L'ultimo inchino buonista all'islam: Rossini censurato a Barcellona

Il Liceu, teatro sulla Rambla, sostituisce "croce" con "amore" in un'aria per non offendere i musulmani. L'ira del soprano

Giù il sipario: il buonismo entra ancora una volta in scena. E lo fa al civico 51 di quella Rambla diventata una lunga via di sangue e di orrore. Quel maledetto 17 agosto, il furgone piombato a tutta velocità sulla folla ha terminato la sua corsa assassina lì, davanti a El Liceu. E proprio in quello che è il teatro più antico e prestigioso di Barcellona, nonché uno dei palcoscenici più importanti al mondo, verrà rappresentato il paradosso dell'Occidente: nascondere le proprie radici cristiane per evitare di urtare la sensibilità della religione islamica. Così dal 13 al 20 settembre la rappresentazione dell'opera lirica «Il Viaggio a Reims» di Gioacchino Rossini subirà quella che i benpensanti definirebbero una «alterazione lessicale». Quale? La parola «croce» sostituita con «amore».

A squarciare il velo dell'ipocrisia ci ha pensato Irina Lungu, famosa soprano moldava, esternando tutta la propria frustrazione su Facebook. «È stata levata la frase la croce splenderà dalla mia aria per motivi di correttezza religiosa, a questo punto al mio prossimo debutto nei Pescatori mi aspetto al posto di O Dieu Brahma di cantare qualcosa del tipo pace e gioia sia con voi. O Brahma non infastidisce nessuno per il momento?».

Un post che ha scatenato subito la polemica tra i suoi fan, divisi tra lo stupore, la rabbia e l'incredulità. Insomma, quando Irina vestirà i panni del personaggio Corinna dovrà recitare il seguente assolo modificato: «Come sul Tebbro e a Solima, foriera di vittoria, simbolo di pace e gloria l'amore splenderà». La croce sepolta dal multiculturalismo estremo.

«Io non devo difendere il mio credo religioso salendo sul palco, non è certo compito di un cantante, non sono d'accordo con questa imposizione ridicola», ha dichiarato al Giornale Irina. Che poi rispondendo a chi le chiedeva di astenersi dal recitare ha ammesso: «Devo fare come mi dicono».

Nascondere una parola, un simbolo cristiano, per evitare di svegliare il cane che dorme. Il teatro dell'orrore che diventa il teatro dell'eclissi. E il fatto che possa avvenire in un luogo in cui decine di turisti hanno provato a trovare un rifugio per scampare alla furia del van che procedeva a zig zag cercando di uccidere più persone possibili è un'aggravante che lascia basiti. «Opportunità religiosa»: questa sarebbe la motivazione della direzione del teatro catalano.

Secondo il sito spagnolo plateamagazine invece la scelta del teatro Liceu è stata dettata dai recenti attentati anche se non si sa se a prenderla sia stata la direzione, il direttore musicale o lo sceneggiatore dal momento che il Liceu ha preferito non commentare. Irina, dal canto suo, poche ore dopo ha cancellato tutti i post d'accusa perché non si aspettava che avrebbero scatenato tutto questo putiferio.

È il paradosso della città dell'accoglienza, dove si finisce per aver quasi paura di esprimere le proprie idee «controcorrente». Quella stessa Barcellona che, come ha dichiarato la sindaca della città catalana Ada Colau dopo la strage del camion targato Isis, «ama la diversità e vuole essere una città di pace». La risposta però, più che la croce cristiana, foriera di vittoria, simbolo di pace e gloria, sembra essere la logica dell'accoglienza indiscriminata, dell'estremizzazione del multiculturalismo, delle porte aperte a tutti (e chiuse ai turisti europei), del politicamente corretto.

