Manca l'imposta sulle corna

L'Europa sarà sgangherata, inutile o addirittura dannosa, ma bisogna riconoscere che, quando si tratta di tasse, ha una fantasia (comica) inesauribile

L'Europa sarà sgangherata, inutile o addirittura dannosa, ma bisogna riconoscere che ha una fantasia (comica) inesauribile e sorprendente. L'ultimo suo parto è geniale: una disposizione riguardante i condizionatori d'aria, fondamentali in questo periodo di straordinaria calura. O hai un impianto di refrigerazione, in casa e in ufficio e perfino in automobile, oppure sei fritto. Su questo purtroppo non ci piove. Cosicché i responsabili della buona convivenza continentale, hanno stabilito che certe comodità climatiche, se è giusto concederle, è altrettanto giusto regolamentarle.

Come? Il cittadino non solo deve denunciare il possesso del (o dei) condizionatore, ma sottoporlo a controlli onerosi (periodici). Dalle informazioni giunte da Bruxelles a riguardo di questa raggelante materia, apprendiamo che dovremo pagare una tassa, sia pure mascherata. In altre parole, vuoi stare fresco? Sei obbligato a versare da 180 a 200 euro per retribuire il tecnico che verificherà, periodicamente, lo stato di efficienza del tuo climatizzatore. Non c'è che dire: l'idea dei burocrati è brillantissima. Ogni Paese dell'Ue avrà in questo modo l'opportunità di incassare denaro e, al tempo stesso, di garantire alla collettività che l'aria fredda sprigionata dagli impianti sia compatibile con le esigenze ecologiche.

Chiaro? D'ora in poi, oltre a sborsare quattrini per l'acquisto di un condizionatore, sarai costretto a sganciarne per avere il permesso di usarlo. Stupendo. Non aspettavamo altro. Pare che alla notizia del descritto balzello da infliggersi alla gente stordita dall'arsura, Matteo Renzi abbia esultato. Bene, avrebbe esclamato, riscuoteremo altre palanche provvidenziali per finanziare le riforme che annunciamo e non realizziamo. Come dargli torto? Ogni occasione per raggranellare euro e strizzare le tasche dei contribuenti è buona, guai a trascurarla. D'altronde, l'Europa ha già dimostrato di saperci fare se si tratta di complicare la vita ai cittadini e di svuotare loro il portafogli. Famosi sono i provvedimenti (recenti) sulle vongole e quelli (antichi) sulle zucchine, per tacere delle mozzarelle e delle pizze soggette a normative tali da ammazzare il mercato nostrano. Alcuni lettori penseranno che, con la botta parafiscale sui condizionatori, l'Ue abbia raschiato il fondo del barile, esaurendo ogni possibilità di raccattare grano. In realtà, noi del Giornale, per quanto euroscettici, siamo all'altezza di suggerire agli schiavetti di Angela Merkel altre strade per fare cassa, imponendo ulteriori tributi originali e mai utilizzati per distrazione. Ecco alcune dritte di cui vorremmo far dono a Renzi affinché si faccia bello con la cancelliera teutonica.

Ascolta, Matteo: visto che non esiste attività umana che non sia stata penalizzata da tributi, assodato che Salvini ha in mente di regolarizzare fiscalmente la prostituzione, tu, spiazzando tutti, lancia il progetto di un dazio sulla masturbazione. Ci rendiamo conto che sia difficile procedere in questo senso: come si fa a quantificare il numero delle masturbazioni e a calcolare l'entità complessiva del balzello? Sveglia, caro premier. Ricorri all'imposta forfettaria, cioè a un canone tipo quello della Rai. Il contribuente versa un tot, poi si masturba quanto vuole, evitandosi il disturbo di tenere la contabilità.

Poiché tu, presidente, sei un po' maschilista, anche se lo nascondi valorizzando la Boschi, avresti l'occasione di raccogliere soldi anche tassando le mestruazioni. Lo so, è antipatico prendersela con le giovani donne, però pecunia non olet: applica ancora un bel forfait e non avrai grossi problemi con le pari opportunità e neppure dovrai mobilitare quelli degli studi di settore. Basta compulsare l'anagrafe per identificare le signore da esentare dalla tassa per motivi fisiologici.

