Le mail segrete dei pm: sciopero anti Renzi

La protesta contro la riforma monta in vista dell'assemblea dell'Anm il 9 novembre. L'idea è quella di paralizzare i tribunali

Roma - Taglio delle ferie e riforma della responsabilità civile per le toghe sono segnali precisi: Renzi vuole la «normalizzazione» della magistratura.

Di fronte ad una Anm considerata tanto debole e dialogante da apparire un «sindacato giallo», vicino alla resa e a un Csm guidato dall'amico di Matteo, quel Legnini che smorza ogni critica al governo, la base ribolle d'indignazione.

Sulle mailing list delle toghe la rabbia contro i provvedimenti dell'esecutivo ritenuti «punitivi» e «intimidatori» e l'atteggiamento accusatorio del premier, si traduce nella richiesta di uno sciopero.

Si avvicina l'assemblea straordinaria dell'Anm, fissata per il 9 novembre, e si preparano mozioni e documenti che elencano richieste assolute: dal ritiro del decreto sulla riforma civile con la riduzione di un terzo delle ferie (votato al Senato con la fiducia e passato alla Camera) allo stop alla nuova responsabilità civile, perché si respinge anche la versione del Guardasigilli Orlando ritenuta soft rispetto a quella Buemi, in discussione a palazzo Madama. Altrimenti, concludono le toghe in coro, si passi a «forme di reazione anche estreme da parte della magistratura».

Per alcuni, uno sciopero bianco sine die sarebbe «il minimo sindacale». Per altri non basta neppure quello. A «sberle» e insulti, dicono molti, non ci si può rassegnare, apparendo un ordine avvilito e depotenziato.

Insomma il «tifoso viola», come alcuni giudici chiamano con sprezzo il premier, rischia di trovarsi con il suo ministro della Giustizia, nelle stesse condizioni di Berlusconi e dell'allora Guardasigilli Castelli, quando 10 anni fa le toghe paralizzarono tribunali e corti per protestare contro la riforma dell'ordinamento giudiziario.

Allora a proclamare lo sciopero fu il presidente dell'Anm Edmondo Bruti Liberati(attuale procuratore di Milano), adesso il suo successore Rodolfo Sabelli viene accusato dalla base di eccessiva mitezza e sospetta propensione al dialogo con il governo di sinistra. Lui e tutto il gruppo dirigente, tanto che si evoca la nascita di un nuovo sindacato, in contrapposizione a quello attuale.

L'assemblea del 9 novembre, per i più convocata con colpevole ritardo, quasi a giochi fatti, vedrà certo una resa dei conti.

Insieme ai vertici nazionali dell'Anm, sotto accusa ci sono le tre correnti delle toghe che si dibattono in una difesa corporativa troppo spesso inutile e dannosa per l'immagine stessa dell'ordine giudiziario.

Area, che riunisce le correnti di sinistra Magistratura democratica e Movimento per la giustizia, viene considerata propensa all'alleanza con un interlocutore ideologicamente omologo, un «governo amico». Unità per la costituzione, che storicamente rappresenta l'ala centrista delle toghe, appare appiattita sulle posizioni dell'altra e incapace di azioni di rottura. Rimane Magistratura indipendente, la corrente dei moderati che ha raddoppiato alle ultime elezioni i suoi consensi e, dopo anni di opposizione interna, punta a prendere le redini della rivolta.

Il gruppo ligure di MI ha diffuso un durissimo documento, condiviso da molti in tutt'Italia, in cui «rifiuta qualsiasi forma di acquiescenza, anche soltanto parziale, alle recenti riforme allo status dei magistrati che risultano essere dichiaratamente il banco di prova sul quale la politica intende valutare il livello di duttilità della magistratura». E avverte: «Una reazione di blanda agitazione non potrebbe che essere intesa come via libera di ben altre “innovazioni”».

All'assemblea chiederà una retromarcia totale, con la minaccia di incrociare le braccia.

