Lega-Russia, Mosca nega: "Mai dato soldi a politici italiani"

In merito ai presunti finanziamenti russi alla Lega di Matteo Salvini, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, spiega che Mosca è totalmente estranea alla vicenda: "Non abbiamo nulla a che fare con questa storia".

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, conferma l'estraneità di Mosca in merito all'inchiesta di Buzzfeed sui presunti finanziamenti russi alla Lega di Matteo Salvini. Interpellato dall'Agi, Peskov sottolinea che "la Russia non ha mai dato soldi ad alcun politico o partito in Italia". Cremlino che nega, inoltre, di essere a conoscenza dell'identità dei cittadini russi presenti all'incontro del 18 ottobre scorso all'Hotel Metropol di Mosca: "Non abbiamo nulla a che fare con questa storia e per questo, semplicemente, non possiamo conoscere i dettagli che vi interessano". Il portavoce del Presidente Vladimir Putin, sull'eventuale disponibilità russa a collaborare nelle indagini aperte in Italia, osserva: "Esistono meccanismi di assistenza legale reciproca a cui (i magistrati italiani, ndr) potranno ricorrere, se necessario".

Insomma, nonostante il clamore mediatico che sta accompagnando il "Russiagate italiano", non si è al momento riusciti a determinare l'identità dei russi presenti all'incontro del Metropol né, tantomeno, se questi siano effettivamente legati al governo russo. Un po' poco per uno "scandalo" che, a giudicare dalla mole di articoli usciti in questi giorni, sembrerebbe quasi l'inchiesta del secolo. Le parole di Peskov sembrano confermare la tesi di una persona che la Russia la conosce meglio di tutti in Italia: l'ambasciatore Sergio Romano. Per Romano, infatti, prima di cercare l'oro di Mosca, che sarebbe stato promesso alla Lega, è meglio dubitare delle notizie pubblicate dal sito BuzzFeed e non "prenderle per oro colato". Secondo lo storico, editoriale del Corriere della Sera, "in uno scenario infiammabile come quello italiano, l'interesse a sbarazzarsi di un avversario politico. Fino a quando non ci sono prove non credo che ci sia stato uno scambio di denaro fra la Russia e la Lega".

Sergio Romano ha spiegato al Giornale che"si sia verificato uno scambio è da dimostrare e al momento non mi sembra sia stato lontanamente dimostrato". Un altro personaggio autorevole che crede poco all'inchiesta di Buzzfeed è lo scrittore russo Eduard Limonov, che a Repubblica ha rilasciato un'intervista che smonta pezzo per pezzo la teoria dei fondi russi alla Lega. Nessuna trappola contro Salvini, secondo il 76enne Limonov, ma semplicemente un "fake che giova alle forze contro il rinnovamento in Italia e in Europa". "Ho letto tutto. Che dire? Innanzitutto BuzzFeed che ha pubblicato l'audio è una testata screditata. Tradotta alla lettera, vuol dire 'nutrirsi di voci'. In passato ha pubblicato articoli sul Russiagate smentiti dallo stesso Robert Mueller. Come si può prenderla sul serio? Senza contare che Matteo Salvini - prosegue Limonov - non era presente a questo presunto incontro all'hotel Metropol, quindi non gli si può rimproverare nulla. I tre russi potrebbero essere chiunque, persino specialisti delle prese in giro..." ha commentato Limonov.

L'inchiesta di Buzzfeed, infatti, continua a sollevare molti dubbi. Come vi abbiamo raccontato, nel giro di pochi giorni, il sito liberal americano è diventato una sorta di Bibbia per la stampa che ha diffuso l’inchiesta sui presunti finanziamenti russi alla Lega con al centro il presidente dell'associazione Lombardia-Russia Gianluca Savoini. Eppure il giornale online fondato da Jonah Peretti nel 2006 non è certo un campione di trasparenza, soprattutto per ciò che riguarda le fonti, spesso riconducibili alle agenzie d'intelligence. Come osservato da The Hill, giornale politico statunitense pubblicato a Washington, D.C, la pubblicazione del falso dossier su Trump da parte di Buzzfeed "rappresenta una violazione dell'etica giornalistica". "L'etica è stata sconfessata da un'ossessione per i clic - e le entrate pubblicitarie che li accompagnano - ancora una volta. Perché essere precisi quando puoi essere il primo? E dato che questa storia sta dominando il ciclo delle notizie, BuzzFeed sta sicuramente ricavando un folle traffico da questa decisione".

