Voto di scambio: Gdf nella sede della Regione Campania

La Guardia di Finanza si è recata nella sede della Regione Campania per acquisire documenti nell’inchiesta a carico del presidente Vincenzo De Luca

Nuovo capitolo della vicenda sul presunto voto di scambio in Campania, in occasione del referendum del 4 dicembre scorso. La Guardia di Finanza si è recata nella sede della Regione per acquisire documenti nell’inchiesta a carico del presidente, Vincenzo De Luca.

Si tratta dell’indagine nata dopo l’incontro avuto all’hotel Ramada nel quale il governatore invitava i 300 amministratori pubblici presenti a portate voti per il Sì e di farlo anche offrendo fritture di pesce o gite in barca. De Luca per questa inchiesta il 24 novembre è stato indagato per istigazione al voto di scambio.

Appena era uscita la notizia dell'iscrizione nel registro degli indagati De Luca aveva rilasciato questa dichiarazione: "Quando hai la coscienza tranquilla si va avanti oppure qui moriamo di avvisi di garanzia mentre i cittadini non hanno neanche i servizi essenziali".

Commenti

Eraitalia

Mar, 20/12/2016 - 15:12

Sempre tempo e denaro buttato, nessuno riuscirà A incriminare prima e condannare poi un amico renziano, del pd poi figuriamoci

i-taglianibravagente

Mar, 20/12/2016 - 15:18

i comici di sinistra come benigni, renzi, la litizzetto e de luca in italia sono intoccabili.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 20/12/2016 - 15:46

Tu dovresti star in galera già da parecchio tempo con tutti i tuoi kompagni. La vostra superiorità etica e morale ve la danno i giudici che vi assolvono ingiustamente o che ritardano i processi fino alla prescrizione. INFAMI!!

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 20/12/2016 - 16:01

L'eterna storia, loro sono "loro" e noi non siamo un caxxo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 20/12/2016 - 16:50

Ma questi diversamente democratici, obbrobriosi nella loro cultura, non sostennero più volte che uno anche solo indagato aveva l'obbligo morale di dimettersi? Quindi loro avrebbero dovuto farlo più volte. Ma non l'hanno mai fatto e non lo faranno mai. Vale solo per gli altri. Che schifo. Bisognerebbe applicare alla lettera quanto richiesto da loro per parecchi anni. Troppo comodo, la legge deve essere uguale per tutti, non per tutti tranne che per le teste rosse, anzi dovrebbero essere loro più condannate, visto che l'hanno proposto e si ritengono moralmente superiori. Puah, che schifo.

g-perri

Mar, 20/12/2016 - 16:59

Spero che i finanzieri sappiano che non troveranno gli scontrini delle fritture di pesce (anche perchè da quelle parti quasi nessuno li emette).

cianciano

Mar, 20/12/2016 - 17:13

......come sempre vedrete che questo de luca risulterà al di sopra di ogni sospetto (pur avendone fatte di cotte e di crude)....et voilà

Gioortu

Mar, 20/12/2016 - 17:14

Troveranno qualche frittura di pesce e qualche gita in barca.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 20/12/2016 - 17:53

Ma che strano! E in quella regione, poi... sarebbe la prima volta!

Alessio2012

Mar, 20/12/2016 - 17:53

Adesso scopriamo che anche i grillini sono protetti dalla magistratura!

unosolo

Mar, 20/12/2016 - 18:41

ma quale voto di scambio è solo un baratto in cambio di governare , l'esempio lo hanno avuto dall'ex PCM e segretaRIO , la buona scuola , mi pare che si chiama, ,

Ritratto di CINESENERO

CINESENERO

Mar, 20/12/2016 - 18:46

MA L'AVETE VISTO IN FACCIA DA LADRO