L'autorottamazione di Renzi

Il film di Matteo Renzi: The walking dead... E alla fine il "rottamatore" in autunno correrà il pericolo di essere "rottamato"

C'è da augurare lunga vita a Matteo Renzi perché in fondo suscita simpatia, ma politicamente parlando, per usare un'espressione inglese che a molti potrebbe apparire cruda, lui è the walking dead, un morto che cammina. Immagine a tinte forti a cui si è costretti per segnalare un cambio di stagione, dopo che per due anni la «narrazione» agiografica delle gesta del premier sui media l'ha trasformato in un'icona dell'imbattibilità e della sagacia in politica. Invece, all'alba del 6 giugno molti, anche tra i suoi, hanno scoperto che non è così.

Renzi non è riuscito nell'impresa di trasformare il Pd nel partito che può vincere da solo e, contemporaneamente, l'ha privato del potere che aveva fatto forte anche quel vecchio armamentario che era l'Ulivo, cioè la capacità di fare coalizione. Il Pd, senza volere vestire i panni delle Cassandre, dopo essere sparito a Napoli, rischia di perdere nei prossimi ballottaggi non solo una città come Roma, ma anche Milano, Bologna e forse Torino. Motivi? Renzi non ha sfondato nell'elettorato di centrodestra, ha aperto una guerra senza quartiere alla sua sinistra e gli è difficile trovare nelle diverse città possibili interlocutori per allargare la propria maggioranza al ballottaggio. È già successo nel recente passato a Venezia come in Liguria. Una catastrofe. Un piano inclinato che per il premier potrebbe avere il suo drammatico epilogo nel referendum sulle riforme costituzionali di ottobre. Un appuntamento che più trascorrono le settimane e più assume le sembianze della proverbiale sconfitta annunciata.

In uno studio della scorsa settimana emerge che la percezione del Sì nell'elettorato coincide esattamente con l'area della maggioranza di governo. Un governo, però, che non convince sette italiani su dieci e che è guidato da un premier che ha un indice di gradimento tra il 28-29%: in un quadro del genere è probabile che lo schema prediletto dal premier, quello dell'«uno contro tutti», si trasformi nel ben più letale «tutti contro uno». E non c'è bisogno di avere una memoria d'elefante per dire che il referendum è lo scenario più congeniale per il verificarsi di un simile fenomeno. Solo che, circostanza sorprendente, il premier in questo cul-de-sac ci si è ficcato da solo. Dire che ha peccato di presunzione e di arroganza può sembrare un luogo comune, ma mai come in questo caso è vero. Renzi si era presentato come il «rottamatore», l'«innovatore», la risposta della politica all'anti politica, il demolitore delle logiche di Palazzo. Un patrimonio di speranze che ha dissipato in pochissimo tempo. Il successo alle elezioni europee, quel 40% che in termini assoluti però segnava un milione di voti in meno di quelli presi dal Veltroni del 2008 sconfitto da Berlusconi, è stato vissuto dal premier come un momento epico, ma, contemporaneamente, lo ha tuffato in una realtà distorta. Si è convinto di essere il padrone dei giochi rimuovendo un dato di non poco conto: la maggioranza che aveva nel Palazzo, oltre che essere frutto di un premio elettorale giudicato dalla Consulta incostituzionale, era minoranza nel Paese.

Infischiandosene di questo piccolo particolare, il premier ha messo in campo una serie di riforme imposte a maggioranza. Addirittura, nei fatti, ha cambiato la Costituzione e la legge elettorale a colpi di fiducia, disegnandole a sua immagine e somiglianza. Per sopravvivere si è blindato nella sua Torre d'avorio, usando gli strumenti e i metodi della politica che avrebbe voluto rinnovare: ha portato a sé pezzi d'opposizione con il tradizionale «poltronificio». E si è consolidato dando sfogo alla sua bulimia di potere: ora negli enti pubblici, nella Rai e non solo, si parla esclusivamente il toscano. Di contro non ha cambiato la condizione di un'Italia che ha un tasso di sviluppo che è la metà di quello degli altri Paesi europei, in cui le sacche di disoccupazione si allargano, invece di restringersi.Risultato: l'uomo che doveva ridurre la distanza tra il Palazzo e il Paese, l'ha aumentata; l'uomo che doveva rinnovare il sistema, né è stato ingoiato. E alla fine il «rottamatore» in autunno correrà il pericolo di essere «rottamato».

Commenti

Fjr

Mer, 08/06/2016 - 16:05

Qualcuno prima di lui voleva smacchiare il giaguaro e alla fine quel qualcuno è' finito in tintoria, smacchiato dal giaguaro e dal suo adepto

gianpiz47

Mer, 08/06/2016 - 16:27

Chi troppo in alto sale......................e finisce con PRECIPITEVOLISSSSSSIMEVOLMENTE.

conviene

Mer, 08/06/2016 - 16:54

crapa pelada fa i turtei li da mia ai suoi fradei. suoi fradei fan la panada la danno mia a crapa pelada

PAOLINA2

Mer, 08/06/2016 - 17:13

Sara' pure un morto che cammina, ma dopotutto e' uno dei pochi con la fedina pulita e questo mi sembra che basti.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 08/06/2016 - 17:20

C'è del vero nell'analisi di Minzolini. Ma la domanda che mi sorge spontanea è: se dovesse cadere Renzi, quale sarebbe l'alternativa?? Il M5S??? Lasciamo perdere ... L'inesistente centro-destra, diviso e afflitto da spregevoli lotte intestine per la leadership, di cui le rivelazioni della Mussolini sono forse l'aspetto più inquietante? Temo che al momento non ci siano alternative valide, pena il disastro istituzionale ed economico, e penso che gli italiani finiranno per capirlo.

