L'unico quid di Alfano: conservare la sua poltrona

È maestro nel riciclarsi per cadere in piedi. E ora ha avviato le manovre per restare al Viminale

È tutta questione di quid. Quello che Silvio Berlusconi riteneva non avesse il suo delfino Angelino Alfano e quello che invece il ministro dell'Interno sembra capace di tirare fuori quando serve davvero. Soprattutto se c'è in ballo la sua poltrona. Allora sì che aguzza l'ingegno e stupisce chi un tempo aveva ironizzato sulla famosa battuta fatta dal Cavaliere a Bruxelles che, seppur smentita, lo perseguita dal marzo del 2012, quando in pieno governo Monti, con Forza Italia dilaniata da chi voleva sostenere l'esecutivo tecnico e chi no, Alfano era stato etichettato dall'ex premier come «uno senza quid» («Alfano ha seguito, ma è uno senza quid»). Da allora, nonostante Berlusconi abbia sempre negato di averlo definito così, ribadendo che alle primarie del Pdl lo avrebbe sostenuto, Angelino è per tutti un segretario senza quid.

Ma poi, visto come sono andate le cose finora e come si stanno mettendo in questi giorni di crisi di governo, viene da chiedersi se sia davvero così. Veramente Alfano questo fantomatico quid non ce l'ha? Perché da come si muove nei momenti topici, quando è necessario prendere decisioni strategiche, sembrerebbe tutt'altro. Prendiamo quello che sta accadendo adesso, per esempio. I rumors nei palazzi di governo segnalano uno strano attivismo di Alfano. Per nulla rassegnato, pare, a rinunciare al suo ufficio al Viminale. Starebbe brigando, eccome, il ministro dell'Interno, per rimanere in sella, sempre al Viminale, dove ormai è di casa, anche nel prossimo governo. Pure se ancora non ci sono certezze sul prossimo premier - anche se il nome più gettonato resta decisamente quello di Paolo Gentiloni - lui si sta già muovendo, lavora ai fianchi chi sa, trama come solo lui è capace di fare, incontra chi deve. E aspetta fiducioso di portare a casa qualcosa.

D'altronde il passato insegna. E il Nuovo Centrodestra è noto per essere un partito con più poltrone che voti. Poi lui, il leader, passa per uno che nella sua veloce ascesa politica è stato capace di riciclarsi più di una volta, dai tempi del suo sodalizio con Berlusconi a quelli della rottura con il suo padre putativo è sempre caduto in piedi. E ora è uno dei pochi ministri che rischia di rimanere al suo posto qualsiasi cosa accada.

Quanta acqua è passata sotto i ponti da quando uno sconosciuto Alfano, all'epoca considerato da tutti il pupillo di Berlusconi, diventa ministro della Giustizia e nel 2011, dopo l'addio di Fini, segretario del Pdl, proiettato in un'inaspettata ascesa politica che il Guardasigilli impara presto a gestire con disinvoltura. Quando nel novembre del 2011 Berlusconi si dimette e arriva il governo Monti, il delfino si lancia nell'avventura delle primarie del Pdl, contando sull'iniziale appoggio del Cavaliere. Le primarie non si faranno mai perché Berlusconi nel frattempo aveva annunciato la sua candidatura a premier. Carriera finita? Niente affatto. Il maestro di giravolte trova il modo di uscirne anche questa volta senza mollare la poltrona, rompe con Berlusconi, appoggia il governo Letta e diventa ministro dell'Interno e vicepremier. L'arrivo di Renzi, che dei voti Ncd ha bisogno, non lo scalfisce più di tanto. Alfano non è più vicepresidente del Consiglio, ma rimane al Viminale. Dove farà di tutto per restare anche nel prossimo governo. Le grandi manovre sono già cominciate.

