I numeri smentiscono la Ue: perché arrivano più migranti

Il commissario europeo all'immigrazione, Dimitris Avramopoulos, ha parlato di numeri in diminuzione ed emergenze terminate ma la situazione in realtà appare molto diversa

Decontestualizzare i numeri vuol dire destrutturare una situazione che si sta illustrando, raccontando contestualmente soltanto mezze verità. O, per meglio dire, solo quella verità che fa più comodo.

E così, ecco che il commissario europeo all’immigrazione Dimitris Avramopoulos, nel corso di una conferenza stampa è riuscito nell’impresa di mentire pur sciorinando dati effettivi: “La situazione migratoria su tutte le rotte – ha dichiarato il commissario – è tornata ai livelli pre-crisi con gli arrivi a settembre 2019 inferiori del 90% circa rispetto a settembre 2015”.

Secondo Avramopoulos tutto va bene, nessuna emergenza è in atto ed oramai il peggio è passato. Anzi, secondo le sue parole, forse a questo punto non è più nemmeno il caso di pagare lautamente un membro della commissione incaricato di occuparsi di immigrazione.

Ma i numeri da lui elencati, seppur veritieri, non fotografano affatto la realtà: se è vero che rispetto a 4 anni fa gli approdi lungo le coste europee dell’Europa risultano drasticamente diminuiti, a partire da questa estate 2019 sono molti i segnali che non giustificano tanto ottimismo.

È un po’ come se, per nascondere le attuali difficoltà dell’economia italiana, si mettano a confronto i dati del 2019 con quelli del 1945, quando c’era la guerra. È chiaro che la situazione non può che apparire migliore, ma i contesti sono diversi e non vuol dire che oggi le cose vadano per il meglio.

Una magia, quella di Avramopoulos, degna del migliore tra i prestigiatori, capace di nascondere la realtà dei fatti e mettere i numeri più sconvenienti sotto ad un tappeto. Perché in realtà, guardando ad esempio all’Italia, il numero degli approdi a settembre è allarmante: per la prima volta, dopo due anni, si è infatti registrato un aumento su base annuale degli arrivi nel nostro paese.

Nel settembre del 2018, sono arrivati complessivamente 947 migranti irregolari lungo le nostre coste, mentre in quello appena trascorso 2.386. Sempre rimanendo in Italia, non veniva sforata la soglia del 2.000 migranti approdati dal mese di giugno 2018.

Guardando invece al contesto complessivo del Mediterraneo centrale, l’agenzia Frontex ha registrato un aumento del 16% nel mese di settembre 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018. E le cose non vanno certo meglio nel Mediterraneo occidentale ed in quello orientale: in Spagna, si è registrato un aumento del 12% dei flussi migratori sempre a settembre, ma questa volta su base mensile.

In Grecia il governo di Atene da settimane fa presente che, a partire da luglio, gli sbarchi nell’Egeo di barconi provenienti dalla Turchia sono oramai all’ordine del giorno. Certo, nulla a che vedere con i numeri del 2015 e del 2016, ma quando si fa riferimento a quegli anni occorre sempre considerare le situazioni di emergenza occorse in quel biennio.

Dalla Siria sono infatti arrivati più di mezzo milione di profughi, dalla Libia i barconi sono partiti anche in condizioni di mare mosso: inquadrare i dati attuali con quelli di quattro anni fa, appare come un’operazione intellettualmente scorretta. La situazione odierna è indubbiamente più gestibile, ma in sistemi di accoglienza provati dalle emergenze degli anni passati anche piccoli aumenti potrebbero generare altre difficoltà.

A Lampedusa ne sanno qualcosa, con un hotspot tornato ad essere più volte vicino al collasso dopo i primi aumenti nel numero degli sbarchi di settembre. E da questo mese in poi, non solo in Italia ma anche negli altri paesi europei del Mediterraneo, il trend dei flussi migratori appare oramai in costante risalita.

