L'asse Berlusconi-Salvini ​per mandare a casa Renzi

I due leader si incrociano ad Agorà. Berlusconi: "Il centrodestra vince solo se è unito". E Salvini: "Dal 6 parliamo di programmi"

"Matteo Salvini, qui fuori, mi ha abbracciato, sa che il centrodestra può assicurare un futuro solo se unito. Ma serve vincere di slancio, con il 40%. Immagino che alle prossime politiche possa esserci un altro candidato premier al posto mio". L'incontro tra il leader del Carroccio e Silvio Berlusconi è avvenuto nel dietro le quinte di Agorà. Entrambi, questa mattina, sono intervenuti su Rai3. E, a pochi giorni dalle elezioni comunali, entrambi hanno mandato un avviso di sfratto al premier Matteo Renzi.

La volata alle amministrative sta volgendo al termine. Sono gli ultimi giorni di una campagna elettorale senza esclusione di colpi. Nella Capitale, a differenza dell'accordo raggiunto a Milano su Stefano Parisi, il centrodestra non è riuscito a correre unito. "C'era stato una accordo preciso e chiaro, forse dall'alto della mia età ho fatto male, ma ho voluto dare una piccola lezione a chi aveva ritenuto che la parola data non valesse nulla - ha spiegato Berlusconi - Giorgia Meloni ha detto di 'no' su Alfio Marchini, poi è venuta fuori l'ipotesi Guido Bertolaso. Non l'hanno conosciuto". Ora, però, bisogna guardare al futuro. Perché, dopo le amministrative, inizierà la corsa al referendum. Il fronte del "no" è compatto. E sull'approvazione del ddl Boschi Renzi ci ha messo la faccia, a tal punto da minacciare le dimissioni nel caso in cui gli italiani decidessero di bocciare la riforma costituzionale.

Il progetto del Cavaliere resta quello di costruire un centrodestra unito contro il regime imposto da Renzi. "Noi ci siamo accorti che Renzi non voleva avere con noi un rapporto paritario, voleva solo costruire solo un sistema fatto su misura per sé - dichiara ad Agorà - per l'elezione di Mattarella abbiamo capito che non era una persona con cui si poteva collaborare". Il ruolo di Berlusconi sarà lo stesso che sta svolgendo in questi mesi, ovvero quello di "federatore del centrodestra" per "tenerli insieme tutti". "Nella vita non c'è nulla di facile - spiega - sono contento delle scelte che il centrodestra ha fatto in molte città". E conferma le scelte prese per il futuro della Capitale: "Penso che a Roma serva una città che risolva problemi aziendali come Marchini".

Dopo aver vinto le comunali, la concentrazione sarà spostata completamente sul referendum costituzionale a cui Berlusconi guarda "con grande preoccupazione". Qualora passasse, spiega, "si creerebbe con una Camera sola che fa le leggi importanti, un solo partito con un solo leader che sarebbe il leader dell'Italia - conclude - Renzi è al governo da abusivo, è un modo che mi fa preoccupare, lui occupa militarmente tutto l'occupabile". Per fermae il premier Salvini vuole aprire un tavolo con Berlusconi per federare il centrodestra. "Il 5 giugno liberiamo qualche città e dal 6 giugno parliamo di programmi con Berlusconi", ha detto il leader della Lega Nord che vede le elezioni politiche dietro l'angolo. "Secondo me - ha spiegato - Renzi è tanto arrogante e sbruffone da farmi capire che tra un pò si vota, perché ha capito che la trippa è finita anche per lui".

Commenti

mrdarker10

Mer, 01/06/2016 - 10:58

Bravi mi raccomando di mandarlo a casa presto. Forza Berlusconi-Salvini!

Duka

Mer, 01/06/2016 - 11:05

E' così ma per farlo capire al Salvini è DURA

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 01/06/2016 - 11:13

FORZA allora, e coraggio, mettete da parte interessi personali e pensate al bene del paese e MANDIAMO A CASA la triade KKKommunista di traditori che ci vogliono tutti sottomessi e lobotomizzati per continuare a sedersi sulla comode poltrone del potere....questa gentaglia deve provare, ma veramente, a prendere in mano la ZAPPA per guadagnarsi da vivere,se ci riescono, col sudore della fronte, come tocca a moltissimi italiani, altro che giacca, cravatta e aereo personale...a fare i ganassa in giro per il mondo.

Rossana Rossi

Mer, 01/06/2016 - 11:32

Il mio voto andrà a chiunque riesca a mandare a casa il pifferaio abusivo e tutti i sorci che lo seguono........