Annunci
Commenti

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 28/10/2014 - 10:41

SE SCIOPERANO ANCHE I GIUDICI SONO PEGGIO DELLA CAMUSSO, A QUESTO PUNTO SPERO CHE RENZI LI MARTELLI ANCORA DI PIU'. SI RITENGONO INTOCCABILI E VOGLIONO VIVERE NELLA BAMBAGIA. NON FANNO NIENTE DA MATTINA A SERA, PRENDONO STIPENDI ASSURDI E SI LAMENTANO PURE. RENZI TIENI DURO E PICCHIA FORTE. GLI ITALIANI SONO CON TE. CERTI PRIVILEGI DEVONO FINIRE.

Massimo Bocci

Mar, 28/10/2014 - 10:41

Allo sciopero??? O al............COPO DI STATO,GIUDIZIARIO COME CONTRO IL BUNGA BUNGA!!!! LA CASTA??? O SETTA SONO DEI DEMOCRATICI??? SI FA PER DIRE!!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 28/10/2014 - 10:41

AVANTI RENZI!! Senza paura da questi ricattatori legali!!

angelomaria

Mar, 28/10/2014 - 10:42

BASTA LICENZIARLI IN TRONCO LE PROVE DELLA LORO MALAGIUSTIZIA CI SONO CHE SCIOLGANO IL CSM SI RICOMINCIA DA ZERO!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 28/10/2014 - 10:46

Pur di disarcionare questo coyote, prima che faccia danni irreversibili, stringerei patti anche con l'ISIS. Altro che CGIL e/o magistratura.

Libertà75

Mar, 28/10/2014 - 10:47

Ed anche Renzusconi junior sotto la lente di attenzione di magistratura rossa... Tra poco la grande DC con la scusa di riproporre la superiorità del potere politico sull'ordine giudiziario.

Beaufou

Mar, 28/10/2014 - 10:50

Già lo si sapeva: MD sa di avere la coda di paglia perché ne ha fatte di cotte e di crude, e non osa spingersi più di tanto, accontentanddosi di limitare i danni; MI, detta "moderata", non intende mollare i propri privilegi e la propria impunità. Risultato: tutti i magistrati vogliono lasciare le cose come stanno. Eh no, perdio! Questa gentaglia va ridimensionata, con le buone o con le cattive, e costretta a rispondere del proprio operato, non solo al Padreterno, ma anche ai cittadini.

nonnoaldo

Mar, 28/10/2014 - 10:50

Bene, lasciamoli scioperare ad libidum e intanto variamo le leggi necessarie a riportarli con i piedini per terra.

lucas2

Mar, 28/10/2014 - 10:53

Ottimo facciano sciopero ad oltranza. Così finalmente la pubblica opinione sarà un po' più informata sui privilegi scandalosi dell'ultra casta.

Ritratto di komkill

komkill

Mar, 28/10/2014 - 10:56

Stracarichi di potere e tronfi come non mai sono questi vetero-kompagni il vero pericolo per la democrazia. Renzi deve avere qualche bel Santo Protettore se non lo hanno ancora fatto fuori come con Berlusconi, piacerebbe sapere chi.

buri

Mar, 28/10/2014 - 10:59

il guai è che quei signori hanno in mano un potere ilimittato che, col pretesto dell'indipendenza della magistratura, gestiscono senza controllo, quasi fosse uno stato separato, sarebbe comunque il caso di fare presente ai magistrati che le leggi le fanno il parlamento e non il CSM

Holmert

Mar, 28/10/2014 - 11:00

La magistratura è un potere assoluto che ormai si è sostituito al governo ed al parlamento eletto liberamente dai cittadini. Renzi sta facendo un timido tentativo alla maniera di fratel coniglietto, per farli rientrare nei ranghi. Ma chi potrebbe abbandonare potere e privilegi senza protestare. E la protesta di solito è direttamente proporzionale al potere posseduto. Quello che mi fa ridere se non fosse una cosa seria, è che dicono di paralizzare i tribunali e con essi le cause. Come se adesso fossero animati da una frenetica attività anziché un ruolino di marcia a piccoli passi, di milioni di cause arretrate. Almeno 10 anni per una causa civile, se tutto va bene. Solo Berlusconi ha fatto eccezione, avverso il quali i parrucconi hanno fatto "eccezionali eccezioni". Ca va sans dire.

