L'ira della Meloni sul Rosatellum "Così è una finta democrazia"

Attriti con Fi e Lega sulla legge elettorale: «Ma Silvio metterà tutti d'accordo». La coalizione avanti in Sicilia

Roma Legge elettorale e referendum: sono due i temi scottanti che in questo momento dividono il centrodestra, con Silvio Berlusconi e Matteo Salvini da una parte e Giorgia Meloni, contraria all'una e all'altro, dalla parte opposta. «Quella che ci propongono è una democrazia finta - insiste la leader di Fdi -. Con Salvini ci ha contraddistinto sempre la battaglia contro i governi inciucio e invece ora...».

Ma in casa azzurra questa situazione rappresenta una conferma. «È il Cavaliere - spiega Sestino Giacomoni, tra i parlamentari di Fi più vicini al Cavaliere - il perno dell'alleanza, com'è sempre stato dal 1994. Metterà tutti d'accordo, una volta approvato il Rosatellum 2.0 e superata la prova autonomista in Lombardia e Veneto. Perché sui valori e sul programma c'è condivisione». Insomma, attriti di breve durata che, semmai, dimostrano come l'asse tra leader del Carroccio e presidente di Fratelli d'Italia che sembra contestare la leadership berlusconiana non è solido, anzi i due sono in competizione perché hanno lo stesso profilo di quarantenni populisti-sovranisti e pescano nello stesso elettorato.

«Ha da passà 'a nuttata», quindi, intendendosi per nottata la legge elettorale e il referendum e poi il centrodestra dovrà per forza mostrare il suo volto unito, per favorire il successo alle regionali in Sicilia del 5 novembre. I sondaggi danno in vantaggio il candidato comune Nello Musumeci e questo non rende urgente una calata dei big nell'isola. Probabilmente, Berlusconi sarà accanto al candidato-governatore e alla sua squadra per chiudere la campagna elettorale, nei giorni più importanti alla vigilia del voto. Né si parla di comizi insieme a Salvini e Meloni.

Il vertice fra i tre leader, in programma da settimane e mai fissato, potrebbe esserci dopo il referendum del 22 ottobre. «Per ora non è in agenda», confermano da Arcore. Oggi Berlusconi sarà a Ravello come testimone al matrimonio della sorella di Francesca Pascale, Marianna e domani ad Ischia, dove visiterà la zona terremotata e parteciperà alla convention di Fi «Pronti a governare», organizzata da Mara Carfagna e dal coordinatore campano Domenico De Siano. La prossima settimana il leader azzurro ha promesso al governatore lombardo Roberto Maroni, martedì ad Arcore, che sarà con lui ad una conferenza stampa a Milano a sostegno del referendum di domenica.

Ma prima o poi, senza fretta, l'incontro ci sarà. Sul tavolo c'è la trattativa per la spartizione dei collegi maggioritari, si parla di un 42% a Fi, lo stesso alla Lega e un 16% a Fdi. Il punto è quali saranno e se Salvini pretenderà al Nord candidati graditi ai suoi elettori, non tra i più fidati del Cav. Il quale lavora per mitigare gli attriti tra azzurri del Nord e del Sud sulle future liste. Intanto, si assiste alle stoccate della Meloni, che attacca gli alleati per l'appoggio a quello «schifo» del Rosatellum 2.0 e giudica il referendum «propaganda politica». Con Salvini che le ricorda: sulla legge elettorale sta con Grillo e D'Alema e sul referendum i suoi al Nord votano Sì. A tutti Berlusconi manda un messaggio: «Fatevi passare i mal di pancia».

Commenti

Siciliano1

Ven, 13/10/2017 - 09:12

Pensiero stupendo.

VittorioMar

Ven, 13/10/2017 - 09:15

...OTTIMO DISCORSO ALLA CAMERA !!!...SI INTRAVEDE COMPETENZA ISTITUZIONALE !!!

