I terremotati dell'Umbria "beffati" dal 5Stelle Crimi che chiede (ancora) tempo e pazienza

Il sottosegretario pentastellato alla presidenza del Consiglio Vito Crimi, con delega alla ricostruzione post sisma, è stato in Umbria per incontrare i terremotati

Il sottosegretario pentastellato alla presidenza del Consiglio Vito Crimi, con delega alla ricostruzione post sisma, è stato in Umbria per incontrare i terremotati e avere il polso della situazione, che continua , però, a rimanere critica.

Qui l’esponente del Movimento 5 Stelle ha provato a rassicurare i cittadini, assicurando l'assoluto impegno del governo, ricordando anche i passi in avanti a livello legislativo: "Ci aspettiamo una semplificazione delle norme soprattutto per il recupero dei danni lievi, ma anche un adeguamento delle strutture operative che si occupano della ricostruzione post sisma".

E ancora: "Semplificare un po’ significa abbassare la guardia su qualcosa, per fare i controlli successivi, ma con la nuova legge anticorruzione che abbiamo varato, abbiamo strumenti per fare controlli e sanzioni pesanti. Lo dico apertamente: se semplifichiamo qualcosa chi viene beccato con le mani nella marmellata avrà il daspo a vita, non potrà più lavorare con la pubblica amministrazione".

Insomma, pugno duro. Peccato però che, a tre anni dal sisma, il grillino ha chiesto anche a chi non ha (ancora) una casa di portare pazienza fino a fine anno; già, fino al 31 dicembre 2019. Come riportato da Libero, il sottosegretario M5S ha dichiarato: "Stiamo introducendo norme per semplificare l’iter della ricostruzione, ma se entro il 31 dicembre di quest'anno non dovessimo avere uno slancio concreto nella ricostruzione, allora azzereremo tutto: per adesso lavoriamo sulla legge esistente migliorandola con nuove deroghe che consentiranno ai comuni una maggiore autonomia, ma anche maggiori responsabilità".

E siamo solo al 14 febbraio: di giorni, al 31 dicembre, ne mancano la bellezza di trecentoventi.

Commenti
Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Gio, 14/02/2019 - 11:18

Con una faccia cosi'....cosa vai a ricostruire???

ulio1974

Gio, 14/02/2019 - 12:44

cominciate a ricostruirvi una credibilità....ritirandovi.

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 14/02/2019 - 13:10

Ma come si fa, con i mezzi che ci sono adesso a non riuscire a ricostruire. Senza alcun richiamo al regime di allora, la cittadina di Sabaudia, che doveva ospitare 20 mila persone, negli anni 30, fu edificata in 8 mesi. La posa della prima pietra venne effettuata il 5 agosto 1933 e la nuova città inaugurata il 15 aprile del 1934!!!!!!!