"La Lega? Fatta fuori per proteggere i rapporti con Usa e Ue"

L'ex ministro del governo Prodi, Arturo Parisi, spiega in un'intervista il retroscena dietro la formazione dell'esecutivo giallo-rosso: "Proteggere l'ordine euro-atlantico è la vera causa oggettiva che ha spinto ad un accordo contro l'attentatore di turno"

Ci sono cose, come il sostegno alla nuova presidente della Commissione Ue, Ursula Von Der Leyen, per cui al Movimento 5 Stelle non interessa il parere degli iscritti. Segno che l’azione politica dei pentastellati procede nel solco della fedeltà euroatlantica. Un’appartenenza che non può essere messa in discussione neppure da quella base che dovrebbe avere l’ultima parola su tutto.

È proprio sulla necessità di “proteggere l’ordine euro-atlantico” che secondo Arturo Parisi, ex ministro e sottosegretario nei due governi Prodi e fondatore dell’Ulivo, si fonda il governo giallo-rosso. In questo senso, infatti, il leader della Lega, Matteo Salvini, era visto come una “minaccia”. Inviso a Bruxelles e scaricato da Trump, che ha investito personalmente il premier Giuseppe Conte del ruolo di custode dell’amicizia con Washington. L’esigenza di confermare la fedeltà italiana all’atlantismo è “la vera causa oggettiva che ha spinto e costretto ad un accordo contro l'attentatore di turno”, sostiene Parisi in un’intervista al quotidiano Italia Oggi. Ma il patto giallo-rosso ha anche un altro scopo, secondo Parisi, che cita Romano Prodi: quello di aver ridato linfa vitale al bipolarismo.

L’esecutivo varato da Zingaretti, Di Maio e Conte è “post-ideologico”, d’accordo. Ma è un blocco unico allineato sui temi internazionali e sulla lealtà all’Unione europea che si oppone al centro-destra e in particolare alla Lega di Matteo Salvini. Per questo, prevede l’ex capo della Difesa, il Conte Bis durerà “il più a lungo possibile”. Il collante che potrebbe portare l’unione nata dopo il divorzio con la Lega fino a fine legislatura non è soltanto l’appuntamento con l’elezione del presidente della Repubblica. A tenere insieme Dem e grillini, a parte il “desiderio dei singoli parlamentari, per di più minacciati dal taglio dei posti appena approvato”, c'è proprio “la linea di aggressione all'ordine euro-atlantico che Salvini, sembrerebbe intenzionato ad accrescere”. Una riedizione al contrario della “conventio ad excludendum" dettata, come all’epoca della guerra fredda, dalla congiuntura internazionale.

Commenti

Alfa2020

Gio, 12/09/2019 - 12:25

Scendiamo in piazza e facciamola finita con questa vergogna e prendiamoci quello che ci tocca di diritto

Ritratto di adl

adl

Gio, 12/09/2019 - 12:35

Ma se il primo picconatore della UE è proprio Donald Trump. Comunque questo euro atlantismo, come se fossimo ancora ai tempi dei due blocchi contrapposti e dell'Unione Sovietica a me fa sbellicare dalle risate. E' grosso modo come l'antifascismo in assenza ultrasettantennale di fascismo. Il mondo è multipolare ed i nuovi player della geopolitica INDIA/CINA/PAKISTAN sono tutti forniti di bomba atomica. Siamo liberi di guardare la realtà o di chiudere gli occhi. L'unica cosa che noto è che Trump ha rifilato un calcio nel sedere a Bolton ed ai DEM O NEOCON, anche a quelli sguatterini made in ITALY. Lo stesso Trump che è un negoziatore, vuole accordi con Theran, ed a maggior ragione con Putin che continua a puntare giustamente per difendersi dalle aggressioni Nato, gli IsKander su Berlino ed altre capitali europee.

mcm3

Gio, 12/09/2019 - 12:50

Lacordo anti Lega selo e' cercato Salvini con il suo atteggiamento da reuccio..

