I dossier ordinati dalla Cia. Ecco la rete Usa degli spioni

I servizi americani dietro le intrusioni elettroniche. L'ufficio di Giulio Occhionero alla Dover Air Force Base

C'è la Cia, ovvero la Central Intelligence Agency americana dietro alle malefatte di Giulio e Francesca Maria Occhionero, i due fratelli romani accusati di aver spiato per anni le caselle di posta elettronica di numerosi politici, economisti, funzionari istituzionali: di questo sarebbero convinti gli inquirenti che stanno indagando per ricostruire il difficile puzzle che ha scosso le fondamenta dei palazzi romani.

E, in effetti, i collegamenti degli Occhionero con gli Usa sono ben più che semplice gossip. Il nome di Giulio Occhionero compare su diversi siti legato a un'attività situata a Dover, nello stato del Delaware, presso la Dover Air Force Base, la stessa dove, si dice, a bordo di un aereo della Cia, fu trasportato, nel 2012, il corpo di Osama Bin Laden, il leader di Al Qaeda, dopo che era stato ucciso e da dove fu poi spostato per essere esaminato dall'istituto di patologia di Bethesda, nel Maryland, secondo fonti vicine a Wikileaks. Su internet si legge che l'azienda di Giulio Occhionero appartiene alla categoria «fornitori di computer e attrezzature industriali per ufficio». La mail fornita, guarda caso, è quella della Westlands securities, società che ha sede a Wilmington, sempre nel Delaware, a un'ora e mezza di auto da Dover.

C'è di più, perché i due fratelli sono legati a doppia mandata con l'America. Francesca Maria ha cittadinanza americana, mentre Giulio, al di là dei contatti per affari, anche in Italia si faceva vedere spesso con esponenti dell'entourage Usa. C'è una foto che lo ritrae assieme all'ex ambasciatore americano a Roma, Mel Sembler. Inoltre, la Westlands Securities, che risulta avere una sede in piazza Navona, nella Capitale, a palazzo Braschi, dal 2002 al 2006 è stata associata del Centro di studi americani.

E poi c'è un gioco di scatole cinesi che non finisce più. Basta andare sui motori di ricerca inglesi, specializzati in collegamenti societari, per risalire al fatto che la società dei due fratelli romani, prima di aprire una sede a Londra, veniva controllata da altre due società: una londinese e una di Turks and Caicos, nelle Antille. La Westlands è registrata in California e risulta collegata alla International company services di Malta, alla Marshen Corporation Llc, che ha sede nel Delaware e, infine, alla Homeric Limited, nelle Antille, coinvolta nello scandalo Bahamas Leaks sui conti offshore. Alla Westlands Securities risultano collegate la Westland suppplies Ltd, con sede nello Yorkshire, la Westlands supported accomodation limited, con sede nel Somerset la Westlands trading Ltd, nello Staffordshire, la Westlands Trust, di Torquay, la Westlands Willesborough Limited, di Ashford, nel Kent, la Westlane apartments LLp, nello Yorkshire, la Westlands Salt and Winegar Limited, con sede nello Worchestershire, la Westlands Rtm company limited, con base nel Surrey, la Westlands Road 1952 Limited, nello Staffordshire, la Westlands retirement home Ltd, nel Devon e la Westlands residential home ltd di Chelmsford, ancora in Gran Bretagna.

Dicevamo che Francesca Maria è nata in Usa, dove la madre, Marisa Ferrari, ordinaria di sociologia all'Università La Sapienza di Roma era spesso per lavoro e dove anche il padre Franco, anch'egli professore originario di Bologna, astronomo e matematico, ordinario anche lui all'università romana e membro della American astronomic society, si recava di frequente. Franco Occhionero era divorziato dalla moglie ed è morto alcuni anni fa. I soldi che sono serviti per creare la Westlands securities arrivano proprio da Marisa Ferrari, che pare mise 600mila euro per la costituzione della società, di cui un tempo deteneva il 2 per cento.

