Landini resuscita il Pci: "Renzi peggio del Cavaliere"

Il leader Fiom porta in piazza estrema sinistra, Cgil, e dissidenti dem per attaccare il governo. Ma i suoi scioperi sono un flop

Dopo mesi di non detto, con gli affondi tra il gruppo dirigente di Forza Italia e i cosiddetti fittiani derubricati a innocui colpi di fioretto, ieri è stato Paolo Romani a mettere nero su bianco quel che è piuttosto chiaro da tempo. Nel partito, dice il presidente dei senatori azzurri intervenendo alla convention di Milano, «non va bene nulla» perché «siamo divisi e litigiosi». Un concetto che in privato ripetono da tempo tutti i dirigenti di Forza Italia, praticamente senza eccezione alcuna. Non limitando peraltro il ragionamento a Raffaele Fitto, visto che la tensione è alta pure con la pattuglia che fa capo a Denis Verdini ed è nota l'agitazione che si vive nel gruppo parlamentare della Camera dove in molti vorrebbero un avvicendamento di Renato Brunetta. Allargando lo sguardo all'intero centrodestra, poi, la situazione è ancora più complessa e tante sono le contraddizioni che si respirano tra la Lega in versione lepenista, la destra degli ex An che ieri a Roma si è ritrovata divisa in ben dieci sigle e la galassia centrista che si muove tra Ncd e Italia Unica di Corrado Passera.

Lo scenario, insomma, è sicuramente contraddittorio. Ed è su questo che puntano il dito gli avversari politici e gli osservatori quando descrivono come inconciliabile un'alleanza che possa mettere insieme questo marasma. Una riflessione ragionevole, nella quale si deve però tener conto del panorama che si scorge nel centrosinistra. Anche lì c'è tutto e il contrario di tutto. E la manifestazione delle Unions di Maurizio Landini scese in piazza ieri a Roma ne è la dimostrazione. Da sinistra il segretario della Fiom si pone come un outsider rispetto al premier, il primo di una schiera che nei prossimi mesi è destinata a ingrossarsi. Renzi, arriva a dire Landini, è addirittura «peggio di Berlusconi». E a sfilare con lui c'è mezza minoranza del Pd, da Pippo Civati a Stefano Fassina passando per Rosy Bindi e Gianni Cuperlo. Scendono in piazza contro il premier, ma in Parlamento lo sostengono con i loro voti. Una bella contraddizione anche questa. Un discorso che per certi versi vale anche per la galassia che gira intorno a Nichi Vendola, anche lui al fianco di Landini nel corteo ma più cauto se di mezzo ci sono poltrone e incarichi. Non a caso in Puglia Vendola dovrebbe finire per sostenere la candidatura a governatore di Michele Emiliano con il quale notoriamente non si è mai preso. La priorità, d'altra parte, è il numero di consiglieri regionali da portare a casa e una corsa in solitaria potrebbe ridurlo di molto.

Roma«Pensiamo di avere più consenso di quello che ha il governo». La cifra della manifestazione contro il Jobs Act indetta ieri dalla Fiom di Maurizio Landini non è nelle oltre 50mila presenze stimate dal sindacato, ma nel guanto di sfida lanciato formalmente all'indirizzo di Matteo Renzi. «È peggio di Berlusconi: siamo stanchi di slogan, slide e balle», ha proclamato il segretario dei metalmeccanici della Cgil, individuando nel premier un avversario più pericoloso dello storico spauracchio di tutta la sinistra. Un po' come facevano i Lama e i Berlinguer d'antan con la Dc.

La sostanza, quella vera, è un po' mancata. Landini, infatti, non ha reclamato direttamente la leadership della sua «coalizione sociale» né, tanto meno, è sceso direttamente in campo. Ha solo vagheggiato qualcosa che ricorda molto da vicino il Partito comunista di una volta. «Gli industriali vogliono solo rendere il lavoro una merce, com'era nell'800», ha urlato Landini parafrasando Marx e invitando Confindustria a «rinnovare i contratti», ma senza applicare «il modello Fiat». Eppure proprio Fiat è la più grande sconfitta di Landini: lo sciopero dei turni di straordinario indetto ieri è stato utilizzato dai delegati per andare alla manifestazione romana, ma per il resto è stato un flop.

Anche le adesioni ricordavano le Botteghe Oscure di una volta evidenziando che Landini si è «conquistato» pezzi di quella sinistra desiderosa di sopravvivere a Renzi: il pensoso Stefano Fassina, l'ombroso Pippo Civati, il kafkiano Gianni Cuperlo (che ha inviato un messaggio ma non ha partecipato), l'appassionata Rosy Bindi e l'ineffabile Nichi Vendola con quel che resta di Sel. Ovviamente, il tutto è stato benedetto dal «santone» adatto a queste celebrazioni, cioè Stefano Rodotà.

