I giorni neri di De Rossi

Dall'arresto della ex moglie all'intercettazione su Mafia Capitale

Periodo nero per il calciatore della Roma, Daniele De Rossi. Dopo l'arresto dell'ex moglie, Tamara Pisnoli - coinvolta in una storia di usura e sevizie - adesso è la volta dell'intercettazione finita su tutti i giornali di lui che parla con Giovannone Di Carlo, uomo di fiducia di Massimo Carminati, il boss di Mafia Capitale, che lo chiama "amico mio". Così, come riporta il Corriere della Sera, non è proprio un bel momento per il calciatore della Nazionale, che "sta sotto un Tir", dice chi lo ha incrociato a Trigoria. De Rossi è pentito di averla sposata: "Ho fatto una stupidaggine sposandola e so che la pagherò per tutta la vita, non voglio più saperne di lei, penso solo a mia figlia", avrebbe confidato De Rossi.