La lotta all'Isis spacca il governo. Ora Renzi tentenna sulla guerra

Per combattere l'Isis «occorre una strategia», che dunque al momento non c'è. Lo dice alquanto chiaramente Matteo Renzi dal G20 di Antalya

Per combattere l'Isis «occorre una strategia», che dunque al momento non c'è. Lo dice alquanto chiaramente Matteo Renzi dal G20 di Antalya, e le parole del premier italiano segnalano una posizione cauta e assai diversa, se non distante, da quella del presidente francese Hollande che più o meno nelle stesse ore parla apertamente di «guerra» davanti al Parlamento di Parigi.

Anche se davanti a Montecitorio i parlamentari riuniti in piazza cantano la Marsigliese (oltre agli inni italiani ed europeo) durante una cerimonia per ricordare le vittime della strage parigina, la linea del governo italiano è attestata su una posizione di estrema prudenza che non mostra al momento assonanze con la posizione dura e aperta all'opzione militare del governo francese. È il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ad illustrarla nel tardo pomeriggio davanti ad un'aula raramente così affollata di lunedì, insieme ad Angelino Alfano, che evoca addirittura il rischio di «attacchi dall'alto tramite droni» durante il Giubileo. Nell'esecutivo spicca la differenza di toni tra lo stesso Gentiloni e la titolare del ministero della Difesa, l'unica ad evocare esplicitamente, sia pure come eventualità, la necessità di partecipare ad interventi militari: «Se sarà necessario gli aerei italiani parteciperanno ai raid contro le postazioni dell'Isis», diceva ieri mattina Roberta Pinotti in un'intervista al Messaggero. «Se l'alleanza di cui facciamo parte decide che quello è l'elemento più utile per mettere in sicurezza la popolazione irachena, può essere uno strumento.

Non è un tabù e non è detto che in futuro non lo riterremo necessario». Toni diversi da quelli di Gentiloni, secondo il quale «l'importante è reagire a queste azioni di guerra senza sentirsi in guerra anche noi. Sarebbe il regalo più grande che possiamo fare ai terroristi». Certo, dice Gentiloni, «l'Italia fa la sua parte nella coalizione anti Daesh: facciamo molto, ma dobbiamo dirci che dobbiamo fare di più». Ma «non è il momento di entrare nei dettagli».Ad Antalya, Matteo Renzi incontra Putin e poi partecipa al vertice con Usa, Francia, Germania e Gran Bretagna. Poi parla con i giornalisti, e diventa chiaro che l'Italia è attestata su una linea cauta, più vicina alle posizioni degli Usa di Obama che all'interventismo francese. Anzi, il premier fa anche un accenno esplicito al caso della Libia, dove fu proprio la Francia a dare il via all'intervento, come «simbolo di come le cose non devono andare».

Perché, spiega, «si sono fatti raid e non si è costruita una strategia. E da quattro anni la Libia è terra di nessuno». Visti quegli errori (francesi) del passato, bisogna stare attenti: «Non si risponde con un atto d'istinto. Occorre essere molto determinati e molto duri. Ma occorre saper dire alla gente che la questione non si risolve con uno schiocco delle dita. Servono mesi e anni. Occorre una strategia e un approccio complessivo». Che al momento, appunto, non ci sono.Di fronte alla linea sfumata del governo, le opposizioni attaccano, accusando Renzi di tentennare e di non avere una strategia chiara, e rimettono in discussione quella «unità nazionale» sollecitata dal premier nelle prime ore post-massacro, quando ha riunito a Palazzo Chigi tutte le forze politiche. Spiega il capogruppo di Forza Italia Paolo Romani: «Noi siamo disponibili all'unità, ma a fronte di una presa di posizione forte e decisa di Hollande, da noi Renzi non spiega quali sono le sue intenzioni. La Francia ha dichiarato guerra all'Isis, l'Italia, che non è stata colpita mentre è stato colpito questo suo alleato, cosa intende fare?».

