Rosi Mauro: "Io assolta. E la pulizia nella Lega non c'è stata"

La serata delle scope non è servita. Sono stata giustiziata per far fuori Bossi, ma molti restano al loro posto

Milano - «Me la ricordo la serata delle scope, eccome. Ecco, a Roberto Maroni direi che quello spettacolo non è servito a nulla. Io non ci sono più, ma molti di quelli che dovevano essere “spazzati” via sono ancora al loro posto». Per una che è stata dipinta come la «strega nera» del Carroccio, la reazione è assai misurata. Ma lei, Rosi Mauro, ora è semplicemente «contenta». «Contenta di una cosa che in cuor mio già sapevo». Ovvero, che con l'uso spregiudicato dei fondi della Lega non aveva nulla a che fare. Per questo, ieri, l'ex vicepresidente del Senato è stata prosciolta dal gip di Milano. E dopo essere stata silurata dal partito senza processo e prima del processo, dopo essersi presa gli insulti dai colleghi lumbard e da una parte della platea leghista - «terrona» era il meno, qualcuno gridava «Rosi p..., l'hai fatto per la grana» - ora può voltare pagina.

Rosi Mauro, due anni fa venne «giustiziata» dal triumvirato Maroni-Calderoli-Dal Lago.

«Mettiamola così: mi sono fatta cacciare. Mi dissero di fare un passo indietro e io mi rifiutai. Chiesi a Maroni: “Perché dovrei farlo se non ho commesso alcun reato?”».

E cosa le venne risposto?

«Che era una questione di opportunità politica».

Ne fu convinta?

«Ma figuriamoci!».

E allora qual è la verità?

«La verità deve ancora venire fuori, ma è chiaro che fu un complotto. Colpirono me per affossare qualcun altro».

La butto lì: Umberto Bossi.

«Certo! È stato un complotto per fare fuori Bossi».

Ordito da chi?

«I responsabili sono sotto gli occhi di tutti. Quello che mi consola è che la nostra gente l'ha capito».

Ne è sicura?

«Tutte le persone del movimento che ho incontrato in quel periodo me lo dicevano: “Rosi, non mollare e vai avanti”».

A due anni di distanza, pensa a qualche rivalsa nei confronti del partito o delle persone che l'hanno affondata?

«Qualche querela è già partita, vedremo come andrà a finire. Altre potrebbero partire. Ma non c'è fretta, di pazienza ne ho molta».

Facile immaginare che ce ne sia voluta parecchia in questi due anni.

«Da quando è scoppiato il caso ne ho viste di cotte e di crude. Quello che mi ha fatto più male sono le cose che sono state scritte su di me. Sono finita in prima pagina, leggevo notizie incredibili che sapevo essere false. La verità è che io sono entrata nella Lega nel 1987, e non ho mai tentato di fare le scarpe a nessuno».

Oggi (ieri, ndr ) il giudice di Milano l'ha assolta dall'accusa di essersi intascata quasi 100mila euro del partito. Qualcuno da via Bellerio l'ha chiamata?

«Nessuno della “nomenklatura” si è fatto vivo. Ma non mi aspettavo diversamente, anche perché è da due anni che con queste persone ho interrotto i rapporti. Invece, con molte delle “seconde linee” continuiamo a sentirci. E ovviamente oggi mi hanno chiamata».

A distanza di due anni, cosa direbbe a Roberto Maroni?

«Che la famosa serata delle scope non è servita a nulla. Che quelle scope hanno funzionato male, perché la pulizia vera non c'è stata».

E al segretario Matteo Salvini? Anche lui, con toni più morbidi, chiese la sua testa.

«Con Matteo ho condiviso un lungo percorso nella Lega. Penso che anche lui, come altri, in quel momento sia stato travolto dalla furia dell'attacco mediatico contro di me».

Ora che questa vicenda si è chiusa, cosa farà?

«Ancora non lo so. Ma di sicuro, questo sarà un bel Natale».

Commenti

Alessio2012

Sab, 20/12/2014 - 09:13

Rosi Mauro ha perfettamente ragione... Purtroppo la Lega, come tutto il centrodestra, invece di opporsi alla furia dei magistrati, li asseconda sperando di rabbonirli. E a farne le spese sono persone innocenti...

gigi0000

Sab, 20/12/2014 - 09:53

Anche la Lega elimina i suoi oppositori per via giudiziaria, esattamente come fanno i comunisti. Rosi Mauro è stata defenestrata, insieme a Bossi e company, esattamente con lo stesso metodo che gli stessi avevano adottato, qualche anno prima, contro Aldo Fumagalli (ex sindaco di Varese) cioè costruendo prove risibili di peculato ed approfittando del dente avvelenato di una magistratura che Fumagalli non sopportava, perché poco avvezzo a compromessi.

