L'Enciclica no-global del Papa cancella la proprietà privata

Difende la biodiversità, critica il dominio della finanza e propone il boicottaggio delle imprese ad alto impatto ambientale. Sui beni: "Non sono un diritto intoccabile"

Parole di papa Francesco: «Il salvataggio a ogni costo delle banche, facendo pagare il prezzo alla popolazione, senza la ferma decisione di rivedere e riformare l'intero sistema, riafferma un dominio assoluto della finanza che potrà solo generare nuove crisi». Ancora: «I vertici mondiali sull'ambiente degli ultimi anni non hanno risposto alle aspettative per mancanza di decisione politica». Citando Benedetto XVI, papa Bergoglio intende così il progresso: «È arrivata l'ora di accettare una certa decrescita in alcune parti del mondo procurando risorse perché si possa crescere in modo sano in altre parti». E la proprietà privata? La tradizione cristiana «non ha mai riconosciuto come assoluto o intoccabile» quel diritto ma «ha messo in risalto la funzione sociale di qualunque forma di proprietà privata».

Un pontefice no-global emerge dalle bozze dell'enciclica «Laudato sì» anticipate dall' Espresso ? Sì. Ma c'è parecchio altro in questo testo di 192 pagine sulla «casa comune» che diventerà ufficiale domani. Ci sono, per esempio, una chiara condanna dell'aborto e delle politiche per ridurre la natalità, come la difesa della famiglia in nome del «principio di sussidiarietà» e un giudizio assai critico sull'ideologia del «gender»: «Non è sano un atteggiamento che pretenda di cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa».

Si trovano anche indicazioni per politici alle prese con grandi e piccole opere pubbliche: «Uno studio di impatto ambientale non dovrebbe essere successivo all'elaborazione di un progetto produttivo. Va inserito fin dall'inizio e dev'essere elaborato in modo interdisciplinare, trasparente e indipendente da ogni pressione». E «nel dibattito devono avere un posto privilegiato gli abitanti del luogo».

Sarebbe però sbagliato ridurre questo attesissimo testo, che cita decine di volte Wojtyla e Ratzinger, come un catalogo di comportamenti ecologicamente corretti, benché Francesco auspichi «nuovi stili di vita» sobri, privi di consumi inutili, magari con qualche boicottaggio che possa «forzare le imprese a considerare l'impatto ambientale e i modelli di produzione».

Jorge Mario Bergoglio propone un'idea dell'uomo e del mondo. Un'idea semplice e profonda: l'uomo non ha fatto il mondo, «noi non siamo Dio, la terra ci precede e ci è stata data». È «la nostra casa comune» che «protesta per il male che le provochiamo a causa dell'uso irresponsabile e dell'abuso dei beni che Dio ha posto in lei». Pensavamo di essere «suoi proprietari, autorizzati a saccheggiarla». Le ferite inferte all'ambiente fisico e sociale sono «causate in fondo dal medesimo male, cioè dall'idea che non esistano verità indiscutibili che guidino la nostra vita, per cui la libertà umana non ha limiti».

L'enciclica scende a un livello di dettaglio sorprendente per un papa. Egli analizza i cambiamenti climatici, il ciclo del carbonio, il valore della biodiversità del Congo o dell'Amazzonia, la difesa degli animali ma anche delle piante e delle barriere coralline, e perfino di «funghi, alghe, vermi, piccoli insetti, rettili». Ma lo sguardo di Francesco è più ampio perché, come ripete sovente, tutto è connesso. Il suo modo di conoscere è un apprendimento affettivo, che unisce la competenza scientifica alla passione per l'umanità. La chiama «ecologia integrale»: «Tutte le cose hanno un'origine comune, se ci accostiamo alla natura senza questa apertura allo stupore e alla meraviglia i nostri atteggiamenti saranno quelli del mero sfruttatore delle risorse naturali», mentre «il mondo è qualcosa di più che un problema da risolvere, è un mistero gaudioso».

È il documento bergogliano in cui emerge con più forza la sua provenienza «dalla fine del mondo». Per la prima volta un leader nato lontano dall'Occidente sviluppato e benestante pone questioni finora lasciate a minoranze apocalittiche o élite radicali. Papa Francesco, tuttavia, non cerca un paradiso perduto, ma chiede giustizia per i poveri. C'è un'«intima relazione» tra i poveri e la fragilità del pianeta. Uno sfruttamento accelerato dal sopravvento del «paradigma tecnocratico», cioè le forme di potere che derivano dalla tecnologia.