Commenti

agosvac

Lun, 15/07/2019 - 14:26

Mi aspetto che la nostra magistratura così "potente" e così "solerte" convochi Putin in Italia per rispondere alle loro domande!!! Ovviamente Putin dopo essersi sbellicato dalle risate, potrebbe anche rispondere picche!!!

newman

Lun, 15/07/2019 - 14:34

Il Russiagate é un fake imbastito dai nemici politici di Salvini. Prenderlo sul serio é da stupidi. Una puntura di spillo e il palloncino lanciato in aria si sgonfia.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 15/07/2019 - 14:36

Siamo in Italia: ogni favola mediatica viene amplificata all'eccesso, trovando colpevoli scomodi ma innocenti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 15/07/2019 - 14:42

Agosvac: Ricordiamoci che abbiamo a che fare con la magistratura italiana:elementi tipo Palamara e company riescono a montare tesi che altre magistrature democratiche di altri Stati non si sognano minimamente di fantasticare...

roliboni258

Lun, 15/07/2019 - 14:44

questa magistratura quando sentono SALVINI sono i piu' veloci del mondo ad indagare,, come siamo ridotti male,

nopolcorrect

Lun, 15/07/2019 - 14:48

" BuzzFeed che ha pubblicato l'audio è una testata screditata. Tradotta alla lettera, vuol dire 'nutrirsi di voci'. In passato ha pubblicato articoli sul Russiagate smentiti dallo stesso Robert Mueller." Ma Travaglio, la Repubblica e i pidioti preferirebbero naturalmente che quella testata fosse attendibilissima. Il palloncino gonfiato ad arte dai pidioti e dai grillini si sta sgonfiando. Quando si sarà sgonfiato coro a cappella di pernacchie per Travaglio & friends.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 15/07/2019 - 14:49

Vaglielo a spiegare agli amici del PD ed hai parenti serpenti del M5S. Si ritorcerà contro e Salvini ne uscirà ancora più forte. Viene quasi da pensare che sia stato fatto ad arte per questo fine, con PD e M5S, con anche Conte, che hanno abboccato.

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 15/07/2019 - 14:50

film già visto con Berlusconi ma ormai lo hanno capito anche i diversamente abili da dove e da chi provengono queste cose

faman

Lun, 15/07/2019 - 14:53

ci mancherebbe che la Russia non negasse. Al di la di questo, è comunque tutto da dimostrare e non è il caso di alzare i toni, pena effetto boomerang.

Ritratto di pulicit

pulicit

Lun, 15/07/2019 - 14:56

agosvac: Condivido.Secondo me lo hanno già pensato visto il livello.Regards

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 15/07/2019 - 14:57

Ci manca solo da inoltrare la convocazione di Vladimir (non Guadagno) per dare testimonianza scritta e che stia attento a dire la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità. Lo giuro!

maurizio-macold

Lun, 15/07/2019 - 15:16

Oste, il vino e' buono? Russia, hai dati soldi a Salvini?

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Lun, 15/07/2019 - 15:20

Buzzfeed un giornaletto al pari della nostra ex Unità che cerca di galleggiare nella m..a della carta stampata Americana individuando scoop che non esistono solo per poter vendere una decina di quotidiani in più. Naturalmente sempre compagni sono!

alfredo-pa

Lun, 15/07/2019 - 15:27

Se anche loro negano di aver dato soldi allora siamo tranquilli...La Russia, grande democrazia...

maxfan74

Lun, 15/07/2019 - 15:40

Le solite balle per fermare chi sta facendo qualcosa...

roberto67

Lun, 15/07/2019 - 15:51

Si sta parlando troppo di questo "caso" che alla maggior parte del pubblico non interessa minimamente. Lasciate che ne parlino La Repubblica e Novella2000, è roba adatta alle loro pagine e ai loro lettori. Approfondite piuttosto la storia dei bambini rapiti dai servizi sociali in Emilia e tutte le sue ramificazioni: centinaia di famiglie distrutte, esistenze rovinate, un giro di milioni di Euro sulla pelle dei bambini.

stopbuonismopeloso

Lun, 15/07/2019 - 15:52

ma se non si attaccano a queste fregnacce, magistrati rossi e pdioti, dove vanno? sempre e solo su le navi negriere?

SPADINO

Lun, 15/07/2019 - 15:58

CREDO A PUTIN IN MODO ASSOLUO. SONO TUTTE BALLE INVENTATE.....COME LE BALLE INVENTATE CONTRO BERLUSCONI. L'UNICA COSA VERA SONO I MILIARDI DI RUBLI CHEHANNO PRESO DALL'URSS I VARI NAPOLITANO, VIOLANTE, BERLINGUER,IL CUI UNICO SCOPO ERA QUEELO DI DISTRUGGERE LA NOSTRA DEMOCRAZIA ED INSTAURARE IL COMUNISMO. E' PAZZESCO COME SIANO STATI SANTIFICATI.

moichiodi

Lun, 15/07/2019 - 16:01

PURE Mosca? Alé!!! Ma infatti l'unica cosa vera che salvini dice è che non ha rublato. L'affare non è andato in porto. Il problema è che salvini dice che savoini non c'entra nulla con la Lega.

moichiodi

Lun, 15/07/2019 - 16:03

Tutti 007 a svelare complotti. Nessuno che si chieda perché salvini dice che savoini non c'entra nulla con la Lega.

