprile che tanto snobbi

baio57

Gio, 09/05/2019 - 17:33

@ def5678 Salvini non ha snobbato il 25 aprile, Salvini ha semplicemente evitato di essere esposto agli insulti gratuiti ad opera di decine di rimbambiti sinistrati mentali.

maurizio-macold

Gio, 09/05/2019 - 18:02

Signor DORDOLIO (16:14), la storia della mia famiglia e' diversa dalla sua: mio nonno non era fascista ne' comunista ma fu deportato in un campo di "lavoro" in Germania dal quale fece ritorno dopo essere stato liberato dagli americani solo a guerra finita e mori' pochi mesi dopo il suo ritorno. Una sorella di mia madre fu assassinata dai fascisti e non ci fu neanche il processo. Per tornare al presente, io avrei aperto a tutti le porte del salone del libro ma l'organizzatore della manifestazione, che e' un privato, ha deciso altrimenti ed ha la piena liberta' di farlo. Infine la invito ad essere piu' educato perche' la parola "scempiaggini" se la doveva risparmiare e comunque conferma che le persone di destra, ed i fascisti in particolare, non accettano liberta'di pensiero ed opinioni diverse dalle loro. E questo mi pare proprio il suo caso.

carlottacharlie

Gio, 09/05/2019 - 18:09

Sono cent'anni che sopportiamo le idee comuniste, li lasciamo scrivere idiozie un tanto il chilo ed i deficienti rossi non vogliono si possa leggere cose diverse delle cretinate rosse? Non hanno idee son 70anni che paventano il fascismo loro che son fascisti, è ben folle ed idiota la loro mente che non sa cogliere la scemenza che vogliono diventi verbo. Da domani, tanto per renderli idrofobi ci diremo tutti fascisti e sarà un bel vedere quelle teste vuote ed occhi spenti a ciondolare vomitando offese e noi auguriamo gli venga un bel colpo apoplettico magari in diretta.

Una-mattina-mi-...

Gio, 09/05/2019 - 18:17

ALLE IDEE SI RISPONDE CON LE IDEE... MA SE DALL'ALTRA PARTE, DI IDEE, NON NE HANNO MANCO UNA CHE ABBIA SENSO????

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 09/05/2019 - 18:19

Gli ultimi che avevano bruciato i libri erano stati i nazisti.....ora questi sinistri da pollaio.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/05/2019 - 19:07

@ItalianiAll'estero: Allora non hai capito un katzo. Ti vuoi mettere in testa che con la UE e un domani con gli USE (Stati Uniti D'Europa) la Costituzione Italiana á cui tu ti riferisci non conta e non conterà più un katzo, dato che l'Italia non è più uno Stato sovrano nel termine classico della parola. L'Italia non ha nemmeno più la sua moneta (sovranità monetaria) figurarsi cosa possono valere le regole scritte sul quel brogliaccio che è la costituzione italiana del 1948. Niente. Se uno non capisce una cosa del genere vada a farsi visitare la capa. Solo le regole, norme e leggi della UE hanno vero valore in Italia. Le altre contenute nei nostri codici e pandette, verranno sempre più disattese e cancellate.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/05/2019 - 19:11

@Totonno: allora tu vorresti rimettere in auge l'Inquisizioen quando chi non credeva in Dio veniva processato dal Santo Ufficzio e finiva sul rogo. Chi faveva apologia dei Dei pagani fini squartato dopo essere stato torturato. Negare la democrazia per te è un reato come l'eresia, l'abiura, l' ateismo ecc.ecc. Magnifico!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/05/2019 - 19:15

Chi nega Dio commette un reato punibile con lo squartamento. Chi fa apologia degli Dei pagani va al rogo. Praticamente siamo su questa strada. Viva il Terrore! Viva i Giacobini! Viva la Santa Inquisizione! Chi non la pensa come i Compagni e i Sinistri va fucilato.LOL!LOL!LOL!

cir

Gio, 09/05/2019 - 21:14

maurizio-macold hai finito di sparare cavolate ??

Dordolio

Ven, 10/05/2019 - 09:45

Egregio macold, è mia opinione precisa - seguendola qui - che lei scriva scempiaggini. E considero assolutamente lecito e legittimo farglielo notare. Non è mancanza di rispetto, ma solo certificazione di uno stato di fatto. Quanto a libertà di pensiero, mi pare che GLI UNICI che la contestino stiano a sinistra, vedi Salone del Libro.... Per quanto mi riguarda il confronto delle idee rende sempre vincenti le migliori. Ma se il confronto NON C'E' perchè se ne reprimono certe, allora la faccenda cambia. A Torino si è assistito ad una versione "soft" dei roghi di libri in piazza nel miglior stile nazista anni 30. E non l'ha fatto notare nessuno.