Commenti

billyserrano

Mer, 30/08/2017 - 11:45

Leggendo certe cose mi chiedo:-che strana aria circola in Europa. Che qualcuno abbia sparso in giro un qualche virus che instupidisce le persone? Si arriva a modificare un'opera di Rossini (quasi Lui avesse sbagliato a scrivere e necessiti di correzione Sich!). Ma mi chiedo poi:- quanti musulmani andranno a vedere Rossini? E che conoscenze avranno di Rossini? Quindi qualche sapientone ha ritenuto di modificare l'opera per non urtare la sensibilità dei musulmani, siamo al delirio completo. Ma quel che è peggio, se le cose continueranno così, siamo un popolo finito. Io credo che ai musulmani poco importa dell'opera di Rossini, delle statue nude e coperte, dei presepi annullati, dei canti anche quelli annullati, sempre per non urtare la sensibilità di qualcuno. io credo invece che sia l'imbecillità di qualcuno (forse colpa di quell'aria infetta), che vuole mettersi in mostra, far piacere a qualcuno e far parlare di sè sui giornali.

dagoleo

Mer, 30/08/2017 - 12:15

Allora allo stesso modo a Barcellona bisognerebbe seguire i sermoni dei vari Imam per evitare che nelle moschee della città dicano cose contrarie contro il Cristianesimo. Se questo è quello che dobbiamo fare noi con Rossini, per non ferire, allora stessa cosa vale nei loro confronti per non ferire i cristiani. Che i loro sermoni siano pronunciati in spagnolo e che non vengano pronunciate parole d'odio verso i cristiani. Il fatto è che gl'islamici se ne fregano del tutto e non ci calciolano minimamente. I sermoni li tengono in arabo così nessuna Colau capisce nulla (non ci vuole molto) ed all'interno riempie sermone e preghiere di citazioni contro i cristiani. Opere liriche in arabo non esistono perchè oltre che scimitarre per sgozzare la gente e bagni per lavarsi dal sangue delle sgozzature non hanno mai inventato nulla di buono nella loro storia.

Juniovalerio

Mer, 30/08/2017 - 13:09

io canterei in originale,

grazia2202

Mer, 30/08/2017 - 13:20

MA NON DICIAMO FESSERIE. SE FOSSE VERA LA NOTIZIA, MANDATE TUTTI A CASA O AGLI ANGOLI DELLE STRADE A CHIDERE ELEMOSINA

claudioarmc

Mer, 30/08/2017 - 14:22

Bene bene nella Barcellona del sindaco Pau hanno capito la lezione islamica al primo attentato e sono pronti a calarsi le braghe ai polpacci, il prossimo passo sarà abbattere la Sagrada Familia o bandire gli lgbt?

i-taglianibravagente

Mer, 30/08/2017 - 14:25

Ma quale offesa ai Musulmani!! Gli unici che si sarebbero irritati e che sono stati accontentati sono i satanisti/anticristi che usano la storia dei muslim che si offendono per rimuovere tutti i simboli del Cristianesimo dall'europa. Trovatemi un Musulmano che vi dice che si risente dei simboli Cristiani! Io ne avro' parlato con una 50ina di loro in giro per il mondo in questi anni (in modo neutro e facendo saltafossi per capire cosa p[ensassero davvero) e ne avessi trovato uno...

Santippe

Mer, 30/08/2017 - 14:36

IRINA LUNGU, si rifiuti di cantare, oppure, faccia finta di ubbidire e al momento del dunque canti in originale.Faccia uno scandalo, Rossini le sarà grato. E tutte le donne e gli uomini dotati di ragione, anche.Grazie.

diwa130

Mer, 30/08/2017 - 14:47

C'e' solo una parola: idioti ! Se il pubblico avesse un attimo di coscienza non andrebbe all'opera e chiederebbe il rimborso del biglietto. Frequento l'opera, e' un genera che mi piace, e questo e' quello che farei !

il corsaro nero

Mer, 30/08/2017 - 14:53

Ma se interpreti si rifiutassero di cantare? il problema è che "pecunia non olet"!

il corsaro nero

Mer, 30/08/2017 - 14:55

@grazia2202: considerato che lei è così aggiornata a conosce la verità, perchè la notizia non dovrebbe essere vera? Sappia che la suqdra del Real Madrid, da quando ha per sponsor gli arabi, ha tolto il crocifisso dal suo stemma!

effecal

Mer, 30/08/2017 - 15:00

i mussurmani si faranno un sacco di risate non ci credevano così imbecilli.

