La lunga corsa verso il Quirinale, ecco tutti i "papabili"

Mancano ancora circa 2 anni e mezzo, ma è già partita la corsa verso il Quirinale. Mario Draghi, Romano Prodi e Giuseppe Conte partono in pole position

Mancano ancora circa 2 anni e mezzo, ma è già partita la corsa verso il Quirinale. Una corsa decisamente ad ostacoli, soprattutto per il governo giallorosso che è nato principalmente per impedire che Matteo Salvini vincesse le elezioni e che il centrodestra per la prima volta potesse eleggere il Capo dello Stato.

In pole position

Premesso, dunque, che tutti i ragionamenti che seguiranno dipendono dalla durata del governo e partono dall’attuale composizione dei gruppi parlamentari, al momento i grandi favoriti sono tre. In prima posizione c’è sicuramente l’ex presidente della Bce Mario Draghi che, qualora Pd e M5S non trovino l’accordo su un nome ‘innovativo’, potrebbe essere presentato e votato in quanto ‘salvatore della Patria’. Draghi, stimato sia dal Pd sia da una parte del centrodestra, gode di ottimi rapporti col Colle, con Bruxelles e col Vaticano, ma il suo essere ‘super partes’ potrebbe non fargli raggiungere il posto a cui ambisce da anni.

È chiaro che siano i partiti a voler giocare per primi la partita, soprattutto il Pd che ha già ceduto molto ai Cinquestelle nel corso della formazione di governo (il ruolo di premier e il ministro degli Esteri, per esempio). E tra le fila del Pd è inevitabile che il primo nome in lista sia quello di Romano Prodi il quale, però, scottato dalla delusione di sei anni fa, potrebbe sfilarsi dalla corsa. Non dimentichiamoci che prese un volo dal Mali per essere in Italia il giorno del voto decisivo e che nel 2022 avrà 82 anni. Prodi vorrà davvero restare al Colle fino a 89 anni, ossia la stessa età in cui Giorgio Napolitano si dimise quando era già al secondo mandato? E, poi, Matteo Renzi sarebbe disposto a votarlo dopo che l’ex capo dell’Ulivo ha paragonato Italia Viva a uno yogurt in scadenza? D’altro canto è pur vero che il nome di Prodi era uno di quelli che comparve nella lista delle famose ‘Quirinarie’ del Movimento Cinque Stelle. Nome che, a quanto risulta da ilGiornale.it, venne fatto da un big come Alessandro Di Battista durante una riunione di parlamentari pentastellati. Uno dei motivi per cui Beppe Grillo ha spinto così tanto per la nascita di un Conte-bis in alleanza col Pd è proprio perché vorrebbe vedere il ‘Professore’ come successore di Sergio Mattarella.

La verità è anche che il M5S non ha una rosa di nomi da proporre per il Colle, anche se l’attuale premier Giuseppe Conte pare stia lavorando molto per farsi spazio tra i vari candidati. Nonostante i buoni rapporti con la nuova Commissione europea, l’inesperienza gioca sicuramente a suo sfavore. Nessuno ha mai compiuto l’impresa titanica di passare direttamente da Palazzo Chigi al Quirinale, sebbene a un certo punto sembrava che Mario Monti potesse riuscirci. Senza considerare il fatto che una sua elezione innescherebbe una crisi di governo o la fine anticipata della legislatura, anche se di pochi mesi.

I candidati di bandiera M5S

Esclusi per ovvi motivi Beppe Grillo, il Movimento Cinque Stelle potrebbe soltanto proporre dei ‘candidati di bandiera’ tra i nomi presenti nella lista per le Quirinarie. Tra questi il più accreditato sarebbe il costituzionalista Gustavo Zagrebelsky che, sebbene sia apprezzato a sinistra, è disprezzato da Renzi dai tempi del famoso scontro televisivo sulla riforma costituzionale da Enrico Mentana. Gli altri nomi sarebbero: Gino Strada, Milena Gabanelli e Giancarlo Caselli ma nessuno di questi avrebbe i voti per essere eletto.

