M5S, le mail che inguaiano Castelli: "Di Maio ricettore di gossip"

Dalla deputata, candidata a un ministero, dure critiche a Di Maio, Di Battista e Casaleggio. Sui colleghi grillini: "Lobotomizzati"

Una rivelazione rischia di preculdere la strada verso il governo alla pasionaria 5 Stelle (e No Tav) Laura Castelli. La deputata torinese, candidata a un ministero (Infrastrutture o Pubblica amministrazione) è infatti l'autrice di un carteggio di mail molto critiche contro Casaleggio, Di Battista e - soprattutto - Luigi Di Maio. Uno scambio di mail reso pubblico oggi da Nicola Biondo e Marco Canestrati, ex fedelissimi dei vertici grillini e autori di un libro sulla galassia pentastellata (Supernova).

Dai documenti presentati Biondo e Canestrari emerge una posizione molto critica della Castelli nei confronti del capo politico del M5S e di Di Battista. Sarebbe lei, dunque, la "fonte" anonima citata nel libro al capitolo "le parole dell'insider", diverse pagine dedicate proprio all'ascesa del giovane di Pomigliano. "Ci siamo chiesti se continuare a coprire una delle tante fonti che ci hanno permesso di scrivere il libro - dicono gli autori a Repubblica - e che sapevamo stesse mentendo, pur essendo un parlamentare della Repubblica. Pare che occuperà ruoli di governo. Prima che accada, riteniamo giusto fornire le informazioni in nostro possesso utili a giudicare i comportamenti di un possibile ministro: comportamenti pubblici opposti a quelli privati per fini che, evidentemente, attenevano alla sua personale carriera".

Nelle mail la Castelli (che è stata nel tavolo tecnico per la stesura del contratto Lega-M5s) avrebbe parlato così del capo: "La sua arma vincente è stata quella di escludere dall'assemblea la discussione". Gli altri parlamentari, invece, li avrebbe definiti "lobotomizzati, che non sanno e non vogliono capire bene le dinamiche". Durissimo il commento su Alessandro Di Battista: "Si infila subito nel gruppo di lavoro di deputati creato dal puro Fico per non lasciarlo solo".

Repubblica rende nota una mail datata 2 settembre 2015. Di Maio viene definito "ricettore di tutti i gossip e i malumori: racconta una storia interna (al M5S, ndr) e raggiungerai il paradiso per sempre, entrando nelle sue grazie". Il capo politico è l'"invitato d' oro nelle grandi feste del M5S in tutta Italia: gli attivisti non possono fare a meno della star" che "spinge emendamenti o proposte di legge da rivendere nelle piazze e in apparizioni tv".

La Castelli, un tempo nel gruppo degli ortodossi guidati da Roberto Fico ed ora braccio destro di Di Maio, avrebbe anche spifferato le tensioni sorte nei Cinque Stelle dopo la formazione delo Direttorio. Sottolineando il ruolo troppo invasivo della Casaleggio Associati. "Subito dopo la formazione del direttorio - scrive Castelli - Fico ci tiene a sottolineare che il suo impegno rispetto al compito imposto da Milano (cioè dalla Casaleggio, ndr) sarebbe stato quello di rimettere ordine nei meet up. Forma un gruppo di lavoro tra i deputati. Al suo interno si infila subito Di Battista: meglio non lasciare solo il puro Fico". Le critiche dure sono rivolte al padre, con Grillo, del M5S. Quel Gianroberto Casaleggio scomparso due anni fa e che a un certo punto "prende a comunicare solo con Di Maio, qualunque informazione viene filtrata da lui: non parla più con i deputati, cosa molto grave, non parla con i deputati che ricoprono ruoli per statuto, come capigruppo vice, presidente, tesoriere".

Commenti

MOSTARDELLIS

Ven, 25/05/2018 - 11:48

Dice un vecchio adagio: Il più puro ha la zella... E qui di zella ce n'è parecchia...

Ritratto di sandrino.

sandrino.

Ven, 25/05/2018 - 11:50

abbiamo TUTTI i POTERI FORTI contro, POTERI ANTI ITALIANI, ma questi giochetti non funzionano più perchè TIREREMO DIRITTO A TESTA ALTA e SCHIENA DRITTA

INGVDI

Ven, 25/05/2018 - 11:58

Le beghe all'interno del M5s non m'interessano. Ma si rende conto Salvini che sta portando all'interno del governo del Paese la cultura sessantottina e dei centri sociali? Ma si rende conto Salvini che sta esaltando e valorizzando personaggi del M5s che fino a poco fa erano considerati gentaglia?

killkoms

Ven, 25/05/2018 - 12:30

la levatura mentale del parlamentare grullino medio!

jim74

Ven, 25/05/2018 - 12:34

SAlvini ma quando li molli a sti disgraziati? di voti ne stai perdendo parecchi, alla prossima tornata lo prenderai solo a quel posto.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Ven, 25/05/2018 - 12:43

Questi metodi non mi piacciono, ma se si tratta del rimedio estremo per tenere fuori dal un governo, già di per se sgangherato, una esaltata nichilista par suo, sia pure a malincuore lo accetto. Maglio No-Cast che No-Tav. Personalmente propugno con veemenza il ritorno al Nucleare, considerando le cosiddette rinnovabili un cancro da estirpare al più presto e le teorie sull'impatto antropico per le emissioni cosiddette serra delle bestialità dal punto di vista scientifico, tanto che epiteto gli scienziaticanti, che al pari dei politicanti, sostengono tali teorie dandoci dei negazionisti come scemenziati asserzionisti bestialitalogi, con cui probabilmente la Castelli si trova in sintonia.