Ritratto di akamai66

akamai66

Gio, 12/09/2019 - 12:59

Nei diari di Sant’Elena, sembra che Napoleone nelle sue riflessioni abbia attribuito gran parte della sua fine ai fessi di cui ultimamente si era circondato, penso che un giorno, se mai ci sarà, anche Trump vergherà qualcosa di simile, colpevole, del resto, anche lui di cambiare Ministro degli Esteri ogni 6 mesi. Finiti i Kissinger, Powell e l’ottima Rice, sono ai piedi di Pilato. Ma cosa volete che ne sappiano di Salvini, Giuseppi e compagnia cantante, ma cosa ci azzecca come diceva il simpatico molisano. Se stiamo ad ascoltare le balle dei democristiani sull’importanza dell’Italia per l’America non ne usciamo più. Poi, come se gli americani non ricordassero che De Gasperi per andare là con il cappello in mano si era dovuto far prestare anche il cappotto, noi nel loro stereotipo, nonostante le eccellenze, restiamo sempre quelli.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 12/09/2019 - 13:10

Su questo giornale continuano ad uscire articoli che svelano trame improbabili come causa della caduta del governo gialloverde. Come dice mcm3, però, mi sembra che questa volta sia stato tutto alla luce del sole. Una parte del governo (lega) ha sfiduciato il suo stesso governo. Tutto qui.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 12/09/2019 - 13:30

Stupidi Americani! stanno rifacendo la stessa porcheria del 2011 dimostrando di fregarsene completamente della gente normale : sono dei colonialisti che se ne fottono della dignità di un qualsiasi paese. Ma l'Italia non merita questo trattamento!

Algenor

Gio, 12/09/2019 - 13:35

@Mariopp l'articolo parla delle pressioni ricevute dal M5S per fare un governo con il PD, rovinando per sempre la propria immagine di partito anti-casta.

ceo50

Gio, 12/09/2019 - 13:37

Ma di quale accordo antiLega stiamo parlando? Salvini era al governo, poteva fare quello che voleva, Di Maio gli diceva si su tutto. Si è autoeliminato, quello sarebbe l'accordo antilega? se non gli veniva in mente di sfiduciare onte era ancora al suo posto e dettava tempi e programmi. Facile dire che è stto un colpo di invisibili nemici, è stato un colpo di stupidità, punto e basta

Korgek

Gio, 12/09/2019 - 13:51

La sfiducia chiesta da Salvini è stata figlia dell'esasperazione per i continui atteggiamenti provocatori da parte dei 5s che già da tempo covavano il cambio di casacca. Infatti lo si è scoperto dopo la caduta con Conte Dracula che non ha mai tollerato Matteo o la 30 che ha sempre lavorato per andargli contro. L'unica pecca è che ha sperato nella saggezza di Mozzarella che invece ha fatto un gioco sporco. Ad ogni modo i nodi stanno venendo al pettine e questa Ue si dimostra sempre più un ente autoritario che nulla ha da invidiare a Paesi come Cina e Russia in materia di autoritarismo.

alox

Gio, 12/09/2019 - 14:04

colpa degli americani?...va be'.

mariolino50

Gio, 12/09/2019 - 14:08

Gli eredi dei comunisti che diventano i più fedeli agli americani, davvero il mondo alla rovescia.

Libertà75

Gio, 12/09/2019 - 14:24

è tornato il bipolarismo, è morto il movimento

agosvac

Gio, 12/09/2019 - 14:25

Che Trump, improvvisamente, si sia messo a favore dell'UE sapendo benissimo che si tratta di una UE tedesca, mi sembra molto difficile da credere. Gli interessi di Trump sono contrastanti con quelli della Germania e prima o poi i nodi verranno al pettine. Non mi meraviglierei di qualche azione di Trump contro la Deutsche bank e neanche che se la prendesse contro Mercedes , Audi e Bmw. Anche perché la "querelle" che ha Trump con la Cina è destinata a finire con un accordo. Troppi gli interessi che hanno gli USA verso le "terre rare" di cui la Cina detiene il monopolio e che sono essenziali alle industrie USA.

GPTalamo

Gio, 12/09/2019 - 14:28

Pero' c'e' qualcosa che non quadra nella vostra tesi giornalistica. Trump negli USA sta facendo le stesse lotte di Salvini in Italia, ostacolare i radicali e comunisti globalisti, lotta accanita all'immigrazione illegale (messicana, non africana, in questo caso), e rispetto per le tradizioni nazionali del proprio paese. Strano che gli sia voluto andare contro.

DRAGONI

Gio, 12/09/2019 - 16:48

NON E' LA PRIMA VOLTA CHE I GOVERNI USA VENGONO MALAMENTE MANVRATI DAI LORO AMBASCIATORI CHE RISENTONO DEGLI UMORI NOSTRANI OVVERO DEI SALOTTI CATTO COMUNISTI CHE FORNISCONO ANALISI POLITICHE ECONOMOCHE ERRATE PRO DOMO LORO.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 12/09/2019 - 19:14

adl - 12:35 Ottimo commento che condivido.