I 'cardinali' del PD

Nelle fila del Pd vi sono, infine, parecchie personalità che entrano sempre cardinali ma solo un miracolo potrebbe farli diventare papi. Si tratta di Massimo D’Alema e Walter Veltroni a cui si aggiungerebbero Pier Ferdinando Casini (che non è un democratico ma da tempo ruota attorno all’area piddina), Enrico Letta e Paolo Gentiloni. Soltanto quest’ultimo, forse, avrebbe qualche chances, ma pare difficile che abbandoni l’incarico di commissario europeo agli Affari Esteri per ricoprire quello che, sebbene prestigioso, è pur sempre un ruolo istituzionale (o meglio dovrebbe essere) più che di indirizzo politico.

Le riserve dello Stato

In caso di mancato accordo su uno di questi nomi la maggioranza di governo potrebbe attingere tra le cosiddette ‘riserve dello Stato’, prima tra tutte l’attuale inquilino del Quirinale, Sergio Mattarella. Pare un po’ improbabile, però, che il Parlamento, per la seconda volta consecutiva, rielegga il presidente uscente che ha già una certa età (78 anni). Se dovesse fare il bis, teoricamente, lascerebbe il Quirinale a 87 anni. Andando a ripescare tra i democristiani della Prima Repubblica c’è Pier Luigi Castagnetti, deputato dal 1987 al 2013. L’ultimo nome è un evergreen, Giuliano Amato, ex presidente del Consiglio e attuale giudice della Corte Costituzionale. Un nome però altamente inviso ai Cinquestelle e, quindi, da scartare con ogni probabilità.

L'alternativa femminile

Un’ultima alternativa sarebbe quella di puntare su una donna. In questo caso il podio spetta al presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, alla senatrice ed ex commissarie Ue Emma Bonino e al vicepresidente della Corte costituzionale Marta Cartabia. La prima è di Forza Italia, la seconda non ha votato la fiducia al governo giallorosso e la terza non appartiene a nessun partito. Tre motivi che lasciano pensare che nessuna di loro, nonostante l’ottimo curriculum, abbia grandi chances di essere eletta.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 20/10/2019 - 13:40

prodi e conte proprio non li posso reggere! se è cosi, meglio non votare mai piu la sinistra, neppure se affondiamo tutti quanti !

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 20/10/2019 - 13:44

NO, QUESTA È PURA BESTEMMIA, """IL CAPO DI STATO IN ITALIA, DEVE ESSERE VOTATO DALLA POPLAZZIONE"""!!! GIA TROPPI ABUSI SONO STATI FATTI DA QUESTE MARIONETTE DEL CAPITALISMO BANCARIO!!!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 20/10/2019 - 13:45

già, per proseguire il colpo di Stato iniziato con tangentopoli.....allora, per evitarlo, bisogna eleggere direttamente il Presidente della Repubblica

Klotz1960

Dom, 20/10/2019 - 13:55

Renzi parla e voi dietro come polli. Mancano piu' du 2 anni, e sicuramente prima ci saranno le elezioni. Quindi la questione e' oggi oziosa ed inutile.

manfredog

Dom, 20/10/2019 - 13:56

...AVANTI MIEI PRODI...MA ATTENZIONE AI DRAGHI, MA ANCHE AI GRILLI!! mg.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Dom, 20/10/2019 - 13:59

Abbiate pietà...Chiunque ma non prodi.... Non lo vuole la grande maggioranza del Paese..... E quindi sarà quasi sicuramente lui, in questo cesso di nazione.

Popi46

Dom, 20/10/2019 - 13:59

Draghi,magari, Prodi per carità, Conte non pervenuto

manson

Dom, 20/10/2019 - 14:05

A parte la Casellati senza infamia o lode gli altri sono nomi da incubo strada bonino e altri sinistri trombati? CHE SCHIFO

arkangel72

Dom, 20/10/2019 - 14:08

Fatecelo eleggere a noi cittadini, invece di proporre sti vecchi accattoni nemici del popolo!!!

Malacappa

Dom, 20/10/2019 - 14:12

Mamma mia che trio

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 20/10/2019 - 14:12

Prodi al Quirinale? Scherziamo? I salumi (o salami?) stanno bene solo in mezzo ad un panino,in mezzo alla politica italiana fa solo danni che paghiamo noi cittadini,ormai STUFI.

