Il libro nero dei presunti omofobi Marchiato chi nega le unioni gay

Politici, sportivi e giudici: un sito internet mette alla gogna chi non vuole i matrimoni omosessuali. L'obiettivo? «Emarginare le persone pericolose»

Se non siete d'accordo con le unioni omosessuali il vostro nome rischia di finire su internet, con tanto di foto segnaletica. «Registro Razzista» ( www.registrorazzista.it ) è un sito web che si occupa di mettere alla pubblica gogna tutti coloro che sono accusati di essere omofobi o razzisti. O solo omofobi. O razzisti punto e basta. L'importante è segnalare. E poco importa se, per sbattere sul web l'omofobo o il razzista di turno, non si deve neppure dare il proprio nome e cognome.

Per accedere al sito e segnalare, basta infatti registrarsi con un nome qualsiasi a «Registro razzista». Io ho scelto Matteo, ma avrei potuto scegliere anche Michele o Deborah. Tanto la teoria del gender ce ne dà la facoltà.

Non è richiesto alcun cognome. Così posso fare la mia segnalazione, inserendo, come richiesto, «le prove» dell'omofobia del personaggio che preferisco. Ma cosa può essere considerata una prova di omofobia? L'onorevole Michaela Biancofore, per esempio, è finita nella black list di «Registro Razzista» per aver detto, tra le altre cose: «Sono dell'opinione che le unioni gay non siano assolutamente una priorità per gli italiani». Nella categoria omofobi sono finiti anche Vittorio Sgarbi, colpevole di aver coniato il termine «culimonio» (una semplice boutade, ma vallo a spiegare a quelli del «Registro Razzista»), l'allenatore dell'Arezzo Eziolino Capuano (ha usato la parola «checche»), Giorgia Meloni («donna omofoba e razzista che difende scelte fatte da omofobi»), l'ex onorevole dem Mario Adinolfi («ha dato prova innumerevoli volte di essere un grandissimo omofobo e razzista, sia contro gli stranieri che contro il sud Italia») e il giudice Carlo Deodato, che ha sul groppone una colpa indicibile: aver applicato la legge per cassare le trascrizioni delle nozze gay.

C'è di buono che, più che un sito, il «Registro Razzista» è un fallimento, dato che, nonostante sia online da più di un mese, sono state segnalate solamente 18 persone omofobe o razziste. Già, perché lo scopo del registro è quello di «difendersi dalle persone pericolose che ogni giorno cercano volontariamente o involontariamente di fare del male al prossimo».

E cosa bisogna fare per difendersi? Segnalare le persone su internet, come spiegano i responsabili del sito: «Marchiare il prossimo ad esempio, era un modo per i nazisti di ridurre ad oggetto lo schiavo ebreo, omosessuale, di un'altra qualsiasi minoranza etnica. Per rendere schiavo un essere umano, basta farlo diventare un numero. Lo scopo di Riro è ritorcere quest'arma contro le persone che sono figlie di quel tipo di comportamenti, come razzisti, omofobi e altra gente simile. Riro e le persone che inseriscono i nominativi non cercano vendetta, ma come fratelli uniti, insieme avvisiamo altri fratelli della pericolosità di determinate persone, così che si possa starne alla larga, evitarle, emarginarle». Perché, alla fine, è sempre facile fare i nazisti con la libertà degli altri.

Commenti

vince50_19

Dom, 01/11/2015 - 08:55

Chi nega le unioni gay è una persona pericolosa? Ma fatevi fare una visita da un buon psichiatra, piuttosto: la libertà di accettare o negare è un atto di democrazia, questo senza ricorrere ad offese o dileggio. Altroché!

claudioarmc

Dom, 01/11/2015 - 09:05

Mi aspetto che la magistratura attui l'obbligatorietà dell' azione penale nei confronti degli autori dei simpatizzanti e dei finanziatori del sito , trattandosi di un chiaro esempio di cyberbullismo

antipifferaio

Dom, 01/11/2015 - 09:31

Questi cosa ha tutto il sapore di STASI (a polizia comunista segreta germania est). Il prossimo governo avrà un bel da fare per samntellare il putridume comunista che hanno messo su questi... ma la magistratura continua a dormire...sul lato sinistro ovviamente.....

