Italicum, passa la mozione Pd Dem spaccati: 42 non votano

L’Aula della Camera ha approvato con 293 voti favorevoli e 157 voti contrari la mozione della maggioranza sull’Italicum. Pd spaccato

L’Aula della Camera ha approvato con 293 voti favorevoli e 157 voti contrari la mozione della maggioranza sull’Italicum. Sono invece state bocciate le mozioni presentate dalle opposizioni. In particolare, la mozione di Sinistra italiana ha incassato 109 voti favorevoli e 287 contrari; la mozione del Movimento 5 Stelle ha ottenuto 74 voti favorevoli e 314 voti contrari; la mozione del centrodestra ha ricevuto 43 sì e 315 no. La mozione della maggioranza, approvata dalla Camera, impegna "ad avviare nelle sedi competenti una discussione" sull’ Italicum "al fine di consentire ai diversi gruppi parlamentari di esplicitare le proprie eventuali proposte di modifica della legge elettorale attualmente vigente e valutare la possibile convergenza sulle suddette proposte". La mozione di Sinistra italiana, bocciata, chiedeva invece la modifica dell’ Italicum, in particolare della parti considerate a rischio incostituzionalità. La mozione respinta dall’Assemblea e targata 5 Stelle rilanciava il Democratellum, ovvero una legge elettorale con un proporzionale corretto con preferenze e senza premio di maggioranza. Infine, la mozione presentata dal centrodestra unito, anch’essa bocciata, "impegna la Camera ed i propri organi, ciascuno per le proprie competenze, a modificare la legge elettorale in tempi ristrettissimi, immediatamente dopo il prossimo referendum costituzionale". Ma sul voto per la mozione il Pd di fatto si spacca. Risulta che gli assenti tra i dem erano 42, di cui "18 assenze giustificate", mentre i restanti "24 assenti non hanno votato per una scelta politica", spiega il capogruppo, Ettore Rosato. Tra questi, figurano i nomi di Bersani, Speranza, Stumpo e Cuperlo.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 21/09/2016 - 19:13

Ma il centrodestra unito alla Camera ha solo 43 Deputati??? Qualcosa NON mi Quadra!!!!! #RENZIACASACOLNO.

cgf

Mer, 21/09/2016 - 20:46

Quelli presenti in Parlamento tra quei 42 hanno dimostrato quello che sono: dei quaquaraquà che mirano a tenersi stretta la poltrona, avrebbero dovuto votare contro e certamente non sarebbe cambiato nulla, ma almeno avrebbero mandato un segnale, invece hanno fatto il gioco di Renzi

magnum357

Mer, 21/09/2016 - 23:41

Il referendum si fa comunque e sarà un bel NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO tutto tondo !!!!!!!!!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 22/09/2016 - 01:33

Manteniamo 630 deputati e ne mancano circa 200, dove sono? Ancora in vacanza o si imboscano per non votare? Che schifo!

swiller

Gio, 22/09/2016 - 02:55

Non fatevi illusioni sono tutti uguali ladri cacciapoltrone truffatori non aspettatevi nulla.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 22/09/2016 - 11:20

La legge elettorale non andrebbe mai cambiata, perché è come la falsificazione dei pesi della bilancia. Solo chi la propone andrebbe punito.

unosolo

Gio, 22/09/2016 - 12:44

questo dimostra quanto siano attaccati alle poltrone tutti i politici nessuno escluso , chi si nasconde e chi vota contro la sua idea paventata anche nelle varie TV , quindi di cosa dobibamo parlare se i politici non rispettano il mandato elettorale ricevuto e si guardano i loro soli interessi ?