L'Austria vuole trasformarci nel parcheggio dei migranti

Chiusi i Balcani, Vienna cerca di blindare il Mediterraneo. Ma a pagare saremo noi

Benvenuti in Italia, nuovo Messico d'Europa, piattaforma marina di sbarco per gli «indocumentados» in arrivo dall'Africa e dal Medio Oriente. Il progetto di fare di Tarvisio una novella Ciudad Juarez a quanto pare piace ai «partner» mitteleuropei. Che dopo aver sigillato la rotta balcanica per arginare i flussi, ora guardano con preoccupazione ai quasi 7.500 chilometri di coste del Bel Paese, che tornano a rappresentare, per i migranti, l'unica strada verso l'agognata Europa.La benedizione della «messicanizzazione» italiana arriva dal ministro degli Esteri austriaco, il 29enne Sebastian Kurz, che ieri in un'intervista al Bild am Sonntag ha detto la sua su come stoppare l'arrivo «incontrollato» di migranti. Spiegando che la priorità è bloccare loro anche le vie alternative.Kurz insomma si veste da Donald Trump e spiega che se pure «il traffico di migranti non può essere del tutto impedito», è necessario «fare tutto quello che abbiamo fatto lungo la rotta dei Balcani Occidentali anche lungo la rotta Italia-Mediterraneo, in modo che sia chiaro che è finito il tempo di lasciar passare i rifugiati verso l'Europa Centrale, non importa attraverso quale percorso». I confini, insomma, «devono rimanere chiusi», almeno fino a quando il flusso di migranti in Europa sarà diminuito».Quello che Kurz non dice è che il lucchetto che vuol mettere alle porte dell'Europa lascerebbe l'Italia fuori dai cancelli. Perché è molto più facile chiudere una frontiera di terra di poche centinaia di chilometri che rendere impermeabili agli sbarchi migliaia e migliaia di chilometri di coste. Le alpi sono più controllabili del mare. Così ora l'Adriatico rischia di diventare un richiamo irresistibile per quanti sono rimasti intrappolati dalle chiusure delle frontiere nei Balcani dopo essere sbarcati in Grecia e per i tanti che ancora arriveranno. Anche perché l'obiettivo della missione Triton di Frontex, che ha la sua «base» proprio in Italia, non cambia. Come è scritto nero su bianco sui documenti della Commissione europea che descrivono il funzionamento delle missioni search and rescue che hanno sostituito Mare Nostrum, «una volta tratti in salvo, i migranti sono condotti in Italia».Proprio Frontex, poche settimane fa, aveva già annunciato di avere un piano B in caso di deviazione delle migrazioni di massa dai Balcani al mare che separa Albania e Montenegro dall'Italia: «Siamo pronti a impiegare più assetti navali nel Mare Adriatico, se sarà necessario». E con le frontiere a Nord chiuse a doppia mandata, con buona pace della «solidarietà» targata Bruxelles, ecco che l'Italia diventa praticamente l'unica porta verso il Vecchio Continente, un grande parcheggio della speranza per il fiume costante di immigrati che punta a raggiungere l'Europa.L'ottimismo del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, secondo il quale Albania e Turchia «saranno i capisaldi della strategia di contrasto dei flussi migratori», impedendo l'apertura di un nuovo fronte, così come l'invio alle frontiere del Paese delle aquile di una manciata di poliziotti italiani (dovrebbero arrivare già domani a Tirana per aiutare le autorità locali a contenere i flussi), potrebbero non essere sufficienti a disinnescare il ruolo al quale, nel disegno di Kurz, sembra essere predestinata l'Italia.Da «giardino d'Europa» a sala d'attesa, da prima linea dell'emergenza, insieme alla Grecia, a unico, grande centro d'accoglienza, non si sa quanto temporaneo, alle porte di una Ue blindata.

Commenti
Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 14/03/2016 - 08:53

l'AUSTRIA guarda il POPRIO Territorio e il PROPRIO POPOLO. Non solo loro che vogliono trasformarci in un parcheggio ma la NOSTRA Politica che è INEFFICIENTE. Senza garanzie dei Paesi confinanti, adotterei identico metodo.

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Lun, 14/03/2016 - 08:55

Bene l'Austria che difende i suoi confini! noi siamo abituati a stare in un mare di me. ..da grazie al nostro premier...!

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 14/03/2016 - 08:55

PERCHÈ "TRASFORMARCI"? L'ITALIA SI È PRESTATA VOLONTARIAMENTE AD ESSERE LA DISCARICA UMANA DELL'EUROPA!