giuliana

Sab, 20/12/2014 - 10:04

Ho sempre creduto all'onestà di Rosy Mauro indipendentemente dalla sua assoluzione. La rabbia viene quando vediamo che ad occuparsi dell'Italia ci sono delle mezze calzette sbruffone e dannose, messe lì perchè inserite nel puzzolente giro delle organizzazioni internazionali e delle associazioni a delinquere che si arrcchiscono col business dei clandestini. L'onestà è una dote preziosa quanto rara e può essere d'intralcio solo a chi gioca sporco. Mi fa piacere la gioia di Rosy Mauro, ma sono dispiaciuta del fatto che abbia abbandonato la politica attiva. Spero ci ripensi, gli italiani onesti hanno bisogno di essere rappresentati da persone oneste.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 20/12/2014 - 10:46

Al militante, quando suonano la "Ritirata" si deve ritirare, anche se il bottino gli farebbe comodo. Ora, questa roba qui, si chiama disciplina... E la Rosi doveva capirla.

Giampaolo Ferrari

Sab, 20/12/2014 - 11:45

Cara terrona la Lega si è sempre fatta male in questo modo,allontanando da se i cavalli da corsa,sei sempre stata schietta e non ho mai creduto a una parola scritta su di te.Ora piu di sempre c'è bisogno in quel movimento di cavalli,chiama Salvini digli che si liberi dei somari, al massimo possono diventare somari da corsa,mai cavalli.

paràpadano

Sab, 20/12/2014 - 11:56

Mi dispiace per Lei accusata ingiustamente però non può negare che faceva parte di quel gruppo che influiva notevolmente sulle scelte di Bossi e che la maggioranza dei militanti non sopportava più. Ed erano loro stessi che lasciavano spazio ai magistrati di fare politica invece di contrastarli cercando di mettere dei paletti e cosi di magistratura sono periti. Gli altri non hanno colpe, io sono e rimango Bossiano, ma le cose stanno cosi PUNTO.

peter46

Sab, 20/12/2014 - 12:26

Rosy,senatrice...Fatti un partito per i cavoli tuoi o tu con la signora marrone e restante 'cerchietto'(e non dimenticare quello con la faccia di 'garzone di barbiere')e fategliela pagare a Maroni ed a Salvini:si son permessi anche di pensare che non è stata una perdita,la tua messa a riposo...ingrati.Facci sognare...dimostragli chi sono i 'terroni'che hanno fin qui 'mantenuto' la lega.Chissà che anche quel 'simpaticone' di Hernando 45 non 'rientrerà' per rispondere all'appello.

Alcv83

Sab, 20/12/2014 - 12:28

purtoppo credo sia stato corretto e obbligato l'allontanamento dal partito deciso dalla Lega. Purtroppo la politica la decidono le procure. ennesima constatazione. le procure ed i giornali dovrebbero su questo caso riflettere parecchio e magari fare finalmente un mea culpa.

Scighera

Sab, 20/12/2014 - 12:45

Se ha qualcosa da dire lo faccia senza giri di parole...non lanci fango solo x vendetta

Ritratto di ..MAFIAcapitale...

..MAFIAcapitale...

Sab, 20/12/2014 - 12:45

LEGA LADRONA DI TOMBINI DI GHISA

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 20/12/2014 - 16:32

CARO PETER 46 grazie per l'auspicio, ma sono troppo vecchio!!! Comunque a Febbraio verrò in Italia per vacanze e conto di potermi incontrare con il nostro Matteo,sai forse qualche "dritta" posso ancora suggerirgliela. La Rosy l'ho conosciuta a Pontedilegno all'hotel Mirella,quando cenavamo assieme con l'Umberto, Gnutti, il sottoscritto e pochi altri. Correva l'anno 1994. Buenas tardes y feliz navidad dal Leghista Monzese

peter46

Sab, 20/12/2014 - 17:11

hernando45...noooo!mai più quella parola:"esperto di vita"...'esperti di vita',solo 'lui' può esserlo?C'eri anche tu in quella festa quando il 'Babbo' Umberto(non aveva il vizio dell'altro a raccontare 'barzellette',tranquillo)...no,questa non te la racconto...maledetti libri...tu,per simpatia,non meriti tanto...Ti racconto cosa rispose vendola a chi gli dava del 'vecchio':nooo!meglio darmi del 'ricc..one' che vecchio'...Tanti auguroni anche a te,hernando...

peter46

Dom, 21/12/2014 - 09:46

hernando45....noooooh!quella parola proprio nooooh!?"Uomo d'esperienza"..."uomini d'esperienza",non 'vecchi',hernando.Al massimo(non al minimo,mi raccomando)come rispose vendola(che a noi non piace,chiariamo subito):"meglio che mi si dia del 'ricc..one'che 'vecchio'".Buone feste anche a te...cambieremo(idealmente)anche te,tranquillo.