«Il nucleare, la biotecnologia, l'informatica, la conoscenza del nostro stesso Dna e altre potenzialità ci offrono un tremendo potere. Anzi, danno a coloro che detengono la conoscenza e soprattutto il potere economico per sfruttarla un dominio impressionante sull'insieme del genere umano e del mondo intero. Mai l'umanità ha avuto tanto potere su sé stessa e niente garantisce che lo utilizzerà bene».

E la gente, scrive il papa, è tenuta colpevolmente all'oscuro dei problemi che colpiscono particolarmente gli esclusi che «sono la maggior parte del pianeta, miliardi di persone. Professionisti, opinionisti, mezzi di comunicazione e centri di potere sono ubicati lontani da loro, in aree urbane isolate, senza con- tatto diretto con i loro problemi. Vivono e riflettono a partire dalla comodità di uno sviluppo e di una qualità di vita che non sono alla portata della maggior parte della popolazione mondiale».

Commenti

swiller

Mer, 17/06/2015 - 08:20

Beh allora cominciamo a insediarci in vaticano e svuotare i musei.

vittoriomazzucato

Mer, 17/06/2015 - 08:56

Sono Luca. Ma chi ha eletto questo, Papa. GRAZIE.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 17/06/2015 - 09:09

FERMATELO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

egi

Mer, 17/06/2015 - 09:17

Spero anche quelle dei preti, non ci voleva uno così, la fine della chiesa è vicina con questo anticristo

@ollel63

Mer, 17/06/2015 - 09:29

e questo sarebbe un papa? Rimandatelo in Argentina, in cile, in messico, a cuba .... dove volet, ma toglietecelo dalle scatole!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 17/06/2015 - 09:45

Basta con titoli fuorvianti e tendenziosi, il Papa (come tutti i Papi), non è affatto contro la proprietà privata, ma solo per una sua limitazione per fini sociali, come afferma la dottrina sociale della Chiesa. Lo si capisce anche dall'articolo, a leggerlo bene. Ma chi è che fa i titoli al Giornale? Qualcuno che vuole far passare il Papa per comunista, e c'è pure chi abbocca ovviamente ...

@ollel63

Mer, 17/06/2015 - 09:46

pensare di eliminare la povertà in questo modo è come credere di poter sanare il pianeta terra spianando le montagne, raddrizzando l'asse di rotazione terrestre, riducendone pure la velocità, compresa quella di rivoluzione intorno al sole. Risultato: collasso totale, niente più stagioni, niente pioggia, niente acqua dolce, niente terre emerse, solo distesa d'acqua salata, per poco tempo, niente più vita.... infine sparizione di questo corpo terrestre nella massa del sole. Bravo papa! Che genio!

roberto-1955

Mer, 17/06/2015 - 09:47

Nella mia infanzia eravamo tutti poveri. Ora c'è del benessere , ma pagato con fatica e impegno. Basta questo per farci sentire in colpa ? Queste riflessioni fanno amarezza per gli onesti , e non toccano minimamente i disonesti. Tuttavia un effetto lo fanno di sicuro : allontanano sempre più gente dalla Chiesa . Il Papa è infallibile se ci propone Dio , ma è una persona come le altre quando esce dal suo ruolo.

Giampaolo Ferrari

Mer, 17/06/2015 - 09:49

Si puo dire raglio d'asino non sale in cielo.

Giacinto49

Mer, 17/06/2015 - 09:56

Va bene per l'Enciclica, in alcuni passaggi (proprietà) forse utopistica ma in generale, lo dico con grande umiltà, piena di buon senso. Una sola domanda: dove sono.....pene e sanzioni!!

Sapere Aude

Mer, 17/06/2015 - 10:03

Il titolo "cancella la proprietà privata" è per lettori troppo impegnati per approfondire. L'articolo dice tutt'altra cosa: dice quello che un Papa deve dire a chi lo vuole ascoltare. Fortunatamente non tocca al Papa guidare il mondo. Non credo (nel bene e nel male) che a chi tocca gli presterà ascolto!

Holmert

Mer, 17/06/2015 - 10:06

Cecco Beppe al momento della sua elezione al soglio pontificio, presentandosi alla folla plaudente (quella applaude sempre , anche se si affaccia un manichino vestito da papa, rincoglionxta come è dalle omelie dei prevosti) disse: "come vorrei una chiesa povera per i poveri! Ebbene cosa si aspetta? Ha detto che i beni non sono un diritto intoccabile. Accontentiamolo allora, confischiamo tutti i beni della chiesa e del Vaticano e diamogli una chiesa di straccioni. E' la povertà che si deve combattere, non la ricchezza. La ricchezza si può ridistribuire, la povertà no. Cosa ridistribuisci i pidocchi? Questi ragionano con gli sfinteri.