michele lascaro

Mar, 28/10/2014 - 11:02

I magistrati vogliono scioperare? Si invochi il danno per il servizio pubblico e li si precetti, con la galera per chi non si attiene alle disposizioni di legge.

fibonacci

Mar, 28/10/2014 - 11:05

Ma, scusate, questi signori super specializzati e super pagati, sbaglio o sono dei dipendenti pubblici; neanche fossero stati investiti da Dio. Ma come si può permettere che un prestatore d'opera, ricatti il proprio datore di lavoro? Sembra una situazione surreale. Nonostante la lentezza bradipica, generata da loro, pretendono anche ferie "smisurate" stipendi faraonici e, quando sbagliano, spesso volutamente, non vogliono neanche essere redarguiti? Non pensavo che fossero diventati una promanazione di Dio.

Ritratto di RobyPer

RobyPer

Mar, 28/10/2014 - 11:14

Vogliono scioperare? Facciano pura, così per ottenere un giudizio in primo grado ci vorranno cinque anni e qualche giorno anziché cinque anni e basta. Chissenefrega!!!

Ritratto di depil

depil

Mar, 28/10/2014 - 11:20

siete sicuri che Riina sia più mafioso e criminale di queste toghe?????

Ritratto di depil

depil

Mar, 28/10/2014 - 11:22

chiamatela per quello che è: MAFISTRATURA

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 11:23

Vedrete che Renzi si ritirerà in buon ordine. Ha già svuotato la "responsabilità civile" a seguito degli "avvertimenti" dei PM che hanno cominciato ad indagare il padre. Così va in Italia, lo sappiamo tutti o no? Forse si riesce a rottamare " a parole" i vecchi arnesi del PD, ma la magistratura è un osso un po più duro e non si riforma se non dandole ancora più potere.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 28/10/2014 - 11:25

Se scioperano o meno, le cose non potranno andare peggio di come già vanno! Se ci sono o no nulla cambia!

Mobius

Mar, 28/10/2014 - 11:28

Ah, se ci fosse ancora Alberto Sordi... Ve l'immaginate? "Magistratiii... prrrr!

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 28/10/2014 - 11:32

Se Renzi smantella fino alla radice, in modo permanente, Maxxxxxtura Democratica, giuro che mi turo il naso e voto per lui! (NB. Al posto di "xxxxx" metti quello che ti pare)

tonipier

Mar, 28/10/2014 - 11:43

" I RIMEDI CONTRO IL DOLO DEL GIUDICE" In una larga riforma dell'ordinamento giuridico lo schema dell'elemento psicologico nell'illecito del giudice deve essere ampliato e correlato ad una trama di ricerca meno improba, più elastica, per poter procurare agli istituti della revisione e della revocazione che si fondano sul dolo del giudice più ampie possibilità di esperimento e di successo ed evitare che molte ipotesi di delittuosa condotta del giudice possano assumere carattere di imperatività con l'avvento del giudicato. La ricerca del dolo deve essere condotta e svolta in relazione al comportamento processuale di chi ne è artefice e si deve ritenere che, eccezion fatta per i casi implicanti soluzioni di problemi tecnici e giuridici di particolare complessità e difficoltà, un processo pilotato in senso contrario ai principi di lealtà e di probità processuale, un materiale probatorio raccolto o documentato in modo contrastante con i criteri della serenità e della imparzialità, una decisione capziosamente deliberata, costituiscono atti, episodi contra jus, che rendono illecito il comportamento del soggetto che lo pone in essere. Con più opportuna aderenza alla realtà giudiziaria, si deve ritenere il dolo del giudice in re ipsa nel comportamento posto in essere contra jus attraverso una deliberazione giudiziale volutamente ingiusta, violatrice o sovvertitrice della legge.

Rossana Rossi

Mar, 28/10/2014 - 11:43

Incredibile.......ma i 'magistrati' non devono essere indipendenti e non fare politica?...........mandateli tutti a casa questa vergognosa casta di ricattatori fancazzisti.......

cgf

Mar, 28/10/2014 - 11:44

esiste la precettazione per i PM? oppure per i 'servitori dello Stato' più servitori di altri è... anticostituzionale?

odifrep

Mar, 28/10/2014 - 11:49

Ormai, lo sterco putrefatto che scorre attraverso le Aule, emane un fetore tale da non poterci neanche più avvicinare. Una volta era il tifoso "rossonero", adesso il "viola", spero che in futuro non se la prenderanno con quello "rosso". Hanno ben poco da paralizzare in Tribunale.