Reip

Gio, 12/09/2019 - 19:16

Ma quale ordine atlantico! A noi gli USA ci comprano e ci vendono quando vogliono! Il problema e’ un altro.Se i palazzi del potere romani hanno allontanato Salvini e la Lega dal Governo, oltre che per aver ostacolato il business dell’immigrazione clandestina in Italia e in Europa e’ perche’ “Roma ladrona” ha il terrore del ferealismo fiscale! Da sole Lombardia Veneto ed Emilia Romagna producono dal 50 al 52% del PIL nazionale. Con il Piemonte la Liguria e la Toscana, che di sicuro non sono al sud, il nord produrrebbe dal 76 al 78 forse 80% dell’intero PIL nazionale. A conti fatti se ci fosse il federalismo fiscale gli sprechi e le ruberie mafiose del sud, il business sulle grandi opere, tipo la salerno R.Calabria, i finti sussidi, gli ospedali del meridione, le ruberie della Regione Sicilia, le costruzione delle “cattedrali del deserto”, gli sprechi sulle infrastrutture, il business sugli appalti etc, avrebbero finito di esistere, mancherebbero i soldi!

Destra Delusa

Gio, 12/09/2019 - 19:45

Scomodiamo addirittura un complotto internazionale per coprire una delle più stupide e incredibili crisi di governo con relativa soluzione. Poi, se anche il retroscena fosse vero, ringrazierei l'intervento di persone di cervello e applaudire calorosamente.

SpellStone

Gio, 12/09/2019 - 19:49

gli italiani al momento giusto si ricorderanno chi li ha aiutati nel momento del bisogno... ogni uno in base alla esperienza della propria vita... non di quella dei nonni...

Destra Delusa

Gio, 12/09/2019 - 19:49

X GPTalamo Caro mio, la politica è una cosa complessa, non è adatta ai piccoli capetti ingenui e poco preparati.

Destra Delusa

Gio, 12/09/2019 - 19:52

X DRAGONI Che il governo USA venga manovrato dagli ambasciatori è dai salotti è una bambinata degna del tuo idolo Salvini. Voi di politica vera non ci capite una emerita mazza. Tramp è di destra ma non è scemo.

Destra Delusa

Gio, 12/09/2019 - 19:54

Ma sto presidente quando si leva dalle palle, ha fatto più danni lui all'economia mondiale, europea e italiana che quel povero Marx.

Alfa2020

Gio, 12/09/2019 - 20:18

Ma trump se ne frega di Giuseppi quello pensa a sue convenienze quello da un momento a l'altro scarica pure a Giuseppi il venduto

ST6

Gio, 12/09/2019 - 20:29

Governo Prodi??? Bugiardo e traditore a prexcindere - figurarsi le panzane e le bugie che dice.

ST6

Gio, 12/09/2019 - 20:30

Qua di Complotto c'è solo quello interno alla persona di Salvini, tra la sua cretinaggine e la sua presuntuosità. Finitela con le patetiche scuse ed invenzioni: avete chiamato Capitano un cretino. Punyo

Gianni11

Gio, 12/09/2019 - 21:19

Questo signore si arrampica sugli specchi per spostare la colpa dai sinistroidi e gli eurocrati che vogliono l'Italia e l'europa invasa dagli africani e le nostre nazioni e popoli distrutti. Altro che "post ideologici'! La loro ideologia malefica li porta a volerci vedere invasi e distrutti.

killkoms

Gio, 12/09/2019 - 23:20

sì.mettendo insieme i post-comunisti e gli utili i()ti gru/ll/ini!

Destra Delusa

Ven, 13/09/2019 - 02:12

X Gianni11 Da uomo di Destra posso dirti che parli come un bambinone. Vogliamo UNA DESTRA MODERNA, COLTA, INTELLIGENTE, SERIA, EUROPEISTA, NON SOVRANISTA, NON ANTI-ECONOMICA.

investigator13

Ven, 13/09/2019 - 08:17

frescaccia! Figuriamoci se lo zerbino dell'Europa come è oggi l'Italia, non conta nulla o quasi, possa avere la forza di destabilizzare Usa e Europa, tanto più che Salvini si è sempre dichiarato europeista, di non voler uscire dall'€. La verità è che l'Ue vuole destabilizzare l'Italia con tutta la calma che serve per fare le cose per benino, servendosi dell'immigrazione indotta dall'Europa che indebolirà talmente il ns paese e facilmente depredarlo di tutto. insomma il piano per finire come la Grecia