L'uomo di Soros: "Criminalizzare le Ong è da regimi autoritari"

Patrick Gaspard, presidente della Open Society Foundations, spiega a Repubblica cosa ne pensi della criminalizzazione delle Ong

Criminalizzare le Ong è tipico "dei regimi autoritari". Chi lo dice? Naturalmente l’Open Society Foundations, l’organizzazione "filantropica" del finanziere George Soros che promuove l’agenda liberal e globalista in tutto il mondo. Lo stesso Soros che, nel 2016, dalle colonne del Wall Street Journal, annunciava di "aver destinato 500 milioni per investimenti che rispondano alle esigenze di migranti, rifugiati e comunità ospitanti".

Dopo aver dato ampio spazio alle imprese della "Capitana" Carola Rackete, la comandante della Sea Watch 3, La Repubblica intervista Patrick Gaspard, presidente della Open Society Foundations dal 2017, che attacca il governo sul tema dell'immigrazione e lo paragona, di fatto, "a un regime autoritario". Nato nella Repubblica Democratica del Congo ma trasferitosi negli Usa all’età di tre anni, Gaspard è stato ambasciatore degli Stati Uniti in Sud Africa. Prima di diventare ambasciatore è stato, dal 2011 al 2013, direttore esecutivo del Comitato nazionale democratico e Direttore degli affari politici della Casa Bianca con il Presidente Barack Obama. Nel 2008, infatti, lavorò per la rielezione di Obama ed è, inoltre, un amico del sindaco di New York Bill de Blasio.

Nulla di strano, dato che George Soros è stato un importante finanziatore della - fallimentare - campagna elettorale di Hillary Clinton nel 2016. Il presidente della fondazione di Soros spiega al giornale fondato da Scalfari che "la criminalizzazione delle organizzazioni umanitarie è tipica dei regimi autoritari. Abbiamo visto lo stesso copione in Ungheria, in Russia o in Turchia, dove governi illiberali stanno esercitando enormi pressioni su gruppi umanitari, sia dal punto di vista legislativo sia politico".

Nello specifico, sottolinea Gaspard, "la nostra fondazione non garantisce sostegno finanziario alle organizzazioni che conducono operazioni di salvataggio nel Mediterraneo ma apprezziamo questi sforzi umanitari e condanniamo i tentativi di criminalizzare le attività di chi cerca di salvare vite umane". Sui finanziamenti elargiti alle "associazioni umanitarie" e alle Ong, Patrick Gaspard sottolinea: "Sosteniamo finanziariamente anche organizzazioni che cercano di rispondere alle sfide dell'immigrazione. Ciò include realtà come Refugees Welcome Italia, che cerca famiglie italiane che aprano le loro case ai profughi e che tenta di offrire loro una comunità perché possano ricostruire le loro vite". In verità, l’influenza dell’Open Society Foundations in Italia è molto più radicata di quanto non dica l’ex ambasciatore, come testimoniano ampi dossier già pubblicati in passato. Basti pensare al sito Open Migration, realizzato con il contributo della fondazione di Soros, un progetto che "usando competenze, dati, conoscenze vuole contribuire a formare le opinioni e le coscienze sulle migrazioni". Open Migration, si legge, "produce informazione di qualità sul fenomeno delle migrazioni e dei rifugiati, per colmare le lacune nell’opinione pubblica e nei media".

Secondo Gaspard la tenuta della democrazia in Italia è a rischio. La colpa? Naturalmente della destra che criminalizza le Ong ed è contraria all’immigrazione di massa. "Il contributo della società civile è essenziale per la democrazia" osserva. "Nonostante i tentativi della destra italiana di danneggiare le organizzazioni umanitarie, cittadini coraggiosi stanno usando il loro diritto alla libera espressione per sfidare la repressione e difendere i diritti delle comunità più vulnerabili. In Italia la Open Society continua a sostenere questi gruppi", senza specificare quali siano questi "gruppi" menzionati dal presidente della fondazione.