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 20/10/2019 - 14:16

FATELO ELEGGERE CON VOTAZIONE DAGLI ITALIANI e poi si vedrà

fifaus

Dom, 20/10/2019 - 14:17

Basta politici! serve una personalità super partes; a me piacerebbe il maestro Muti

cgf

Dom, 20/10/2019 - 14:17

un uccellino mi ha detto che vorrebbe un certo Roberto come presidente...

agosvac

Dom, 20/10/2019 - 14:17

C'è da dire un'altra cosa: chiunque sia designato come Capo dello Stato da questo Governo, decadrebbe immediatamente quando il Governo che uscirà dalle prossime politiche modificherà l'elezione del Presidente della Repubblica cambiando la Costituzione.

Ritratto di apasque

apasque

Dom, 20/10/2019 - 14:21

Sono per me impressionanti le abitudini del giornalismo. Un NULLA come renzi col suo partito-assorbente-gabbiano viene utilizzato dai giornalisti per fare un articolo sul futuro Presidente della Repubblica. Ma è ragionevole che voi diate retta ad un soggetto pluriperdente, Renzi, titolare del 4% di voti, che starnazza a sproposito? Dai!

Ritratto di asimon

asimon

Dom, 20/10/2019 - 14:37

Borghezio for president, sarebbe il migliore presidente degli ultimi 40 anni

COSIMODEBARI

Dom, 20/10/2019 - 14:46

Parlano come se non sanno che la vita di domani, inteso proprio come la prossima ora, anzi il prossimo minuto d'orologio, di tutti noi, non ha certezza alcuna di esistere, sia per giovani e sopratutto non più giovani.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 20/10/2019 - 15:06

Speriamo che la mortadella si fermi sul panino!!!!!Non la digerisco.

Iacobellig

Dom, 20/10/2019 - 15:06

PRODI SI DEVE SOLO VERGOGNARE PER AVER FATTO SPROFONDARE IL PAESE INSIEME A CIAMPI TRAGHETTANDOLO NELL’EURO! DEVE A NASCONDERSI E NON APPARIRE PIÙ!

Iacobellig

Dom, 20/10/2019 - 15:08

Quanto a Conte non è proponibile! La storia lo ricorderà come un traditore del paese al solo scopo della poltrona!

Massimo Bernieri

Dom, 20/10/2019 - 15:11

Draghi mi andrebbe bene.Per ora non rappresenta nessun partito e comunque sempre meglio di un Prodi,D'Alema,Amato Casini Veltroni ecc.

Happy1937

Dom, 20/10/2019 - 15:15

Non mescoliamo la seta ( Draghi ) con peggio del raion ( Prodi e Conte ). Comunque io sono per l'elezione diretta del Capo dello Stato per evitare le sporche camarille politiche che hanno portato al Quirinale Gronchi e gli ultimi 4 Presidenti.

antonio54

Dom, 20/10/2019 - 15:16

Se è giusto che la massima carica dello stato deve essere catapultata dall'alto. E' dire che la sovranità appartiene al popolo. Questo è il frutto del sistema parlamentare. Io sono per l'elezione diretta del capo dello stato. Sistema presidenziale o semi presidenziale alla francese, per intenderci... che è la vera democrazia. E' ora che i cittadini abbiamo il peso che meritano, senza che altri debbano decidere per noi...

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Dom, 20/10/2019 - 15:19

Draghi sarebbe un'ottima scelta.

Algenor

Dom, 20/10/2019 - 15:20

I sinistri sono come l'herpes: liberarsene é molto difficile.

vottorio

Dom, 20/10/2019 - 15:23

Tutti i personaggi descritti in questo articolo, ad eccezione di uno o forse due, rappresentano tutto lo squallore che può essere raccattato in Italia. Un vero circo degli orrori a cominciare da Prodi (che fu indicato dai servizi Sovietici quale loro referente in Italia) per non parlare poi di Gentiloni, Bonino, Amato e lo stesso Mattarella che fanno grattare solo la melma del fondo. Il nuovo presidente della Repubblica deve essere eletto direttamente e solo dal Popolo che ha il diritto di riprendersi la sua sovranità.

Ritratto di makko55

makko55

Dom, 20/10/2019 - 15:31

@ asimon, concordo pienamente!

HappyFuture

Dom, 20/10/2019 - 15:32

@apasque: miglior commento!