Joe Larius

Mer, 17/06/2015 - 10:11

Non sarebbe male se oltre che sottoporci i superiori concetti del "Manifesto del partito comunista" ci sottoponesse, magari con qualche pugno sul tavolo come facevano i nostri vecchi parroci, anche il Vangelo. Non è cosa sinistra ma, a nostro avviso, un suo dovere Papale papale.

albertzanna

Mer, 17/06/2015 - 10:11

Compagno Bergoglio, ma perchè non te ne torni nelle tue Pampas a pascolare vacche? albertzanna

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mer, 17/06/2015 - 10:16

In un momento come quello che il mondo intero sta attualmente attraversando servirebbe un Papa come Pio XII. L'attuale Pontefice purtroppo non è adatto al momento.

PEPPA44

Mer, 17/06/2015 - 10:28

Ma chi ha parlato Karl Marx?

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 17/06/2015 - 10:33

Un altro che abbagliato dalle utopie idealizza un mondo che non c'e' mai stato e che non ci sara' mai. Il costo di obiettivi irrangiungibili e' piu' costoso alla societa' del bene che potrebbe ricavarne. Pero' che soddisfazione sentirsi buoni! O no?

beowulfagate

Mer, 17/06/2015 - 10:39

Per diminuire l'impatto ambientale basta proibire le nascite.Imponete l'aborto a 95 donne in gravidanza su 100 e vedrete che,allo scoccare del prossimo secolo,il problema sarà molto meno presente.Il resto sono tutte chiacchiere,per giunta non provate scientificamente.Perlomeno,non ancora.

ritardo53

Mer, 17/06/2015 - 10:40

Lui non ha niente da perdere, non ha moglie, non ha figli, ma suore a volontà e non so se prima non viene a galla, se anche lui non abbia approfittato di bambini come i suoi cardinali, vescovi, e preti.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 17/06/2015 - 10:41

Anche lui contro la Nutella?

ritardo53

Mer, 17/06/2015 - 10:42

LIBEROPENSIERO77: Invece tu sai tutto e di più, ma mai ci hai confessato di cosa sono proprietari i vari preti, fatti un giro per i paesi e ne sentirai di tutti i colori. Per cui tu vivi di allucinazioni.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 17/06/2015 - 10:44

Ci trovo parecchia comunanza con chi vuol far regredire il pianeta al medioevo per contrastare un progresso che ci eleva a dio. I problemi di buona parte del pianeta dipendono proprio dal loro rifiuto RELIGIOSO di progredire perpetuando una vita arcaica con mezzi di sussistenza arcaici ma riproducendosi arcaicamente come conigli. Una volta si chiamava sovrappopolazione rispetto al territorio, oggi si chiama occidente sfruttatore com la GIUSTA (si fa per dire) migrazione per riappropriarsi del maltolto.

Libertà75

Mer, 17/06/2015 - 10:48

@liberop, dall'articolo si capisce esattamente quello che dice lei. Vedremo lo sviluppo del dibattito in futuro. Certo è che chi detiene molte proprietà a discapito di altri (per esempio imprese USA che detengono la proprietà di giacimenti petroliferi nel SudAmerica senza distribuire ricchezza in loco) attuano comportamenti non cristiani. Per quanto riguarda l'ideologia del gender va detto senza smentita che questo Papa resta allineato con gli altri Papi e con la Chiesa stessa.

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Mer, 17/06/2015 - 10:56

Mi sa che questo papocchio si e portato anche la coca dall'ameriv ca latina. Tanto valeva fare papa Pannella o don Gallo..... che tristezza!

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Mer, 17/06/2015 - 10:56

Mi sa che questo papocchio si e portato anche la coca dall'america latina. Tanto valeva fare papa Pannella o don Gallo..... che tristezza!

Libertà75

Mer, 17/06/2015 - 10:56

@holmert, lei si sbaglia. Quando la sinistra prende il potere non distribuisce affatto alcuna ricchezza ma aumenta la povertà (non solo prelevando ricchezza, ma anche favorendo la perdita del lavoro o la riduzione di sussidi, pensioni, stipendi, ecc.)

puponzolo

Mer, 17/06/2015 - 10:57

Cambiate sempre le cose, non è un papa no-global. Io non capisco perché se gli uomini si sono liberati di Dio, si son fatti per dio il denaro; il peggiore possibile. Priapo sarebbe più sano, caspita!