Una domanda fondamentale si è dimenticato di porre il quotidiano La Repubblica all'intervistato. Se Barack Obama, di cui Gaspard è stato collaboratore e grande estimatore, non avesse bombardato la Libia nel 2011 insieme a Francia e Gran Bretagna, in che condizioni si troverebbe il Paese oggi? Sarebbe il regno di scafisti e trafficanti di esseri umani? Forse chi ha sostenuto un presidente corresponsabile del caos libico dovrebbe essere un po’ più prudente prima di paragonare l'Italia a un "regime autoritario", mancando di rispetto principalmente agli italiani.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 08/07/2019 - 12:51

Giustificare le Ong é da furbetti, complici - almeno moralmente - della politica immigratoria pagata dalle ricche "formazioni" arabo-islamiche. In più va considerato che sei anni di libera immigrazione hanno portano in territorio italiano circa 700mila migranti, il che é stato un grosso affare per una truppa di "accoglienti", quelli che con l'immigrazione si sono arricchiti: 35 euro al giorno per migrante, spesso intascati anche dopo la "fuga" del migrante verso il centro Europa. Per questo Salvini é odiato dalla sinistra, quella che dell'immigrazione aveva fatto un affare.

cir

Lun, 08/07/2019 - 14:32

02121940 ma tu la storia la studi seguento le cavolate di Mieli ????

Renadan

Lun, 08/07/2019 - 21:16

7 mila euri al mese x dire queste stronz...e. ma vattene AFC

cesare caini

Mar, 09/07/2019 - 08:22

Il numero due dei portatori sani di Voti a Salvini (il primo è il Papa)

Ritratto di tox-23

tox-23

Mar, 09/07/2019 - 09:01

Eccone un altro che vede fascisti ovunque. Parla di immigrazione di massa, un piano politico al di là dei salvataggi in mare e di "italiani che devono aprire le loro case ai migranti". Non vedo l'ora... :D

Luigi Farinelli

Mar, 09/07/2019 - 09:02

Le due PERLE dell'intervista: "...Open Migration produce informazione DI QUALITA' sul fenomeno delle migrazioni e dei rifugiati, PER COLMARE LE LACUNE nell’opinione pubblica e nei media...". E la SECONDA: "...La tenuta della democrazia in Italia è a rischio per colpa della destra che criminalizza le Ong ED E' CONTRARIA ALL'IMMIGRAZIONE DI MASSA". Le LACUNE che può colmare la Open S. di Soros sono quelle piccole dimenticanze nel mare di fake news propalate a getto continuo per completare il rincoglionimento di massa tendente a trasformare tutti in galline d'allevamento della finanza "creativa" mondialista. Riguardo all'immigrazione di massa come toccasana del mondo, sarebbe meglio prima rendere l'opnione pubblica edotta su chi sia realmente il personaggio Soros e quali "degne" azioni abbia IMPOSTO al mondo negli ultimi decenni.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 09/07/2019 - 09:08

Ti pareva che i padri fondatori dell'immigrazione clandestina non uscivano allo scoperto? Fino a quando il PD era al governo e faceva gli interessi di Soros,queste emerite persone non si facevano sentire;adesso che il loro statuto è stato violato e intaccato dalla destra ecco che come le vipere rintanate e minacciate si difendono a tutti i costi. Siete destabilizzatori delle società e i vostri crimini verranno puniti.

momomomo

Mar, 09/07/2019 - 09:40

..."...Patrick Gaspard, presidente della Open Society Foundations, va giù pesante..."... Se ...va giù pesante" giù pesante rimanga! p.s.: e più pesante va, più giù e più a lungo lì rimanga....

ekat

Mar, 09/07/2019 - 09:41

Cosa c’è di più autoritario di un potere economico-finanziario che pretende di sostituirsi agli Stati, e che impone il proprio punto di vista sostituendosi a qualsiasi regola democratica? Fondandosi poi sulla retorica di una “società civile” che è quanto di più classista esista al mondo, come se esistesse un’altra società “incivile” e perciò stesso da mettere a tacere, da espellere dal consesso civile, da rendere inoffensiva. Cosa può opporre il singolo cittadino che non condividesse tali politiche? Niente! Svuotare la “vecchia” politica, distruggere i luoghi della democrazia, è servito a far affermare un’élite dispotica e autoreferenziale che non risolverà i problemi del mondo ma contribuirà a crearne di peggiori.