Commenti

detto-fra-noi

Ven, 18/10/2019 - 17:32

non sono migranti, né profughi: fra di essi non ci sono mai donne, bambini o anziani; sono tutti uomini giovani in discreta salute, senza documenti di riconoscimento e, spesso, animati da cattive intenzioni (malgrado gli sforzi dei pennaruli politicizzati di accomodare tutto con un po' di prosopopea e di retorica).

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 18/10/2019 - 17:43

Tutti questi poltronari sono messi li solo per depistare il fenomeno clandestini per Torna conto personale e di partito.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 18/10/2019 - 19:43

Nella pseudo unione europea nessuno vuole i migranti e tutti pretendono che ce li teniamo noi, in ossequio dell'Accordo di Dublino del 1990. Sono tutti furbi.

cgf

Ven, 18/10/2019 - 21:21

Il commissario europeo ha in mano i numeri di quando c'era Salvini, informatelo

killkoms

Ven, 18/10/2019 - 21:37

per loro va sempre bene!

Alessio2012

Ven, 18/10/2019 - 21:46

MA ANCORA QUALCUNO CREDE A QUESTA GENTE?

ST6

Ven, 18/10/2019 - 21:46

Io so solo che Salvini ne doveva far fuori 600.000, e ha fallito su tutto quello che ha toccato dopo essersi inghiottito i voti degli allocchi. Il resto è rumore di fondo e propaganda per proteggerlo stile zecche URSS. Punto

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Ven, 18/10/2019 - 21:57

Numeri, fatti, statistiche, studi, elaborazioni, indagini, ricerche, analisi.........sull'immigrazione la regola principale dell'Unione Europea é RACCONTAR BALLE!!!

Ritratto di elkld

elkld

Ven, 18/10/2019 - 22:37

@giualnord... SEI UN POVERACCIO E UN FASCISTA! PUOI SCRIVERE QUELLO CHE VUOI, TANTO GLI AFRICANI CONTINUANO AD ARRIVARE! HAHAHAHAHAHA

Ritratto di elkld

elkld

Ven, 18/10/2019 - 23:16

ZITTI FASCISTI! MUTI..L MA CHE RAGLIATE A FARE? TANTO NON SIETE NEANCHE AL GOVERNO FALLITI! NON CONTATE NIENTE! HAHAHAHAHAHAAHAH

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 18/10/2019 - 23:27

Di cosa STRAPARLA sto Avramopulos!!! Nell'articolo odierno di Indini qui ,si dice che mentre in Italia nei primi 9 mesi del 2019, ne sono arrivati (per capacita di Salvini) 9700, al suo paese gli arrivati nello stesso periodo sono "SOLO" 50.600!!!!jajajajajajaja

acam

Sab, 19/10/2019 - 08:32

se l'europa non si leva da torno macron e merkel non ha ragione di esistere ma il primo su un punto ha ragione già 27 sono troppi l'europa dei 15 funzionava a malapena e la sua integrazione stava costituendosi. i quindici non avevano che per avere uno stato ci vogliono i cittadini e non gli abitanti, i cittadini si formano con l'intesa delle nazioni e le nazioni si formano nelle scuole e non nei parlamenti, l'europa non ha una strategia culturale gli stati sono cani sciolti e quando questi diventano troppi si azzannano tra loro. molti giovani europei capiscono queste necessità ma non le vecchie generazioni. prima dell'espansione a 15 questo principio di integrazione culturale doveva essere consolidato pa si penso prima agli affari poi si aspettò lo sviluppo che purtroppo va indietro.