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 13/10/2017 - 09:16

Ho sentito in TV il discorso dell'onorevole Meloni. Un discorso condivisibile al 100 per 100. Una lezione di politica e di stile fatta al PD che soffre di "sordità" precoce. Brava !!!

piazzapulita52

Ven, 13/10/2017 - 09:17

In questo paese, che una volta si chiamava Italia, la democrazia è tanti anni che è finita! Ma anche questa dittatura, come le altre precedenti, avrà una fine tragica!!! E sarà un bene per tutti!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 13/10/2017 - 09:27

"così è una finta democrazia" per che voi altri siete politici , uomini e donne vere ?

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 13/10/2017 - 09:33

Ho seguito il suo intervento e la sua dichiarazione di voto. Stupendo. La verità assoluta. Tutto il resto è noia.

Marcello.508

Ven, 13/10/2017 - 09:47

Condivido il discorso della Meloni. Peccato che rappresenti una piccola parte che non condivide questa legge insulsa - un ennesimo tentativo di una classe politica inchinata ai dictat di una Ue infarcita di massoneria - voluta da parlamentari piegati alla Troika e alle desiderata della Merkel. Se quest'ultima ha auspicato il ritorno di Silvio in politica, il quadro di un'Italia asservita a poteri trasversali e transnazionali è sempre più evidente. Non penso che M5S sia capace di essere una novità in questo bailamme politico: l'onestà non basta, ci vuole esperienza che costoro non hanno, vista certa gestione di poteri locali molto discutibile. Stiamo andando alla deriva: le voci che lo confermano sono poco ascoltate. L'usurpazione della sovranità nazionale c'è ma chi dovrebbe vigilare fa orecchi da mercante, quando non partecipa "nottetempo" a questa scelta scellerata.

antipifferaio

Ven, 13/10/2017 - 09:56

..."Quella che ci propongono è una democrazia finta"...Quindi?? Trai le conclusioni cara Meloni!!! O dentro o fuori... Secondo me meglio fuori da questa melma che tra 2-3 anni ti tirerà a fondo con loro....

Vigar

Ven, 13/10/2017 - 10:10

Bene Giorgia! Ma perchè qualcuno crede ancora che in italia ci sia la democrazia? Da quel dì che questa parola ha perso di valore e non trova riscontro in questo paese..."napolitano docet!".

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 13/10/2017 - 10:22

Ma che cosa ha fatto in questi anni di legislatura abusiva? Aspettava anche lei pazientemente lo scoccare della pensione... Svegliarsi alla vigilia delle tanto auspicate elezioni quando i giochi sono fatti è solo per mettersi in mostra e nello stesso tempo mettere zizzania nella sua coalizione.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 13/10/2017 - 11:05

Incomprensibile Meloni e FdI: era forse meglio andare al voto con il Consultellum? E poi, a che titolo azzardarsi a criticare i referendum di Lombardia e Veneto, che finora sono quelli che hanno tirato la carretta anche per chi a Roma e giù fino al nord Africa hanno fatto da zavorra?

Giorgio Rubiu

Ven, 13/10/2017 - 11:07

Benissimo,Giorgia;ma qualcuno dovrebbe ricordarti che la democrazia,in Italia,è scomparsa nel 1922 quando Mussolini trasformò l'Italia in una dittatura.Da allora la democrazia è stata solo una finta democrazia travestita da democrazia grazie a trucchi politici e del potere occulto.

peter46

Ven, 13/10/2017 - 11:22

mina2612...però,se come te si rimane sempre attaccati al 'pendulamento' a dx o a sx,a seconda degli interessi momentanei,dello stesso uomo o partito...non si scopre mai che potrebbe esserci un modo più piacevole di prenderlo in uuuu.Sempre lo stesso disco?NB:Non potrà che accontentarsi con la trentina di deputati derivanti dalla quota 'proporzionale'....ma quanta soddisfazione se,non seguendo il parere del ligrestiano, trascinasse la rimanente coalizione nella ..... NB:Certo,certo....renzi smania di allearsi a salvini,vero?

ex d.c.

Ven, 13/10/2017 - 11:33

Difficile capire la Meloni e soprattutto perchè votarla?

compitese

Ven, 13/10/2017 - 12:25

La Meloni vuol far perdere il CD per inciuciare su Roma.

dagoleo

Ven, 13/10/2017 - 12:32

La Meloni di tutta la destra è quella che preferisco. Competente, capace e seria. Sarebbe la migliore candidata premier del centro destra. La voterei senza alcun dubbio.