Ritratto di onollov35

onollov35

Mar, 28/10/2014 - 12:03

Presidente Renzi, non farti intimidire. Andiamo avanti con la riforma della Magistratura vietando anche gli scioperi come per i militari.Devono essere dei dipendenti pubblici come tutti gli altri,senza privilegi.Se sbagliano devono pagare,anche bloccando l'avanzamento di carriera.

vince50_19

Mar, 28/10/2014 - 12:05

Inutile menare il can per l'aia: le leggi le fa il parlamento che è SOVRANO, costituzione alla mano. Il presidente del consiglio propone. Anm se lo metta bene "infra neuroni", parli semmai dopo, non prima e sempre e comunque nel pieno rispetto delle regole. Chi minaccia scioperi lo fa solo per pavidità di fronte ad eventuali cambiamenti che non gradisce e per le proprie convenienze.

ego

Mar, 28/10/2014 - 12:05

Se Renzi riuscirà a dare una "bella sistemata" ai sindacati (tipo Cgil-Fiom) e a Magistratura (cosiddetta) Democratica, otterrà la riconoscenza a vita dei cittadini VERAMENTE democratici.

Dordolio

Mar, 28/10/2014 - 12:07

Il Berlusca provò a mettere un po' d'ordine (anche se solo a parole) nel mondo dei togati. E l'hanno fatto nero. Il Renzi - che non si capisce chi si crede di essere per poterci anche lontanamente provare - lo faranno...viola!

linoalo1

Mar, 28/10/2014 - 12:10

Comunisti e Magistrati,hanno conquistato l'Italia e guai a chi li tocca!Il Rododentro!

Lofelo

Mar, 28/10/2014 - 12:12

E allora sosteniamolo in queste battaglie di cambiamento,senza riserve e senza clamore.

agosvac

Mar, 28/10/2014 - 12:12

Ma sì, che scioperino! Spero, però, che il Governo li precetti e li vada a prendere ad uno a uno con i carabinieri per riportarli in tribunale! Ma non a fare quello che dovrebbe essere il loro compito di "leali" servitori dello Stato, piuttosto ad essere giudicati, da quei pochi che non hanno scioperato, per interruzione di pubblico servizio!!!!!

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 28/10/2014 - 12:14

la magistratura feccia Italiana e' uno dei piu' gravi problemi del paese, sono DIPENDENTI DELLO STATO? e allora muti, e' chiaro che usano il loro potere "mafiosamente" ricattando politici, esponenti istituzionali, e imprenditori e banche..e' altresi chiaro che lo stato deve dotarsi di una taskforce che possa direttamente intervenire anche fino all'arresto senza il benestare di un giudice, e possa cosi imporre anche "fisicamente" gli ordini agli stessi.

gioch

Mar, 28/10/2014 - 12:15

Paralizzare i Tribunali?Cosa da nulla,visto come son "bravi"(alla don Rodrigo) a paralizzare l'Italia.Quando vogliono.

elio2

Mar, 28/10/2014 - 12:17

Questi NON sono magistrati, sono mafiosi travestiti. Sono dei semplici funzionari dello Stato che fanno il bello e il cattivo tempo a loro esclusivo piacimento, se ne fregano delle leggi che applicano o meno a seconda dei loro interessi, decidono chi deve governare il Paese e chi no, possono sconvolgere la vita dell'intera nazione, ma non sono immuni da qualsiasi responsabilità, quindi visti i "pizzini" già consegnati al Renzino, tipo l'avviso di garanzia ai suoi 2 seguaci in Emilia Romagna, al presidente dell'Eni, scelto da lui, al Padre, alla sorella e anche a lui, indagato per le spese pazze, lo faranno desistere, anche se personalmente credo NON abbia mai voluto mettere veramente mano in quella trincea dell'illegalità che noi chiamiamo magistratura, e che in qualsiasi altro Paese al mondo li avrebbero già mandati via a calci in culo da molto tempo, se non fossero appoggiati dai compagni che li hanno utilizzati per abbattere il Berlusca. Siccome però per essere di sinistra è imperativo non possedere la capacità di intendere e volere, i comunisti dalla storia non hanno mai tratto insegnamento alcuno e si stanno trovando nel mirino di coloro che avendo effettuato ciò che avevano convenuto adesso passano all'incasso. Più o meno come successe con le BR, che si sono dovuti alleare con lo stato per distruggerle perché gli sono sfuggite di mano e i bersagli delle P38 erano diventati anche a loro.

