I grillini rilanciano la proposta di Civati: detassare gli assorbenti

Il Movimento Cinque Stelle propone di detassare gli assorbenti come avviene in Francia, Spagna o Portogallo. Nel 2016, la proposta fu formulata da Pippo Civati

Dopo Pippo Civati, anche i Cinque Stelle rilanciano la cosiddetta Tampon tax, la proposta di detassare gli assorbenti intimi. La proposta arriva direttamente dal presidente della commissione Sanità del Senato, Pierpaolo Sileri. Il chirurgo romano ha depositato un disegno di legge di due articoli in cui si chiede d inserire gli assorbenti intimi nei prodotti con aliquota Iva agevolata al 5%, come per altri presidi medici.

Come avvenuto nella scorsa legislatura con la proposta di Civati, anche in questo caso la proposta contiene la specificazione che questi prodotti non sono facoltativi ma obbligatori. Quindi dovrebbero essere con un trattamento fiscale parificato ad altri presidi medici, come avviene in Francia, Portogallo e Spagna. Alle Canarie, gli assorbenti sono tax-free. Cosa ben diversa che in Italia, dove l'aliquota è al 22%.

"Parliamo di prodotti che le donne devono acquistare una volta al mese per circa 40 anni. Una battaglia logica che hanno portato avanti anche molti paesi europei. Parliamo di un presidio che andrebbe considerato medico. Come tutto quello che i cittadini usano come prima necessità legata alla propria fisiologia. Avere il ciclo mestruale e dover comprare degli assorbenti spendendo dei soldi non è una cosa che le donne possono evitare a livello fisiologico. Sembra una sciocchezza, ma non lo è".

Commenti
Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Dom, 23/09/2018 - 20:15

Allora fatemi lo sconto sulle lamette.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 23/09/2018 - 23:22

Sconti sui preservativi, detassazione sugli assorbenti; manca solo un'offerta speciale sui pannoloni; e poi siamo a posto.

Franz Canadese

Dom, 23/09/2018 - 23:52

E la carta igienica? Piu' seriamente, basta fare sconti, concedere esenzioni e balcanizzare mercati dalle ristrutturazioni edilizie a mobili etc etc etc. Sono situazioni ridicole.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 24/09/2018 - 00:51

Proporrei di detassare anche la carta igienica. Per i tanti che vanno spesso al bagno...

titina

Lun, 24/09/2018 - 07:48

Anche di vestirsi non si può fare a meno: non posso camminare nuda per strada o in casa. Detassate l'abbigliamento

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 24/09/2018 - 09:39

Insomma. Dopo a proposta dei preservativi, ora anche quella degli assorbenti per donne. Cari GRULLINI miù in là proprio non ci riuscite ad andare eh!

alberto_his

Lun, 24/09/2018 - 09:55

Lo sconto verrebbe riassorbito dagli aumenti imposti dai produttori: in altre parole, il prezzo di vendita resterebbe inalterato. Lasciamo perdere queste trovate per raccogliere consenso

titina

Lun, 24/09/2018 - 11:53

x alberto_his. bravissimo: il prezzo in vendita sarebbe lo stesso e chi godrebbe sarebbe il rivenditore. Come successe quando Zingaretti tolse il 10% per le visite intramoenia: il medico inglobò quel 10% nel suo prezzo ( e io cambiai medico)

Ritratto di noside863

noside863

Lun, 24/09/2018 - 12:20

Siamo troppo avanti ho sentito di una proposta di rottura pensata addirittura da ROCCO CASALINO, DETASSARE I PANNOLINI USATI. Sono troppo forti, troppo avanti rispetto alla società civile.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 24/09/2018 - 20:31

E' conflitto di interessi, perché questi grillini sono dei grandi consumatori di assorbenti. Ma, viste le idee strampalate che sfornano ogni giorno, si vede che gli assorbenti li mettono in testa perché al posto di una normale attività cerebrale hanno le mestruazioni mentali.