Landini si è schermito ancora una volta dietro formule un po' vaghe. «Il sindacato non deve diventare un partito, perché deve essere autonomo dalla politica, ma deve avere una soggettività politica», ha ribadito. È una risposta alle critiche che gli sono giunte direttamente dal presidente di Confindustria Giorgio Squinzi («Fanno politica, Fiom e Cgil frenano tutto») e indirettamente al ministro del Lavoro Giuliano Poletti e dallo stesso premier. Allo stesso modo, il programma è un po' «riciclato». «Vogliamo contrastare il Jobs Act sia sul piano contrattuale che legale e legislativo, non escludendo alcun tipo di intervento», ha sostenuto senza però specificare se intenda seguire la pericolosa strada del referendum. Idem per l'abbassamento dell'età pensionabile e la riduzione dell'orario di lavoro (un pallino di Bertinotti).

Se questa è la «risposta» a un governo «che ha già fatto la sua coalizione sociale con Confindustria e Bce», non si può non osservare come l'unico risultato concreto sia stato l'aver tenuto dentro il segretario generale Cgil, Susanna Camusso, con cui Landini ha sempre avuto un rapporto a dir poco dialettico. Nessun nemico a sinistra, come nel vecchio Pci.

Commenti
Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Dom, 29/03/2015 - 09:46

Quella dentro il PD è un'unione forzata destinata, prima o poi, a spaccarsi. Inconciliabili certe posizioni renziane con le varie minoranze del PD. A quel punto non è difficile immaginare simile scenario politico in caso di elezioni. Un grosso blocco di Sinistra ed Estrema Sinistra (minoranze PD, CGIL,TG3, Landini, Vendola, Centri Sociali, Santoro, Ambientalisti, Antagonisti, Anarchici e robaccia varia) intorno al 30% potenziale di consenso elettorale. Il Mov. 5 Stelle intorno al 20%. Un grosso blocco di Centro formato da Renziani, Socialisti, Centristi vari e Forza Italia intorno al 30%. E poi una Destra ed Estrema Destra (Lega Nord, Fratelli d'Italia, Casa Pound, Fascisti, ecc.). intorno ad un potenziale 20%. Punto più punto meno tra questi 4 blocchi si inseriranno, con percentuali da prefisso telefonico, i partiti autonomistici regionali più gl'innumerevoli gruppuscoli locali di tipo 'usa e getta'. Fantapolitica? Mica tanto.

paci.augusto

Dom, 29/03/2015 - 09:46

Egr. De Francesco, l'espressione ' resuscita ' è impropria!! Per certi ceffi ottusi, fanatici trinariciuti il PCI non è MAI morto, ma sempre vivo e vegeto!! E non è il solo purtroppo, anche se in via d'estinzione, i trinariciuti sono sempre troppi!! Per il ripopolamento, impossibile in Italia, contano sul fututo voto, per il quale si battono, dei cialtroni stranieri clandestini che fanno venire a valanga!! Avanti popolo!!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 29/03/2015 - 09:50

Peggio dell ex cavaliere ! Parole grosse ! Lo dimostri se gli è possibile.

little hawks

Dom, 29/03/2015 - 09:53

I sindacati, difensori di ingiusti privilegi, hanno fatto fuggire gli imprenditori dall'Italia, troppi "diritti" degli operai ci hanno tolto il lavoro e portato verso la povertà mentre continuano stancamente questi stupidi cortei di pensionati e delegati sindacali che vengono gratis a Roma a disturbare la vita dei cittadini della capitale.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/03/2015 - 09:54

A parte i trinarciuti doc tipo Landini e compagnia, che in effetti sono comunisti, continuando a portare avanti un fallimento storico, un pensiero dell'orrore, anche quelli del Pd alla fine non sono più comunisti, ma i comportamenti invece sono sempre gli stessi. Un cancro che purtroppo vista anche l'ignoranza della popolo italiano non riusciamo ad estirpare.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 29/03/2015 - 10:53

Tutti fans di Renzi, su questo forum? Parrebbe di sì. Quantomeno a giorni alterni. L'amore per Silvio ottenebra le menti ed il ragionamento logico.