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 17/11/2015 - 08:27

Certo che il parolaio quando i fatti dovrebbero seguire le parole che non bastano si trova in difficoltà.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 17/11/2015 - 08:31

Ci fosse MAI una volta che in questo Paese si prendano DECISIONI SERIE, VERE CHE CONTANO. Siamo Governati da FALLITI ma Loro si credono "grandi". Che figure di mexxa!!! E lo SCHIFO.......continua......

gesmund@

Mar, 17/11/2015 - 08:31

Gli USA, durante la guerra con il Giappome, per prima cosa hanno rinchiuso tutti i nipponici presenti negli States. La Francia non è in grado di fare lo stesso con gli islamici ivi presenti e nemmeno l'Italia, nè altri. Quindi, non è il caso di mandare gli aeroplanini (inutilissimi). Stiamo buoni e a cuccia.

glasnost

Mar, 17/11/2015 - 08:35

'Sti galletti francesi non potrebbero starsene un po calmi visti i danni che hanno provocato con la guerra a Gheddafi finita come sappiamo? E magari fare più attenzione su chi fanno entrare in casa loro?

Duka

Mar, 17/11/2015 - 08:37

Già qui manca il suggeritore. Quando ha da sproloquiare economia ha Padoan che suggerisce ma in questa impresa ha la Pinotti. Ben gli sta ha voluto riempire il governo di oche ora le porti al pascolo.

semprecontrario

Mar, 17/11/2015 - 08:37

ecco emergere il quaquaraqua

cgf

Mar, 17/11/2015 - 08:40

ma quando mai non tentenna Frottolo Buffoni? ah, già... alla finale degl'US open a portare fortuna alle italiane che se la sono giocata.

Ritratto di Valance

Valance

Mar, 17/11/2015 - 08:41

“Servono mesi e anni” significa - non aver intenzione di fare niente!

antipifferaio

Mar, 17/11/2015 - 08:42

IL MR. Bean di Rignano invece quando deve massacrare di tasse, licenziare, mettere il cappio al collo dei pensionati non tentenna affatto...anzi è talmente lesto di mano che non ci pensa 2 volte a fimare un decreto contro gli italini o a favore degli islamici... Oppure, gli è finita la pacchia alle coop rosse e tutti gli amici degli amici sinistrati con il magna magna sui centri di accoglienza?...Il tempo svelerà questo ed altro perchè orami il RE è NUDO!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 17/11/2015 - 08:56

Una cosa è certa bombardare è una cosa simbolica,la Francia ,insieme a Russi e Americani,lo farà per un paio di settimane,ma serve a poco. Purtroppo serve una Guerra di terra che comporta seri pericoli per le truppe. L'Italia non credo sia disposta ad una guerra di terra.Quindi Renzi ha ragione a tentennare senza per altro fare mancare qualche buona parola di conforto a francesi e russi.Una posizione facile ,come sempre.

APG

Mar, 17/11/2015 - 08:57

Renzi, parli sempre di strategia di qui e strategia di là, ma la tua strategia qual'è? Sfogliare la margherita? Faccio la guerra, non faccio la guerra, faccio la guerra, non faccio la guerra, faccio ….. Tranquilli, siamo in buone mani! I pidioti sanno bene come si debbano gestire queste situazioni e quali decisioni prendere. L'importante è che le decisioni vengano prese da altri, poi noi ci accodiamo con i se, i ma, i distinguo, …. Moriremo di distinguo! Aspettiamo che passi qualche anno prima di agire ed "essere duri", l'importante è che la gente capisca che ''…. la questione non si risolve con uno schiocco delle dita. Servono mesi e anni. Occorre una strategia e un approccio complessivo." Nel frattempo molti di noi saranno già saltati per aria!

timba

Mar, 17/11/2015 - 08:59

Ecco il classico atteggiamento italiano. "si, ma..", "siamo vicino alla Francia, ma ci vuole una soluzione condivisa..", "non facciamoci prendere dal momento..." e avanti con i distinguo, gli smarcamenti. Il tutto perché? Per la sinistra. Quella che è sempre contro ogni guerra (salvo le bombe di D'Alema e l'attacco a Gheddafi... quelle erano guerre giuste... mah...), quella che giustifica sempre gli altri, quella che è solidale solo a parole, quella dell'immobilismo più totale. Gli altri cambiano al volo addirittura le costituzioni per affrontare una nuova minaccia, noi organizziamo tavole rotonde, dibattiti, ci confrontiamo...