Ma perché la Cia avrebbe interesse ad acquisire informazioni su un così ampio numero di italiani? Pare, secondo ambienti vicini agli inquirenti, che siano «semplici» fini di spionaggio internazionale. Insomma, sapere l'andamento dell'Italia per prevedere anche mosse economico finanziarie e agevolare qualcuno nel controllo dei mercati. Ma questa è storia dei prossimi giorni.

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 12/01/2017 - 08:26

Bravi ci siete arrivati finalmente. È da un pezzo che vi faccio notare certe cosette collegate a CIA e quant'altro... (i vertici del M5S è sicuramente una di queste).

Menono Incariola

Gio, 12/01/2017 - 08:49

"Ma perché la Cia avrebbe interesse ad acquisire informazioni su un così ampio numero di italiani?" Forse perchè la stessa CIA nell'ultima amministrazione e non solo, è stata "comandata a farlo" da livelli superiori... Non dimentichiamo chi pagava Killary e compagnia bella. L'"Occhio della Piramide" è la risposta completa. E adesso, se i vari radical-chic si stracciano le vesti perchè Trump "AVREBBE PROFANATO?!" il letto usato da Obama in Russia, noi Italiani che dovremmo fare? Impalare sul posto tutti i corrotti? O, come al solito, "a novanta gradi" e far finta di niente?!

Menono Incariola

Gio, 12/01/2017 - 09:47

Non dimenticate che la maggior parte delle volte, i tentativi di intrusione si mascherano da cose normalissime... Non so se è successo anche a qualcuno di voi, ma a me qualche mese fa il portale di posta elettronica voleva quasi coattivamente farmi cambiare password. Gli ho risposto di NO ed ho tenuto duro, alla fine, o hanno trovato un'altra strada o hanno mollato. La cosa comunque non mi è piaciuta, specie col clima che c'era mesi fa. Non ritenevo troppo paranoico credere che siti già in parte schierati col "mainstream" arrivassero al punto di taroccare il processo di autenticzione in modo da rendere le password leggibili al bisogno...

buri

Gio, 12/01/2017 - 10:13

da quando posso ricordarmi la CIA è sempre stata considerata una centrale si attività di spionagio e agiva indisturbata col pretesto che ostacolava il KGB sovietico mentre di fatto con le informazioni raccolte consolidava il dominio degli USA sulla scena mondiale

Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Gio, 12/01/2017 - 10:42

Tutti spiano tutti se ci riescono. L'imbecillità sta nel fatto di rendere la cosa quasi elementare!

VittorioMar

Gio, 12/01/2017 - 11:32

...è difficile credere nella capacità di questi due ragazzi di fare quanto sta emergendo!..probabilmente hanno fatto e, per caso,reso noto, quello che doveva restare nascosto!!...si parla ,non vorrei sbagliare,di 6 anni di intromissioni,cioè dal(guada caso)2011!!....a chi interessava sapere l'evoluzione nel nostro PAESE??...a pensar male..!!!

paviglianitum

Gio, 12/01/2017 - 11:34

Articolo contenente il vuoto pneumatico. Quindi essendo cittadina americana deve essere per forza una spia della CIA? e poi guarda caso vengono spiati Draghi, Monti, Renzi ovvero quelli odiati dal Giornale che odia l'America. Brutta malattia l'antiamericanismo

paviglianitum

Gio, 12/01/2017 - 11:45

Notizia destuituita di ogni fondamento

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 12/01/2017 - 11:55

La CIA, gli Americani che spiano ma siamo mattti....... semmai è colpa degli alieni.