Adinel

Lun, 14/03/2016 - 09:10

E certo che sarâ l'Italia predestinata ad accogliere tutti .....! Ma lo esternate continuamente !!! A Bruxelles Renzi lo dice in continuazione che l'Italia li accoglieræ; cosî pure il Papa incota sempre piu! Che slogan......!!! Mentre gli altri Stati cercano di tutelarsi e respingono, da noi ci sono le Porte aperte ovunque. Dunque aspettatevi pure qualcosa, che fra non molto non sarete piu in grado di gestire! E poi? Dovrá di nuovo essere l'Europa a togliervi dai guai?! Cara Italia , pensa piuttosto con il cervello!!!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 14/03/2016 - 09:15

Beh? L'Austria sta solo facendo quello che chiede Salvini e su cui siete tutti d'accordo, ossia sospendere Schengen. Cosi` chi e` in Italia ci resta. Una strategia sottile!

giovanni951

Lun, 14/03/2016 - 09:20

come un buon padre di famiglia, prima pensa ai propri cari poi, agli altri. Tutto il contrario dei nostri miserabili cattocom.

umberto nordio

Lun, 14/03/2016 - 09:21

L'Austria fa solo quello che dovremmo fare anche noi.Farli parcheggiare in Africa.

lilli58

Lun, 14/03/2016 - 09:37

tutti gli altri paesi tutelano il proprio territorio e popolo, da noi no! ci sono i pd!

Fjr

Lun, 14/03/2016 - 09:43

Il colonnello Kurz, mi viene in mente l'altro colonnello questa volta Kurtz, di Apocalypse Now, riferendoci alla Merkel e a Renzi, "lui è un galoppino, mandato dal droghiere a incassare i sospesi", che questa sia la nostra Apocalypse now?

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 14/03/2016 - 09:45

E' solo una questione di volontà politica, tutti i Paesi europei che vogliono difendere la propria sovranità hanno preso e stanno prendendo misure adeguate alla situazione. Noi ci distinguiamo, i soliti cialtroni inzuppati di ideologia come sempre, dimentichi dei bisogni degli italiani, degni di attenzione solo per essere spennati.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 14/03/2016 - 09:50

Com'è che in Spagna, separata dall'Africa da un braccio di mare, non arriva nessuno? Tutti hanno preso e stanno adottando misure a salvaguardia della propria sovranità territoriale, solo l'Italia si distingue per cialtronesca ideologia del piffero. Venduti e rivenduti sulla pelle degli italiani, una nazione a credibilità ZERO, un paese da prendere a sputi in faccia.

f35

Lun, 14/03/2016 - 09:57

Non è l'austria che vuole trasformare lèitalia nel parcheggio dei migranti. E ranzi e co.

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 14/03/2016 - 10:06

Fanno quello che dovrebbero fare tutti,in casa mia faccio entrare chi voglio,chi vuol far diventare il suo paese una cloaca,fatti loro.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 14/03/2016 - 10:31

Ma non siamo sciocchi per favore, è chi sta premendo DA FUORI per queste masse in movimento che è il vero responsabile di questa destabilizzazione epocale. Basterebbe non far entrare nessuno e non si creerebbero situazioni di masse parcheggiate in alcun luogo. Guardare all'Australia. Tutto il resto è dire cretinate alla gente.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 14/03/2016 - 10:44

Non è l'Austria che deve difendere i confini italiani dai clandestini. Ci dovrebbe pensare il nostro scout al governo.In questo momento storico i controlli alle frontiere sono necessari. In ogni caso, se vuole, la Merkel, per "benedetto dovere", può venire qui a prendere tutti i migranti che vuole e portarseli nel suo paese: nulla osta.

Ritratto di Stefano Tatai

Stefano Tatai

Lun, 14/03/2016 - 10:55

Ridicolo! Non è l'Austria che ci vuole trasformare in parcheggio delle orde africane, ma Renzi et Co. Lo sapevano che gli altri paesi europei hanno leader con cervello sufficiente per voler tutelare i propri cittadini. Cittadini di cui Renzi e Alfano se ne fregano. Come se ne fregano anche del proprio paese che rappresenta una millenaria civiltà.

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Lun, 14/03/2016 - 11:15

L'Austria non vuole trasformarci proprio in niente. Semplicemente l'Italia è governata attualmente da un manipolo di politici sottosviluppati e per nulla acculturati, che considerano la cultura come tolleranza ad oltranza del Medio-orientale immedesimato come il povero Palestinese segregato. Il fatto che la Boldrini sia stata in quel mondo a ciondolarsi a spese nostre non le dà alcuna patente di conoscenza del fenomeno, e non ho ancora sentito un "profugo" dire: vengo qui per poter tornare al più presto nel mio Paese per ricostruirlo.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Lun, 14/03/2016 - 11:21

Nei Paesi Europei pur con sx al governo si proteggono territori e popoli in primis come logica vuole.In Italia non solo la sx inconcludente è pro-clandestini, è avallata anche da 'Qualcuno' che di continuo predica accoglienza per tutti i disperati e non del globo.

autorotisserie@...

Lun, 14/03/2016 - 15:48

gli austriaci hanno le palle , hanno un presidente eletto, e non uno che spara palle tutti i giorni, fanno bene.