Ritratto di echowindy

echowindy

Dom, 29/03/2015 - 10:59

ALLA CRONICA INFELICE MALAPOLITICA DI CASA NOSTRA NON BASTAVA L'ARRIVO DEL CARROZZONE M5S (IN CODICE = MANICOMIO) DEL CLOWN GRILLO, MA ANCHE L’ARRIVO DEL VULCANICO LANDINI, CHE DAL PUNTO DI VISTA ANTROPOLOGICO-MENTALE DIMOSTRA DI ESSERE IMBEVUTO DI UNA IDEOLOGIA OTTOCENTESCA CRUDELMENTE DISGREGATRICE, DA INCUBO DEL PEGGIORE COMUNISMO”. CERTAMENTE, IL SOGGETTO CHE DOVREBBE ESSERE TENUTO SOTTO STRETTA OSSERVAZIONE DA UN’ENTITA’ DI SPECIALISTI IN ”PSICHIATRIA”.

paci.augusto

Dom, 29/03/2015 - 11:20

@Menphis35 - La totale assenza del capire è una caratteristica trinariciuta! Nienteaffatto fan di Renzi e nessun amore per Silvio! L'amore per un uomo da parte di uomo è caratteristica dei vostri Arci gay che mi fanno schifo! Dovendo, però, votare a 180 gradi dai compagni, scelgo proprio Silvio per l'odio sviscerato e mortale che i trinariciuti hanno per questo imprenditore!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 29/03/2015 - 11:33

Avanti col PCI e bandiera rossa.Bravo landini,così si creano posti di lavoro.Trinariciuti si nasce e trinariciuti si vive.

Anonimo (non verificato)

Kosimo

Dom, 29/03/2015 - 12:09

non sono comunista ma approvo, in realtà i veri comunisti sono i capitalisti che si campano di convenzioni statali che non hanno nessun rischio d'impresa, Benetton con autostrade è un classico esempio di capitalismo di stampo comunista

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Dom, 29/03/2015 - 12:10

Eh si, dopo il golpe 2011, dopo 3 governi imposti, dopo Monti, Letta, Renzi, ci manca solo l'ennesima rifondazione comunista guidata da sindacalisti! Ma cos'hanno fatto di male gli Italiani per meritarsi quest'idra rossa che da 70 anni li sta sbranando? La storia e la realtà fanno sparire Pci, Rifondazione Comunista, ecc... e ti ritrovi l'Ulivo, il Pds, la Quercia, i Ds, l'Asinello, il Pd, la "coalizione sociale"! E l'aberrazione massima qual'è? I Landini, Civati, Fassina, Bindi, Cuperlo, Vendola, D'Alema (sempre coraggiosamente nella "penombra") contestano all'abusivo governo rosso di non essere abbastanza rosso!! E' come se qualcuno con una grave influenza sognasse e pretendesse che questa si trasformasse in broncopolmonite. Ma davvero l'Italia non riesce a capire quale cancro incarnano questi "campioni"? Ma dobbiamo proprio morire definitivamente per capire cosa e chi ci ha fatto morire? Guardate in faccia Landini e Camusso e provate a dirvi "li voglio e me li merito"!...

Ritratto di enzo33

enzo33

Dom, 29/03/2015 - 12:11

Non vi fate incantare dalla tuta di quest'individuo che non ha mai fatto un giorno di lavoro nella sua vita. Basta coi sindacalisti nullafacenti, vada ai disoccupati la decima dei lavoratori.

Ritratto di enzo33

enzo33

Dom, 29/03/2015 - 12:11

Non vi fate incantare dalla tuta di quest'individuo che non ha mai fatto un giorno di lavoro nella sua vita. Basta coi sindacalisti nullafacenti, vada ai disoccupati la decima dei lavoratori.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 29/03/2015 - 12:15

#paci.augusto "vostri Arci gay"? Direi che hai scelto il blogger sbagliato. "scelgo proprio Silvio."? Boh, de gustibus non est disputandum. Io, però, scelgo Matteo...Salvini, of course.

altanam48

Dom, 29/03/2015 - 12:19

Possibile che nessuno abbia il coraggio di dire a questo signore che è nato tardi, che i suoi strilli li abbiamo già sentiti, che le piazze colorate di rosso le abbiamo già viste e che.... dal veleno che sputa volentieri siamo ormai immunizzati?