APG

Mar, 17/11/2015 - 09:00

Mai una partecipazione attiva, una guida autorevole da parte nostra, un esempio agli altri paesi europei, noi sempre relegati, giustamente, in ultima fila perché buoni a nulla, a parte parlare e parlare e fare della filosofia. Siamo i soliti quaquaraquà.

roberto del stabile

Mar, 17/11/2015 - 09:01

mi e' arrivato un messaggino con riprodotto un anello che al posto del diamante aveva la faccia del presidente del consiglio e sotto scritto"un demente e' per sempre" rendeva molto l'idea!!!

oicul44

Mar, 17/11/2015 - 09:02

qualunque cosa faccia Renzi gli altri sinistroidi e colleghi non saranno mai daccordo

Adinel

Mar, 17/11/2015 - 09:10

Ma possibile che in Italia i nostri statisti non riescono mai a prendere posizione e decidere per la propria appartenenza "Patria"??!"Hanno sempre bisogno di chissá quali dialoghi, con chissá quale "Stratega". ? Date sempre l'immagine di aspettare che altre nazioni decidano per voi! !!!!! Ma che ci fate allora tutti al governo??? se non avete un'unitâ di pensiero rivolto alla propria "Nazione"?????!!! Auguri !!! che non vi invadino in futuro ! vedi vostra sempre di piu accoglienza.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 17/11/2015 - 09:11

Pinocchietto, ora come ora, è troppo impegnato a giocare con l'aeroplanino nuovo e a programmare il suo prossimo tour a carattere sportivo, per dedicarsi a certe "quisquilie". Senza contare il suo morboso attaccamento alla poltrona e alla sua immagine, che lo costringe a specchiarsi in continuazione, per allontanare eventuali rughe sul viso, forfora sui vestiti, pieghe sulla camicia, che deve essere inamidata e perfetta dalla mattina alla sera, in modo da apparire sempre al massimo, nelle sue rocambolesche comparsate davanti alle telecamere, necessarie a soddisfare il suo egocentrismo. Il mondo circostante diventa un dettaglio, le decisioni che lo riguardano, pure, specialmente se, con queste, si mettono a rischio poltrona e immagine. Un nulla.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 17/11/2015 - 09:16

Solo per dire sxxxxxxxe non tentenna

elio2

Mar, 17/11/2015 - 09:18

Forse starà valutando chi sono i nemici più comodi, e se qualche coop rossa bianca o blù, magari in sinergia con qualche finta olus, che si può sempre mettere in piedi ad uopo, ci si può infilare e fare del business. I compagni, se non ci guadagnano loro, per primi, non fanno mai niente.

terzappi

Mar, 17/11/2015 - 09:20

Mi tocca dar ragione a Renzi. Prima bisogna avere le idee chiare non solo sulla strategia offensiva da adottare, ma anche su quanto fare successivamente. Prima dell'intervento armato bisogna isolare economicamente il califfato, e questo non può non passare dal smascherare gli pseudoalleati degli Usa Qwait, Eau, Arabia Saudita e Qatar.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mar, 17/11/2015 - 09:47

Sinceramente non affiderei le nostri sorti a dei dilettanti allo sbaraglio, come il cosidetto cerchio magico renziano.

vince50_19

Mar, 17/11/2015 - 09:49

Credo bene che l'affabulatore aforismatico (alias citazionista altrimenti arriva lo zuccone a farmi inutili prediche) tentenni! Sta riducendo le FFAA a livello larvale, siamo in Ue agli ultimi posti per spese militari, al contrario spendono milioni di euro in inutili missioni all'estero perché piegati alle desiderata dell'abbronzato, - in testa la missione in Libano dove i militari fanno più o meno - come disse Cossiga - i vigili urbani, quando invece di quella gente ne avremmo bisogno in casa nostra, non danno supporto economico/logistico alle forze dell'ordine salvo pretendere di fare "le nozze coi fichi secchi", ancorché alcuni esponenti di sx furono e sono c##o e camicia con gli hyzbullah.. Ci sono in circolazione foto di D'Alema, Diliberto a "braccetto" con alcuni esponenti hyzbullah ma certa sx ha la memoria corta (a comando). Fate il piacere, andate a nascondervi e non fate la morale: non siete all'altezza di farlo, avete la coscienza sporca.