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 01/06/2016 - 11:36

E' molto più di un avviso di sfratto: è la fine del governo renzi. Il Centrodestra Unito (CDU), sancito dallo storico abbraccio tra i due leaders, è già vincente perché è quello che gli italiani vogliono. La sintonia tra i due grandi è un avvenimento importante per l'Italia tutta perché ci garantisce "un governo del fare" capace di sanare i guasti provocati dal "governo del bla-bla" oramai condannato da tutti gli organismi mondiali: proprio oggi l'OCSE ridicolizza il renzi e la sua "ripresa" (che solo lui vede) e invita l'Italia a CAMBIARE. Ovvero passare ad un governo serio e responsabile, che noi chiamiamo "governo del fare". Non è una raccomandazione esplicita, non lo potrebbe essere, ma se leggiamo tra le righe del rapporto è chiaro il suggerimento che ci fornisce è: renzi a casa e governo CDU il prima possibile. Chi non capisce questo condanna se stesso e tutti noi alla miseria ed al degrado economico, politico e morale.

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 01/06/2016 - 11:52

Matteo ha sempre giocato con le parole: in caso di perdita referendaria si presenterà alle camere dimissionario per chiedere la fiducia: che gli verrà accordata CON NUOVI INCIUCI. Come fidarsi di Salvini che nelle comunali ha tradito la parola per cavalcare un cavallo migliore? Cosi la destra non vince, anche perché la Lega al CENTRO SUD non ha spazio e consensi, diversamente con Berlusconi Marina possiamo e dobbiamo viaggiare da soli per ritornare a vincere: A SILVIO l'onore di suonare la carica nelle piazze e TV, a MARINA il privilegio di essere la prima donna italiana a CAPO DEL GOVERNO.

Una-mattina-mi-...

Mer, 01/06/2016 - 12:31

CONSIDERATO CHE NON DOVEVA NEPPURE ARRIVARE, DI TUTTO purchè se ne vada.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mer, 01/06/2016 - 13:09

Nonostante i due punti deboli di quest'"asse", sono curioso di vedere se resisterà anche in seguito, e dimostrarsi più affidabile ed equilibrata della precedente.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 01/06/2016 - 13:53

cominciassero a mettersi d'accordo su di un solo candidato alle elezioni municipali romane ....

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 01/06/2016 - 14:19

In politica 1+1 non fa 2, se ci fosse un'alleanza, molti non voteranno questa "destra". Salvini, vai per la tua strada!

rosa52

Mer, 01/06/2016 - 14:43

quando manderemo a casa Renzi dovremo trovare una data per festeggiare la liberazione del paese da un abusivo di tal fatta....

Gasparesesto

Mer, 01/06/2016 - 17:50

Se fosse vero la prima mossa sarebbe quella di eliminare dalle TV Mediaset e carta stampata tutte le comunicazioni Pubblicitarie e non politiche di Renzi e di infoltire la politica di Forza Italia e Lega denunciando pure il responsabile AGCOM !

ilbarzo

Mer, 01/06/2016 - 18:48

Sapete benissimo che unito il centrodestra vince!Allora agite di conseguenza,perchè quel frottolone venditore di opentole detto il Bomba,dovete mandarlo a casa,anche perchè è un abusivo e nessuno lo ha eletto a Palazzo Chigi.Si è preso il potere da solo,come nelle peggiori dittature.

Miraldo

Mer, 01/06/2016 - 19:21

Berlusconi se ne è accorto adesso che il leader del centrodestra è Salvini, duro ehhhh------------

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 01/06/2016 - 19:33

Certo la somma fa la differenza ma le idee e i progetti languono! Unirsi per vincere senza una visione comune serve a poco, del resto abbiamo già dato!!!!!

MassimoR

Mer, 01/06/2016 - 19:35

Mah io lo manderei anche a casa ma vorrei sapere che programma reale ha la destra. al momento mi sembra più parole del Pinocchio fatti non ne vedo in prospettiva

elpaso21

Mer, 01/06/2016 - 21:11

Il vero obiettivo deve essere "vincere le prossime politiche", il semplice "far cadere Renzi" è un obiettivo di piccolo cabotaggio (tipico di Berlusconi), difatti 1) se Renzi cade, quanto potrà rimaner fuori dalla politica attiva? massimo un anno, poi ritorna. 2) se Renzi cade, allora verrà sostituito da un suo correligionario (ad esempio Letta), con il quale Berlusconi si alleerà per finalmente attuare la vera "Rivoluzione Liberale" da noi tutti sognata :-) (millesimo invio)

Enricodiba

Mer, 01/06/2016 - 21:51

Se a milano si va la ballottaggio tra il pd e la desta quelli del m5s devono votare contro il pd, si facessero furbi