Totonno58

Mer, 17/06/2015 - 10:57

Papa Francesco è candidato a diventare la figura più strumentalizzata e "tirata per la giacchetta" degli ultimi cento anni, attraverso un repertorio di ca**ate allucinanti!!...non ti curar di loro, Francesco, vai avanti nella tua scelta limpida, rigorosa, semplice di comunicarci il Vangelo, le chiacchiere passeranno.

puponzolo

Mer, 17/06/2015 - 11:01

Concordo con Liberopensiero, ma l'uomo è ingordo, il denaro è il dio dei moderni e siamo drogati dal possedere le cose. Fossimo almeno felici!

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Mer, 17/06/2015 - 11:02

Purtroppo non siamo tutti santi. San Francesco ha donato tutto ai poveri. Ma quello che ha donato se lo erano guadagnato i genitori. Io non voglio prevaricare gli altri per il mio beneficio, ma se: invece di sfruttare il lavoro degli altri per accampare diritti ottengo un oggetto con il mio lavoro ed il mio sacrificio, voglio che sia rispettato. Invece di strillare: "ho diritto ad una casa" faccio qualcosa con le mie braccia e con la mia mente per ottenerla, voglio che sia rispettata. Odio che mi venga tassata, consideratela un mio diritto uguale a quello degli altri.

FRANZJOSEFF

Mer, 17/06/2015 - 11:06

SONO CATTOLICO E RIPETUTO MOLTE VOLTE. CONSIDERANDO CHE VI SONO BENI CHE APPARTENGOO AL VATICANO, E QUINDI HANNO UN PROPRIETARO, PERCHE' NON INCOMINCI TU A REGALARE I CONVENTI QUASI VUOTI DI FRATE E MONACHE O MANCANZA DI STUDENTI CHE I COLLEGI CHIUDONO E VENGONO VENDUTI. ANZICHE' VENDERLI LI DEVI REGALARE A QUESE MIGLIAIA DI CLANDESTINI, E NON MIGRANTES COME VOGLIONO I TUOI CAPOCCIONI DI ORGANIZZAZIONI, CHE SONO ARRIVATI IN ITALIA. REGALE I TUOI BENI IMMOBILI, COMINCIANDO DA UN IMMOBILE DI PQ 200 DI UN ALTO PRELATO. SIA LODATO GESU' CRISTO E NON BUON APPETITO

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 17/06/2015 - 11:09

@ritardo53, quello che dici non c'entra nulla né con l'articolo, né col mio commento precedente. Io soffro di allucinazioni? Attento, non proiettare sugli altri la tua condizione mentale.

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Mer, 17/06/2015 - 11:09

Sono commosso dall'attivismo della Chiesa cattolica per debellare il cristianesimo. Il suo spirito "democratico" non ha limiti. Siccome non è giusto che ne godiamo soltanto noi italiani, propongo che lo stato Vaticano venga dislocato ogni anno in una nazione diversa, iniziando dalle più povere. Tra duecento anni, più o meno, tornerà a Roma ma avrà moralizzato il mondo e questo papa avrà certamente conquistato la sua gloria imperitura. Bando agli egoismi nazionali e mandiamolo subito ad evangelizzare il mondo! Si raccolgono adesioni alla proposta...

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 17/06/2015 - 11:11

Magari prima di esprimere qualsiasi parere sarebbe meglio leggere il testo integrale, previsto in uscita domani.

alberto_his

Mer, 17/06/2015 - 11:13

Ancora una volta mi trovo pienamente d'accordo con il Santo Padre, uomo timorato di Dio e servo della Verità

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 17/06/2015 - 11:14

Cominciate voi a rendere tutti i soldi rubati ed anche quelli storti con la promessa del paradiso!!!

VermeSantoro

Mer, 17/06/2015 - 11:14

Questo va interdetto prima che faccia altri guai direttamente o indirettamente.

claudio faleri

Mer, 17/06/2015 - 11:25

a la faccia come il cxxo....il vaticano è pieno di beni immobili e questo si permette di aprire la bocca, ma guardi in casa sua che fanno schifo da secoli

Vigar

Mer, 17/06/2015 - 11:42

Ma chi ce l'ha mandato questo signore, lo Spirito Santo? Certo che non ne sentivamo proprio la mancanza. Sarà quello che darà il colpo di grazia alla chiesa di Roma! Ma la smetta di fare politica alle nostre spalle ed apra piuttosto le porte del vaticano. Quattro docce sotto al porticato di S.Pietro sono un po'pochine...Addio 8 per mille!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 17/06/2015 - 11:44

Sui beni: "Non sono un diritto intoccabile". A questo punto direi che neanche la chiesa é un diritto intoccabile!