Anonimo (non verificato)

bobo55

Mer, 08/06/2016 - 17:45

SUSCITA SIMPATIA??? Ahhhh Minzoli' .... Se i simpatici sono come RENZI....ma mi faccia il piacere.

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Mer, 08/06/2016 - 17:49

Non confidiamo troppo sul referendum autunnale, abbassando la guardia; potrebbe riorganizzarsi a prescindere dall'esito della consultazione. È un personaggio, pur non essendo intelligente, subdolo e voltagabbana, quindi bisogna fare battaglia politica pressante per abbatterlo anche prima, se possibile, perché potrebbe riprendere parecchia forza con promesse agli stupidi e con tergiversazioni nel presentare le dimissioni promesse in caso di vittoria del NO.

accanove

Mer, 08/06/2016 - 17:54

..qualcuno sa se si può mandare indietro al leasing l'aereo da 2 mln di euro al mese?

scimmietta

Mer, 08/06/2016 - 17:57

X conviene: se ti sei ridotto a recitare filastrocche bambinesche ...l'unica cosa che ti "conviene" fare è startene zitto zitto.

Ritratto di hernando45

Anonimo (non verificato)

scimmietta

Mer, 08/06/2016 - 18:02

Dopo l'avvento del selfie al governo è d'uopo che arrivi anche l'autorottamazione.

Duka

Mer, 08/06/2016 - 18:08

Si presentò come "rottamatore" ma non rottamò niente e nessuno. Dimostri almeno coerenza e ROTTAMI SE STESSO.

Giorgio1952

Mer, 08/06/2016 - 18:12

Bravo Minzolini un bell’articolo obiettivo e imparziale! Secondo lei Renzi “si è consolidato dando sfogo alla sua bulimia di potere: ora negli enti pubblici, nella Rai e non solo”, scusi proprio lei che sappiamo com’è entrato al Tg1! Lei afferma che il PD “dopo essere sparito a Napoli, rischia di perdere nei prossimi ballottaggi non solo una città come Roma, ma anche Milano, Bologna e forse Torino”, intanto è al ballottaggio in quattro su cinque mentre FI in due, se poi consideriamo Cagliari vinta dalla sinistra e Trieste al ballottaggio di che parla! “Il successo alle elezioni europee, quel 40% che in termini assoluti però segnava un milione di voti in meno di quelli presi dal Veltroni del 2008 sconfitto da Berlusconi”, forse si è dimenticato di quanti milioni di voti in meno ha avuto Berlusconi!

Enricodiba

Mer, 08/06/2016 - 18:27

Ci pensera il m5s a risistemare questo paese.

scimmietta

Mer, 08/06/2016 - 18:28

X conviene: si, confermo, ti "conviene" star zitto se vuoi contnuare a fare il tifo per il "caro leader" renzi. Comunque se vuoi continuare a sproploquiare fai pure, io ne sono felicissimo.

scimmietta

Mer, 08/06/2016 - 18:31

X liberopensiero77: ... elezioni no? La democrazia non è il tuo forte.

scimmietta

Mer, 08/06/2016 - 18:33

X Giorgio1952:... contento tu. Avanti così fino a pestare la capoccia nel muro dell'annuncite.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 08/06/2016 - 18:37

conviene: ha studiato linguaggio a Oxford? Ottimo.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 08/06/2016 - 18:39

PAOLINA2: pulito??? si rilegga della sua famigliola e dei suoi parenti. Di pulito non ha nemmeno i denti, si figuri le mani.

ziobeppe1951

Mer, 08/06/2016 - 18:41

PAOLINA2 ...17.13....il mandante per il momento ha la fedina penale pulita, lo inguaieranno sicuramente gli album di famiglia

unosolo

Mer, 08/06/2016 - 18:41

potete dirne tante ma mai un politico fu cosi protetto dalla giustizia , si può permettere di rigettare la sentenza della Corte Costituzionale , lui che chiede sentenze senza che la Corte chieda il pieno rispetto , chi non rispetta sentenze non merita attenzione , giusto dire come gli Inglesi , sembra quasi che viene usato da altri e che la modifica alla Costituzione sia stata stilata da altre mani , quindi Inglesi o no vedono e giudicano dal di fuori e forse ci prendono in pieno.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mer, 08/06/2016 - 18:49

men che meno mi sognerei di difendere Renzi, ma questa analisi dimostra che il sistema ITALIA è talmente organizzato e radicato in un coacervo perverso di poteri (occulti e non, vedi CGIL) che per chiunque è impossibile riuscire a modernizzalo. Ci aveva Provato anche Berlusconi, ma la CGIL portò in piazza a Roma un milione di contestatori. Del resto in un Paese dove un partito di Governo usa ancora i sabotatori dei CENTRI SOCIALI per affermare la propria cultura e impedire la realizzazione di infrastrutture indispensabili, c'è poco da sperare!!!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 08/06/2016 - 18:58

Non saprei cos' altro aggiungere..