pagu

Mar, 17/11/2015 - 10:10

DATECI PUTIN!!!!!!! e rottiamiamo sto governo di pagliacci

cameo44

Mar, 17/11/2015 - 10:12

Renzi si deve mettere d'accordo con i suoi Ministri la Pinotti dice una cosa Gentiloni dice l'opposto stiamo parlando di due Ministri del Go verno Renzi non di uomini dell'opposizione quando si devono prendere decisoni ognuno dice la sua salvo poi rientrare con il solito ricatto di Renzi o si fa come dico io o tutti a casa e dato che questi signo ri sono certi di non essere rieletti si calano le brache come hanno sem pre fatto

Rossana Rossi

Mar, 17/11/2015 - 10:20

Pensare che siamo in mano al pifferaio usurpatore, alla pinotti, a gentiloni e ad alf-ano fa venire i brividi........

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mar, 17/11/2015 - 10:20

LA MIA DOMANDA: SE AVVIENE ATTENTATO A ROMA, QUALE STRATEGIA? INNO DI MAMELI O INVIO DELLA FOLGORE? MA DI COSA SI HA PAURA? MINACCIA DI ATTENTATO PER GIUBILEO? E COSA SI FA? NASCONDIAMO LA TESTA INVECE DI ANDARE AD ELIMINARE IL PROBLEMA. MA LE PALLE DOVE LE AVETE? ABBIAMO GIA' PERSO.

Anonimo (non verificato)

Mar, 17/11/2015 - 10:27

Che prenda esempio dal primo ministro australiano

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 17/11/2015 - 10:34

Il pinocchietto è troppo impegnato da questioni più importanti, come giocare con l'aeroplanino nuovo e organizzare tour a carattere sportivo cover the world. Non ultimo specchiarsi di continuo per salvaguardare la sua immagine, nelle sue rocambolesche comparsate davanti alle telecamere che servono a soddisfare il suo egocentrismo morboso.Il mondo circostante è un dettaglio e lo si vede da quando vanno prese decisioni serie, anche a rischio di perdere la poltrona (non sia mai) mentre se si toccano interessi di altri, non ci pensa su due volte. Da questo si vede chi ha le palle e chi no.

piertrim

Mar, 17/11/2015 - 10:38

Ma quanta paura, per un intervento dovuto causa la malvagità di certi mussulmani di Isis e Boko Aram, da parte del parolaio cagasotto. E tutto il mondo moderato mussulmano che, a seguito dell'iniziativa di Komeini, emise la fatwa mondiale per far assassinare lo scrittore Salman Rushdie, come mai non emette medesima condanna nei confronti del califfato e dei suoi terroristi, ma addirittura non ne parla nemmeno?

buri

Mar, 17/11/2015 - 10:39

i tagliagole possono dormire tranquilli, l'Italia non è la Francia, non reagirà combattendo ma solo con parole, se mai si sveglierà qundo sarà tardi

tersicore

Mar, 17/11/2015 - 10:51

Ieri il venditore di tappeti ha detto: 'Accogliamo, ma duri coi terroristi'! E come fa quell'incapace e irresponsabile a riconoscerli? Intanto fa entrere cani e porci, terrorizzato dalla chiesa e del papa...Che uomo virile! Se non se ne andra' entro pochi mesi, insieme col pelato che ha venduto i suoi elettori per 30 denari, il degrado vergognoso di questo paese, devastato dallo tsunami catto-comunista, raggiungera' il punto di non ritorno.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 17/11/2015 - 10:57

Eg. pinocchietto, per creare una "strategia e un approccio complessivo" (ma che vuol dire?) sia preventiva sia post attacchi CI VOGLIONO LE PALLE, che tu NON HAI. Ci " vorranno mesi forse anni".... un modo come un altro per dire " non faremo un bel niente", sempre perché mancano le suddette. Insomma, il solito circo di parole roboanti e vuote tipico di quelli che non hanno le palle.