Nonmimandanessuno

Mar, 28/10/2014 - 12:21

E i milioni di fessi di cui è pieno il nostro paese, si sono lasciati imbonire da chi aveva interesse a raccontargli che, quando Berlusconi diceva che bisognava fare la riforma della giustizia, lo faceva per suoi interessi personali. Che non era vero se ne sta accorgendo persino Napolitano, per il quale trovo ottima la chiusa dell'editoriale odierno di Sallusti.

hectorre

Mar, 28/10/2014 - 12:22

strano il popolo sinistro...quando era berlusconi a parlare di art. 18, riforma della giustizia e criticava l'invadenza dei sindacati, fioccavano critiche durissime.....ora che lo dice un premier farlocco di sx il pd vola al 41%!!!....per non parlare della disoccupazione,col cav. ai minimi storici e ora alle stelle!...ma nessuno se ne preoccupa....mi auguro che renzi possa mantenere le mille promesse, attuerebbe il programma di cdx bloccato a suo tempo dal partito che ora lo rispolvera!...indottrinati fino al midollo, mangio anche la m.... purchè sia di sx

gioch

Mar, 28/10/2014 - 12:23

Già era chiarissimo il loro intento,quando i quattro di "mani pulite"(???)andarono in TV a minacciare le dimissioni se fosse stata approvata la famigerata legge "salvaladri".Altro che servire la legge! De Magistris ha dato un clamoroso esempio.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 28/10/2014 - 12:25

In Italia si deve dichiarare fallimento della giustizia, con questi non siamo in grado di avere giustizia. Si chiami l'onu, i caschi blu, la nato, il gabibbo, insomma quello che volete perché cosi' non si può andare avanti. Si potrebbero chiamare giudici dal resto del mondo con relativo interprete, non ci costerebbe certo di più !!!! Oppala c'è n'è uno dal kazakistan ? va BENE, UNO DAL KIRGHIZISTAN ? VA BENE, TAGIKISTAN ? VA BENE, UN MONGOLO DALLA MONGOLIA ? VA BENE,DALLA PAPUA NUOVA GUINEA ? VA BENE, DAL GABON ? VA BENE.....................

squalotigre

Mar, 28/10/2014 - 12:29

I magistrati sostengono che quello giudiziario non sia un Ordine, come espressamente dice la nostra Costituzione (che è la più bella del mondo, ma a seconda degli articoli presi in considerazione: per es. il 39 ed il 40 sono bruttissimi), ma un Potere. Ed allora come può un Potere dello Stato scioperare contro se stesso? Boh? E poi perché scioperare quando basterebbe un semplice avviso di reato fatto recapitare a Renzi, magari quando si trova a Bruxelles a ricevere ordini dalla Merkel e fatto conoscere attraverso il Corrierone o il Fattaccio quotidiano, per risolvere il problema e mettere a tacere subito il "tifoso viola"? I magistrati sono specialisti in questo genere di manovre ed un reato nelle centinaia di articoli del C.P. lo si trova sempre. Fossi Renzi non "starei sereno".

nino47

Mar, 28/10/2014 - 12:29

L'idea sarebbe quella di paralizzare i tribunali....mi sembra che siano paralizzati già da un pezzo!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 28/10/2014 - 12:29

Dimeticavo a seguito del dichiarare fallimento della giustizia in Italia, per ovi motivi, non portate i libri in tribunale

