Da jolly a disoccupato: così Alfano sparisce di scena

La parabola di Angelino: il super-ministro con Letta, Renzi e Gentiloni lascia la Farnesina e il Parlamento

Ieri, venticinque marzo duemiladiciotto, è stato il primo giorno dell'Italia deangelinizzata. Un accadimento tutto sommato trascurabile tra i tanti di questo periodo forse (ma forse) rivoluzionario per la politica nostrana, con l'avvio dello strambo bipolarismo a tre gambe. Epperò un evento che merita di essere ricordato perché qualcosa di simbolico lo contiene.

Ricapitoliamo. Dopo la citofonata di Paolo Gentiloni a Sergio Mattarella sabato sera per recapitare le dimissioni da capo del governo, Angelino Alfano non è più ministro degli Esteri. O meglio lo sarà ancora per poco, ma in modalità risparmio energetico: «Per lo svolgimento degli affari correnti», dice la legge, che così definisce quella grigia manutenzione della cosa pubblica tipica degli interstizi tra un governo e l'altro. Un ruolo a scadenza e privo di qualsiasi valenza politica essendo esclusa qualsiasi scelta rilevante.

Alfano sta quindi preparando gli scatoloni alla Farnesina dopo aver già portato via quelli di Montecitorio. Perché l'ex enfant prodige del centrodestra poi fattosi pulce con la tosse in un centro che come spazio di agibilità politica è ormai grande e utile come una cabina del telefono della Sip, l'ex delfino di Berlusconi poi diventato pesciolino rosso, ha deciso di non ripresentarsi alle ultime elezioni. E quindi dopo diciassette anni dal suo ingresso in Parlamento - avvenuto il 30 maggio 2001, quando aveva appena trent'anni, ma già pochi capelli e degli occhialini da professore di latino un po' sadico - a Montecitorio rimbomberà il silenzio della sua assenza. Ce la faranno, ce la faremo.

Alfano esce dalla politica dalla porticina di servizio, quella dei fornitori. La sua è la parabola consumata piuttosto rapidamente di un uomo che sembrava destinato a cambiare la politica e che invece è finito inghiottito nel vertiginoso gorgo del nulla come un personaggio di Stranger Things. Alla fine degli anni Novanta Alfano è un prospetto di Forza Italia. È eletto nel 1996 all'assemblea regionale siciliana, poi nel 2001 deputato, quindi nel 2005 coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia, infine due riconferme a Montecitorio a suon di voti: nel 2006 e nel 2008. La legislatura «di governo» è quella della svolta per il saputello avvocato agrigentino. Entra nella squadra del Berlusconi-quater come ministro della Giustizia, e diventa il più giovane inquilino di un dicastero della storia repubblicana (ha 37 anni, 6 mesi e 8 giorni). Sembra lanciatissimo, Berlusconi lo inventa come suo successore, per lui escogita anche la carica di segretario del Pdl, che ha soltanto il nome di Alfano nell'albo d'oro (dopo di lui il diluvio). Il 2013 è l'anno del disastro. Angelino entra nel governo Letta come ministro dell'Interno e vicepremier, poi qualche mese dopo con raro senso di eleganza politica strappa con un Berlusconi ferito dalla condanna giudiziaria e dalla decadenza da senatore. Per tutta la legislatura «abusiva», quella trascorsa tra governi espressione di una maggioranza «fake», Alfano si barcamena da ministro, mostrando i magri muscoli dei suoi plotoncini scarni ma necessari. Cambia il dicastero, cambia la ragione sociale del suo partitello (archivia Ncd e propone al gentile pubblico Ap) e si dissolve nell'irrilevanza politica a braccetto con un esecutivo nemmeno malaccio ma comunque senza titoli.

Addio Angelino. La politica conosce più rinascite di un film di zombie, quindi chissà, magari questo è un arrivederci. Nel frattempo ne approfitti: studi l'inglese. Per un ministro degli Esteri ancorché per caso, è uno skill fondamentale.

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 26/03/2018 - 11:40

era assolutamente ora : che sparisse e che non se ne parli più!

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 26/03/2018 - 13:33

Consiglio vivamente ad angelino di ripresentarsi alle europee insieme alla bonino e col sostegno della ex-presidenta nel gruppetto progressista ex-pci ex pds ex pd...... .

Ritratto di max2006

max2006

Lun, 26/03/2018 - 13:39

Dio sia ringraziato.