amedeov

Ven, 25/05/2018 - 12:49

Salvini fai ancora in tempo a mollare tutto. Ti rendi conto del pericolo che corri e con te tutti gli italiani? Potevi essere tu con tutto il CDX a governare solo se aspettavi qualche mese e facevi cuocere i 5 stalle nel loro brodo

Reip

Ven, 25/05/2018 - 12:49

Salvini è un venduto! Giusto chiamarlo traditore! Si è alleato per motivi oscuri a dei comunisti falliti e sinistrocoli vestiti da grillini come il M5S! Lui e di Maio si sono odiati, insultati, denigrati, querelati, per una intera campagna elettorale e adesso chi c’e’ al potere in Italia di fianco a Salvini? Squallidi sinistricoli come Fico, Conte e di Maio... Di fatto la lega ha consegnato il paese al M5S. L’invasione dei finti profughi clandestini continua. L’occupazione delle case popolari da parte degli stranieri continua. Milano se ne cade di campi rom, africani e maghrebini impazziti. Il sistema di sinistra dittatoriale è più forte che mai! E tutto questo grazie anche a Salvini, il bovino longobarbaro traditore e volta faccia che predica bene e razzola male! Bella coppia di schifosi, lui e di Maio... Uno peggio dell’altro! Fino a che non saranno gli italiani a scendere in piazza, non cambierà nulla!

lavieenrose

Ven, 25/05/2018 - 13:14

sandrino cominciamo già con gli slogan fascisti?

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 25/05/2018 - 13:38

Qualcosa del genere l’avevo intravista. Ex missionario in Tailandia ¬ al tempo della guerra in Vietnam, ho visto ciò che c’era dietro i bonzi che davano fuoco e tante altre vigliaccate dei rossi – Non ho mai usato l’altare, il pulpito o il confessionale per fare politica. Come cittadino-elettore cerco di tenermi aggiornato e all’occorrenza esprimo, come in questo forum, le mie opinioni. Fin dall’inizio, i grillini, oltre a dividersi e al di là delle chiassate e della colluvie di proposte, specchietti per le allodole da parte di gente che chiaramente sgomitava per primeggiare, quando si veniva al dunque, i discorsi li facevano sempre gli stessi ed erano fotocopie di quelli degli ex di Rifondazione Comunista, comunisti italiani e compagnia rosseggiante. Alle ultime elezioni, è bastato fare 2 + 2 per capire dove erano finiti i voti mancanti del sinistrume: al fondatore di comunismo padano e al 5stelle. Il nuovo governo ne porta le stigmate evidenti.

peter46

Ven, 25/05/2018 - 14:25

lavienrose...quello non è dei 'tuoi',perchè diamine non può esprimersi 'fascisticamente'?Stiamo 'sopportando' di tutto e di più in quest'ultimo periodo(ma anche prima,certo)...non siamo mica su 'repubblichetta',o sì?Sempre in gamba mi raccomando.

Mikelangelo

Ven, 25/05/2018 - 15:39

volevo chiedere se Di Maio e tutti i suoi colleghi grillini stanno rinunciando al loro stipendio come decantato e promesso. grazie

kyser

Ven, 25/05/2018 - 16:30

Qui c'è molta invidia, interna o esterna al M5S, contro chi ha fatto progressi nel partito. Che possa essere l'invidia degli ex Biondo e Canestrati, che con l'occasione infangano anche la Castelli, oppure invidia della stessa Castelli che avrebbe scritto mail del genere ai due ex grillini.

abocca55

Ven, 25/05/2018 - 17:00

Non finisce qui, su ciò che sono solo le prime scaramucce che anticipano il futuro radicale dissenso tra i seguaci del comico anarchico, e quelli più moderati dell'impresario informatico. L'odio non unisce se non per brevissimo tempo, poi, per il bene dell'Italia, tutto si chiarirà, perché è di Verità che abbiamo prima di tutto bisogno.

lorenzovan

Ven, 25/05/2018 - 18:40

sandrino...lapastiglietta !!! la pastiglietta !!! vedi quando la dimentichi cosa succede ?? sbarelli come il balcone di Piazza Venezia

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 25/05/2018 - 19:48

ERRATA CORRIGE: nel mio di Ven, 25/05/2018 - 13:38, al posto di «i bonzi che davano fuoco», LEGGASI: «I BONZI CHE SI DAVANO FUOCO». Chiedo scusa.

Duka

Sab, 26/05/2018 - 06:56

@sandrini: "schiena dritta"? viste le molto scarse attitudini al lavoro la SCHIENA, caso mai ha preso la forma dello schienale delle poltrone.

pisopepe

Sab, 26/05/2018 - 07:34

STRANO UNA GRILLINA CHE HA IL CORAGGIO DI DIRE QUELLO CHE PENSA NON E TERRONA AVVIO!!!!

forzanoi

Sab, 26/05/2018 - 07:36

questi sono soggetti pericolosissimi per la reale democrazia. hanno messo la museruola ai loro eletti, può parlare solo uno,dopo aver preso ordini dalla casaleggio associati, hanno creato una sorta di gestapo all'interno del movimento,cioè dei servizi segreti che devono riferire al capo politico tutti i gossip (con premio di promozione),si sono inventati la democrazia diretta che in realtà è pura fantasia,cioè fanno finta di leggere quattro commenti degli iscritti che poi cestinano e decide solo casaleggio. Alla fine il movimento è questo : Casaleggio ordina, Casalino scrive, Dimaio legge e controlla, Conte riferisce e purtroppo Salvini s'inchina. Dimenticavo: Dibattista all'esterno aizza il popolo.

forzanoi

Sab, 26/05/2018 - 08:04

reip 12,49.perfettamente d'accordo.e non voglio aggiungere altro ,anche se non sarebbe mai troppo.