Ritratto di fullac

fullac

Mer, 17/06/2015 - 11:49

io ammiro questo Papa che porta a tutto tondo una visione della vita in cui l'uomo è centrale e non il denaro ed il potere, ci ricorda con parole semplici da dove veniamo e come abbiamo smarrito la via, questo Papa non può essere etichettato è un rivoluzionario di destra e di sinistra e del centro un uomo forte dei sui principi; che parla alle coscienze pur sapendo che molti la coscienza la hanno barattata con perline e specchietti , un uomo che stimo ogni giorno di più

buri

Mer, 17/06/2015 - 11:49

per quesr'anno ho già dato l'8 per mille, per l'anno venturo ne riparkeremo, con molti sacrifici mi sono fatto una casetta, e per me è intoccabile chechP ne dica il Papa

fottosinistrati

Mer, 17/06/2015 - 11:56

non sono d'accordo con liberopensiero....anzi, per me, quanto detto dal Papa è il classico esempio socialista per distribuire la ricchezza di chi l'ha sudata e chi no ....

clamor

Mer, 17/06/2015 - 12:19

Condivido completamente ciò' che dice riguardo le banche ma gli ambientalisti hanno solo causato danni in tutto il mondo ed in modo particolare nella nostra povera Italia

Blueray

Mer, 17/06/2015 - 12:25

Lascia il tempo che trova.

kayak65

Mer, 17/06/2015 - 12:25

renzi e il papa argentino si assomigliano: chiacchere,chiacchere e chi paga e chi si da fare veramente sono solo e sempre gli italiani. dopo I papi precedent che avevano a cuore le sorti dei cristiani e della religion questo e' il peggior papa e colui che sta disperdendo il gregge dei fedeli

Valvo Vittorio

Mer, 17/06/2015 - 12:30

Quando la Chiesa s'è interessata di questioni scientifiche, ha preso delle grossolane cantonate, tuttavia non mi stupisce che continui a perseverare, perchè di fronte al fanatismo religioso non c'è logica che regga. Io rimango sempre del parere che queste persone vadano umiliate. Una colpa notevole è data dai politici, che per scopi prettamente elettorali, esaltino il verbo della Chiesa trascurando le reali esigenze della popolazione. Un esempio mirabile è l'invasione di clandestini in spregio della sicurezza nazionale e in contrasto della nostra Costituzione. Pertanto ben venga la nostra restrizione di sovranità nell'ambito di una normativa europea.

Ritratto di chris7

chris7

Mer, 17/06/2015 - 12:35

@LIBEROPENSIERO E TUTTI I COMMENTATORI SCANDALIZZATI il cristianesimo, se voi non lo sapete, è simile (anzi quasi identico) al comunismo. SE leggete gli atti degli apostoli trovate che la prima comunità cristiana: quindi di che cosa vi stupite?

daniperri

Mer, 17/06/2015 - 12:53

Vedo tanti commenti di persone che evidentemente hanno già in mano un'enciclica non ancora pubblicata e che di questo articolo hanno letto solo il titolo.

entropy

Mer, 17/06/2015 - 12:56

Abrogare 8 per mille subito

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 17/06/2015 - 13:07

L'ennesimo shok di questo pontificato da incubo!A parte i soliti sciocchi e sprovveduti mi auguro che tutti abbiano capito che questa enciclica è un manifesto di fondazione di un culto nuovo,profano,pagano che non ha più al centro il sacrificio redentore di Cristo per la salvezza delle anime e nulla a che fare la missione evangelizzatrice propria della Chiesa, di fatto svuotata,ma una politically correct e decisamente meno impegnativa salvezza dell'ambiente, condita qua e e la con qualche aspirazione, cristianamente fondata, di giustizia sociale. Il rovesciamento del rapporto uomo-Dio è compiuto: non più l'uomo OGGETTO di Salvezza per mezzo della grazia di Gesù Cristo e legato a Lui mediante una religione divina, ma SOGGETTO di salvezza autoinvestitosi "Salvatore" dell'ambiente secondo i suoi canoni e comodi, una religione umana e pagana.

