L'ira di Sgarbi sui 5 stelle: "Su Massimo Bordin sono stati indecenti, si vergognino"

Il deputato del Gruppo Misto interviene alla Camera in ricordo del giornalista e attacca il Movimento 5 Stelle per la decisione di tagliare i fondi a Radio Radicale

Ieri, mercoledì 17 aprile, se n'è andato Massimo Bordin, voce storica di Radio Radicale, vinto da un brutto male a 67 anni. E ieri anche in Parlamento è stato ricordato e pianto. Moltissimi gli interventi commossi in sua memoria: tra questi non è passato inosservato quello di Vittorio Sgarbi.

Già, perché il deputato del Gruppo Misto, si è scagliato con veemenza contro il Movimento 5 Stelle, reo di aver tagliato i fondi a Radio Radicale, di cui Bordi è stato direttore dal 1991 al 2010, nonché conduttore fino all'ultimo della sua seguitissima rassegna stampa mattutina, Stampa e regime.

"Devo dire che ho sentito con interesse le parole della Polverini e della Boldrini. Faccio invece un po' fatica a sentire le parole del capogruppo del M5s, che ha dichiarato attraverso due suoi illustri rappresentati – il sottosegretario Crimi e il ministro dello Sviluppo Economico Di Maio – l'intenzione di non rinnovare la convenzione con Radio Radicale", sottolinea il critico d'arte. Che, subito dopo, tuona dal suo scranno: "Si vergognino di piangere adesso contro quello che hanno voluto chiudere! C'è un limite all’indecenza. E quelli che oggi piangono Bordin hanno chiuso Radio Radicale. O la riaprono e tutti insieme rinnegano la stupidaggine di Crimi e Di Maio, oppure non ha senso il loro pianto verso uno che hanno umiliato…".

Commenti
Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 18/04/2019 - 11:36

Fanno male a tagliare i fondi a Radio Radicale: nel senso che farebbero meglio se azzerassero del tutto quella elargizione inutile perché questa radio ha costituito e tuttora risulta essere un triviale insulto allo Spirito del Tempo. Non si regalano soldi ai fomentatori di caos. Sgarbi si prodighi per cose serie.

Popi46

Gio, 18/04/2019 - 11:36

Concordo con l’indecenza, ma solo su Massimo Bordin?.....

Ritratto di alex274

alex274

Gio, 18/04/2019 - 12:40

Radio Radicale è l'unica radio che fa sentire in forma integrale i lavori del Parlamento. Fa ridere che i cinque stelle, che volevano mettere in streaming video tutte le riunioni, ora la facciano chiudere. Sono senza pudore.

gang142

Gio, 18/04/2019 - 12:52

Signor alex274, mi sembra di capire che si rifaccia al presunto servizio pubblico presumibilmente svolto da Radio Radicale. Si da il caso, però, che esiste già un'emittente adibita al servizio pubblico. Si chiama Rai e per questa ci viene estorto il relativo canone. Si mettano a lavorare i dipendenti Rai per sopperire a questo servizio e si chiuda immediatamente Radio Radicale. Abbiamo già dato anche troppo denaro pubblico ad una impresa PRIVATA.

Ritratto di AiaceTelamonio

AiaceTelamonio

Gio, 18/04/2019 - 13:12

Vittorio Sgarbi magistrale come sempre, grillini antidemocratici

Popi46

Gio, 18/04/2019 - 13:35

@gang142: e secondo la sua opinione (legittima per il politicamente corretto), Rai Parlamento equivale in quanto ad informazione a Radio Radicale? Per me non vale neppure la metà della metà della metà

gang142

Gio, 18/04/2019 - 14:38

Sono d'accordo sulla qualità del servizio, ma, proprio perché già esiste un servizio "pubblico" che paghiamo profumatamente, la mia proposta era di fare lavorare meglio questo servizio invece di spendere per la Rai e RIspendere per Radio Radicale.

apostata

Gio, 18/04/2019 - 16:26

I 5s non sono in grado di umiliare nessuno tranne se stessi. Non sono in grado di capire un uomo come bordin. Bordin era intelligenza, finezza, arguzia. Il suo stampa e regime era esempio di giornalismo, di civiltà, di riferimenti, (nessuno dei supplenti regge il confronto). Cossiga diceva che ovunque si trovasse iniziava la giornata con stampa e regime. Accettava con intelligenza e umiltà la chiacchierata domenicale con pannella, (i suoi ascoltatori sapevano distinguere la sua intelligenza dai toni esagitati dell’interlocutore).