Commenti

giovauriem

Sab, 10/12/2016 - 09:21

e l'opposizione che cosa fa ? mercanteggia come alfano oppure alza muri come è normale che sia ? ma voi veramente credete che che tra destra , sinistra e centro , ci sia la "separazione delle carriere" i politici italiani sono come i magistrati , sono una corporazione compatta e solidale , per che la loro missione non è il bene degli italiani ma il benessere loro .

lilli58

Sab, 10/12/2016 - 09:22

personaggio decisamente ripugnante

montenotte

Sab, 10/12/2016 - 09:26

Come fà a chiamarsi di destra uno che stà con la sinistra non l'ho ancora capito, ma forse si: una poltrona. Chissà forse stavolta si deve accontentare di una semplice sedia.

vottorio

Sab, 10/12/2016 - 09:30

Angelino Alfano: un serpente velenoso.

Gioortu

Sab, 10/12/2016 - 09:41

La poltrona la conserverà ancora per poco.

levy

Sab, 10/12/2016 - 09:51

Alfano è uno scatolone vuoto che si atteggia da professore.

Chanel

Sab, 10/12/2016 - 09:55

La pattuglia di ncd nata da un ribaltone è indispensabile per la maggioranza e rimarrà in sella il peggior ministro degli interni di sempre che continuerà a gestire in modo fallimentare l'immigrazione e a garantire posti e stipendi a familiari e amici. Tutto già visto

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 10/12/2016 - 10:05

MINISTRO DEL DEGRADO.

Marcello.508

Sab, 10/12/2016 - 10:32

Angelino, evidentemente, adora .. Charlie Chaplin, laddove scrisse "vivi intensamente ogni momento della tua vita prima che cali il sipario e l'opera finisca senza applausi". Si, perché il sipario si abbasserà inevitabilmente e, nonostante certo suo attivismo peraltro pessimo, sarà ricordato come il più disgustoso voltagabbana e servo della politica italiana di convenienza. Vista la posizione attuale, peggio di Razzi e Scilipoti.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 10/12/2016 - 10:36

Quousque tandem Alfanus aburere patientia nostra? L'augurio che ci facciamo è che non si vada oltre le prossime elezioni! Il vitalizio per AlfaNO si impone a breve termine.

leopard73

Sab, 10/12/2016 - 10:37

Sa solo fare il poltronaro poi lasciamo perdere il resto perche non trovo la parola per definirlo questo specie di ministro del nulla Cialtrone buono a nulla.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/12/2016 - 10:41

Ci mancherebbe solo questo, che algerino half ano resti agli interni. Puo' non avere il quid, ma essendo l'essenza del democristiano, a mentire, mantenere la poltrona, tradire, resta il migliore.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 10/12/2016 - 10:52

FONZI e traditore 6 FINITO. In breve la tua poltrona sará un sedile catapultabile!!

guardiano

Sab, 10/12/2016 - 10:58

Giovauriem, ecco perche io prèdico in lungo e in largo di mettere in costituzione il vincolo di mandato, eliminare il gruppo misto in parlamento, chi non si trova più in sintonia con il gruppo in cui è stato eletto se ne va a casa, durata del mandato parlamentare due legislature bastano e avanzano, non facciamoci incantare con la menata che l'eletto risponde solo alla sua coscienza, questi parassiti rispondono solo al loro schifoso interesse!!!

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Sab, 10/12/2016 - 11:10

Ogni italiano ha una sua idea politica. Perché Alfano non può avere la sua? Qualche volta l'abito non fa il monaco.

aldoroma

Sab, 10/12/2016 - 11:18

ci vediamo alle prossime elezioni.....

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 10/12/2016 - 12:02

Questo sa che se perde la poltrona , per lui non c'è più politica che lo possa salvare ; possiamo definirlo come il sen. Razzi , però , Razzi è sincero , e dice che sta in politica per il vitalizio , lui no .