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 08/06/2016 - 19:11

Non saprei che altro aggiungere...

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 08/06/2016 - 19:22

Si vede che Giorgione1962 si è diplomato alla scuola delle Frattocchie.. Dal manuale del perfetto kommunista..quando si è a corto di argomenti per controbattere sacrosante considerazioni..ripiegare e spostare l'oggetto del contendere su presunte debolezze del proprio nemico (spesso create ad hoc per la bisogna con la nota tecnica dello sputtanamento mediatico).. Traduco che cxxxo c'entra Silvio Berlusconi con un'articolo totalmente rivolto a colui che è al potere e ha in mano le sorti degli italiani..capisco le manovre diversive ma qui si è oltrepassata la soglia del RIDICOLO!!!!

Una-mattina-mi-...

Mer, 08/06/2016 - 19:27

LA GIUSTA FINE PER CHI SI CREDEVA CESARE E FINIRA' VESPASIANO

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 08/06/2016 - 19:30

Quasi 6000 commenti tutti nettamente contro il negro accoltellatore..quasi tutti mi ero scordato dei due immancabili imbecilli kommunista che malati di protagonismo e sempre attivi sul blog.. Elkid&Giorgione1952 alias Stanlio&Olio

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 08/06/2016 - 19:31

Renzi simpatico? Si come un gatto aggrappato ai cxxxxxxi!

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 08/06/2016 - 19:35

PRIMA PARTE. E' viscerale e potente il MIO desiderio di vederti dilapidare politicamente specie dal PD, però per passare indenne ad ottobre con il referendum, ti consiglio di depenalizzare la marijuana come premio ai giovani: andranno tutti a votarti, se poi abbassi l'età adulta a 16 anni, viaggerai in carrozza: tanto a sti giovani ci piace stonarsi come scelta primaria.

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 08/06/2016 - 19:36

SECONDA PARTE. Questo mio desiderio nasce dall'idea e convinzione, che tu nelle elezioni che andranno dal 20017 in poi, LE PERDERAI. Forza Italia a guida di Marina o Piersilvio senza alleanze del passato, proponendosi come unica forza del Centrodestra, con la rivitalizzazione di Berlusconi come segretario, escludendo l'ingresso di vecchi e rottamati personaggi di antica memoria e tradimenti, VINCEREMO le prossime elezioni con queste riforme referendate che eliminano il Senato. Finalmente si potrà governare e riformare nuovamente questo Paese, senza più OSTACOLI per 5 anni. Grazie a Renzi che si è creato un giocattolo su misura, pensando che un domani sarà suo.

manente

Mer, 08/06/2016 - 20:34

Il compito che la JP-Morgan ha assegnato a Renzie è quello di stravolgere la Costituzione e trasformare la democrazia in una dittatura mascherata. Assolto tale “mandato” Renzie, come già prima di lui Prodi, Draghi e Monti, potrà lasciare la politica per un incarico strapagato presso la JP-Morgan o una delle sue "Fondazioni". Da questo deriva la convinzione di Renzie di poter fare a meno del “consenso” dei cittadini, da qui la sua arroganza e la sua spiccata attitudine alla menzogna. La realtà del voto lo ha smascherato ed a poco serviranno i tentativi del pifferaio di Pontassieve di restare al potere giocando sulla “paura”. Non bisogna cadere nell’inganno, le mire golpiste di Renzie e del “presidente fellone” vanno fermate con un NO al Referendum di Ottobre, l’Italia ce la farà anche senza di loro !

Altoviti

Mer, 08/06/2016 - 23:38

Non lo trovo simpatico per niente!

Giorgio1952

Ven, 10/06/2016 - 10:52

RaddrizzoLeBanane riprovo, vorrei sapere lei dove ha effettuato gli studi? Vorrei sapere anche cosa ho detto di errato nel mio commento, chi ha messo Minzolini al TG!? Chi c'è al ballottaggio in quattro su cinque capoluoghi di regione? Minzolini fa raffronti tra Renzi e Veltroni, dicendo che ha perso un milione di voti, io rilevo che Berlusconi ne ha persi diversi milioni e sono ridicolo! Lei è ridicolo con i suoi commenti pertinenti come il seguente : “Mer, 08/06/2016 - 19:30 Quasi 6000 commenti tutti nettamente contro il negro accoltellatore..quasi tutti mi ero scordato dei due immancabili imbecilli kommunista che malati di protagonismo e sempre attivi sul blog.. Elkid&Giorgione1952 alias Stanlio&Olio” oppure estremamente articolati e sorretti da profonde argomentazioni “Mer, 08/06/2016 - 19:31 Renzi simpatico? Si come un gatto aggrappato ai cxxxxxxi!”. Saluti