Un ultimo consiglio prezioso: introduci una gabella pesantuccia sulle corna attive e passive ossia sulle avventure extraconiugali. Con tutti i cornuti che ci sono in Italia, caro amico, con questa gabella lo Stato diventa ricco sfondato, e tu fai un figurone tale da oscurare la fama di Quintino Sella. Per essere sicuri che tutti i cornuti e tutti i cornificatori saldino il debito con l'erario, è sufficiente che tu metta gli uni contro gli altri, costringendoli così a denunciarsi reciprocamente. La tecnica della delazione nel campo dei tradimenti funziona a meraviglia.

Ma va' a dà via i ciapp, col ventilatore in mano.

Commenti

Giovanmario

Ven, 24/07/2015 - 16:42

che strano.. a quest'ora non c'è ancora alcun commento.. possibile che tutti quelli che scrivono su questo forum.. abbiano tutti le mani occupate a fare scongiuri per paura della tassa?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 24/07/2015 - 17:24

OBBEDISCO ! QUESTO BELANO I POPOLI SOTTOMESSI AGLI ILLUMINATI LUCIFERINI, I VOSTRI PADRONI.

Pigi

Ven, 24/07/2015 - 17:39

E se uno non lo denuncia, come lo scoprono? Si dirà: osservando l'unità esterna. Ma come attribuire l'unità esterna al proprietario? Bisognerebbe avere la pianta dell'edificio, e vedere dove portano le canalette. Inoltre l'unità potrebbe essere non funzionante, e, fino a prova contraria, nessuna legge obbliga a rimuoverla. Qui va a finire come il canone TV: il cinquanta per cento non lo paga.

paràpadano

Ven, 24/07/2015 - 17:44

Di questo passo e ci ritroveremo con il bollino del monopolio e la tassa sugli strappi della carta igienica perché questi "geni" che ci governano calcolano che se uno tanto mangia tanto defeca.

billyserrano

Ven, 24/07/2015 - 17:50

Caro Vittorio, ti leggo sempre volentieri, ma questa volta proprio no. E sai perché? Tu hai dato dei suggerimenti su come tassare i cittadini (ovvio che era una burla), ma quei fenomeni della sinistra che hanno un debole per certe cose, prenderanno sul serio il tuo suggerimento, e oltre ai condizionatori (roba da matti solo a pensare una cosa simile), tasseranno ciò che hai suggerito. Spero solo che qualcuno dei loro compari gli faccia capire, che la tua era una presa per i fondelli e li faccia desistere dal metterla in pratica. Con simpatia.....Billy

levy

Ven, 24/07/2015 - 18:05

Come è possibile che una elite di persone riescano a mettere a segno un piano diabolico che letteralmente schiavizza milioni di persone e le obbliga a lavorare per loro? Risposta: Procurando che la popolazione si mantenga ignorante e inconsapevole di quello che succede manipolando la loro formazione culturale, senza libertà, senza privacità, senza sicurezze e terrorizzata, in questo modo si mettono tutti in fila allo sportello dell'esattore come pecore per la tosatura. Un popolo sicuro di sè e libero manderebbe a quel paese il tiranno di turno.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 24/07/2015 - 18:07

Caro Feltri, io il ventilatore glielo metterei in un altro posto, possibilmente acceso!

pedrosa

Ven, 24/07/2015 - 18:43

La tassa riguarda i climatizzatori oltre i 12 kw,non quelli casalinghi, ed è vecchia di anni, cerco che seguendo le bufale di salvini, vi tocca credere di tutto.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 24/07/2015 - 18:47

A una tassa di circolazione sulle biciclette...non ci hanno ancora pensato?

cgf

Ven, 24/07/2015 - 18:49

Una tassa del genere penalizza Spagna, Italia e Grecia e non certo la Germania! Perché non mettere anche la tassa sul termosifone ed i camini che in Germania sono tanti ed accesi anche 9/10 mesi all'anno? Perché sono una necessità? questione di punti di vista, anche l'AC al di sotto del 46º parallelo Nord è NECESSARIO per almeno 2 mesi all'anno!!