Ritratto di elkld

elkld

Sab, 19/10/2019 - 09:34

E’ INEVITABILE! IL FUTURO E’ L’AFRICA! QUEL CONTINENTE CHE PER SECOLI AVETE UCCISO, DEPREDATO, SCHIAVIZZATO E SFRUTTATO ADESSO VI INVADERA’ E PRETENDERA’ VENDETTA! SIAMO SOLO ALL’INIZIO. ECCO COME LO STATO ITALIANO TRATTA I PROPRI OSPITI, I PROFUGHI E LE SUE PREZIOSE FUTURE RISORSE! URGE FINANZIARE MAGGIORMENTE LE COOPERATIVE I CENTRI SOCIALI E QUELLE ASSOCIAZIONI CHE SI ADOPERANO PER ACCOGLIERE, RECUPERARE E AIUTARE QUESTE PERSONE! A TALE SCOPO E’ NECESSARIO AUMENTARE LE TASSE IMPORRE UNA PATRIMONIALE E ASSOLUTAMENTE ESPROPRIARE LE SECONDE CASE SFITTE PER DARE ACCOGLIENZA AGLI AFRICANI OLTRE AD ASSEGNARE TUTTE LE CASE POPOLARI IN PRIMIS AGLI AFRICANI PERCHE’ PIU’ POVERI E BISOGNOSI.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 19/10/2019 - 09:54

ne arrivano molti e non ce ne accorgiamo. Ecco è questo che è a favore nostro se fossimo un popolo come i bulgari. Potremmo attenderli sulle spiagge, che tanto chi ci vede, e..........

Ritratto di elkld.

elkld.

Sab, 19/10/2019 - 10:26

BISOGNA FERMARE L'INVASIONE DI QUESTI CHE VENGONO IN ITALIA PER DELINQUERE E VIOLENTARE LE NOSTRE DONNE OLTRE A RUBARCI IL LAVORO. POI VOGLIONO ANCHE IMPORCI LA LORO RELIGIONE E TOGLIERE I CROCIFISSI DALLE CHIESE.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 19/10/2019 - 11:36

elkld Sab, 19/10/2019 - 09:34,hai dei serissimi problemi mentali!!fatti curare prima che sia troppo tardi e bisognerà ricorrere alla...eutanasia compassionevole!!

giangar

Sab, 19/10/2019 - 13:01

Bellissimo il reportage di oggi di Filippo Rossi su InsideOver. Da meditare, per tutti quelli che continuano a pensare che i migranti siano aspiranti turisti ed a dire che nei lager libici ci vanno spontaneamente. Lo conserverò e lo rileggerò tutte le volte che mi viene la tentazione di pensare che questi migranti hanno un po’ rotto. No, loro non devono pagare altro, vanno solo portati in salvo senza se e senza ma!

giangar

Sab, 19/10/2019 - 13:17

@do-ut-des 09:54 - e..... e che? Pensa forse di spaventare qualcuno con le sue minacce, che, tra l’altro, non ha neanche il coraggio di formulare apertamente, affidandosi ai puntini sospensivi? Su, provi a completare la frase!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 19/10/2019 - 14:55

la ocean viking,traghettatrice di clandestini, è nuovamente partita in acque libiche dove sono state salvate 104 persone, come si apprende in un loro tweet: “GLI EQUIPAGGI HANNO APPENA SALVATO 104 PERSONE DA UN GOMMONE CHE DISTAVA 50 MIGLIE DALLA COSTA LIBICA. TRA LORO 10 DONNE CON DUE BAMBINI E 40 MINORI(scommettiamo tutti nati il primo gennaio 2002?) IN TOTALE” Ora si attende un porto sicuro e la stessa organizzazione a del.. spera che la pratica sia veloce, come quella precedente.DI SICURO la ministra e bisconte vi apriranno porti ed anche altro!! Gli sbarchi fantasma al Sud Italia

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 20/10/2019 - 10:59

la neve traghetto è di nuovo nelle acque libiche per recuperare un altro carico di clandestini da sbolognare,grazie allo sgoverno pdiota grullo,sulle spalle del solo Pantalone!!!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 21/10/2019 - 09:24

O LICATA O AGRIGENTO..STA ARRIVANDO UN BASTIMENTO CARICO DI...CLANDESTINI!!CUNTENT????