Libertà75

Gio, 12/01/2017 - 12:01

@paviglianitum, bendetto, è sicuramente colpa di Putin! Gli americani sono nostri amici, mai ci spierebbero, loro non si sono mai azzardati a spiare e manovrare la nostra politica. Non importa il wikileaks et simili, gli americani ci rispettano. Pensi che ci dicono che dobbiamo abbandonare il bicameralismo perfetto quando in realtà anche loro lo usano. La colpa è sicuramente di Putin, si perché Putin non voleva fare la guerra con gli USA e allora ha lavorato contro la Clinton, la superpacifista che ha portato la guerra civile in nord africa. Putin che non vuole fare la guerra è proprio un cattivo!

agosvac

Gio, 12/01/2017 - 12:12

Una cosa è sicura: questa volta, per obama/clinton, sarà MOLTO difficile dare la colpa a Putin!!!!

paviglianitum

Gio, 12/01/2017 - 12:14

Ma i servizi segreti russi non spiano mai nessuno? e allora che ci stanno a fare?

petra

Gio, 12/01/2017 - 12:22

A quando le sanzioni agli americani?

Ritratto di Joker2

Joker2

Gio, 12/01/2017 - 12:46

Il governo Americano,con tutte le attrezzature elettroniche e satellitari che hanno in giro per il mondo e nello spazio, avevano bisogno di usare questi due con le loro attrezzature da pivelli? Ma poi, installare il server in America,non vi pare che sia solo un modo di sviare le piste, ed invece sarebbe un modo di averlo al sicuro, oppure usato da altri furfanti loro complici,per ricatti vari e far ricadere colpe ad altri se mai avrebbero scoperto il traffico! Inoltre, quelle riprese con l'apertura di quel garage fatiscente, ripieno di faldoni, mi sembra proprio una barzelletta !!

giampiroma

Gio, 12/01/2017 - 12:54

gli americani non sono i ns peggiori nemici ma nemmeno ns amici come qualcuno ha pensato dopo decenni di propaganda che hanno propinato coi loro film edulcorati e accattivanti e le serie TV altrettanto.Chiaramente come tutti si fanno gli affari loro e l'europa xloro è stata terra di conquista dopo il 45'.Hanno esagerato con la loro prepotenza e arroganza e hanno seminato guerre e morti dappertutto.e l'europa li ha dovuti seguire in quanto legata a doppio filo.non sono meglio dei russi o dei cinesi,questo è sicuro.basta pensare che applicano la dottrina Monroe dal 1820 ad ora.Adesso si devono rendere conto che nel mondo multipolare non possono fare ciò che vogliono ma esiste un equilibrio di valori.l'Europa deve muoversi in questo contesto e non essere schierata con alcuno. avere mani libere.Fortuna che con Trump il famigerato TTIP non si farà.

paviglianitum

Gio, 12/01/2017 - 13:03

@Libertà75, magari Putin non c'entra ma un tale di cui non faccio il nome ma solo il cognome, Assange, le dice niente? E comunque, guardi i personaggi che sono stati spiati... c'è anche l'odiatissimo Renzi!! dovreste essere contenti, no?

paviglianitum

Gio, 12/01/2017 - 13:04

ma le prove di quanto affermato nell'articolo dove stanno?

Libertà75

Gio, 12/01/2017 - 14:02

@paviglianitum, bendetto, non c'entrano gli USA, centra uno che fa il giornalista, non capisce nulla di informatica e paga per avere i segreti! Bravissimo, ricordiamo che wikileaks fu legato ad una talpa interna (probabilmente pagata da Putin il supercattivo). Ma aldilà di questo, se vuole un mio commento serio, io mi scandalizzo che Renzi sia stato spiato, ne sono inorridito! Tuttavia le ricordo che quando fu sotto scacco Berlusconi, i dementorossi gongolavano invece che aiutare il Paese, e oggi vediamo una disoccupazione che è passata dall'8 al 12%. Questo grazie a quel modo estremamente ignorante di affrontare la politica che noi italiani facciamo.

timba

Gio, 12/01/2017 - 14:31

Non so se davvero ci siano dietro gli USA. Ma, dal momento che spiavano tutti, da Holland alla Merkel, mi chiedo perchè in questo caso si siano serviti di questi due tipi. Detto questo, se fosse dimostrato che ci sono loro anche dietro a questo ennesimo atto di spionaggio, ho due constatazioni: una volta di più benedetta la vittoria di Trump che spazza via due come l'abbronzato e la moglie del puttaniere. Due che, da cosa si evince, non hanno fatto altro che aumentare le guerre e le tensioni tra stati. Possono solo essere rimpianti da "Servizietto Madonna", "Espatrio De Niro" e compagnia. Secondo. Ma il cattivo che spiava non era Putin?