Ritratto di Walhall

Walhall

Mar, 09/07/2019 - 09:46

Senti chi parla, proprio loro che si autofinanziano con queste organizzazioni! Lasciare voi fuori dalle galere è un crimine contro l'umanità.

Rixga

Mar, 09/07/2019 - 09:49

Criminale è chi viola le leggi. Se gli appartenenti alle ONG violano le leggi italiane sono criminali. Se le ONG hanno membri che violano le leggi che li mandino via, altrimenti sono complici dei criminali. È molto più semplice di tanta inutile retorica.

roberto67

Mar, 09/07/2019 - 09:51

A proposito dell'ultima domanda indicata nell'articolo, non dimentichiamo che il governo italiano, allora sotto la guida di Berlusconi, mandò i nostri aerei a bombardare la Libia assieme a quelli di USA, Francia e Gran Bretagna, pur senza avere alcun obbligo verso questi Stati. Sulle condizioni odierne della Libia l'Italia non può addossare la responsabilità ad altri.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mar, 09/07/2019 - 09:53

Chi viola le leggi è un criminale! Se le ong violano le leggi sono criminali.

aswini

Mar, 09/07/2019 - 09:57

invece il vostro comportamento è sinonimo di voler riempire il vostro portafoglio a spese dei poveracci

nopolcorrect

Mar, 09/07/2019 - 09:57

"Il contributo della società civile è essenziale per la democrazia" osserva. Sono d'accordo, il contributo degli elettori della Lega e di Fratelli d'Italia sono essenziali per la democrazia. Il brav'uomo considera autoritario un Governo che non fa quel che lui vorrebbe, cioè aprire i confini e dentro tutti. Meno male che Salvini c'è ed è "autoritario"!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 09/07/2019 - 09:57

Nel 2050 l’Africa avrà 2,5 miliardi di abitanti, oltre 1 miliardo in più di oggi. L’Europa 450 milioni, 50 milioni in meno di oggi. È quest ultimo dato demografico che preoccupa le elites globaliste (cioè i grandi centri di potere economici, grandi banche e grandi multinazionali) perchè per loro è inacettabile che l'EU perda 50 milioni di POTENZIALI CONSUMATORI, che devono essere pertanto reintegrati. È esattamente questo il loro progetto, favorire la migrazione dall'Africa verso l'EU, senza chiedere il parere degli attuali 500 milioni di europei bianchi. Nel giro di due generazioni saranno almeno 100 milioni i giovani africani pronti a venire in Europa. Non sono i poveri a migrare, ma le classi più benestanti che possono permetterselo e possono pagare per intraprendere un viaggio oltre il continente; coloro che godono di “reti di supporto” cioè comunità di africani già residenti in Europa che facilitano la migrazione.

Ritratto di FLAGELLONERO

FLAGELLONERO

Mar, 09/07/2019 - 10:07

Se proprio non hai nemmeno un argomento non ti resta che votare per Salvini.

aldoroma

Mar, 09/07/2019 - 10:07

NOI NON GLI VOGLIAMO...........AVETE CAPITO O SIETE DE COCCIO???????????????????????????????????????????

vocepopolare

Mar, 09/07/2019 - 10:37

bisogna rendersi conto che tutti questi benefattori e fautori dell'immigrazione hanno subito un colpo durissimo nel momento in cui l'italia ha votato a destra ed ha cambiato registro sull'immigrazione. E' chiaro che la rete soros e co. aveva individuato, dopo aver esaminato le intenzioni, la forza politica dei vari stati europei,nell'italia il ventre molle di tutto il complesso europeo sia per l'assoluta stupidità dei sinistri ,sia per il servilismo degli stessi, sia per la sua posizione geografica. A questo punto per l'appoggio tacito o manifesto dei paesi del centro-nord europa ai quali conviene rendere l'italia sia per ragioni logistiche, sia per ragioni economiche un grande campo profughi, non intende rinunciare al progetto e impegna forze economiche e media prezzolati al fine da raggiungere. Chi non intende o finge di non intendere è solo un povero idiota in malafede.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 09/07/2019 - 10:46