INGVDI

Mer, 30/08/2017 - 15:15

La Spagna merita di ritornare islamica. L'Europa è su questa strada, Italia compresa.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 30/08/2017 - 15:20

canti l'originale, vorrei vedere se bloccano l'opera. Cosa faranno una volta cantata con la frase giusta, l'arresteranno?

illupodeicieli

Mer, 30/08/2017 - 15:20

Censura quindi anche per Otello di Verdi : è così bello sentire "esultate l' orgoglio mussulmano è sepolto in mar ". Non sia mai che non ripropongano più certe arie od opere. È possibile conoscendo chi fa la tv.

Tergestinus.

Mer, 30/08/2017 - 15:34

Gli autori della modifica appartengono sicuramente a quella stessa razza d'intelletualoni che, illustrando la vita dei compositori d'opere ottocenteschi, additano con disprezzo la censura austriaca o borbonica che costringevano a cambiare un re di Francia in un duca di Mantova, Triboletto in Rigoletto, un re di Svezia in un viceré delle colonie americane, la parola "libertà" in "lealtà". Se poi la censura di turno era quella pontificia, allora per questi intellettualoni è un invito a nozze!

maria angela gobbi

Mer, 30/08/2017 - 15:36

1-potevano fare a meno di disturbare Rossini e scegliere invece un compositore musulmano..ma non ce ne sono!Ma va? .eh ai musulmani la musica non va..ma allora non ci sarà nessuno ad ascoltare Rossini!!!! 2-parole di Cristo stesso: chi si vergognerà di Me,Io mi vergognerò di lui(o lei)nell'ultimo giorno 3-mai nessuno ha censurato film,spettacoli teatrali,articoli,libri..i cui si offendono(OFFENDONO) i Cristiani 4-vadano al diavolo(letteralmente)

Celcap

Mer, 30/08/2017 - 16:01

siamo al ridicolo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 30/08/2017 - 16:06

Non sapevo che Barcellona fosse sotto la giurisdizione musulmana.

01Claude45

Mer, 30/08/2017 - 16:08

Al contrario di ciò che SEMPRE hanno fatto credere, i CRISTIANI sono VIGLIACCHI. Credono in Dio e Gesù Cristo "nel buio della loro stanza con finestre e porte chiuse". Son TROPPO VIGLIACCHI E PUSILLANIMI per GRIDARE LA LORO FEDE, come gli islamici gridano "Allah U Akbar". Fanno pena e pietà. Ma il pesce puzza dalla testa, si dice. E il "pampero" che fa? Si inginocchia in Moschea. Poveri vigliacchi CRISTIANI!

angelo1951

Mer, 30/08/2017 - 16:19

La viltà e l'idiozia ha contaggiato gli spagnoli. vien da dire che tanta inettitudine è la causa degli attentati. I vigliacchi cedono alla paura, gli spagnoli lo fanno e i musulmani, siano i criminali terroristi che i finti dissociati, l'hanno capito e continueranno fino ad averli ridotti in schiavitù: ma se lo meritano.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Mer, 30/08/2017 - 16:25

Catalani, pallida ombra della stirpe che fu. Inette larve accoglienti. Ridicoli balbuzienti intellettuali. Amebe senz'anima e senza radici. Come i pidioti nostrani che hanno velato le statue dei grandi classici dell'antichità per non urtare il papavero iraniano. Quello a cui si è prostrato riverente il papampero. Submission.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 30/08/2017 - 16:49

dimenticavo , la croce è stata tolta anche dallo stemma del real madrid , che e diventato un club islamico .

carpa1

Mer, 30/08/2017 - 16:57

Lei non può opporsi? Ma il pubblico sì. Basterebbe che non andasse a teatro o, meglio, abbandonasse la sala poco prima che il soprano intoni l'aria modificata. A volte basta poco per cominciare a demolire chi intende minare alla radice i nostri sentimenti per sovvertire l'ordine nei nostri paesi.

Carlopi

Mer, 30/08/2017 - 17:22

Assurdo ! Di questo passo vedremo il Lago dei Cigni con le ballerine in burqa.

paco51

Mer, 30/08/2017 - 17:33

dove è il fessaccchiotto che ha detto" non cambieremo le nostre abitudini" Le hanno cambiate subito, è più dignitoso cantare l'originale che andare a spasso per la via ammutoliti!

VittorioMar

Mer, 30/08/2017 - 17:39

...ALLORA,NON E' ROSSINI MA,UNO SQUALLIDO ARRANGIAMENTO!!...BASTA LA PAROLA ...!!