Ritratto di danjacky

danjacky

Mar, 28/10/2014 - 12:38

Non c'era bisogno di questo per dimostrare che nel nostro paese è in vigore da sempre la dittatura della magistratura. I giudici hanno trasformato la dovuta indipendenza in assoluta intoccabilità e quindi sono i veri padroni di questo paese.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 28/10/2014 - 12:39

A questó punto Renzi rischia la pelle. Si ricordi che il vecchio PCI era potenzialmente un'organizzazione criminale da cui provennero le BR. L'hard-core di quel partito è sempre li radicato ed innestato nel PD e nel sindacato CGIL-FIOM per cui Renzi a questo punto rischia veramente la pellaccia.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 28/10/2014 - 12:41

Montesquieu è morto verso la metà del XVIII secolo. Purtroppo nel bel paese è morto da qualche tempo anche il suo pensiero politico. Certamente Egli mai avrebbe immaginato una magistratura come quella inoperante nel bel paese e se solo l'avesse potuta immaginare sicuramente ci avrebbe tramandato ben altra dottrina. Del resto i costituenti, se potessero rimettere mano alla più brutta costituzione del mondo, certamente la riscriverebbero integralmente, anche nelle parti neglette o distorte dei primi 54 articoli. Il resto lo getterebbero nel secchio.

ego

Mar, 28/10/2014 - 12:45

per Nonmimandanessuno che scrive ""E i milioni di fessi di cui è pieno il nostro paese, si sono lasciati imbonire da chi aveva interesse a raccontargli che, quando Berlusconi diceva che bisognava fare la riforma della giustizia, lo faceva per suoi interessi personali""----------------------------------Come sono d'accordo con lei! Purtroppo in Italia abbiamo milioni di "bamba" che hanno pedissequamente (senza uso di cervello) seguito la propaganda pelosa della (vecchia) sinistra che ha vergognosamente dipinto, con l'aiuto di una magistratura deviata, Berlusconi come il MOSTRO autore di tutte le possibili malefatte. Così questo popolo di "bamba" ha ingrassato sindacati anacronistici come la Cgil-FIOM, magistrati disonesti, giornalisti a libro paga e intellettuali da quattro soldi. Spero che Renzi, con l'aiuto di Berlusconi, possa invertire la penosa deriva su cui è scivolata l'Italia.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 28/10/2014 - 12:49

Dice l'orrida carta che la magistratura è libera ed indipendente ed il popolo è sovrano. Anche Maradona capirebbe che i due concetti collidono e che il potere è in mano alla magistratura: di fatto dispone della vita, famiglia, lavoro e patrimonio di ognuno di noi. Si parla insomma della nostra libertà. All'inizio del secolo scorso, in una delle tante assemblee del nascente partito socialista c'era un grande cartello su cui era scritto: "ogni potere deve essere eleggibile, controllabile e removibile". Se agli albori del 1900 questo concetto era già proponibile e si pensa alla nostra misera situazione....

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 28/10/2014 - 12:52

#02121940# Complimenti, scritto bene e concetto chiaro. Saluti da 08021940.

nino47

Mar, 28/10/2014 - 13:03

çego: non sei il solo a sperarlo...mah!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mar, 28/10/2014 - 13:09

Riina e Provenzano hanno fatto scuola?

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 13:32

Un amico informatico mi dice che ha letto in rete di una rilevazione, non condizionata dal potere, che il 72% degli italiani oscilla tra "il disprezzo e l'odio" verso questa magistratura di parte. In questo caso nel "disprezzo" penso si debbano contare anche i sinistri "beneficiati dalla magistratura". Ora, il Sig. Renzi è uomo intelligente e furbo, e vuole cavalcare il malcontento verso la magistratura per acquisire ulteriore consenso con queste operazioni che però sono, come tutte le sue, solo fasulle.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Mar, 28/10/2014 - 13:44

sti pm che gridavano "resistere" e si sono ammosciati dinanzi al nuovo dittatore in camicia..che bello paesello il più bello non c'è

ESILIATO

Mar, 28/10/2014 - 14:05

Nel primo governo dell'Italia "cosi detta" liberata Togliatti pretese due ministeri e gli furono concessi con le conseguenze che stiamo pagando ancora oggi. I due ministeri erano : GIUSTIZIA e PUBBLICA ISTRUZIONE....