unosolo

Ven, 24/07/2015 - 19:03

roba da pazzi , noi ultimi ad acquistare la merce paghiamo la IVA , mentre prima di noi il costruttore paga altri balzelli legati al lavoro , il lavoro gira in quanto lo Stato prende la percentuale , in soma è uno strozzino legalizzato da tutti i parlamentari e politici e metti pure i sindacati . Lo strozzino oggi ci chiede interessi esosi , dobbiamo denunciarlo alle autorità o dobbiamo subire come molti commercianti sono soggetti a strozzinaggio o al pizzo ?

davidebravo

Ven, 24/07/2015 - 19:13

L'UE imporrebbe questo controllo, presumo per contrastare la legionella, e voi scrivete "pare che Renzi abbia esultato", inanellando poi una serie di battute tragicomiche su quest'ultimo e tasse varie. Possibile che non abbiate argomenti validi per criticarlo? Ah, forse ho capito, sulle cose serie state bravi in attesa del "salto di barricata", quando Renzi diventerà uno dei vostri.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 24/07/2015 - 19:15

Non capisco tutta questa preoccupazione. Per cominciare la tassa riguarda grossi impianti dai 12 kw in su mentre un impianto domestico anche con 3 split interni non arriva ai 5 kw. Secondo anche nel malaugurato caso si possedesse un impianto così potente, basta ricordarsi che NESSUNO può entrare in casa d'altri, nemmeno la polizia, se non dietro mandato di un giudice. Quindi non temiamo possibili controlli.

Walter68

Ven, 24/07/2015 - 19:23

Quanta disinformazione, la tassa e il relativo libretto è per chi utilizza climatizzatori con consumo superiore a 12kw. Quelli che utilizziamo nelle ns case non superano i 2-3kw. Questa legge è una delle poche che apprezzo, credo sia giusto verificare chi inquina e consuma energia che di certo non cresce sugli alberi. Un consiglio ai lettori di questo quotidiano... prima di postare stupidaggini di verificare se quanto pubblicato corrisponde alla realtà. saluti

paco51

Ven, 24/07/2015 - 19:26

Evviva sono staao uno che ha prodotto molti contribuenti in Europa!

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 24/07/2015 - 19:30

Fra non molto sarete provvisti di un contatore che misurera le emissioni di aria o di gas e conseguentemente tassati. Naturalmente il gas che e' inquinante paghera' di piu'. Auguri pecoroni. Maurizio

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 24/07/2015 - 19:34

Naturalmente ci saranno dei problemi per l'istallazione dei contatori per I froci ma vedrete che pagheranno a forfeit. Maurizio

Mano-gialla

Ven, 24/07/2015 - 19:35

scusate tutti se per il condizionatore si deve pagare 200euro--quando devo pagare quando mi si alza il chiodo della vita?

Luigi Farinelli

Ven, 24/07/2015 - 20:02

Il regolamento sulla misura delle vongole è l'ultima trovata per mettere in crisi i vongolari dell'Adriatico, messi in crisi da pesanti multe europee qualora, fra il pescato, ne risultasse solo qualcuna superiore di UN MILLIMETRO agli standard imposti. Come se zone di mare diverse per clima, latitudine, salintà si dovessero adeguare alle demenziali decisioni europee. Di cosa sia capace l'Europa nel campo dei regolamenti può essere gustato sul libro di Mario Giordano: "Non vale una lira" (naturalmente è l'Europa a non valere una lira: questa Europa che ci sta distruggendo, e on solo economicamente).

19gig50

Ven, 24/07/2015 - 20:17

Lo facessero la Germania andrebbe in crisi. Provate a domandare quante tedeschine maritate si sono fatte ripassare dagli italiani, specie nelle stazioni termali.

Giobbe777

Ven, 24/07/2015 - 20:18

Solo chi possierde apparecchi che superano i 12Kw.

