Tra i sottosegretari "fotocopia" di Gentiloni anche inquisiti e imputati

Il nuovo presidente del consiglio conferma i sottosegretari del governo Renzi, compresi quelli che hanno guai con la giustizia

Così come la nuova squadra di governo, anche i sottosegretari di Paolo Gentiloni sono gli stessi scelti da Matteo Renzi.

Le novità sono soltanto tre: l'arrivo come sottosegretario alla presidenza di Maria Elena Boschi, il passaggio di Vito De Filippo dal ministero della salute a quello dell'istruzione e lo spostamento di Davide Faraone dall'istruzione alla salute. Il problema, come scrive Il Fatto Quotidiano, è che Gentiloni ha deciso di tenersi anche i tre sottosegretari indagati: Giuseppe Castiglione, Simona Vicari e Vito De Filippo.

Vito De Filippo

Ex governatore della Basilicata e uomo chiave della Margherita in Lucania, nel 2013 è coinvolto in un inchiesta e poi viene rinviato a giudizio per peculato nello scandalo per i rimborsi elettorali in Regione. Nel novembre di quest'anno la Corte dei Conti, che condanna a pagare più di ventimila euro l'attuale presidente della Basilicata Marcello Pittella, annulla la condanna per danno erariale. Nell'aprile del 2016 viene però indagato nuovamente a Potenza per induzione indebita in un filone dell'inchiesta "Tempa Rossa". A De Filippo è contestato uno scambio di favori con l'ex sindaco di Corleto Perticara, Rosaria Vicino, in carcere insieme ad altri cinque funzionari del centro Eni di Viggiano, dove viene trattato il petrolio estratto in Val d'Agri.

Giuseppe Castiglione

Ex Dc, uomo vicino a Angelino Alfano e centrista in Sicilia. Sottosegretario alle politiche agricole, dopo diversi proscioglimenti, nel 2015 viene indagato per turbativa d'asta nell'ambito dell'inchiesta della procura di Catania sull'appalto della gestione del Cara di Mineo. A fine novembre di quest'anno le indagine si sono concluse e la procura ipotizza per Castiglione il reato di corruzione finalizzata a ottenere vantaggi elettorali.

Simona Vicari

Sottosegretario alle infrastrutture e siciliana, in passato è stata vicina a Totò Cuffaro. Da maggio 2015 è indagata dalla procura di Roma per concorso in falso. Vicari avrebbe fatton favori all'ex governatore Cuffaro durante la sua detenzione nel carcere di Rebibbia, come ad esempio far passere per suoi assistenti dei fedelissimi di Cuffaro, così da poterlo incontrare in prigione.

Oltre De Filippo, Castiglione e Vicari, anche altri sottosegretari hanno avuto guai giudiziari. Sono Filippo Bubbico, indagato per abuso d'ufficio per il trasferimento a Isernia del prefetto Fernando Guida. L'inchiesta è stata poi archiviata. E ancora Umberto Del Basso, indagato e poi prosciolto a Napoli per peculato; Davide Faraone, indagato dalla procura di Palermo per l'inchiesta sulle "spese pazze" in Regione. La posizione è stata archiviata nel luglio 2015. E infine Antonio Gentile, coinvolto nel 2014 in una storia di presunte pressioni operate da una persona a lui vicina sull'editore del quotidiano L'Ora della Calabria. Non fu però mai indagato.

Commenti

Duka

Ven, 30/12/2016 - 11:17

AVANTI CON IL MERCATO DELLE VACCHE. E' LA SOLA AZIENDA CHE NON SOFFRE CRISI ANZI RENDE COME NON MAI.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 30/12/2016 - 12:05

Articolo fuori da ogni logica politica e operativa. Prima di appropriarsi dei meccanismi e dei problemi passano almeno 4 ,5 mesi. Cosa doveva fare per essere pienamente operativo ,se non confermare ministri e sottosegretari, un governo che ha come prospettiva di vita 7 o 8 mesi? Ribaltare tutto per non fare nulla? Vedo solo il commento scellerato di Duka prevenuto per non dire altro. Se si voleva fare il mercato delle vacche si sarebbero cambiati tutti, invece non perché si vuole fare per il bene del Paese.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 30/12/2016 - 12:05

Articolo fuori da ogni logica politica e operativa. Prima di appropriarsi dei meccanismi e dei problemi passano almeno 4 ,5 mesi. Cosa doveva fare per essere pienamente operativo ,se non confermare ministri e sottosegretari, un governo che ha come prospettiva di vita 7 o 8 mesi? Ribaltare tutto per non fare nulla? Vedo solo il commento scellerato di Duka prevenuto per non dire altro. Se si voleva fare il mercato delle vacche si sarebbero cambiati tutti, invece no, perché si vuole fare per il bene del Paese.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 30/12/2016 - 12:14

Il capocomico è cambiato guitti, istrioni, saltimbanchi e primedonne in gran parte confermati. L'impresario Giorgio Napolitano dirige sempre lui la messa in scena. The show must go on.