SophieBernese

Mar, 28/10/2014 - 14:08

La stessa determinazione e coraggio manifestati verso la CGIL siano rivolti anche verso l'altra metastasi inarrestabile del nostro Paese...quel vergognoso e impunito Stra-Potere Giudiziario, unico al mondo, infiltratosi in ogni angolo delle nostre istituzioni siano esse centrali che periferiche come e peggio della Mafia.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 28/10/2014 - 14:16

botswana ? va bene,senegal ? va bene, myanmar ? va bene, martinica ? va bene, saint lucia ? va bene ? stati uniti ? fin troppo non si pretende tanto

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 28/10/2014 - 14:22

mosci mosci questi giudici.... sanno fare di meglio. Nessuno scheletro nell'armadio per il primo ministro in camicia?

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 28/10/2014 - 14:48

scassa martedì 28 ottobre 2014 Ma state calmi ,non vi agitate ,non pensate ,non credete,non sperate ,ma non adottate nessuna strategia ,tanto non cambierà assolutamente nulla se non in peggio,! Quindi "" state sereni"" !!!!!!!!!!!!!!!!!scassa.

kallen1

Mar, 28/10/2014 - 14:53

Vediamo se questo quaquaraquà userà per i magistrati le stesse parole che ha usato con i sindacati: con loro non si tratta, le leggi le fa il Parlamento e non i sindacati e se vogliono contare qualcosa si facciano eleggere (si, proprio come ha fatto lui!!! ahahahah). Forte con i deboli e debole con i forti (altrimenti chissà che fine farà suo padre.....) meditate gente, meditate!

Ritratto di afiorillo

afiorillo

Mar, 28/10/2014 - 15:01

Ma non c'è mica bisogno di bloccare quel poco che resta della macchina della "giustizia" italiana, basta fare come con Berlusconi. Ma debbo insegnar loro sempre tutto?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 28/10/2014 - 15:07

I; SINDACATI GUIDATI DA CAMUSSO É LANDINI VOGLIONO DETTARE AL GOVERNO LA LINEA POLITICA ED ECONOMICA DA SEGUIRE; RIFIUTANDO OGNI RIFORMA DEL LAVORO; I MAGISTRATI DAL CANTO LORO VOGLIONO IMPORRE SIA AL GOVERNO CHE AL PARLAMENTO CHE LE RIFORMA DELLA GIUSTIZIA NON SI DEVE FARE; PERCHE SONO IN PERICOLO I LORO EXTRA PRIVILEGI ACCUMULATI CON UN CONCORSO DA STATALI; MA COME SI PUO GOVERNARE UN PAESE IN CUI I DIPENDENTI DELLO STATO VOGLIONO FARE QUELLO CHE LORO VOGLIONO?; NESSUNO OBBLIGA I MAGISTRATI A FARE IL LORO LAVORO; PERCHE LORO INVECE DI SCIOPERARE NON SI LICENZIANO? É COSI SI TOLGONO DAI COGLIONI!; POSSIBILE MAI CHE UN POPOLO DI 62 MILIONI DEVE ESSERE RICATTATO DA GENTE CHE DEVE SERVIRE IL PAESE?; MA NAPOLITANO CHE FÁ! NON VEDE LE PORCHERIE CHE L;ANM FÁ NEL NOSTRO PAESE? DA QUANDO IN QUA I GIUDICI DEVONO DECIDERE QUALI LEGGI É RIFORME IL GOVERNO DEVE FARE?; MA CHI É CHE COMANDA IL NOSTRO STATO! IL GOVERNO?! IL PARLAMENTO?! IL CAPO DELLO STATO?! OPPURE UN NUCLEO DI MAGISTRATI CHE DIFENDONO I LORO PRIVILEGI???!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 28/10/2014 - 15:09

