M5s, Fattori: "Dall'Osso? Lo abbiamo lasciato indietro"

L'addio di Matteo Dall'Osso ai Cinque Stelle, come ha rivelato ilGiornale, comincia ad agitare e non poco il Movimento. La Fattori fa mea culpa

Elena Fattori è una delle poche che fa mea culpa. L'addio di Matteo Dall'Osso ai Cinque Stelle, come ha rivelato ilGiornale, comincia ad agitare e non poco il Movimento. La senatrice M5s però non grida alla vendetta come ha già fatto l'M5s chiedendo indietro a Dall'Osso i soldi delle restituzioni e una penale da 100mila euro, la Fattori cerca di capire i motivi di questo passagguo a Forza Italia da parte dell'ex M5s: "Matteo ci lascia. Passa a Fi. Sospendo il giudizio ma sono triste. Sono triste perché Matteo è una persona speciale. Sono triste perché lo abbiamo lasciato indietro. Sono triste perché lasciamo indietro tante persone deboli. Sono triste perché nessuno doveva rimanere indietro. Sono triste perché così vince la vecchia politica. Sono triste perché perde chi ha sognato".

Parole che riaprono il campo degli scontri interni nel Movimento sempre più dilaniato dalle divisioni tra i frondisti pro-Fico e i filogovernativi pro Di Maio. La fuoriuscita di Dall'Osso adesso apre una falla nel Movimento che potrebbe dare il via ad una resa dei conti interna. Di Maio per il momento frena sulle possibili sanzioni: "Voglio capire prima cosa è successo, conosco Matteo e Fi è la cosa più lontana da lui. Prima di tutto voglio capire cosa è successo, poi ribadiamo e chiariamo tutto il resto. Conosco Matteo, non è una persona che fa queste cose. Voglio capire prima cosa è successo, perché ha fatto questa scelta". E Fico aggiunge: "Non so cosa sia successo, è stata una sorpresa. Ieri - spiega Fico - ricevuto come presidente della Camera la lettera di Matteo Dall'Osso e non so cosa sia successo, non ho ancora parlato con Matteo".

Commenti

gianni59

Ven, 07/12/2018 - 16:03

Come si preoccupa il Giornale del povero grillino.....

Ritratto di Muk

Muk

Ven, 07/12/2018 - 16:12

La Fattori è una di quelle che mi ha fatto aprire gli occhi sul m5s e di questo la ringrazio: non pensavo fossero cosi vicini al piddi e a fozza itaglia, grazie e lei l'ho capito.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 07/12/2018 - 16:26

Questo è l'eterno corporativismo che da sempre infesta i parlamenti di tutte le nazioni cosiddette democratiche. Si sceglie una categoria, o un gruppo d'interessi, e si presenta un candidato che lo rappresenti o, ancor meglio, chene faccia parte in prima persona. Così ci si garantiscono i voti di molti appartenenti a quella categoria, e un po' di voti in più, si sa, non guastano mai. E così abbiamo gli agricoltori e i minatori, le prostitute e i trans, gli allevatori di lombrichi, quelli di lumache i disabili nelle loro varie accezioni, i pensionati (ricco terreno di caccia) e così via. Potrà mai lavorare seriamente un parlamento composto di gente che pensa solo a un infinitesimale settore della vita pubblica?

adrianofregene

Ven, 07/12/2018 - 16:27

perché ci voleva il caso all Osso per sapere chi sono questi novelli Robespierre, ma che si riempono le tasche di Soldi, a cominciare da quel comico ( Che proprio no fa ridere anzi ci fa ci farà piangere),per capire che sono molto molto ma molto peggio i quelli che li hanno preceduti addirittura peggio dei PD !!! Ce l hanno messa tutta e ci sono riusciti ad essere i peggiori che bobino mai avuto!!! Me Sto arrivando! che quasi quasi stanno superando pure la Boldrini!!! E guarda che ne vuole per superarla eh!!!

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 07/12/2018 - 16:30

i 5stelle.. un'accozzaglia di nullafacenti reclutati per riempire le fila di un movimento in espansione grazie al malcontento generale.- chi per sbaglio..chi per un colpo di fortuna, ha vinto un seggio in Parlamento...e adesso si chiedono quale politica farannò..e non sanno neppure darsi una risposta.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/12/2018 - 16:32

Non si preoccupi ci pensa fi con i contratti a termine e l’eta pensionabile a 67 anni ad aiutare i più deboli.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Ven, 07/12/2018 - 16:32

La Dall'Osso si è fatta prendere dal dispiacere personale, ma forse è la politica che lascia indietro e non permette di rimanere in pari.

OttavioM.

Ven, 07/12/2018 - 16:34

Alla Fattori non gli piace niente del M5S,non perde occasione per criticare,allora perchè non se ne va? Al grillino che è passato con FI che dice che lo ha fatto per i disabili,se è coerente perchè non si dimette? I parlamentari eletti con un partito che fanno i voltagabbana sono una cosa vergognosa,gli elettori li hanno votati in un partito e se li ritrovano in un altro.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 07/12/2018 - 16:40

Il M5S si spaccherà in due , un pezzo finirà a sostenere il prossimo governo Lega, l'altro, quello di Fico, finirà ad inciuciare con il resto del PD e con un pezzo di Forza Italia, vedi Romani & Co.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 07/12/2018 - 16:50

Forse Dall'Osso era forzista e tornerà all'ovile. Non lo so. Quello che non capisco è quale forza di attrazione abbia al momento Forza Italia...

Angelo664

Ven, 07/12/2018 - 17:02

E fate 'sta cacchio di legge che non permette di cambiare casacca senza ripassare dalle urne. I soliti trasformisti. Io voglio che questo venga a dirmi perché' ha cambiato schieramento quando l'ho votato per stare nell'altro e fare quello che aveva promesso. Basta questi cambi di casacca. Tipici pero' del voltagabbanismo classico italiano.

buri

Ven, 07/12/2018 - 17:05

una persona seria, cosa rara fra i grillini, brava

roberto zanella

Ven, 07/12/2018 - 17:05

..che sia passato a Forza Italia dimostra che non è in sè...