HappyFuture

Dom, 20/10/2019 - 15:34

@Vittorio il popolo si riprenderà la sovranità quando tutto il potere sarà passalto nelle mani di Bruxelles! Poveri noi!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 20/10/2019 - 15:38

Alrto colpo di stato in vista? poi parlano delle destre i comunsiti. Sono i primi a calpestare le regole.

rossomaltese

Dom, 20/10/2019 - 15:43

Spiego velocemente perchè la nostra costituzione, saggiamente, non prevede l'elezione diretta del presidente della repubblica...il motivo è che nel nostro ordinamento il presidente non ha un potere esecutivo ma un, limitato, potere di arbitraggio, deve dunque rappresentare un terzo inter pares, non può quindi essere eletto come rappresentante di una o altra fazione politica...ora un sacco di voi diranno che Napolitano e altri hanno interpretato questo ruolo non da arbitro ma a favore di una fazione, e probabilmente è vero, ma l'errore di alcuni non vuol dire che bisogna sfasciare il sistema, del resto dato il potere meramente arbitrale (e ripeto molto limitato) del presidente non avrebbe senso una consultazione elettorale per eleggerlo, diverso sarebbe se fossimo una repubblica presidenziale come USA o Francia!!!

roberto zanella

Dom, 20/10/2019 - 15:47

LA DOMANDA DA FARSI E' COSA PUO' FARE DI RIVOLUZIONARIO IL NUOVO PDR? VEDO CHE QUI NON CI ARRIVA NESSUNO. LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA. TUTTA LA QUESTIONE E' QUESTA. IL PD VUOLE EVITARE CHE LA MAGISTRATURA SIA RIFORMATA. E GLI ALTRI PURE. FIGURIAMOCI IL M5S CHE VUOLE DAVIGO. ALLORA IO PUNTEREI SULLA CASELLATI SE E' IN GRADO DI SOSTENERE QUESTA RIFORMA. OPPURE, ANCHE SE PER ME E' IMPRESENTABILE, ANCHE BERLUSCONI. L'IMPORTANTE E' CHE SIA IN GRADO DI SOSTENERE LA RIFORMA DEI MAGISTRATI E LASCI CHE SI POSSA RIFORMARE LA ELEZIONE CHE DEVE DIVENTARE DIRETTA, DEL PDR. SE BERLUSCONI SI ASSUME QUESTE RESPONSABILITA'MI VA BENE PURE LUI. SE C'E' IL RISCHIO CHE SIA RICATTATO PER LE SUE AZIENDE, ALLORA STIA A CASA.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 20/10/2019 - 15:53

da quando la mortazza è simbolo dell'Italia???

savonarola.it

Dom, 20/10/2019 - 16:03

Se per caso dovessero scegliere prodi me ne vado dall'Italia. A costo di emigrare in Bangladesh.

vottorio

Dom, 20/10/2019 - 16:12

roberto zanella - 15:47, la cosa migliore è che Berlusconi stia a casa perché di porcherie ne ha combinate fin troppe (non dimentichiamo il ricatto da parte di Napolitano sulle sue aziende per cui diventò addirittura il "primo della classe" con Monti.

Divoll

Dom, 20/10/2019 - 16:12

Ecco che l'elite finanziaria globalista cerca di far eleggere un suo uomo a capo della repubblica. E figuriamoci se diventassimo una repubblica presidenziale PRIMA che si faccia una legge per affidare al POPOLO l'elezione del PdR...

mareblu30

Dom, 20/10/2019 - 16:17

RENZI , E IL MONACO SENZA BISACCIA SONO CONTRO L'ITALIA E GLI ITALIANI!. NON GLI SONO BASTATI I REGALI DI SALVINI CONSEGNATI IERI?

Divoll

Dom, 20/10/2019 - 16:18

Una cosa che bisognerebbe assolutamente cambiare sono i 7 anni di presidenza. Troppi! Ridurli a 4 o al massimo 5, rinnovabili mi sembra molto piu' democratico (specie nel caso che il presidente risulti inviso al popolo).

vottorio

Dom, 20/10/2019 - 16:19

rossomaltese - 15:43, il problema non esiste perché la costituzione può essere altrettanto saggiamente cambiata restituendo così al Popolo la sovranità che la ragione gli spetta.