Luigi Farinelli

Dom, 01/11/2015 - 09:39

Mi sa che il "libro nero" sarà costituito da moltissimi volumi. Io intanto comincerei a raccogliere firme per denunciare i veri fini della cosiddetta "legge contro l'omofobia": non una legge per lottare contro la discriminazione ma per imporre il pensiero unico. IMPORRE (senza possibilità di poter rimanere con una propria opinione) come si fa nei regimi totalitari DOC. E non cercate questi regimi in terre esotiche poiché ormai ci circondano: nei "progrediti" Paesi d'oltralpe (dalla Francia alla Germania) chi si rifiuta di obbedire ai diktat laicisti ormai divenuti leggi dello Stato (vedi appunto "legge contro l'omofobia") è arrestato e condannato senza condizionale, rischiando pure il posto di lavoro se non abiura dai suoi "propositi omofobi".

MassimoR

Dom, 01/11/2015 - 10:16

questo sito è illegale e va chiuso.

rudyger

Dom, 01/11/2015 - 10:28

vi siete mai chiesto perchè una persona di 40-50 anni che viene a sapere che i genitori adottivi anche se da loro tanto amata, vanno alla spasmodica ricerca della mamma biologica? è quello che succederà a tante coppie gay che le nostre insane leggi consentiranno comunque di adottare bambini. E quelli che nascono con la boccetta? ci saranno generazioni di frustrati, altro che diritto alla libertà delle proprie azioni!

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Dom, 01/11/2015 - 10:33

Ecco come viene accettata la libertà di pensiero! Complimenti.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 01/11/2015 - 11:36

IO SONO FIERO DI ESSERE RAZZISTA E OMOFOBO E I FROCI LI MANDEREI TUTTI AL ROGO. CON TUTTA LA FxxA CHE C'E' IN GIRO...

elalca

Dom, 01/11/2015 - 11:55

e quindi gli etero sarebbero persone pericolose?????? giusto per buttare un sasso nello stagno: chi ha contribuito a diffondere l'AIDS???? e poi che un errore si permetta di discriminare una persona normale mi fa solo venire da ridere. ma che vadano a prenderselo in .....! questo augurio li farà,certamente felici

Mano-gialla

Dom, 01/11/2015 - 11:57

TUTTI A DACHAU !!!

flip

Dom, 01/11/2015 - 12:05

orca! mettiamoci la mano dietro.

tormalinaner

Dom, 01/11/2015 - 12:28

Il movimento LGBT è chiaramente illiberale e fascista, per questo motivo sono orgoglioso di finire nel libro nero perchè la libertà non ha prezzo.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Dom, 01/11/2015 - 12:28

Siamo alla pazzia scatenata. Cos'è il R.R la psico-polizia di Orwell versione 2015? Ideatori del sito fatevi curare da uno buono. -Nota per la Redazione: non ho letto un solo mio commento inviato nel mese di Ottobre... e Salisburgo non è su Giove. Saluti-

Bebele50

Dom, 01/11/2015 - 13:47

Non tutti possiamo avere le stesse idee. C'è chi ritiene giusto le unioni gay e chi no. Sono convinto che registrorazzista.it sia un sito razzista e discriminatorio. Chi l'ha ideato è molto più razzista di chi non la pensa come i gay. Basta vittimismo!!!!

leserin

Dom, 01/11/2015 - 15:22

Sono fiera di preferire la famiglia tradizionale alle unioni omo che, peraltro, rispetto purché non si pretenda di equipararle al matrimonio e a condizione che non prevedano l'adottabilità dei bambini.

Giorgio5819

Dom, 01/11/2015 - 21:13

Le persone da emarginare, e in fretta, sono la frangia spocchiosa dei gay propagandari del mondo sbagliato. Facciano quello che vogliono a casa loro, non pensino di normalizzarsi ghettizzando le vere persone normali, resteranno sempre dei poveri "sbagliati". NO ADOZIONI GAY, tantomeno per legge di stato. Quale essere normale può arrogarsi il diritto di imporre a un bambino di crescere tra due anormali ?

Giorgio5819

Dom, 01/11/2015 - 21:17

Loro hanno da tempo deciso di "marchiarsi", frignano, sfilano vestiti da pagliacci e ostentano le loro deviazioni come griffe. E pretendono, con grande spocchia, di essere considerati normali...!

Luigi Fassone

Dom, 01/11/2015 - 22:04

Prima di subito,insegnatemi come si fa a registrarmi nel Club dei razzisti di questo tipo solo perchè convinto che l'unione omosessuale,oltre alla coabitazione e allo svolgimento di tutto quello che normalmente una coppia fa tra le quattro mura (mangiare,bere,espletare le funzioni fisiologiche,amplesso incluso,guardare la TV e leggere i giornali) si deve rassegnare a fermarsi alla visita in ospedale e alla donazione del patrimonio,ma non potrà mai e poi MAI equirarsi al MATRImonio.