Ritratto di Quasar

Quasar

Mer, 17/06/2015 - 13:22

Bergoglio il papa australe e' un TERRORISTA.

abocca55

Mer, 17/06/2015 - 13:33

Va benissimo, vado ad occupare l'appartamento papale! oppure un appartamento a Castel gandolfo!!!!

acam

Mer, 17/06/2015 - 13:48

si occupasse di questo Crocifisso e amputato dall'Isis

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Mer, 17/06/2015 - 13:48

Ammiro le parole di Papa Bergoglio, ma trovo piuttosto inquietante il discorso sulla proprietà privata, diritto(per ora) sancito dalla nostra Costituzione, invece per la Chiesa non un bene assoluto e intoccabile. Come mai ce lo ricorda proprio adesso che da una parte dobbiamo accogliere tutta l'Africa, e dall'altra non sappiamo più dove metterla? Non vorrei che qualcuno ci preparasse una leggina: distribuire i migranti in ogni casa, che ci piaccia o no. Credete che non ne avrebbero il coraggio?

Holmert

Mer, 17/06/2015 - 13:50

Appunto, Libertà 75, la sinistra la povertà la crea ed è adusa combattere la ricchezza(mi riferisco a quella guadagnata con onesto lavoro, naturalmente)con tasse e balzelli e se potesse con espropri proletari. Se noi non avessimo ricchezza cosa potremmo distribuire? E si vede, straccioni come siamo non distribuiamo nulla. Il povero ha bisogno del ricco per mangiare ed è con la ricchezza che si creano posti di lavoro e benessere. Quindi bisogna combattere...per sconfiggere la povertà. Lei che ne pensa?

Maver

Mer, 17/06/2015 - 13:50

@chris7 anche se non sono affatto d'accordo con il suo tentativo di sacralizzare il comunismo tramite la complicità della Chiesa lei ha una parte di ragione, il Cristianesimo delle origini era molto simile esternamente a quella visone politica ma differiva negli scopi: il comunismo mirava ad un'utopica giustizia sociale, il Cristianesimo ha sempre mirato alla salvezza delle anime. Lei forse non ricorda che il Cristianesimo in origine non fece nulla per abolire la schiavitù, limitandosi a sostenere che anche uno schiavo se cristiano poteva guadagnare la vita eterna.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Mer, 17/06/2015 - 13:56

ecco spiegato l'arcano di Cuba e il perché dell'assoluto silenzio sulla Korea del Nord

Edmond Dantes

Mer, 17/06/2015 - 13:57

X Totonno 58. Ma che sei ? 'na guardia svizzera ?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 17/06/2015 - 14:04

Non è una novità che i comunisti indicano in cristo il primo comunista della storia.

Italianoinpanama

Mer, 17/06/2015 - 14:23

papa ma vai a casa elascia perdere la politic interessari del mondo spirituale e dei tuoi pedofili

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 17/06/2015 - 14:33

QUESTO PAPA BERGOGLIO SEMBRA AVERE IDEE KOMUNISTE VECCHIO STAMPO. ED ALLORA TOGLIAMO ALLA CHIESA TUTTE LE SUE PROPRIETA' PRIVATE CHE ARRECANO AL VATICANO MIGLIAIA E MIGLIAIA DI EURO ESENTASSE CON LA SCUSA DELLA FEDE CATTOLICA.

Ritratto di robinsonmuniz

robinsonmuniz

Mer, 17/06/2015 - 14:36

Francesco: semplicemente il miglior Papa della Storia.

Ritratto di chris7

chris7

Mer, 17/06/2015 - 14:39

@maver non so come mai ma mi hanno tagliato parte del commento. Comunque io guardavo all'aspetto terreno dei soli beni. L'unica differenza è che se viene dagli uomini e va applicata agli uomini può essere fallimentare (vedasi crollo dell'URSS) mentre se viene da dio e può essere applicata a discrezione tutto regolare....@mario galaverna un buon motivo per essere atei, non trova?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 17/06/2015 - 14:43

Leggendo bene l'articolo molte cose possono essere condivise anche se sono al limite delle utopie terzomondiste. Ma devono essere i popoli con le loro azioni a emanciparsi dalla miseria e non chiedere aiuto alla ricchezza altrui. Diceva un tale:fare gli avari si fa peccato, fare la carità è tempo sprecato! Questo papa si scaglia contro la voracità dell'uomo! Ma Dio non ha dato all'uomo il libero arbitrio dei suoi pensieri e azioni? Si metta il cuore in pace!!!!