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Dom, 29/03/2015 - 12:30

E il popolo non rosso (assolutamente maggioranza in Italia) cosa fa? Non va a votare! E assiste al concretizzarsi di "robe" come la banda di ladri-di-seggi di Ncd, deve subire i distinguo, le contestazioni urlate e poi ritratte, le sfide a chi li ha letteralmente creati dal nulla dei vari Fitto, Tosi e altri "disponibili al miglior offerente". Sono fortemente pessimista in merito alla possibilità di qualsiasi organizzazione di centrodestra (o meglio, "non rossa") di riuscire a capitalizzare la montagna di indegnità storiche e attuali dei "diversamente distruttori", semplicemente perché nessuno si decide a prendere/mantenere posizioni dure, senza compromessi, determinate. Forse solo Salvini e i suoi hanno una concreta possibilità di far svegliare dalla catatonia storica l'Italia, ma per fare questo devono subito liberarsi di tutti i "simil-Tosi" e devono dire chiaramente agli Italiani cosa intendono fare (senza il minimo buonismo, politically-correct, diplomazia)!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 29/03/2015 - 12:41

IN ITALIA LA RIVOLTANTE DITTATURA DELL´INTOCCABILE STATO PAPPONE ... In Italia il rivoltante apparato statale di papponi delinquenti che umilia gli Italiani con la sistematica distruzione della loro coscienza di individui liberi, li riduce a servi di un sistema burocratico che detta al Paese la dittatura della ottusitá, della ignoranza e della prepotenza di una massa infinita di norme e cavilli sopra le fabbriche che chiudono, sopra gli imprenditori e i lavoratori senza lavoro, sopra i giovani senza speranza e senza futuro ... A 26 anni dalla caduta del Muro di Berlino e dei corrispondenti regimi burocratici sopra la pelle dei lavoratori, nel paese patria della mafia e del fascismo la dittatura della ottusitá, della ignoranza e della prepotenza del piú viscido apparato di burocrati papponi esistente al mondo ... LIBERTÁ, LIBERTÁ, LIBERTÁ ...

cicero08

Dom, 29/03/2015 - 12:46

prima dovrebbe resuscitare lui...

agosvac

Dom, 29/03/2015 - 13:06

Landini è un minorato mentale che ancora non ha capito che il lavoro lo danno le industrie e le imprese, non di certo il sindacato! Si è messo contro la Fiat di Marchionne e ne è uscito con le ossa rotte mentre la Fiat va a gonfie vele!!! Ora non si sa bene cosa voglia fare. Credo che non sia realmente in grado di capire quale sia il vero ruolo di un sindacato. La cosa buona è che ormai neanche la fiom lo segue più visto che gli scioperi che indice fanno sempre più flop!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 29/03/2015 - 13:06

COSA; DICE LANDINI? CHE RENZI É PEGGIO DI BERLUSCONI?; E LUI É PEGGIO DI TUTTI E DUE!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 29/03/2015 - 13:18

Landini, prima di prendere in bocca il nome di Berlusconi, dovrebbe pulirsi la stessa con la Varecchina, perche Berlusconi ha creato dal nulla un Impero dando lavoro a 60,000 Italiani é pane a 100,000 Italiani, mentre lui ha distrutto con il suo Sindacato Milioni di posti di lavoro con scioperi politici che non avevano niente a che vedere con la difesa dei lavoratori,é questa ignobile persona si dovrebbe vergognare per i danni causati da lui al nostro Paese, ma finché in Italia ci saranno ancora le Pecore Komuniste che gli andranno dietro, questo Cacciatore di Ratti potrá sputare sempre il suo veleno!.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 29/03/2015 - 13:19

scassa domenica 29 marzo 2015 Ubidoc non ex Cavaliere ,come tanto le piace ,ma Cavaliere a tutti gli effetti e per meriti assodati e davanti agli occhi di tutti coloro che lavorano grazie a lui! Negarlo è come ammettere che Stalin e Landini sono stati e sono figli di Maria !!!!!!!!!!!!scassa.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 29/03/2015 - 13:33

scassa domenica 29 marzo 2015 Memphis35 vabbè che la coerenza dicono sia la virtù degli imbecilli ,ma lei ,pur simpatico e non fissato,di grazia ...in che galassia fluttua ?????????scassa.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 29/03/2015 - 13:38

MA; COSA VUOLE LANDINI Ó FLOP? CHE GLI ITALIANI DEVONO FARE ANCORA SCIOPERI PER FARE LA FAME?!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 29/03/2015 - 13:40

MAMMA MIA!; QUANTO FÁ SCHIFO VEDERE IL LINK DI UBIDOC LA DOMENICA!!!.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 29/03/2015 - 14:48

Riprovo. Leggo che "Landini resuscita il Pci" e fa una dichiarazione clamorosa: "Renzi peggio del Cavaliere". Una tantum sono d’accordo con Landini. Direi che Renzi è peggio pure di D’Alema e Bersani, anche se è molto più furbo.

Azzurro Azzurro

Dom, 29/03/2015 - 17:18

Landini ma non ti rendi conto che il tuo komunismo ha fatto soffrire 1 miliardo di persone? Fallito