Soros é talmente ricco che potrebbe finanziare molti progetti per creare lavoro in Africa. Invece spende miliardi per finanziare ONG che hanno il compito di "modificare" il pensiero comune per far accettare la sostituzione etnica funzionale alla distruzione del ricco Occidente, e poter speculare sulla perdita dei titoli pubblici italiani che sono i più cospicui tra gli Stati europei. Il genio di Shakespeare identificò alla perfezione lo spirito di Shylock il mercante ebreo di Venezia. Ricordiamo la tragedia della Storia del secolo scorso dopo i patti di Versailles? O la biblica "storia" di Mosé? Qual'é il vitello d'oro che Soros vuole possedere a tutti i costi?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 09/07/2019 - 10:53

-Salvare vite umane non c'entra assolutamente nulla nel concetto che ho esposto prima. Serve solo a far credere all'opinione pubblica europea che esiste un problema "di guerre e carestie" in Africa (cosa assolutamente FALSA) per meglio far digerire agli europei la migrazione dall'Africa in Europa. Ovviamente il parco buoi europeo ci è cascato in pieno ed ha abboccato alla falsa propaganda dei vari Soros e di altre grosse organizzazioni che lucrano sui migranti, perchè la verità è che più è alto il numero di migranti diretti verso l'EU, più il business è potenzialmente alto per loro. La maggior parte di migranti proviene da paesi africani in forte crescita economica come Senegal, Ghana, Costa D’Avorio o Nigeria, nei quali non c'è assolutamente ne guerra ne carestie. Quindi non profughi che fuggono da guerre o persecuzioni ma migranti economici che si sposteranno nella speranza di un miglioramento delle proprie condizioni di vita.

zadina

Mar, 09/07/2019 - 11:11

Soros e il suo uomo di fiducia se è vero che desiderano aiutare I clandestini e migranti con le loro enormi possibilità economiche dovrebbero intervenire nei paesi da dove partono queste persone disperate creando sviluppo lavoro e più benessere quello sarebbe una vera maniera per aiutare la parte del mondo più disagiata in modo che le persone possano vivere tranquillamente decorosamente nei loro paesi di origine, non risolvono assolutamente nulla appoggiando moralmente e finanziare il trasporto e trasbordo da barconi o gommoni sulle navi Ong per farli arrivare in Italia e in Europa come si è visto e i numeri parlano chiaro negli anni precedenti il mare è diventato il loro grande cimitero,

VittorioMar

Mar, 09/07/2019 - 11:16

....basta fare quello che "ORDINANO" loro....CHI SONO I DITTATORI ??

dagoleo

Mar, 09/07/2019 - 11:35

Le ONG violano i confini nazionali. Soros le finanzia, quindi ne è complice. Provvedimento accessorio: sequestro cautelativo dei beni di Soros e dei conti bancari di Soros in Italia. Anche dei suoi bonifici.

ginobernard

Mar, 09/07/2019 - 13:04

"spiega a Repubblica" perchè ha scelto proprio Repubblica ?

ginobernard

Mar, 09/07/2019 - 13:07

e quanti migranti ha accolto lui ? e soprattutto ... perchè non la smette di dire agli altri quello che devono fare ? che ogni nazione decida le sue politiche in perfetta autonomia. Da noi è iniziato un dibattito sull'argomento.

glasnost

Mar, 09/07/2019 - 13:23

Vedete che alla fine, quando il PD non bastava più a garantire l'invasione, quest'uomo è uscito allo scoperto ed ha dichiarato apertamente chi c'è dietro al business dei migranti in Italia.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 09/07/2019 - 13:23

Come dire che i vigili del fuoco sono la causa degli incendi.

ginobernard

Mar, 09/07/2019 - 13:25

"Le ONG violano i confini nazionali. Soros le finanzia, quindi ne è complice" questa è anche la posizione di Putin ed infatti Soros non può entrare in Russia pena il carcere.

ginobernard

Mar, 09/07/2019 - 13:27

Soros > Patrick Gaspard > Repubblica si vede che hanno eletto Repubblica ad interlocutore privilegiata della stampa italiana. Chissà perchè ...

MarcoTor

Mar, 09/07/2019 - 13:57

Ok, è da regimi autoritari...E invece imporre l'immigrazione contro il volere dei popoli, con la sola forza dei soldi e confidando nell'aiuto volontario o involontario di poteri non eletti, come lo chiami esattamente?