19gig50

Ven, 13/10/2017 - 12:33

Giorgia, hai ragione al 100x100 ma, ora l'importante e levarci dalle palle questa legislatura e per questo il Cdx deve essere unito.

Ritratto di wciano

wciano

Ven, 13/10/2017 - 12:42

Da che mondo è mondo, la maggioranza decide, è la democrazia, e mi pare che ogni parlamentare sia stato democraticamente eletto. E che la maggioranza dei parlamentari abbia votato un presidente del consiglio. La Meloni e i 5 stelle mi sa che ne sono un po allergici alla parola "democrazia" se non è a loro vantaggio.

aredo

Ven, 13/10/2017 - 12:43

Meloni e FDI ex-AN degni eredi di Fini... Continuano a lavorare per far vincere la sinistra e togliere ogni possibilità di vittoria al centro-destra. Come la Meloni con Salvini hanno lavorato per far vincere i 5 Stelle a Roma ed il PD a Milano.

acam

Ven, 13/10/2017 - 12:51

alla meloni voglio dire che con salvini alle elezioni romane ha fatto una porcata che è costata cara a romo, spero non vogliano agire cosi anche con l'Italia, l'abisso ci attende.

agosvac

Ven, 13/10/2017 - 13:13

Se non ricordo male alle elezioni del sindaco di Roma, quando poi fu eletta la signora raggi, nel centro destra era stata designata la signora Meloni ce avrebbe vinto se non si fosse rifiutata di accettare inizialmente la candidatura per motivi personali, era incinta. Poi, spinta da Salvini, cambiò idea, solo che era stato designato un altro al posto suo. Morale: il centro destra, diviso, perse una Roma che avrebbe avuto in mano. La signora Meloni deve smetterla di essere ondivaga, deve decidere con chi stare ed adeguarsi. Il centro destra può vincere solo se unito, diviso fa il gioco degli avversari politici.

antoniopochesci

Ven, 13/10/2017 - 13:21

Cara Giorgia ti stimo per la schiettezza tutta romana, anche se un po' troppo coatta e sbracata: meglio sempre e comunque dell'ipocrisia, del bla bla bla, della seriosità degli Illuminati che vivono scollati e lontani dal profanum vulgus, che parlano tanto e non dicono niente. Non esiste legge elettorale che faccia vincere la partita. L'importante che si parta tutti dallo zero a zero, per cui se si perde,non bisogna prendersea con il pallone, ma con se stessi. Ed allora,siccome nella partita elettorale, tutti partono dallo zero a zero, rimboccati le maniche, supera quel 5% di cui sei accreditata, impegnati a pescare anche nell'elettorato opposto. E chi t'impedisce che possa vincere anche tu non dico lo scudetto ma un posto in Champions?

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Ven, 13/10/2017 - 13:33

Se ne accorge solo ora?E casualmente ora che gli e' finita la rendita elettorale?Vai Giorgia,fai anche tu una bella manifestazione per il cadreghino,vediamo quanta gente porti in piazza,almeno li,visto che ai seggi ne porti proprio pochi.

oracolodidelfo

Ven, 13/10/2017 - 15:03

Confesso di non capire nulla di questa legge elettorale e di come funziona......

peter46

Ven, 13/10/2017 - 15:50

ex d.c...son sicuro che lei non smania per avere il tuo voto... lascialo per 'lui',d'accordo?

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 13/10/2017 - 18:28

La Meloni si accorge, a tempo scaduto!, che la Lega è un partito territoriale e autonomista, la Meloni protesta contro la legge elettorale che più conviene all'amalgama del CDX (ci va contro?), la Meloni si lancia contro la casta quando ha parlamentari tutti di provenienza dal cortile di Berlusconi, la Meloni vorrebbe le "sue"preferenze (per fare cosa? correre in competizione con gli alleati?), la Meloni parla di "unità nazionale", quella nutrita dal clientelismo e dalla furbizia dei politici romani e meridionali. La Meloni parla a vanvera, vuole procacciassi qualche voto in più con lo stile di una novella "Giovanna d'Arco".