CARLOBERGAMO50

Ven, 30/12/2016 - 12:22

AL GENTILOINI, DI CASTA NOBILE, GLI ITALIANI TUTTI AUGURANO UN FUTURO ANNO 2017 COME IMITATORE DEL RENZI - INO - ALIAS PINOCCHIO O UN FUTURO COME CAPO COMICO SUI CANALI RAI.

Halfio44

Ven, 30/12/2016 - 13:55

oggi 30/12 . TG 5 ore 13, Il premier Gentiloni ha dichiarato la sua nuova politica del lavoro per i giovani e il sud ,.....ma come... a Roma 1660 di Almaviva sono stati da poco ore licenziati !!! E vero !! Sei il degno successore del'ex millantatore RENZI In quanto a parlare, sul pulpito ,vali poco !!! rivai a scuola!

frabelli1

Ven, 30/12/2016 - 14:43

Poi ci si chiede come mai i grillini hanno successo? Ecco la risposta.

unosolo

Ven, 30/12/2016 - 15:02

mica poteva scartarli o sostituirli , ha senza alcun dubbio fatto un patto prima della nomina e delle dimissioni , doveva tenersi tutti i leopoldiani e il giglio magico , il motivo ? insediamento compatto e pronto per ripartire come facevano in Firenze e nella Toscana , squadra affiatata non si cambia anche se perde , prima o poi si rilancia ! unico guaio è per noi che paghiamo lauti stipendi ai stessi che ci hanno rubato soldi dalle pensioni ,.,.

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 30/12/2016 - 15:28

Strano, non ricordo nessun articolo del Giornale ai tempi dei Governi Berlusconi con la lista dettagliata dei suoi ministri indagati. Non sara` mica che il Giornale e` un organo di propaganda e disinformazione stile Pravda Sovietica...?

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 30/12/2016 - 15:38

Gentiloni è copia conforme di Renzi, almeno sotto il profilo politico e amministrativo. Entrambi sarebbero da qualificare come "pericoli pubblici". Di fatto buona parte del paese li considera tali. Si faccia un'inchiesta al riguardo.

federossa

Ven, 30/12/2016 - 16:45

IMBECILLI, BURATTINI, FALSI, LADRI, INUTILI ecco il GENTILONI!

Lugar

Ven, 30/12/2016 - 17:31

Con una Europa cosi invasiva negli affari interni, senza però sortire alcun beneficio, mi chiedo quale sia l'autonomia dei nostri governi. L'ultimo nel 2011(Berlusconi) è stato brutalmente cacciato e con lui anche il governo Letta per il instaurare l'illeggittimo governo Renzi, questo è l'attuale "democrazia" Ue. Perchè ostinarci ad andare al voto quando il volere del popolo non conta nulla?

Libertà75

Ven, 30/12/2016 - 17:39

@pravda99, quindi lei sta sostenendo che Berlusconi è stato il più grande statista del secolo? Vede come è brutto essere faziosi? ci si da dello stupido da soli... e se lo dice lei di esserlo, io le credo!

tRHC

Ven, 30/12/2016 - 17:41

riflessiva:che poverina!!! per arrampiccarsi sugli specchi occorrono le ventose e non le unghie !!!!

tRHC

Ven, 30/12/2016 - 17:44

Il BENE DEL PAESE sarebbe che i tuoi idoli incapaci e abusivi scompaiano dalla circolazione!!!! ma e te "conviene"questa situazione!!! "

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 30/12/2016 - 17:50

"Sbagliare è umano,ma perseverare è diabolico" dopo la mazzata del referendum si fotocopiano anche i sottosegretari. Bene così! Tutti voti in più agli altri partiti,sempre che ci facciano votare!

Duka

Ven, 30/12/2016 - 18:18

VIVIAMO IN UN PAESE ORMAI ALLO SBANDO E GIA' OGNUNO PENSA SOLO A SE STESSO, COME IN TEMPO DI GUERRA. GRAZIE EX PRESIDENTE!!!!