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mer, 30/08/2017 - 17:58

La cattolica Spagna? Non gli basta aver pagato tanto sangue all'Islam? Continuano i sinistri spagnoli a prostrarsi? Continueranno a pagare tributi perchè l'Islam che accolgono vuole convertire l'Europa. Immaginate quanto soffrono e vedere le moschee spagnole, come quella di Cordoba, trasformate in chiese !!!!!!

Santippe

Mer, 30/08/2017 - 18:49

x Leonida 55-scontato il senso ironico della frase, ma il "non sapere"quanto la penetrazione islamica sia penetrata e diffusa in Europa è un dato di fatto, perché TV e giornali nascondono o storcono la realtà, asserviti come sono a padroni che fanno di tutto per sollecitare e favorire questo sciagurato fenomeno. Quando ce ne renderemo conto, saremo come i troiani, stupefatti e perduti davanti al famoso cavallo di legno.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 30/08/2017 - 19:05

Siamo alla follia; o forse no, sta venendo fuori la nostra vocazione di schiavi.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 30/08/2017 - 19:20

Irina Lungu avrà di sicuro un contratto capestro, con grosse panali in caso di inadempienza: «Devo fare come mi dicono» è un indicatore. Però, però sarebbe bello che all'inizio dell'aria interrompesse canto e musica, per spiegare e chiarire ciò che sarà costretta a dire. Poi, come da contratto, cantare "amore" al posto di "croce". Sekhmet.

Frank90

Mer, 30/08/2017 - 19:44

Per gli atei è dura da immaginare ma sembra proprio che le profezie sull'anticristo si stiano lentamente avverando. Qualcuno, di molto potente, tira le fila da dietro le quinte - tanto per restare in tema - e nessuno sembra opporsi a tutto questo. Vedete? Gira che ti rigira, alla fine si trova il modo di opprimere sempre e solo i cristiani. SVEGLIA! È tutto studiato alla perfezione. Invasione e Persecuzione. Gli islamici uccidono ma chi deve rimetterci sono i cristiani(?!?). Il Papa fantoccio perde sempre la lingua quando si tratta di intervenire su episodi simili. Davvero curioso.

C.Piasenza

Mer, 30/08/2017 - 20:28

D'altra parte non dimentichiamoci che, regnante quel gigante della politica che risponde al nome di Matteo Renzi, abbiamo fatto una figura da imbecilli (e non in un teatro lirico, ma durante un incontro ufficiale fra capi di governo) coprendo alcune statue dei Musei Capitolini in occasione della visita del presidente dell'Iran Rouhani in Campidoglio ...

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mer, 30/08/2017 - 20:32

Una volta, all'arena di Verona, ho visto la processione di Pasqua con Gesù risorto ne "Cavalleria Rusticana". Potrò essere perdonato ?

carlottacharlie

Mer, 30/08/2017 - 20:43

Cretini cretini cretini. Continuate lisciare il pelo alle bestie che stanno gia' facendo prove per soggiogarci. Cretini di tutta Europa.

Koch

Mer, 30/08/2017 - 20:54

Censurano Rossini e non i preti ? C'è qualcosa di sospetto!

FRATERRA

Mer, 30/08/2017 - 21:39

Fanno le marce gridando IO NON HO PAURA e poi si inchinano TREMANDO come foglie al vento...VERGOGNA..

rokbat

Mer, 30/08/2017 - 21:44

E c'è l'abbiamo con il Nazional Socialismo che bruciavano libri !

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 31/08/2017 - 00:55

@grazia2202 - allora è certo che lei per prima andrà a chiedere elemosina negli angoli delle strade, visto la scommessa che vuole fare, ma anche se prevarranno gli islamici. Si prenoti il posto, quelli all'angolo vanno a ruba, poi deve pagare anche la tangente.

rossini

Gio, 31/08/2017 - 08:28

Quindi siamo in buona compagnia. Anche gli Spagnoli, insieme a Inglesi, Francesi, Tedeschi e cos+ via, si calano le braghe di fronte alla prepotenza e all'intolleranza degli islamici. L'Italia potrebbe ancora salvarsi. Basterebbe votare alle prossime elezioni per far perdere il PD e la Sinistra.