Lapecheronza

Sab, 10/12/2016 - 12:18

Il ruolo di ministro degli interni e della giustizia sono fondamentali per contrastare i delinquenti di ogni genere compresi la microcriminalità, spaccio lungo le strade, furti in casa, scippi ecc.. e una volta catturati che scontino la pena e vengano resi innocui nell'interesse del popolo. Tra i migranti ci saranno persone oneste ma poco educate ai nostri standard e persone disoneste che alimentano i reati degli italiani già eccessivi. Servono due ministri "mastini" che difendano il territorio nell'interesse della gente comune non due maltesi che vogliono rendersi simpatici per mantenere la poltrona.

Holmert

Sab, 10/12/2016 - 13:27

Il popolo ha votato contro questo governo ed Alfano se viene riproposto agli interni significa ingannare il popolo che gli ha voltato le spalle con il voto. Allora è o non è sovrano il popolo? Ma a che gioco giochiamo?

Iacobellig

Sab, 10/12/2016 - 13:43

INCOMPETENTE, STESSA FINE DI RENZI.

Ritratto di ...viwalitaglia.

...viwalitaglia.

Sab, 10/12/2016 - 13:59

per la FAMIGGHIA alfango il quid conta poco, quello che conta è 'A POLTRONUZZA BEDDA

Ritratto di Borg52

Borg52

Sab, 10/12/2016 - 14:14

L'unica cosa che potrebbe fare è dirigere una coop rossa che si occupa di gestire immigrati .... pensare che si definisce di destra!

mariod6

Sab, 10/12/2016 - 14:26

Questo saltimbanco voltagabbana e traditore di chi lo aveva eletto è da sempre un parassita senza ritegno. L'unica cosa importante è la sua poltrona di ministro, segretario, politicante da strapazzo, frequentatore delle anticamere e delle segreterie dei partiti, capace solo di sparare balle, auto referenziato e autopromosso con i ricatti. Di politici viscidi ce ne sono a bizzeffe, ma come questo leccapiedi non se ne erano visti tanti!

roberto zanella

Sab, 10/12/2016 - 14:50

contro questo signore si dovrebbe fare una campagna elettorale at personam , persona vendicativa ed odiosa , dovrebbero tutti fargli la guerra politica come fa da tempo Salvini ma le debolezza di Berlusconi è un ostacolo . Oggi uscendo dai colloqui con Mattarella parla ai giornalisti dei proiblemi italiani . Li elenca tutti una decina ma guarda caso non accenna al problema immigrati , un falso e un somaro ....dobbiamo tutti parlarne male perchè questo è un anti italiano .

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 10/12/2016 - 15:31

@guardiano: la sua esposizione rappresenta la classica pianta da frutto che per dare frutti abbondanti e crescere vigorosa necessita di sapiente potatura e lavorazione del terreno alle radici ma c'è un quid che minaccia l'opera del contadino ansioso di vedere e godere i frutti della sua pianta: SIAMO IN ITALIA!!!. Ossequi.

Royfree

Sab, 10/12/2016 - 15:47

Il solo fatto di riconoscerlo come Ministro mi fa ribrezzo. Spero svanisca nel più profondo dell'oblio.

arkangel72

Sab, 10/12/2016 - 15:51

difatti Alfano non vuole elezioni...parla di responsabilità e priorità per il Paese!! Pur di non dare la parola agli elettori farebbe di tutto!!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 10/12/2016 - 16:21

Leonardo Sciascia, a ragione, lo avrebbe sicuramente elencato ultimo nella categoria di uomini, mezz'uomini, ominicchi, ruffiani e quaquaraquà!

manfredog

Sab, 10/12/2016 - 16:22

..come dire..è una specie di 'Quid pro qua'..!! mg.

Cheyenne

Sab, 10/12/2016 - 17:37

per l'esattezza al posto di ruffiani il termine è pigliainculo che più si addice al girgentino

Duka

Sab, 10/12/2016 - 17:42

Milita tra i progressisti, almeno così si definiscono a sproposito, ma è il RE DEI CONSERVATORI. Conservatore delle sue chiappe incollate al seggiolone. E' da capire fuori da li potrà solo coltivare limoni.