Ritratto di babbone

babbone

Mar, 09/07/2019 - 14:32

vattene.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 09/07/2019 - 14:40

aorlansky60 - 10:53 Analisi corretta e condivisibile. Ma non speri che qualche sinistro lo comprenda..

Divoll

Mar, 09/07/2019 - 15:50

Quanti migranti ha Soros a casa sua? Zero.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 09/07/2019 - 16:35

"Cittadini coraggiosi stanno usando il loro diritto alla libera espressione per sfidare la repressione e difendere i diritti delle comunità più vulnerabili". Sempre dalla parte dei deboli e degli ultimi, sempre spine nel fianco dei fascisti e dei razzisti. Orgogliosamente di Sinistra.

agosvac

Mar, 09/07/2019 - 17:07

Egregio flagello nero, ma lei è stato, per caso, morso da quel ragno che ha preso come icona? Si sarebbe dovuto fare curare invece di spargerne il veleno con i suoi commenti.

Ritratto di vincenzo69

vincenzo69

Mar, 09/07/2019 - 17:44

George Soros e' uno speculatore finanziario senza coscienza; condannato all'ergastolo in Indonesia, multato di 2,1 miliardi di dollari in Francia. Nel 1992, Soros, con una operazione di speculazione finanziarie costrinse la banca d'Inghilterra a svalutare la sterlina ricavando un guadagno di circa 1 miliardo di dollari, nello stesso anno il "grande" speculatore finanziario vendette lire allo scoperto danneggiando l'Italia di ben 48 miliardi di dollari provocando l'uscita della Penisola dal Fondo Monetario Europeo. In una intervista all'emittente statunitense C.N.N lui stesso dichiaro', vantandosene, di aver finanziato la rivoluzione in Ucraina di piazza Maidan, la rivoluzione in Georgia, Kirghizistan e SIRIA. Soros non ha diritto di giudicare l'operato del governo italiano.

carpa1

Mar, 09/07/2019 - 18:03

Questi ipocriti che credono? Con qualche milione, facciamo pure miliardo, di avere il diritto a scaricare su paesi governati da istituzioni democratiche regolarmente elette dai cittadini, milioni e milioni di clandestini (dei quali per altro non si sa nulla perchè non vengono attraverso vie regolamentate, altrimenti non sarebbero clandestini) che poi dovranno essere mantenuti da noi? Loro si fanno belli davanti ai gonzi che li credono filantropi quando invece sono solo degli omuncoli pieni di boria e quattrini che non si sa neppure da quali loschi traffici provengano (che siano loschi è lapalissiano, da quali invece rimane il dubbio se trattasi di droga piuttosto che armi, prostituzione, mafie, sfruttamento lavoro nero o finanza "creativa"). Se sono così buoni, perchè non vanno a rompere i co.... nei paesi di provenienza aiutandoli a NON emigrare? Già, magari perchè là gli taglierebbero le palle.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 09/07/2019 - 18:10

Se commettono reati e non obbediscono alle leggi vigenti di uno stato democratico dove le elezioni si svolgono regolarmente, mi sembra una bestemmia quella che dice il poco trasparente nella foto, ossessionato dall'orrida ideologia sinistra. I regimi autoritari non sono quelli più che democratici occidentali, ma i suoi, votati da lui e voluti da lui, di estrema sinistra, dove la parola libertà esiste solo nelle canzoni. Si vergogni, il calunniatore. Proprio lui non deve fare la morale agli altri, così pure tutti i comunisti.

baronemanfredri...

Mar, 09/07/2019 - 18:17

ALLORA E' MEGLIO UNA DITTATURA IN ITALIA CHE ESSERE PRESI A PESCI IN FACCIA DA UNO SxxxxxO COMPLICE DI MERCANTI DI ESSERE UMANI, O COMPLICE VERO SOROS? QUANDO TI VEDO MI VIENE LA VOGLIA DI SEDERMI SULLA TUA BOCCA E POI SAI CHE TI FAREI? SI PROPRIO QUELLO HAI INDOVINATO COSI' LA TUA BOCCA VERREBBE RIEMPITO CON CIO' CHE MERITI.