emigrante

Ven, 24/07/2015 - 20:42

Nessuno vi ha ancora accennato, ma è chiaro che un vantaggio collaterale occulto della tassa sulla brezza artificiale verrà sbandierato dal gelataio quando attribuirà al Job-act una riduzione del tasso di disoccupazione. In realtà si tratterà di qualche decina di migliaia di Tecnici dell'aria Fritta, quelli che si sono messi tempestivamente in regola per eseguire questo fondamentale servizio alla Nazione e ai suoi sudditi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 24/07/2015 - 21:06

giornalista, guarda che ti sbagli, le tasse sulle corna esistono perché quando anranno da un avvocato sulla fattura le tasse e l'iva si paga. Le mestruazioni? Sui pannolini c'è l'iva, soltanto che noi ce lo troviamo sullo scontrino tutto incluso, ma sicuramente c'è. Il problema è che quando chiediamo al Governo di creare lavoro, si vede come lo crea, aumentando gli impiegati nei comuni, dopo il reinserimento della tasi imu, per il disbrigo delle pratiche degli stranieri, per i bollini verdi e blu, le revisioni auto ogni 2 anni e non più 5, tutte cose inutili, ma solo per impegnare giovani disoccupati. Bastaaa!! Dategli un badile e fateli lavorare sulle strade.

RawPower75

Ven, 24/07/2015 - 21:09

I milanesi (PiDdini) saranno soddisfatti...

Tuvok

Ven, 24/07/2015 - 21:15

La tassa sui condizionatori riguarda solo gli impianti oltre i 12 kw che sono quelli che servono a raffreddare ambienti oltre i 160 mq e che è stata introdotta in forza di una direttiva europea nel 2013 dal governo Monti. Fonte: ANSA.

Ritratto di Japiro

Japiro

Ven, 24/07/2015 - 21:16

la tassa sulle mestruazioni verrà sicuramente presa in considerazione con la scusa che gli assorbenti dovranno essere smaltiti in modo speciale come si fa con i rifiuti ospedalieri... il buon Feltri si è dimenticato la tassa sulle scorregge... per quanto riguarda le corna chiedere a casa Bossetti/Arzuffi li sanno bene come si fa ad eluderla per non pagarla...

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 24/07/2015 - 21:31

La tassa sulle mestruazioni va applicata anche ai gay?

giottin

Ven, 24/07/2015 - 22:05

@Giovanmario. No, stanno semplicemente usando le mani per lo scopo predetto, intanto che ancora gratis ha ha ha

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 24/07/2015 - 22:05

CI VORREBBE ANCHE UNA TASSA SULLA CACCA, TUTTI LA PAGHEREBBERO, NON CI SAREBBE EVASIONE FISCALE E POI LO STATO APPLICHEREBBE DELLE ALIQUOTE NATURALI, POCA CACCA POCHE TASSE, TANTA CACCA TANTE TASSE....UN EURO AL CHILO COME ALIQUOTA INIZIALE. BUONA CAGATA A TUTTI QUANTI. A DIMENTICAVO LA TASSA ANDREBBE APPLICATA ANCHE A TUTTI GLI STRANIERI, E SE NON LA PAGHI TE NE DEVI ANDARE A CASA TUA.

pinopalazzi

Ven, 24/07/2015 - 22:07

Eg. Dott Feltri lei si deve aggiornare abbiamo già una tassa simile (sul riscaldamento) questi gran cor.......ti la hanno posta anche sul raffrescamento . Sono dei soloni non C' è alcun dubbio. Ma per tutto questo la colpa non è loro. Ma di quei buontemponi italiani compresi che parlano a sproposito dell' effetto serra. PS negli anni 70 c'era un gruppo GLI SQUALLOR che avevano già detto tutto questo compresa la tassa sull'amore e qualche altra ancora più simpatica.

Asimov1973

Ven, 24/07/2015 - 22:58

ma la mults sulle corna c'é già...solo che la pagano solo gli uomini: se un uomo viene beccati a puttane la polizia gli fa la multa...se invece é la donna a tradire e l'uomo chiede il divorzio (invece di amnazzarla) la casa viene data comunque alla donna che si prende pure la pensione alimentare.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 25/07/2015 - 00:13

Grandioso, Feltri! Semplicemente grandioso questo articolo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 25/07/2015 - 00:33

Nessuno si chiede dove sia andata a finire la sovranità del nostro paese? Possibile che la sinistra sia riuscita a trasformare TUTTI GLI ITALIANI IN UN ENORME GREGGE BELANTE TENUTO INSIEME DAI CANI PASTORE TRINARICIUTI AGLI ORDINI DEGLI STOLTISSIMI BUROCRATI EUROPEI? QUI OCCORRE UN NUOVO RISORGIMENTO.

