Il marcio nei lavori pubblici scoperto con 50 anni di ritardo

Il ministero dei Lavori pubblici fa gola a tutti. Chi se ne impossessa gode e gli altri stanno a guardare, gonfiandosi di invidia

Il ministero dei Lavori pubblici fa gola a tutti. Chi se ne impossessa gode e gli altri stanno a guardare, gonfiandosi di invidia. Non stupisce che Maurizio Lupi, ciellino, ex Forza Italia e ora Ncd (Nuovo centrodestra), sia stato costretto a sloggiare. Lui stesso si è cacciato nei guai fornendo alla maggioranza il pretesto per invitarlo perentoriamente a togliersi di mezzo. La vicenda è nota. Pur non indagato, Lupi è stato intercettato al telefono e si è scoperto un suo altarino antipatico: egli ha raccomandato il figlio ingegnere affinché trovasse un posto, peraltro modesto, stipendio misero, 1.300 euro mensili, pare. Inoltre, il ragazzo avrebbe ricevuto in dono un Rolex e un abito. Robetta. Però sufficiente per accusare l'ormai ex ministro di aver approfittato del proprio ruolo istituzionale allo scopo di ottenere favori.

Veniali o gravi, i peccati sono peccati e, se accertati, si pagano cari. Perché? L'obiettivo di ogni politico è la poltrona. Per la conquista della quale scoppiano guerre fratricide. Lupi ci ha rimesso le penne e non poteva essere diversamente: la sua cadrega era troppo importante e a molti non è parso vero di fargliela perdere nella speranza di occuparla. In sintesi, questo è successo. Occorre precisare che i lavori pubblici sono da sempre nell'occhio del ciclone, e vediamo di spiegare perché. In Italia le opere statali (dalle più piccole alle più grandi) costano mediamente il doppio o addirittura il triplo rispetto ad altri Paesi europei, e i tempi di esecuzione sono assai lunghi, troppo lunghi per non incidere sulla spesa finale, alzandola a dismisura. Il sospetto che qualcuno ci marci è fondato? L'esperienza insegna che gli appalti, a causa di regole contorte e interpretabili in mille maniere (non tutte oneste), si prestano a imbrogli: spesso se li aggiudica l'impresa che sgancia tangenti. Nel caso di Lupi, non è corretto affermare ci sia sotto un giro di corruzione. Bisogna aspettare la conclusione dell'inchiesta. Ma il dubbio è gigantesco. Infatti, il funzionario deus ex machina del ministero, Ercole Incalza, è già finito agli arresti nell'ambito delle indagini che hanno provocato le dimissioni - incoraggiate da Renzi - del ciellino.

Incalza, nonostante abbia superato l'età massima per il ruolo ricoperto, continuava a menare il torrone: gli appalti erano dominio suo. Secondo le carte giudiziarie, costui avrebbe maneggiato (talvolta incassato, probabilmente) cifre impressionanti, centinaia di milioni. Avrà avuto dei complici. A noi qui non interessano gli aspetti investigativi, bensì quelli politici. L'arrestato capeggiava la struttura da decenni e mai nessuno (eccetto Antonio Di Pietro) si è sognato di cacciarlo. Era stimato, vezzeggiato, corteggiato e soprattutto immancabilmente confermato signore e padrone degli appalti. Solo adesso la magistratura si è accorta che non era e non è uno stinco di santo. E questo, passi.

Perché i politici che si sono succeduti al vertice del ricco dicastero non hanno fatto una piega davanti ai costi esagerati delle opere pubbliche, se confrontati con quelli europei? C'è qualcosa che non va. Ministri e sottosegretari non sono poliziotti e non tocca a loro scovare i ladri e assicurarli alla giustizia. Però c'è un però. Controllare i conti e verificare che siano equilibrati è invece compito loro. Se non lo fanno con oculatezza, le ipotesi sono tre: prima, sono cretini; seconda, sono negligenti; terza, sono in combutta con chi arraffa. E che nel settore si arraffi è scontato: altrimenti non si comprenderebbe il motivo per il quale le ditte che si pappano i lavori di maggiori dimensioni sono sempre le medesime, i cui soci proprietari - quando si dice la combinazione - danno del tu ai politici, gratificandoli, suppongo, di qualche soldino o soldone.