Libertà75

Lun, 15/07/2019 - 16:05

Riassumiamo, all'incontro Italia-Russia c'erano dei faccendieri. Savoini trattava per prodotti petroliferi per un totale di 1,5 miliardi di euro, da questo importo sarebbe dovuta scaturire una commissione di 65milioni. Non si capisce come possa esservi una tangente se l'affare non è stato concluso e non si capisce come si possa dimostrare una tangente senza dimostrare che la commissione di 65milioni si dovesse trasformare in finanziamento illecito. In pratica, per chi intelligente non è, non importa se i soldi non ci sono, importa che se ci fossero stati sarebbero potuti finire alla Lega. Ah va beh... se lo dicono loro.

aleppiu

Lun, 15/07/2019 - 16:08

solo una domanda a tutti i legaioli che hanno commentato, appena uscita la notizia il felpino aveva detto che avrebbe querelato tutti, e' possibile sapere se sono partite le querele??a me non risulta che siano state riportate notizie in merito......come mai????

Giorgio1952

Lun, 15/07/2019 - 16:22

Vi ricordate lo scandalo politico Watergate dal nome dal Watergate Hotel, l'albergo in cui furono effettuate le intercettazioni che diedero il via allo scandalo del 1972 negli Stati Uniti? Fu innescato dalla scoperta di alcune intercettazioni illegali effettuate da uomini legati al Partito Repubblicano, nel quartier generale del Comitato nazionale democratico e portò alla richiesta di impeachment e alle dimissioni dell’allora Presidente Richard Nixon. L'inchiesta giornalistica promossa dai reporter Woodward e Bernstein suscitò crescente attenzione nell'opinione pubblica per la vicenda iniziata come modesto reato compiuto da personaggi secondari, ma crebbe fino a coinvolgere gli uomini più vicini al presidente, lo stesso Nixon e tutto il suo sistema di governo incentrato su attività illegali di controllo e spionaggio.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 15/07/2019 - 16:25

Sinistri, chiedete a Mosca se non hann odato soldi per 50 anni ai comunisti italiani, ossia a voi? Chiedete, chiedete. Sapete già la risposta, vero?

dagoleo

Lun, 15/07/2019 - 16:46

è una balla di tali dimensioni che è pure incredibile pensare lontanamente di poterci credere. sono più credibili le storie di Diabolik o del Gruppo TNT.

agosvac

Lun, 15/07/2019 - 16:54

Egregio moichiodi, Salvini dice che Savoini non c'entra niente con lui non con la Lega. Del resto non è stato lui ad invitarlo, era logico che ci andasse in quanto responsabile di "Lombardia/Russia". Ma lei l'italiano lo capisce solo a modo suo???

agosvac

Lun, 15/07/2019 - 16:57

Egregio 1952, ce ne vuole di fantasia e coraggio per paragonare lo scandalo del watergate con questa fesseria!!!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 15/07/2019 - 17:01

@Giorgio1952: Che ..zzo centra il Watergate! Arrampicati pure sugli specchi, tanto presto sparirete!

zen39

Lun, 15/07/2019 - 17:01

Per Putin non è certo un problema tirare fuori un dossier su tutti soldi dati al PCI (oggi diviso in PD e partitelli vari). Ma il PD asserisce che per carità giammai devono essere considerati comunisti.Allora cosa sono ? Socialisti ? Li hanno silurati. Democristiani ? Non esistono più. Cinquestellini ? Li odiano. Sta a vedere che sono diventati berlusconiani. E' incredibile ! Ecco la sorpresa: con i soldi della Unione Sovietica hanno fondato FI. E Silvio ? E' andato a piangere da Putin perchè in fondo lui invece voleva fare rinascere Rifondazione Comunista.

Beraldo

Lun, 15/07/2019 - 17:39

@Giorgio192: poi c'è stato il russiagate, dove i dem hanno pagato per un falso dossier usato per mettere sotto intercettazione il comitato elettorale di Trump, prima, e per tentare un colpo di stato contro il presidente eletto, dopo. Il primo a pubblicare il falso dossier è stato Buzzfeed.