Lucano sconfitto anche alle Comunali

Il campione dell'accoglienza battuto dal sindaco vicino a Salvini. Non sarà nemmeno consigliere

Una disfatta. Dopo il trionfo della Lega alle Europee, l'ormai ex sindaco di Riace Mimmo Lucano deve incassare una nuova nuova sconfitta alle Comunali. La lista nella quale 'U curdu' era candidato come consigliere comunale, 'Il cielo sopra Riace', è stata battuta da quella del neo primo cittadino Antonio Trifoli, vicino al partito di Matteo Salvini.

È un risultato che, ovviamente, va oltre i confini del piccolo Comune della Locride, dal momento che Riace è nel tempo divenuto un simbolo su cui la politica nazionale si è divisa: da una parte i critici del sistema d'accoglienza creato da Lucano, il cui campione è stato senza dubbio Salvini; dall'altra la sinistra salottiera che ha trasformato il sindaco in un presunto martire della malagiustizia.

Lucano è infatti imputato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina (il processo inizierà l'11 giugno) e risulta anche indagato per truffa aggravata in quanto avrebbe indotto il Viminale e la Prefettura di Reggio in errore tramite false attestazioni, in cui veniva dichiarato che le strutture di accoglienza erano conformi alle normi vigenti in materia abitativa.

Lucano, subito dopo lo scoppio dell'inchiesta 'Xenia', era stato sottoposto al divieto di dimora a Riace. Nei giorni scorsi era stato autorizzato dal Tribunale a tornare nel suo paese per partecipare al comizio di chiusura e al voto di domenica.

L'ex sindaco, dopo tre mandati consecutivi, non poteva puntare di nuovo alla carica di primo cittadino e aveva quindi deciso di mettersi in gioco presentando la sua candidatura a consigliere. Ma la lista guidata dal suo ex assessore, Maria Spanò, non è riuscita a imporsi: è arrivata terza e avrà un solo seggio. Significa che Lucano non entrerà nemmeno nell'assemblea comunale.

I risultati del voto rappresentano dunque una chiara sconfessione dell'operato del sindaco dell'accoglienza, decisa direttamente dai suoi concittadini. Particolarmente significativo è il dato raggiunto dalla Lega alle Europee: è il primo partito di Riace, con il 30% dei voti.

Per Salvini, che ha incassato la vittoria anche a Lampedusa, significa che sull'immigrazione "gli italiani ci hanno dato ragione".

Il neo sindaco ha già le idee chiare su come far ripartire Riace: “Sarà totalmente diverso il modo di pensare alla gestione della cosa pubblica, dedicandoci al ripristino della normalità, al superamento del dissesto economico e puntando sul turismo e su altre forme di valorizzazione del nostro paese”. Quanto al 'modello Riace', Trifoli non ha dubbi: “Si è ucciso da solo, con tutte le vicende giudiziarie che ci sono state”.

Commenti

kennedy99

Lun, 27/05/2019 - 19:31

i cittadini di riace ti conoscono fi troppo bene caro mimmo. ti rimangono solo i salotti della gruber e del caro corradino. li sarai accolto a braccia aperte.