È impossibile non pensare male, anche se qualcuno sostiene che da noi le opere sono più care che altrove in quanto il territorio italiano è montagnoso, accidentato, pieno di asperità. Balle. Un ponte è un ponte in Toscana, in Alsazia o in Svizzera, punto e a capo.

Un'ultima osservazione. L'asfalto stradale dalle nostre parti dura tre anni, poi si guasta e compaiono buche ogni metro; in Germania, resiste vent'anni. Forse qui si gratta anche sul bitume. E nessuno fiata. Per convenienza, evidentemente.

Commenti
Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 21/03/2015 - 23:46

Dott. Feltri, il vero problema NON E' avere scoperto la classica "acqua calda" ma il RESTITUIRE il tolto e vedere radiati da TUTTI gli Uffici dello Stato Italiano i malfattori. Questo, è utopia!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 21/03/2015 - 23:56

Il solito scandalo montato ad arte, per far emergere quello che tutti sanno benissimo, come dice Feltri, da cinquant'anni, far cadere qualche testa a livello politico, da sostituire con personaggi più vicini allo squallido premier, magari un'altra bella quanto inutile ragazzotta toscana e soprattutto distrarre l'opinione pubblica da decisioni non prese perché alquanto scomode, come quella di "fare qualcosa" contro i terroristi islamici. Poi, naturalmente, fra pochi giorni non si parlerà più di Lupi, alfano sarà ancora lì a occupare la sua brava poltrona senza far niente di utile e il governo andrà avanti a far danni, approfittando della imbelle e disunita opposizione che si ritrova. Tutto questo fino a un nuovo fatto di sangue, che con ogni probabilità sarà seguito da una nuova inchiesta che ci farà, inutilmente, indignare. Approposito, si hanno più notizie della colossale truffa targata mps e della cosiddetta "mafia capitale"? Come mai non se ne parla più? Tutto risolto?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 22/03/2015 - 00:27

Probabilmente hanno fatto saltare Lupi per mettere al suo posto un trinariciuto che coprirà tutte le magagne che stanno venendo a galla. Quanti di loro sono implicati?

ric42

Dom, 22/03/2015 - 06:40

Il dirigente che ha le deleghe per fare e disfare non può durare decenni, dopo un anno va cambiato, così facendo non viene dato il tempo di organizzarsi per recepire mazzette, inoltre a dare gli appalti deve essere una commissione, composta da persone anonime, nonchè qualificate, una commissione per ogni appalto. Con questo sistema trovo difficile corrompere chi non conosciamo.

dementina1

Dom, 22/03/2015 - 06:43

ilmarcio in italia e a tutti i livelli istituzionali dai comuni al governo.avete scoperto l acqua calda?o pensate la gente sia stupida?

cicero08

Dom, 22/03/2015 - 06:44

E meno male che venne "mani pulite"....

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 22/03/2015 - 08:14

Un altro scandalo a orologeria, che fa il gioco del furbetto fiorentino. Per prima cosa fa emergere quello che, come dice Feltri, avviene da cinquant'anni sotto gli occhi di tutti, ma viene fuori quando serve. Occorreva togliere potere a ncd, et voilà! Poi occorreva distrarre l'opinione pubblica da decisioni non prese perché scomode, come quella di "fare qualcosa" contro i terroristi islamici. Fra pochi giorni di Lupi non si parlerà più, alfano sarà ancora lì a occupare la sua poltrona e il governo andrà avanti a far danni, approfittando della disorganizzata opposizione. Tutto questo fino al prossimo attentato, e allora bisognerà inventare una nuova inchiesta, ma niente paura! I magistrati hanno armadi pieni di intercettazioni scomode, e a "farle emergere" bastano poche ore, al momento giusto. E noi ci indigneremo per un orologio e dimenticheremo che qualcuno ci ha dichiarato guerra, mentre i nostri governanti non sanno che pesci pigliare.