Cheyenne

Lun, 26/03/2018 - 19:24

UN INCAPACE SIMILE NON SI ERA MAI VISTO

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 26/03/2018 - 19:27

Come fa ad essere eletto se non si è presentato. Ma se ne va a testa alta e non da condannato impresentabile che vuole decidere ancora i destini del Paese come il ladro di tasse. Questa è la differenza tra un UOMO e un omuncolino.

Gianca59

Lun, 26/03/2018 - 19:29

E il pechinese potrà ora finalmente scorrazzare libero nei giardini pubblici....

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 26/03/2018 - 19:35

Vadano pure a casa loro a continuare a tradire nelle loro mura domestiche.

fifaus

Lun, 26/03/2018 - 19:36

ogni gtanto capita qualcosa di buono!

Ritratto di leonida65

leonida65

Lun, 26/03/2018 - 19:38

Son buono e son caro ma se mi passano i cinque minuti ti faccio è ti disfo, lo avete visto che fisico che ho, serve aggiungere altro?

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 26/03/2018 - 19:47

La giusta fine dei vergognosi traditori : ne ha fotto di danni questo siciliano.

semelor

Lun, 26/03/2018 - 19:51

Il tempo è galantuomo i traditori passano lungo il fiume.

Dordolio

Lun, 26/03/2018 - 19:56

Non credo che non avrà nulla da fare. Anzi. La magistratura è in stand by nei confronti suoi (e di alcuni suoi familiari stretti) esattamente come lo fu con Fini in passato. E ora finalmente si occuperà di lui, che non conta più nulla. Sicuro che lo farà. E Angelino avrà di che riempire le sue giornate, sicuramente. E non si annoierà di certo.

Ritratto di .£inciuccio...

.£inciuccio...

Lun, 26/03/2018 - 19:57

per tutti i danni che ha fatto già è tanto che è ancora a piede libero

fft

Lun, 26/03/2018 - 19:58

potra' dire: davanti al palazzo di giustizia di Milano c'ero anche io a protestare contro i magistrati e difendere il caro Silvio

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 26/03/2018 - 19:59

Schifoso parassita anti-italiano.

27Adriano

Lun, 26/03/2018 - 19:59

E' il caso di fare pagare i danni che l'idiota ha fatto.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 26/03/2018 - 20:00

Riflessiva, piddiota ammanigliata con le Coop e le banche, taci.

baronemanfredri...

Lun, 26/03/2018 - 20:03

PUO' TROVARE SEMPRE UN POSTO DI POSTINO AL SUO PAESELLO CONSIDERATO. MAX 2006 PIENAMENTE D'ACCORDO DA PARTE DI EX SICILIANO

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Lun, 26/03/2018 - 20:03

Xriflessiva.... ti sei fatto scoprire, sei tu Alfano! Ahah che idiota!

AH1A

Lun, 26/03/2018 - 20:04

Alfano chi? Il Segretario del PDL?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 26/03/2018 - 20:07

La cosa mi rattrista, sinceramente. Non è un politico negativo, ma negative alcune sue scelte boomerang. Il limbo è già pieno dei tanti Claudio Martelli, Achille Occhetto, Enrico Letta, eccetera, eccetera. -20,07 - 26.3.2018

sesterzio

Lun, 26/03/2018 - 20:08

Un tale personaggio poteva solo sparire dalla politica. Lascerà un bruttissimo ricordo di se. Poteva essere un personaggio ma si è autodistrutto. Dalle stelle alle stalle.

ghorio

Lun, 26/03/2018 - 20:08

Non sono seguace di Alfano, ma bisogna riconoscergli la scelta fatta: avrebbe potuto essere rieletto , come è successo per altri, magati inserito nel recupero proporzionale. Poi di ministri degli esteri peggiori di lui sicuramente ci sono stati.

St4s

Lun, 26/03/2018 - 20:16

Ma addirittura una pagina intera per questo personaggio?!? Sarà pure un momento peggiore del periodo estivo, ma non c’era proprio null’altro da scrivere sul “GIORNALE”?!? Sommessamente potrei suggerire io un titolo? “COSA FACCIAMO DI CONCRETO PER OTTENERE UN APPOGGIO, meglio se esterno, aggiungo io, DAL M5S?!?” Lasciate perdere il passato, guardate avanti!!!

giseppe48

Lun, 26/03/2018 - 20:25

Ma ha firmato l espulsione dei diplomatici russi la sua ultima sxxxxxxxa

peter46

Lun, 26/03/2018 - 20:25

riflessiva...complimenti,lo stesso concetto ero pronto a scriverlo io.Complimenti.Però...ci ha pensato Casini a mett...............................ricorda i commenti nel pre elezioni,nell'articolo dedicatogli su questo giornale?