Trinky

Dom, 20/10/2019 - 16:27

Adesso spero che qualcuno capirà il perchè i sinistroidi, che si dicono difensori dei diritti del popolo, non permetteranno mai l'elezione diretta del presidente della repubblica......

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 20/10/2019 - 16:32

L'elezione del capo dello stato deve essere demandata al popolo, in caso contrario ci sarà sempre un presidente ODIATO DALLA MAGGIORANZA DI ESSO !

bernardo47

Dom, 20/10/2019 - 16:48

Mattarella per sempre!

Ritratto di caviste

caviste

Dom, 20/10/2019 - 17:03

Attualmente mi sembra che ci sono cose piu importante che l´elezione del Presidente

rossini

Dom, 20/10/2019 - 17:07

Se questi sono i papabili, rivoglio Napolitano. Almeno c'è la speranza fondata che dopo qualche mese tolga il disturbo per vie naturali.

lorenzovan

Dom, 20/10/2019 - 17:10

se ci fossero le elezioni dirette...vediamo...avremmo avuto ANNI FA Wanna Marchi..in via sussidiaria il Berluska..o il Renzi..poi GGiggetto..ed ora il trombone..date retta a me..meglio lo eleggano i deputati,..saranno un po ignoranti..ma in confronto al popolo itagggLIOTA SONO TUTTI DEGLI EINSTEIN

mariolino50

Dom, 20/10/2019 - 17:19

vottorio Possibile che vi piaccia la repubblica presidenziale, che cè solo in Francia e Usa, il resto dei paesi occidentlai sono tutti parlamentari, col re o col presidente, nessuno si domanda il perchè? Il potere vero è sempre del capo dell'esecutivo, si chiami premier o presidente, in Germania il capo è la Merkel, non il presidente che conta ancora meno del nostro, e non viene eletta direttamente nemmeno lei.

Divoll

Dom, 20/10/2019 - 17:24

Uno peggio dell'altro.

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 20/10/2019 - 17:24

evidentemente vogliono eleggere un'altro capo di stato odiato dalla maggioranza del popolo

bernardo47

Dom, 20/10/2019 - 17:29

dopo Mattarella...ancora Mattarella...e che il signore ce lo conservi!

antipifferaio

Dom, 20/10/2019 - 17:36

Tranquilli...metteranno un altro papa papocchio rinc..... e continueranno a fare affari d'oro...

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Dom, 20/10/2019 - 17:51

SPERO CHE UNO DI QUESTI TRE NOMNATI NON SIA ELETTO PRESIDENTE, ALTRIMENTI SAI QUANTA MORTAZZA DOVREMO MANGIARE

Ritratto di laghee100

laghee100

Dom, 20/10/2019 - 17:55

tra le donne c è sempre Lilly Gruber, la presidenta e anche la Cicciolina !

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Dom, 20/10/2019 - 17:56

Una cosa è certa: pur di favorire l’elezione del Capo dello Stato con questa maggioranza parlamentare, il Presidente della Repubblica sarà eletto prima delle prossime elezioni politiche. E se per favorire l’elezione di uno di sinistra serviranno le dimissioni, state pur tranquilli che Mattarella si dimetterà.

Klotz1960

Dom, 20/10/2019 - 18:22

Bisogna veramente essere stupidi e senza nulla da fare per mettersi a dibattere sul futuro PdR. Mancano due anni e mezzo e quasi sicuramente una elezione generale. Ma evidentemente dibattere e litigare su questioni inutili, in quanto prive di concretezza ed attualita, appartiene al dna degli Italiani.

Ritratto di bergat

bergat

Dom, 20/10/2019 - 18:37

Per me in prima posizione c'è per il quirinale, Berlusconi, poi Feltri e Draghi

restinga84

Dom, 20/10/2019 - 18:38

Prossimo Presidente della Repubblica Italiana,Emma Bonino.What else?