AH1A

Dom, 22/03/2015 - 08:24

50 anni in cui per 20 ha regnato chi stipendia i redattori di questo giornale. Abbiamo visto: Dell'Utri, Scajola, Previti...ora Lupi, non che dall'altra parte abbiano fatto meglio, forse sono solo più bravi a non farsi scoprire...Berlusconi poteva e doveva scardinare questo malaffare invece di fare il Premier a "tempo perso" come lui ha detto. Ora che morale si vuol fare? Quella delle occasioni (e dell'elettorato) perdute?

Edda Buti

Dom, 22/03/2015 - 08:26

E' mai possibile che la sx, che è stata al governo assieme al centro, da dopo la guerra, non si sia arricchita con coop di vario genere, banchieri amici e opere pubbliche? I 9 anni di cdx, senza aiuti di coop e banchieri, ci ha solo rimesso le penne.

flip

Dom, 22/03/2015 - 08:27

le prime due righe dell' articolo sono sacrosante ed inconfutabili. i comunisti hanno nuovamente l'occasione per riempire la loro cassaforte considerato che il M.Paschi ha le casse vuote e non è più sotto il loro controllo (forse).

mezzalunapiena

Dom, 22/03/2015 - 08:47

Come pensare che l'Italia cambi se solo ora dopo 50 anni i politici hanno scoperto che il ministero dei lavori pubblici è sempre stato corrotto a prescindere dal ministro.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Dom, 22/03/2015 - 09:52

Un po' di vergogna la dovrebbe provare chi definisce uno stipendio da 1300 euro mensili: una miseria. Una cifra del genere è quella con cui migliaia di padri di famiglia mantengono se stessi, la moglie ed i figli.

marcomasiero

Dom, 22/03/2015 - 10:35

succede quando a governare sono persone che in vita non avrebbero alcuna altra possibilità di mantenersi poichè nettamente INCAPACI !!!

morghj

Dom, 22/03/2015 - 10:45

Chissà mai perchè nessuno vuole introdurre pene esmplari per i corrotti (30 anni minimo per es.)??? Non sarà perchè essendo quasi tutti corrotti o corruttibili volgliono mantenere sanzioni basse per non rischiare più di tanto??? Ah saperlo!!!

ANTONIO MILANETTI

Dom, 22/03/2015 - 10:46

E' vero, Dott. Feltri...ma i politici non potrebbero arraffare se non ci fosse TUTTA la struttura burocratica, dal Capo Compartimento all'ultimo impiegato che non partecipi alla spartizione del bottino. Il fatto è che da noi ci si vende per pochi denari..in Francia, Inghilterra, Germania l'impiegato è orgoglioso di servire lo Stato, Sua Maestà o l' "Imperatore Angela". Il nostro concetto di "sociale, pubblico" non va oltre il "familismo amorale", come diceva Cossiga.. Servo quindi "la mia saccoccia".. o tutt'al più di moglie e fiflioletto - ma regolarmente cresimato e comunicato-

Gibulca

Dom, 22/03/2015 - 11:45

Caro AH1A, anche se lei è di sinistra dovrebbe sapere che nelgi ultimi 20 anni i governi a maggioranza rossa...pardòn...di sinistra hanno sueprato come durata quelli degli editori di questa testata. Dovrebbe sapere, poi, che negli appalti la tessera del PD aiuto molto più della tessera del PdL. E se non lo sa, farebbe bene e informarsi prima di intervenire

mifra77

Dom, 22/03/2015 - 11:45

Solo cambio generazionale! Qualcuno apparentemente paga(di fatto non paga nessuno e tantomeno restituisce il maltolto) ed il giorno dopo, tutto come prima; cambiano i musicanti e la musica è sempre la stessa! In una nazione che premia gli inventori e realizzatori del sistema di tangenti e permette a Bersani di affermare che in tutto questo magna magna, non c'è reato ma una particolare applicazione delle leggi in vigore, ci sta che il premier stanzi dei soldi che puntualmente affida ad una cooperativa rossa e subito dopo assume l'interim del ministero lavori pubblici, al fine di controllarne il ritorno.