luigiB3

Sab, 25/07/2015 - 02:24

Mi dispiace dirlo ma quelli la' vanno rinchiusi da qualche parte e senza aria condizionata..! A Venezia due nonni sono morti perche' senza condizionatore. Probabilmente non erano nemmeno poveri per cui non centrera' la tassa, pero' quelli che fanno un mutuo per acquistarlo devono anche essere poi tassati..? Chi puo' ci rinuncia ovviamente. BECCHI E BASTONATI a noi nonnini, insomma e guarda caso, dai nostri presunti PALADINI. O rappresentanti..? Ma questi non rappresentano ormai piu' nessuno, sono andati oltre le nuvole e si trovano tra le stelle..! Vien da vomitare a leggere certe notizie e Vittorio Feltri e' stato molto buono nell'articolo. A volte e' piu' piccante e forse per paura di essere tassato sul "pepe" si e' tenuto moderato..? Poveri noi... ci rimane solo di andare su Kepler... lontano da 'sti sapiens. AUGURI e buone tasse a tutti.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Sab, 25/07/2015 - 06:51

Per Levy. Assolutamente ragione! Hanno allevato greggi di imbecilli per manovrarli al meglio. Un progetto ben studiato!

01Claude45

Sab, 25/07/2015 - 07:18

Ma il bello è pensare che questa tassa è stata pensata da chi la calura non ce l'ha. E pertanto, visto che il sole lo vengono a prendere al sud europa, Sudeuropei tutti, mettiamo una bella TASSA TURISTICA di 5000,00 €/cranio per godersi la calura della ns. estate lasciandoli anche senza climatizzatori durante la permanenza per essere ECOLOGICI. In più una bella supertassa sui riscaldamenti a livello europeo sui combustibili da riscaldamento(legna, pellet, metano, GPL, gasolio, benzina, alcool, etc.). Sono proprio una BANDA BASSOTTI.

buri

Sab, 25/07/2015 - 10:27

non disperiamo, arriverà anche questa

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 25/07/2015 - 12:36

feltri, la sua schiettezza e la sua intelligenza sono uniche!!

bruce_wayne

Sab, 25/07/2015 - 18:52

Strano il Feltri puo parlare di tassa sulle mestruazioni e un commento negativo che ho scritto non viene pubblicato Complimenti

marcogd

Mer, 12/08/2015 - 12:36

E la tassa di possesso sulle auto cos'è? L'han copiata,già che funziona così bene. Le faccio un esempio: nel 2002 acquisto un'auto a davvero pochi Euro con 10 anni tondi di anzianità. “Mi piace” ho pensato,"la rimetto pian piano in sesto e me la tengo". Ma le passioni sono una colpa,se sei un suddito. Pago bollo regolare e crescente con l'anzianità della vettura. Arrivata a 20 anni e dopo 10 bolli standard che raddoppiano per intero il costo dell’acquisto originale, iscrizione ASI.,Ma ecco Renzi stabilire che avendo il veicolo 20 anni, sono un pericoloso inquinatore e uno schifoso plutocrate,x cui ripago bollo intero. Attenzione! Perchè pago sì per il possesso, ma me ne viene impedito l'uso coercitivamente! eh sì, perché non essendo catalitica, ecco che non posso usarla praticamente da nessuna parte, divieto entrato in vigore nel 2006. (segue)

marcogd

Mer, 12/08/2015 - 12:37

(segue) Pago dunque una vangata di soldi per la (mia?) piena proprietà del bene, ma nel contempo e dall’esattore stesso me ne viene sottratta la piena facoltà di utilizzo. E venendo inoltre meno il diritto ASI di riduzione di bollo e assicurazione che ne sancivano, assieme ai criteri tecnici, il valore storico, ho un danno reale in linea capitale per mano di quell’Autorità che mi impone il pagamento del diritto-colpa di possedere un bene, acquistato con i soldi del mio lavoro, soldi tassati alla fonte. E, ribadisco, la medesima Autorità mi impedisce di usare un bene per le finalità per cui è stato creato. I balzelli medievali apparivano sin più “corretti”. L’Europa si fonda su di una società fondata a propria volta sulla truffa e sulla smargiasseria. Non siamo cambiati dall’epoca dei tiranni: chi comanda prende. Tutto. Punto. E’ l’unico valore tramandato con pieno successo da padre in figlio da 3000 anni.