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 26/03/2018 - 20:26

Peccato. E' stato un ottimo statista. Ne sentiremo la mancanza.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Lun, 26/03/2018 - 20:29

Non avrà certo problemi per fare la spesa.........

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 26/03/2018 - 20:29

Angellino ,Angellinoo , Angellinooo , ti voglio al più presto sposar : music tech : Angellino ,Angellinoo , Angellinooo , ti voglio al più presto sposar . (Canzone celebre di Onefirsttwo , guinness 21° secolo dc) . Yeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Guido_

Lun, 26/03/2018 - 20:32

Non ho capito, quando era il leccapiedi di B. era bravo, buono e bello ma quando decide di abbandonare la nave dei corrotti e pregiudicati diventa incapace, cattivo e brutto. Manco all'asilo si ragiona così...

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 26/03/2018 - 20:33

... e vai! una mer.a in meno da sopportare !!!

peter46

Lun, 26/03/2018 - 20:33

leonida(65)....per quel piccolo sospeso che non riesco a trasmetterti...malgioglia.it dovrebbe contattare me cugggigggino pepè che è lui che si occupa dei 'ca...si particolari'.Purtroppo ora è in 'missione' e l'email non 'attacca',però...malgioglia può farsi gli occhi intanto,casomai...File:motumbo.jpg/FANDOM powered by Wikia....aggiornami se non riesci a 'conciliare'.NB:Ci mancavi.

Vostradamus

Lun, 26/03/2018 - 20:34

Torna tra i suoi amici marziani, assieme al bottino...

massimo1958

Lun, 26/03/2018 - 20:35

tanto si e' riempito le tasche con lauti stipendi......NON SOLO...ha sistemato suo fratello con un posto da dirigente statale a 200k annui.....se fosse per me lo impiccherei !!!!! CHE SCHIFO !!!!

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Lun, 26/03/2018 - 20:38

se ne va ma non sarà mai dimenticato. Passerà alla storia. insieme alla Boldrini, come i più insulsi, insignificanti, catastrofici ministri della Repubblica. Finiranno nell'"ODIATOIO" insieme ad altri suoi pari, tutti passati per le mani del Cavaliere, che temo li raggiungerà moòto presto (se continua cosi) mi raccomando non pubblicate nemmeno questo...

tosco1

Lun, 26/03/2018 - 20:45

Io mi auguro che,ormai che e' in viaggio, lasci anche l'Italia, e forse, visto il cambiamento della politica italiana, potrebbe essere anche meglio per lui. Ho visto che in Francia hanno gia' iniziato a fare tintinnare le manette ai politici.E come dice il proverbio, e' molto meglio avere paura che buscarne.

tosco1

Lun, 26/03/2018 - 20:52

Strano che non sia ripresentato , perche' avrebbe trovato un sacco di persone disposte a fornirlo di paracadute politico. Pero' di un paracadute molto speciale.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 26/03/2018 - 21:19

Addio AlfaNo, nessuno ti rimpiangerà. Chissà se ti rimarrà l'iniquo vitalizio. L'importante é che non ti faccia più vedere.

magnum357

Lun, 26/03/2018 - 21:21

Pernicioso......... e con un ricco vitalizio !!!!!!!!!!

federik

Lun, 26/03/2018 - 21:56

...inguardabile, uno dei più grandi vigliacchi ed incapaci della storia d'Italia

lavieenrose

Lun, 26/03/2018 - 22:05

ma con tutto il potere di ricatto che ha credete veramente che non lo metterà a frutto?

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 26/03/2018 - 22:42

La disinformazione del Giornale non conosce limiti. Il fatto che Alfano sia una creatura di Berlusconi non merita di essere citato nei titoli...ma solo nel trafiletto.

mcm3

Mar, 27/03/2018 - 07:03

Ma non era il delfino di Silvio ??

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 27/03/2018 - 07:55

Sparisce di scena, era ora.

leopard73

Mar, 27/03/2018 - 08:25

Da TRADITORE a disoccupato senza poltrona il ministro del nulla!!

portuense

Mar, 27/03/2018 - 08:26

un'altro effetto positivo delle elezioni, purtroppo i danni che ha fatto rimangono ma non si puo' avere tutto dalla vita.....

Ritratto di lurabo

lurabo

Mar, 27/03/2018 - 09:47

tranquilli che il suo scopo lo ha raggiunto invece noi qui a commentare