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 12/01/2017 - 14:50

Ma secondo voi come mai Berlusconi non compare nella lista degli spiati? Eppure era PdC sei anni fa...

kolton jones

Gio, 12/01/2017 - 15:44

libertà75...lei è molto intelligente condivido tutto ciò che lei ha scritto. Oggi abbiamo un agente dell,Mi6 (Steele) irreperibile sulle falsità esposte contro Putin, un falso blackmailing per ricattare i governi europei e i poteri forti in generale, credo per proteggere un certo "establishment finanziario" in USA. Faccio un appello al Giornale di indagare nel web su "pizzagate" e "hot-dogs" esposti da wikileaks!

sesterzio

Gio, 12/01/2017 - 16:46

Poveri americani.Che santarellini.Poi dicono che i russi sono degli spioni.Che coraggio.!!

hornblower

Gio, 12/01/2017 - 17:30

Occhiobello, a furia di stare incollato al buco della serratura non poteva che ritrovarsi.....Occhionero.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 12/01/2017 - 18:05

Ieri ha provato a dirlo Liguori ed è stato infamato, ma è verissimo! Fa parte dei "regalini" che ci ha lasciato il musulmano obama.

lavieenrose

Gio, 12/01/2017 - 20:58

se la cia si è servita di questi due pirla per spiare in Italia è messa proprio male. Sarò banale, ma mi sa tanto che è una misera faccenda di dossieraggio per soldi, ricatti, futuri incarichi.

venco

Gio, 12/01/2017 - 21:32

Aspettiamo il 20.

Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Gio, 12/01/2017 - 21:36

I fratellini possono lavorare per un servizio straniero o per un potentato economico, comunque essendo italiani si parla di Alto Tradimento (che col codice militare di guerra prevede la fucilazione alla schiena!). Altro discorso è la dabbenaggine di soggetti più o meno istituzionali intenti a conversare di questioni sensibili con lo smartphone figo che può essere intercettato anche da un CB (per loro basta la ghigliottina). Per i "servizi", se non sono conniventi, sono dei dementi!

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 12/01/2017 - 22:27

paviglianitum Gio, 12/01/2017 - 11:34.....Sta a vedere che i pentasfigati avevano ragione....Le scie chimiche esistono e lei, pavicazzicum, ne è una delle vittime....E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 12/01/2017 - 22:33

pravda99 Gio, 12/01/2017 - 14:50......L'ixxxxxxxe di turno e il suo raglio...Se non mette in mezzo il Presidente Berlusconi, gli scoppia un dente molare.....Guardi le date, super co...one.....Vedrá che il Presidente del Consiglio era un'altra persona....Proprio non c'è rimedio...solo la morte puó darvi pace...E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 12/01/2017 - 22:35

Credo che ci troviamo di fronte ad un'altra polpetta avvelenata del diversamente bianco, lasciata in ereditá a The Donald...E.A.

Menono Incariola

Ven, 13/01/2017 - 09:20

Più che un'altra polpetta lasciata apposta, direi che mi pare più probabile che con la prospettiva Trump alle porte, qualcuno che prima sapeva ma non osava, si sia alla fine convinto che chi lo avrebbe potuto "punire" aveva perso questa possibilità, e si sia deciso a parlare. Ed insisto a credere che le notizie spiate, pur passando anche dall'amministrazione americana,fossero in realtà destinate ai veri "pupari", "filantropo" e sodali, che fino ad oggi hanno derterminato che cosa la precedente amministrazione doveva dire e fare.