Ritratto di adoroilmare

adoroilmare

Mar, 17/11/2015 - 11:02

maaa la KULONA ??? è sparita?? lei che si faceva i selfie con gli immigrati ?? Dov'è finita ????????? E' sempre in mezzo a predicare le sue cagate e ora ??.............

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 17/11/2015 - 11:02

@robertodelstabile. GRANDIOSO!

mifra77

Mar, 17/11/2015 - 11:03

Se abbiamo forze e soldi da spendere, usiamoli per ripulire il nostro paese. Hollande che oggi piange, chiede aiuto e conforto ma come sempre, dopo farà il furbo nazionalista.

Gioortu

Mar, 17/11/2015 - 11:13

Calma gente con un ministro dell'interno come Alf... ano,siamo al sicuro da attentati terroristici,ci ha appena comunicato di aver espulso dall'Italia 50 Iman che predicavano la violenza,non ha spiegato però che fine anno fatto i 140 mila clandestini che solo quest'anno sono entrati in Italia.Patetico.

Ritratto di emo

emo

Mar, 17/11/2015 - 11:15

e te pareva, ma forse stareste meno a dire dove non tentenna il giullare toscano, costui non tentenna solamente quando si tratta di raccontare sxxxxxxxe e fregare gli italiani creduloni in primis i pidioti che ancora lo stanno ad osannare, oppure nel presentarsi come un tacchino (il pavone è troppo per lui) che fa la ruota con le mani in tasca stile bullo di campagna alle riunioni EU

Libertà75

Mar, 17/11/2015 - 11:16

Renzi e il PD sono di un imbarazzo disarmante. In questo momento di crisi internazionale sono capaci solo di dire "è una cosa molto più complesso del semplice interventismo". Della serie "non sappiamo che fare e intanto tiriamo avanti". Appare chiaro che l'unico italiano, PURTROPPO, in grado di capire e muoversi a livello internazionale è S.B.. Lungi da me l'idea di volerlo osannare, anzi, purtroppo non si vede nessuno in grado di avere il polso della situazione a difesa dell'Italia, dell'Europa, della nostra cultura e delle nostre vite.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 17/11/2015 - 11:23

@tersicore. Posso umilmente suggerire che se ne vadano entro POCHI GIORNI?

Romolo48

Mar, 17/11/2015 - 11:24

Parla di strategia ma non ne indica nemmeno i punti focali. Così son capaci tutti di fare il presidente. Intanto, l'unica cosa certa è che dovremo aspettare ancora mesi, forse anni prima che mettano in moto qualcosa di serio. Da vergognarsi di essere italiani. Buffoni!!

unosolo

Mar, 17/11/2015 - 11:38

forse non abbiamo capito il motivo del tentennamento , da quello che appare è che dentro il PD ci sono molti personaggi strani , li abbiamo visti e sentiti nelle varie incursioni che li mandano con la scusa della parità e della integrazione , buonisti ? ma con tanto odio che spruzza dai loro discorsi , questo è secondo me il motivo per il quale il PCM se dovesse chiedere al parlamento di andare a bombardare ai partiti perderebbe la faccia che non ci vuole mettere , praticamente un piede su due staffe .

VittoRoma

Mar, 17/11/2015 - 11:58

Ma mi pare che l'EU abbia detto unanimemente di appoggiare la Francia

tsfulvio

Mar, 17/11/2015 - 12:01

Che Renzi tentenni sulle cose importanti non fa più notizia . Sicuramente non tentenna quando si tratta di rubare, nelle forme più svariate, i soldi dalle tasche della gente e specialmente dei pensionati.

AndreaT50

Mar, 17/11/2015 - 12:12

Bisogna combattere assiema alla Francia e tirare fuori i cosiddetti e non sperare che da noi non succeda nulla perché così facendo ci comportiamo da vigliacchi ipocriti. Viva la Francia Viva la Libertà.

giovauriem

Mar, 17/11/2015 - 12:15

ma per favore ! renzi al massimo decide quale cravatta mettere , nello scacchiere internazionale , renzi comanda come grasso e la boldrino : 0 , lui al g20 deve solo ascoltare e prendere ordini .