mifra77

Dom, 22/03/2015 - 12:02

Interessante la foto in alto! Un premier con gli occhi al cielo e quattro oche giulive che guardano senza capire; qualcuna finge di prendere appunti da passare ad Alfano che in questa foto manca; è rimasto in castigo dietro la lavagna ed in ginoccio sui cecini.

gennaio18

Dom, 22/03/2015 - 12:09

Vorrei dire ma se in altre nazioni,il costo di un appalto pubblico e' due volte meno che in Italia, il problema è risolto,vuol dire che sono ladri ,allora che cosa c'è da indagare, chi prende l'appalto,e si sa già che costa il doppio o il triplo lo metti in carcere senza fare arricchire chi li difende. Il lavoro che si deve realizzare qualsiasi sia , il prezzo lo deve fare lo stato, e deve essere finito nei tempi giusti.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 22/03/2015 - 12:11

NO, non credo proprio, lo sapevano benissimo anche 50 anni fa dove mettere le mani per far soldi e stava bene a tutti destra e sinistra senza eccezioni.

mariolino50

Dom, 22/03/2015 - 12:27

Tutto giusto meno una cosa, i lavori più grossi se li pappano comunque le ditte più grosse, le uniche che hanno i mezzi per farli, un ponte non lo può certo fare la dittarella di paese, o l'autostrada. Andarea sindacare su un regalo di laurea è scorretto, anche a me hanno regalato un costoso orologio quando sono andato in pensione, i colleghi però.

agosvac

Dom, 22/03/2015 - 12:49

Il discorso del direttore Feltri non fa una griza! La logica conclusione è che Renzi abbia pensato di dare ad uno dei suoi questo ministero in cui si mangia tanto ma tanto denaro!!! La colpa di Lupi è stata: o non aver saputo mangiare senza farsi scoprire, oppure, più probabile, non avere fatto mangiare altri, sempre ammesso che lui stesso ci abbia mangiato, cosa ancora non sicura!!!!!

Antonio43

Dom, 22/03/2015 - 13:18

Che nelle varie amministrazioni dello stato si rubi a man bassa è cosa arcinota da sempre. Dalle penne, alla carta per la stampante che frega l'impiegatuccio, si passa ai vari magazzinieri, i gestori delle mense, e mano mano che si sale si arriva ai dirigenti che naturalmente sono i più voraci. Il fatto veramente negativo è che sono invidiati, è che tanti farebbero lo stesso al loro posto e che brigano per sostituirli ed è quello che sta avvenendo con Lupi. E se per caso ci fosse qualcuno che denunciasse o che solo criticasse questo andazzo sarebbe subito isolato, evitato e classificato come rompicoglione e gli si renderebbe la vita impossibile. E' veramente triste, dovunque ti giri trovi pupù e più se ne scopre più ne trovi. Quella famosa lucina che si vedeva in fondo al tunnel... pure quella si sono fregata.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 22/03/2015 - 13:25

Visto che se ne sono accorti,( anche se in ritardo ), potrebbero ancora prendere i responsabili e spogliarli dei loro averi e con loro TUTTI GLI AVERI DEI LORO FAMIGLIARI IN ITALIA E ALL`ESTERO.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 22/03/2015 - 13:30

X Franco_I , complimenti, con due righe li hà sputtanati tutti. Ora devono restituire con gli interessi!!!