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Mer, 17/06/2015 - 14:44

"Abolire la proprietà privata"....l'ho già sentita questa BE****TA ed è uscita dalle fauci d'1 comunista; in fin dei conti il loro credo è "Quello che è MIO è MIO; quello che è TUO è MIO".......+ o - quello da sempre predicano i preti - Francè dimenticavo....da domani NOI ITALIANI passeremo da TUTTE le proprietà della Santa Sede (banche comprese) x effettuare "Espropri e Spese Proletarie"!!!!!!

Libertà75

Mer, 17/06/2015 - 14:47

@holmert, guardi che ovviamente è la ricchezza che va distribuita, il problema di quando prende il potere la sinistra è che la ricchezza la usa per le proprie casse e i propri fini, impoverendo tutto il sistema. Uno dei problemi odierni è la mancanza di sovranità monetaria, che è un altro strumento attraverso il quale si redistribuisce ricchezza (e così si è fatto anche in Italia per divenire una delle grandi economie).

Alberto70

Mer, 17/06/2015 - 14:47

CHRS7 lei vaneggia e non sa evidentemente nè di Comunismo nè di Cristianesimo altrimenti simili castronerie non avrebbe neanche immaginato di poterle scrivere. Se c'è un'ideologia materialistica e quindi in totale antitesi a quella Cristiana è proprio quella comunista. Le risulta forse che Cristo propugnasse il dominio dei poveri sui ricchi e la rivoluzione ? Prima di scrivere attaccare il cervello alla spina e magari fare qualche sana lettura...

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 17/06/2015 - 14:49

Secondo me questo Papa ogni tanto tira, o forse beve. Ma vi rendete conto di quante proprietà, quanti tesori, quanti cespiti ha il Vaticano? Cominciassero loro a regalare qualcosa, ma si guarderanno bene dal farlo. I soliti ipocriti e falsi.

fottosinistrati

Mer, 17/06/2015 - 15:00

chris7 forse sei tu che non sai cosa dice il cristianesimo... Cosa dice la preghiera Padre Nostro " che sei nei cieli sia santificato il tuo , venga il tuo regno sia fatta la tua volonta , dacci oggi il ns pane quotidiano e rimetti a noi i ns debiti come noi li rimettiamo ai ns. debitori ecc ecc secondo il tuo Cristianesimo, in questa preghiera trovi qualche similitudine con le parole del Papa ...???? IO NO..... Il cristianesimo insegna la generosità personale e non di stato (cioè comunismo)...fatevi un camion di acutil fosforo (tu totonno58 fattene due di camion )

Alberto70

Mer, 17/06/2015 - 15:20

Tridentino esegeta dell'enciclica di Papa Francesco :-) Tutte le sue strampalate conclusioni desunte dall'articolo de Il Giornale...:-) "Culto nuovo profano e pagano"...da piangere o da ridere a seconda dei gusti...legga legga e poi tragga conclusioni ragionate...

Stefano Matera

Mer, 17/06/2015 - 15:22

per favore fatelo stare zitto, non dice una cosa giusta nemmeno a pagarlo, ormai ha fatto la fine di monti pur di essere solerte a difendere gli interessi dei suoi padroni esagera

Alberto70

Mer, 17/06/2015 - 15:27

Pazzesco che si tragga conclusioni da un "si dice" riportato da Il Giornale sulla base di un articolo di un'altra testata. Albertzanna poi non perde occasione di mostrare la sua ossessisone anti comunista vedendo "rossi" anche in VATICANO e addirittura un "compagno" nel Santo Padre... :-) Probabilmente un compagno di sezione di Napolitano...:-)

Singolarita

Mer, 17/06/2015 - 15:36

ciccio il rosso oggi si sta dando un gran bel da fare. Dopo marx e lenin c'è lui

pastello

Mer, 17/06/2015 - 15:39

Quella degli altri non la sua.

Totonno58

Mer, 17/06/2015 - 15:44

fottosinistrati..che fine teologo!

idleproc

Mer, 17/06/2015 - 15:45

Guardate che stiamo andando a sbattere il naso. Non sta parlando della "piccola" e media proprietà privata ma di quella ad altissima concentrazione di capitale della finanza bancarottiera globale che ha le banche centrali al suo servizio e delle corporation globali che sono oligopoli, sono loro che fanno il "mercato". Non esiste più il "mercato" libero o liberista se volete. Sono loro a determinare l'attuale geopolitica e a decidere i "governi", anche a casa nostra, per inciso, hanno fatto fuori anche Lui. Volete davvero che quattro gatti psicopatici ci portino alla fine dirottando capitali e risorse critiche che servirebbero per fare un salto di qualità, allargare il sistema "Terra" e garantire lo sviluppo futuro per tutta la specie, sul nulla di guerre certe? E' banale, bisogna togliergli il comando, i loro attuali alleati sapete chi sono.

paolonardi

Mer, 17/06/2015 - 15:47

@libero pensiero: questo parroco travestito da papa e' compltamente fuori carreggiata; e' evidente che lo Spirito Santo ha abbandonato i palazzi vaticani. La dottrins sociale della chiesa e' figlia di quell'altro cripto comunista chiamato Giovanni XXIII che ha dato inizio al declino dei credenti.