onurb

Mar, 17/11/2015 - 12:25

Anche ieri ho sentito da un rappresentante del PD l'ennesimo richiamo all'unità della politica di fronte ai gravi attentati di Parigi. Nella circostanza si trattava di Fiano nel corso della puntata di quinta colonna, ma il ritornello è stato fatto proprio da tutta la sinistra: evidentemente è partito l'ordine di scuderia. Anche in questa occasione i sinistri dimostrano di essere dei veri comici, anche se inconsapevoli: chiedono ai partiti di essere uniti con il governo in questa situazione, ma non hanno le idee chiare sul cosa si deve fare. Renzi ammette serenamente di non avere una strategia e i suoi ministri hanno opinioni contrastanti sul da farsi. Mi viene da pensare che il governo dell'Italia sia in mano a dilettanti: a Napoli direbbero a pucchiacca in mano ai criaturi.

roseg

Mar, 17/11/2015 - 12:28

Forse è meglio cosi visto le capacità e l'esperienza in campo militare del nostro ministro della difesa ahahahahah

onurb

Mar, 17/11/2015 - 12:32

Ho sentito tantissimi commentatori affermare che questa circostanza ha messo in evidenza l'inesistenza dell'Europa. Nessuno che abbia detto che anche la NATO si è dimostrata inesistente. Teoricamente essa dovrebbe intervenire quando uno stato membro viene aggredito. Sono convinto che la Nato, nonostante abbia aggiornato la sua funzione per tener conto del terrorismo, in realtà ha sempre l'occhio puntato sulla Russia.

agosvac

Mar, 17/11/2015 - 12:41

Forse, dopo tutto, Renzi è riuscito a capire la realtà dei fatti. Per combattere realmente l'isis si dovrebbe seguire la linea di Putin ma questo significherebbe ostacolare Obama. Pertanto tentenna!!! Comunque allinearsi alla Francia è del tutto inutile: la Francia non otterrà niente di niente bombardando obiettivi strategici segnalati dagli Usa perché gli Usa si guarderanno bene dal danneggiare i loro alleati contro Assad che, molto probabilmente, sono nient'altro che l'isis!!!

luigi.muzzi

Mar, 17/11/2015 - 12:57

Temporeggiat et Procrastinat !

Ritratto di caviste

caviste

Mar, 17/11/2015 - 13:12

Dalle mie parte si racconta che il specchietto retrovisore è stato inventato dagli italiani per vedere il nemico in faccia.

mannix1960

Mar, 17/11/2015 - 13:17

Spiegazione molto semplice. Possono le coop rosse lucrare su guerra e armamenti? La risposta è no, almeno per ora. Incomprensibile è l'appello all'unità: tutti uniti su strategie inesistenti?

steacanessa

Mar, 17/11/2015 - 13:24

Lui fa "discorsi da bar sport" e dice che a farli sono gli altri. Faccia dimettere la belinetta che ha piazzato a Bruxelles e subito dopo tolga l'incomodo lui stesso.

Iacobellig

Mar, 17/11/2015 - 13:26

NON È ALL'ALTEZZA DI DECIDERE PER IL PAESE IMPEGNI IMPORTANTI NON ESSENDO STATO ELETTO DA NESSUNO!!!

giosafat

Mar, 17/11/2015 - 13:29

Lasciatelo tentennare....chè se apre bocca in merito son dolori. Meglio restare nel dubbio.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mar, 17/11/2015 - 13:30

non tentenna affatto, ragiona, cosa che a tanti fanatici non riesce. bravo renzi, per una volta almeno.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mar, 17/11/2015 - 13:39

Il grande pericolo non sono il terrorismo, l'Islam o altre religioni; ma quei tuoi connazionali che cercano di impedirti ogni difesa.

giovanni951

Mar, 17/11/2015 - 13:44

e ti credo...con cosa la fa? le navi sono impegnate come taxi nel mediterraneo, carri armati non ce ne sono e gli aerei devono arrivare.

UNITALIANOINUSA

Mar, 17/11/2015 - 13:52

Se non lo volete dovete cacciarlo. italiano in usa

unosolo

Mar, 17/11/2015 - 14:58

oltre le armi mancano le palle dei dirigenti altrimenti si sarebbero schierati , in mano a chi stiamo,.,.,