I; SINDACATI GUIDATI DA CAMUSSO É LANDINI VOGLIONO DETTARE AL GOVERNO LA LINEA POLITICA ED ECONOMICA DA SEGUIRE; RIFIUTANDO OGNI RIFORMA DEL LAVORO; I MAGISTRATI DAL CANTO LORO VOGLIONO IMPORRE SIA AL GOVERNO CHE AL PARLAMENTO CHE LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA NON SI DEVE FARE; PERCHE SONO IN PERICOLO I LORO EXTRA PRIVILEGI ACCUMULATI CON UN CONCORSO DA STATALI!; MA COME SI PUO GOVERNARE UN PAESE IN CUI I DIPENDENTI DELLO STATO VOGLIONO FARE QUELLO CHE LORO VOGLIONO?!; MA NESSUNO OBBLIGA I MAGISTRATI A FARE IL LORO LAVORO; PERCHE LORO INVECE DI SCIOPERARE NON SI LICENZIANO? É COSI SI TOLGONO DAI COGLIONI!; POSSIBILE MAI CHE UN POPOLO DI 62 MILIONI DEVE ESSERE RICATTATO DA GENTE CHE DEVE SERVIRE IL PAESE?; MA NAPOLITANO CHE FÁ! NON VEDE LE PORCHERIE CHE L;ANM FÁ NEL NOSTRO PAESE?! É DA QUANDO IN QUA I GIUDICI DEVONO DECIDERE QUALI LEGGI É RIFORME IL GOVERNO DEVE FARE?!; MA CHI É CHE COMANDA IL NOSTRO STATO! IL GOVERNO?! IL PARLAMENTO?! IL CAPO DELLO STATO?! OPPURE UN NUCLEO DI MAGISTRATI CHE DIFENDONO SOLO I LORO PRIVILEGI???!.

husqvy510

Mar, 28/10/2014 - 15:13

Sono bravi a farsi odiare

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mar, 28/10/2014 - 15:28

che rompimento sti magistrati, ma che cactus vogliono?

tonipier

Mar, 28/10/2014 - 15:40

" LA CRISI DELLA GIUSTIZIA COME CONSEGUENZA DELLA DEGENERAZIONE POLITICA" La crisi della giustizia italiana è conseguenza della crisi dello Stato e la crisi dello Stato italiano procede dalla decadenza a tutti i livelli: sociale, politica, giuridica, morale, propiziata dalla protervia dei partiti, dei sindacati, del catto- gesuitismo, che si sono avventati sull'Italia per ridurla a preda dei loro istinti da iene.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 28/10/2014 - 15:45

Voci di corridoio dicono che, secondo il loro riconosciuto stile "democratico", se Renzi non farà una pronta retromarcia, le toghe passeranno a «forme di reazione anche estreme da parte della magistratura». In buona sostanza prenderanno in ostaggio i parenti di Renzi e faranno internare in un canile municipale il suo cagnolino Birillo. Gli sgozzamenti avverranno a distanza di una settimana.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 28/10/2014 - 15:48

Renzi fai come Hery Potter e usa la tua espressione magica. Basta che tu dica "magistrati, STATE SERENI..."

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 28/10/2014 - 15:49

Dai Renzi usa ancora una volte la tua frase magica in grado di annichilire ogni avversario, digli: "magistrati, STATE SERENI..."

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 28/10/2014 - 16:00

Pensateci: i magistrati che oggi fanno il bello ed il cattivo tempo hanno preso una laurea in legge (una laurea che non certo inarrivabile) ed hanno avuto la fortuna di superare un esame statale con ciò diventando dipendenti pubblici superpagati in raffronto alle ore che lavorano ma al contempo padroni dell'Italia !

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 28/10/2014 - 16:02

Sarebbe l'occasione buona per un bel repulisti di questi cialtroni. Anche se poi il bullo si calerà le braghe. È' più facile massacrare i lavoratori dipendenti.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mar, 28/10/2014 - 16:45

NORMALIZZIAMO i maiali togati che vogliono ridurre questo paese ad una Magistrocazia Rossa!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 28/10/2014 - 17:05

Matteo, se realmente riesci a domarli e a dominarli, sei nella Storia dei Grandi. Che Domine Iddio ti assista. Noi di sicuro. -ripr.ris.- 17,04 - 28.10.2014

angelomaria

Dom, 22/02/2015 - 17:03

lo schfo della parte dei democratici solo di nome non finisce mai ora vediamo cosa dira quest'yltimo coi osannato presidente che io non riconosco e tengo a precisarlo