Ritratto di FLAGELLONERO

FLAGELLONERO

Mar, 09/07/2019 - 18:18

AGOSVAC, punto nel vivo?

cir

Mar, 09/07/2019 - 18:42

vincenzo69 Mar, 09/07/2019 - 17:44 B'NAI B' RITH-

ziobeppe1951

Mar, 09/07/2019 - 19:43

staminkia....i più deboli e indifesi sono quei 5 milioni di italiani di cui 1,5 milioni di bambini...che con la vostra sudicia ideologia bolscevika ..tutti uguali è bello, avete ridotto all’estrema povertà IONONSTOCONGLIORCHIDIBIBBIANO

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 09/07/2019 - 22:12

Proprio lui parla di regimi autoritari? Ormai tutti dicono quel che vogliono. Il bello è che ci sono somari che gli credono pure.

Ritratto di vincenzo69

vincenzo69

Mer, 10/07/2019 - 09:14

stamicchia- Se sei orgoglioso di essere comunista e visto che il popolo italiano, con voto democratico, ha dimostrato di avere un pensiero politico che contrasta con il tuo , fa un favore all'Italia ma sopratutto a te stesso: prendi una barchetta, issa la tua bandiera rossa e vai in Africa, una volta giunto sulle coste africane (se ti permetteranno di farlo!) di loro che sei un rifugiato politico perche' in Italia regna una dittatura di destra..una volta fatto cio' cerca il modo di far sapere a tutti noi come e' andata...OSSEQUI.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 10/07/2019 - 09:54

vincenzo69 - 17:44 Ben detto. Al "caro fascista" direi che sarebbe il caso di vedere chi c'è dentro quell'associazione (addirittura premiata la Merkel) che, nel panorama mondiale delle ur-lodge è una perfetta minoranza. Piuttosto dia un'occhiata alla Three Eyes, Pan Europa, Maat (creata da Soros, nota per avere affiliato Obama nel 2004), Golden Eurasia, Lassalle, Compass Star Rose, Der Ring e molte altre che si stanno dando da fare urbi et orbi per influenzare governi per il loro tornaconto. Qui non si tratta di complottismo quando si vuol far finta di non vedere, ma di una realtà più che acclarata che influenza l'economia a 360°. Che poi ci sia chi immagina che quete associazioni siano club di giocatori di brigde o di un campionato di golf intercontinentale faccia pure: non me ne può fregar di meno.

agosvac

Mer, 10/07/2019 - 12:49

Flagello nero, allora riconosce che lei punge come il suo ragno???

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 10/07/2019 - 13:31

seguito preced. interventi : Quindi 100 milioni potenziali di essere umani, per lo più maschi di età compresa tra i 18 e i 30 anni, arriveranno in Europa entro il 2050; come si possa non aver paura di questo scenario è cosa incomprensibile che sfiora la follia. E non per un retroterra razzista nei confronti di questi esseri umani che cercano il loro futuro; ma perché questo esodo destabilizzerà le nostre società non solo da un punto di vista economico e sociale ma anche culturale perché l’integrazione è un processo lungo -che richiede più generazioni- e il suo successo spesso è visibile solo dopo la terza o la quarta generazione; e a volte neppure dopo quelle se le culture di provenienza sono inconciliabili con quella d’arrivo. IL PROBLEMA È GIGANTESCO. Quello che stiamo vivendo è solo l'inizio, l'apogeo toccherà con ogni probabilità ai ns nipoti, sempre che non prevalga il buon senso nel frattempo, quello che detta di COMBATTERE CON DECISIONE i vari "SOROS" DI TURNO.

ziobeppe1951

Mer, 10/07/2019 - 14:14

Che brutto ceffo..il diavolo in persona

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 11/07/2019 - 07:48

Nulla da eccepire sulla "carità filantropica" di queste ONG ... basterebbe che fossero così di "cristiana carità" da accogliere nelle loro dimore confortevoli tutta quella massa di derelitti umani e non accollare a terzi, ai popoli contribuenti tartassati, l'onere di sostentamento e quant'altro. Parlare di regimi autoritari a chi da anni si è sobbarcato le loro iniziative dimostra la loro cecità moralistica ... andassero in certi Paesi del Medio Oriente, Asia e America del Sud a fare "proselitismo" e poi vedremo che fine fa il loro astio all'autoritarismo. Ma si sa pur di caricare di "sterco del demonio" i loro forzieri rinnegherebbero le origini materne.