Tuthankamon

Mer, 17/06/2015 - 15:52

in passato ho avuto sorprese, per altre encicliche, tra quanto riportato dai media e dai titoli (??!!) e quanto alla fine era il contenuto del documento. Suggerisco di leggerla prima di esprimere giudizi come "no-global". Come sempre le conclusioni dovrebbero essere sui documenti quando ci sono come in questo caso!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mer, 17/06/2015 - 16:08

Tutta la faccia di Stan Laurel (Stanlio), con la differenza che Stanlio sparava a raffica battute esilaranti mentre il nostro Papa spara a raffica altre cose!

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 17/06/2015 - 16:28

@Alberto70 Non sono certo solo le anticipazione virgolettate di questa enciclica che mi hanno spinto a queste amare conclusioni. Tutto il magistero di questo pontificato da incubo, da quel famigerato "buonasera" in poi,è fuori dalle righe del magistero cattolico permanente, e solo gli sciocchi non se ne sono accorti. Così ostentatamente volto a piaggiare il mondo,a piegarsi alle sue logiche, ad assumere i suoi tic a compiacere le élite laiciste e riceverne l'applauso.Tutto ciò fa pensare alla fondazione di un culto nuovo che si basa proprio sullo svuotamento della fede e della ragione per la quale essa è è stata istituita (la grazia della redenzione mediante Gesù Cristo) a favore di un umanesimo solo umano dove la fede e la religione diventano solo un pallido e lontano pretesto declassato a simbolo, per occuparsi solo di questioni sociali e sociologiche ispirate solo dal criterio profano (massonico) di felicità, benessere e salute.

Totonno58

Mer, 17/06/2015 - 17:25

tridentino..a quando una sua enciclica?

Edmond Dantes

Mer, 17/06/2015 - 19:41

X Robinsonmuniz. Se si riferisce alla storia dell' almanacco di Topolino posso anche concordare.

sakai389

Gio, 18/06/2015 - 14:57

Caro Papa, sei contro la ricchezza, e il tuo Stato è ricchissimo. Sei contro il controllo delle nascite, e voi siete i primi a non fare figli, quindi contro natura. Siete contro la tecnologia, però usate gli aerei per i V/s viaggi propagandistici. Siete contro la scienza, però vi curate con le ultime invenzioni. Per caso, tu vivi ancora nel Medioevo ? Un saluto.

mutuo

Gio, 18/06/2015 - 15:00

Non sarà mica l'inizio di un nuovo scisma? Viva Lefevre

Vigar

Gio, 18/06/2015 - 15:42

@vittoriomazzucato. Le consiglio la lettura di "Non è Francesco", di Antonio Socci, Mondadori-2014, in particolare il cap.lo "Il papocchio". Troverà sicuramente le risposte a molte delle sue domande. Cordialità.

nopolcorrect

Gio, 18/06/2015 - 18:02

Magnifico, ora so quel che devo fare: da domani chiederò a un mio vicino ricco di mettere in comune i nostri conti correnti. Ho anche un vicino incosciente che ha masso al mondo dieci figli che non può mantenere. Da domani gli comunicherò che mi accollerò il suo mutuo e che la metà della prole può tranquillamente vivere in casa mia.

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 18/06/2015 - 19:56

Uomo pericoloso, che racchiude in se solo un'accozzaglia di scemenze e ignoranza. Povera chiesa!

fisis

Gio, 18/06/2015 - 23:06

Decrescita felice? E' il pensiero retrogrado dei no global. L'Uomo ha sempre cercato di progredire e di superare il limite, altro che decrescita felice. L'uomo è andato sulla luna, poi conquisterà Marte e oltre. Esiste un universo intero da esplorare e conquistare. La scienza moderna, nata da poche centinaia di anni, ci ha portato ad uno stadio di benessere e conoscenza mai raggiunti prima. Ma il Papa perchè non si occupa dell'anima umana, invece che di politica, vista attraverso le lenti deformanti di un'ideologia postcomunista?