19gig50

Dom, 20/10/2019 - 18:44

Devono andare al casino tutti ne tre, il Presidente lo sceglieranno i cittadini e sicuramente ne prodi ne conte dormiranno al Quirinale.

nopolcorrect

Dom, 20/10/2019 - 19:03

"Gino Strada, Milena Gabanelli" Ehhhh? Per favore non facciamo ridere i polli!

restinga84

Dom, 20/10/2019 - 19:13

@ laghee1OO-17:55.Mah...si,c`e`poi la grande Lilly Gruber.Grazie per averlo ricordato a tutti noi Italiani.Ti Saluto.

maurizio50

Dom, 20/10/2019 - 19:27

Incredibile!! C'è anche chi pare essere un fan di Mozzarella. !!!

carlottacharlie

Dom, 20/10/2019 - 19:32

Pensa te, Prodi e Conte son papabili. Due inetti col vizio d'esser servo dello straniero, due cretinetti che già han dimostrato d'essere incapaci, due traditori del paese, due venditori di fumo che brigano per loro interesse personale.

Iago27

Dom, 20/10/2019 - 19:38

E' provato che gli Italiani sono masochisti quindi questi nomi sono coerenti.

Ezeckiel

Dom, 20/10/2019 - 19:44

mamma mia come siamo messi

peter46

Dom, 20/10/2019 - 19:48

Neanche fra i forzitalioti si 'sente' uno che 'proponga' Berlusconi?E tutto il suo 'avvicinamento' ormai quotidiano a lega ed fdi a che pro se non per FARSI candidare?E la non più belligeranza con i renziani non serve proprio alla ricerca di essere sostenuto anche da loro?E procurarci il più grande 'danno' possibile?Chissà cosa dicono le 'spie' putiniane....

vottorio

Dom, 20/10/2019 - 19:49

bernardo47 - 17:29, noto che sei un ammiratore di cessi della natura.

bernardo47

Dom, 20/10/2019 - 19:52

Mattarella for ever....

acam

Dom, 20/10/2019 - 19:58

una buona candidata serebbe carola rackete cosi il PD non avrebbe nessun problema basta dargli la cittadinanza troppo giovane? ma che se ne frega tanti poi chiunque ci sia la bancarotta È SICURA. semo rimasti in pochi

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 20/10/2019 - 20:10

una cosa è certa: i babbei comunisti grulli , come HAPPYFUTURE e LORENZAVANLOLOLOLOLOLOLOLOLOLOLLO LA GRATTACHECCA DI LISBONA, e altri, continuano a rimanere ridicoli, patetici, e cre.tini :-)

Ritratto di pascariello

pascariello

Dom, 20/10/2019 - 20:36

Questo triste "colle" del CRIMINALE andrebbe spianato per il bene dell'Italia ...

Reip

Dom, 20/10/2019 - 20:56

Perche’ secondo voi si ritornera’ mai alle urne?

ESILIATO

Dom, 20/10/2019 - 21:34

Guardare questa carrellata di "papabili" e' deprimente.......

ESILIATO

Dom, 20/10/2019 - 21:39

Happy1937....Gronchi ci ha rappresentato molto bene e sempre stato un gran donnaiolo....in Italia avete bisogno di un Donald che raddrizzi la schiena a tutti.

batteintesta

Lun, 21/10/2019 - 02:06

Votate Giuseppi Laqualunque

Popi46

Lun, 21/10/2019 - 07:06

A parte Draghi, quelli in “pole” mi fanno venire l’itterizia, i candidati di bandiera sono giusto di bandiera (però ammainata), i cardinali sanno di minestra riscaldata alla mensa della Caritas, le riserve dello Stato segnalano la scarsezza di carburante, l’alternativa femminile ha,nella sconosciuta Cartabia,forse una proposta degna

Ernestinho

Lun, 21/10/2019 - 07:56

No, prodi no!

Ernestinho

Lun, 21/10/2019 - 07:57

Se viene votato prodi scappo dall'Italia!

Ernestinho

Lun, 21/10/2019 - 07:58

Anche emma bonino? Ah! Ah! Ah!

Ernestinho

Lun, 21/10/2019 - 08:03

Ho anch'io una proposta: Vittorio Sgarbi! Ah! Ah! Ah!

Giorgio5819

Lun, 21/10/2019 - 08:08

Basta comunisti, elezione diretta e scelgano gli ITLIANI.

acam

Lun, 21/10/2019 - 11:52

Ernestinho Lun, 21/10/2019 - 08:03 solo la consolazione che con Vittorio ritornerebbe la cultura in italia ma non basterebbe