Azzurro Azzurro

Sab, 10/12/2016 - 18:04

questo qui e' attaccato alla poltrona col bostik...ci vuole l'acetone per staccarlo...

ilbarzo

Sab, 10/12/2016 - 18:04

Mi spiace soltano che Alfano sia siciliano,in quanto la gente di quell'isola è molto onesta e tradire specialmente non è nel loro dna.Alfano deve essere una eccezione.Spero che coloro i quali lo hanno votato, non lo facciano ancora.

nino49

Sab, 10/12/2016 - 18:15

bisognerebbe darlo in pasto al popolo ... come ai tempi della peste a Milano

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Sab, 10/12/2016 - 18:27

Mi ricorda un mio parente che con la sua "sapienza" ha portato alla rovina l'azienda del padre.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 10/12/2016 - 19:20

Alf - ano puoi solo andare a pelar patate!

celafacciamose.....

Sab, 10/12/2016 - 20:30

Per HOLMERT: ma da dove salti fuori tu? Eri forse ibernato? HALF ANO e il governo eletti dal popolo? Sono 3 (tre) governi che sono costruiti dalla maledetta cariatide schifoso clone di stalin, il popolo non elegge più niente! Visto che probabilmente eri non-so-dove, ti dico preparati, stai riparato, stiamo arrivando!

killkoms

Sab, 10/12/2016 - 20:45

vergogna della sicilia e d'Italia!

kinoman

Sab, 10/12/2016 - 22:28

Questo personaggio e' molto peggio di un serpente velenoso, capo del Nuovo centro Detenuti. La cosa piu' sorprendente che e' il ministro dell'interno, era il delfino di Berlusconi, c'e' altro da aggiungere?

ghino di punta

Sab, 10/12/2016 - 23:05

alf-ano? Ho la speranza che faccia la fine di fini....ma ho il timore che prenda il posto renzi....Amen

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/12/2016 - 00:35

Fa parte della folta schiera dei rinnegati (per una poltrona): Casini, Fini, Verdini, Alfano, tutti ampiamente degni della categoria ed imbattibili nella parte di Giuda. Nessuno li voterà più.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 11/12/2016 - 11:57

@Leonida55Fa parte della folta schiera dei rinnegati (per una poltrona): Casini, Fini, Verdini, Alfano, tutti ampiamente degni della categoria ed imbattibili nella parte di Giuda. Nessuno li voterà più. NE HA dimenticati molti altri. Non traditori ma scelti da Berlusconi e regolarmente ghigliottinati da lui.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 12/12/2016 - 00:37

Come definire questo individuo che spudoratamente antepone la sua poltrona agli interessi del paese? Sarà finalmente arrivato il momento che ce lo leviamo dai piedi? Come è possibile che ci sia gente che dà voti a questo meschino mestatore della politica?

Duka

Lun, 12/12/2016 - 06:52

Personaggio squallido, che ha scelto per la sua vita il ruolo del NULLAFACENTE. In ciò si trova a proprio agio ed in nutrita compagnia, dove il fannullismo è il massimo degli obbiettivi da raggiungere-

Holmert

Lun, 12/12/2016 - 10:12

@Celafacciamo: Ripeto il mio incipit: "il popolo ha votato contro questo governo."Aggiungo affinché lei tardo di comprendonio,capisca.."contro questo governo con il referendum". Ergo Alfano se ne deve andare ed è questa la volontà popolare. Dopo aver trangugiato qualche litrozzo di vino "pronta beva" lei ha capito fischi per fiaschi e mi ha dato dello stalinista. A me, che nemmeno concepisco il colore "rosso" e non sopporto le falci con i martelli? Il peggior modo per offendermi.