Marino nei guai si affida alla nipote di Andreotti

Il sindaco sostituisce l'assessore che si oppose alla cricca di Carminati e assegna le Politiche sociali a una parente dell'ex premier. I revisori "bocciano" il bilancio del Campidoglio

Al Campidoglio vige la consegna del silenzio. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, non si è degnato di replicare in nessun modo all'inchiesta del Giornale che ha messo in evidenza come la giunta guidata dal «marziano» non fosse in nessun modo all'oscuro degli oscuri traffici della coop 29 Giugno di Salvatore Buzzi e Massimo Carminati.

La relazione dell'organo di revisione economico-finanziaria di Roma Capitale, datata 28 aprile 2014, si basava infatti sulla relazione degli ispettori del ministero dell'Economia: un documento che denunciò come Eriches 29, consorzio «teleguidato» da Buzzi e specializzato nella gestione delle emergenze sociali, fosse destinatario di procedure di affidamento diretto del servizio di assistenza alloggiativa emergenziale in maniera irregolare. Irregolarità dopo irregolarità nel 2012 gli impegni del Comune verso Eriches 29 erano saliti a 6,382 milioni di euro. In barba a qualsiasi legge che prevede bandi di gara per i servizi di importo elevato.

Il cuore di «Mafia Capitale», in buona sostanza, era tutto lì. Perché è nella rete di relazioni con la pubblica amministrazione che quel tipo di affari poteva proliferare. Non a caso, nel cambio tra l'amministrazione Alemanno e quella Marino, Buzzi e Carminati si premurano con i referenti di centrosinistra (tra i quali il vicesindaco Luigi Nieri) di nominare al V Dipartimento (Promozione delle politiche sociali) un dirigente in grado di interfacciarsi con il loro sistema. Ma l'(ormai ex) assessore al Sociale Rita Cutini mise loro i bastoni tra le ruote. Caso strano, ieri il silenzio del Campidoglio è stato spezzato solo dall'annuncio di un nuovo arrivo in giunta. Guardacaso, è proprio Rita Cutini a essere stata fatta fuori. Al suo posto arriva Francesca Danese, presidente dei Centri di servizio per il volontariato nel Lazio e cugina, praticamente nipote, di Giulio Andreotti. Il cognome, infatti, è lo stesso della moglie Livia.

Della Cutini rimarranno alcune parole. Quelle di Buzzi nell'intercettazione con Nieri («dacce 'na mano perché stamo veramente messi male co' la Cutini») e le sue dichiarazioni di ieri. «Ho aspettato l'incontro con il sindaco per verificare se ci fossero le condizioni per rimanere ma non le ho ravvisate. A Mafia Capitale occorre rispondere con uno scatto di orgoglio ma mi sembra che la strada scelta non sia questa», ha dichiarato.

Basta tornare alla relazione dell'organo di revisione economico finanziaria per capire quanto la rete di connivenze abbia finito con il contaminare tutto il tessuto politico-amministrativo della Capitale e come il sindaco Ignazio Marino, nonostante le dichiarazioni di facciata, sia - volente o nolente - schiacciato da questo ingranaggio che non riesce più a controllare. I revisori del Comune, infatti, hanno espresso parere con «riserva, eccezioni e rilievi». In pratica, una sconfessione del bilancio per alcune incongruenze tanto nella rappresentazione dello stato patrimoniale quanto del conto economico. Se Roma fosse una società quotata, sarebbe già stata inserita nella «lista nera» della Consob, ovvero obbligata ad aggiornare mensilmente l'andamento del proprio debito per non trarre in inganno il mercato.

Ad esempio, tra i circa 400 milioni di fidejussioni debitorie rilasciate dal Comune per i Punti Verde Qualità (progetti di riqualificazione di aree periferiche con centri sportivi, agricoli, eccetera) ci sono circa 16,5 milioni per la Luoghi del tempo srl di Lucia Mokbel, sorella di Gennaro (vecchia conoscenza di Carminati e inquisito pure lui in Mafia Capitale) e finita nel mirino dei magistrati due anni fa nell'ambito di un'inchiesta su alcune irregolarità contabili connesse alla gestione. Il 5% della Luoghi del tempo appartiene alla coop 29 Giugno di Salvatore Buzzi, ma c'è di più la srl di Mokbel detiene un 25% della Rogest srl, società che gravita nel sistema delle holding della cooperativa nell'occhio del ciclone. Marino su tutto questo «mondo di mezzo» sembra aver chiuso gli occhi vantandosi della propria estraneità, ma anche ignorando le proprie responsabilità.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/12/2014 - 08:55

MARINO sceeeeemooooooooo!!!!!! sceeeeemooooooo!!!!!! e mafioso! si dimetta, delinquente, poi si affidi a chi le pare!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/12/2014 - 09:01

i 664 mila romani che hanno votato marino ora si sono resi complici di questi mafiosi, infatti hanno votato per la mafia, non per la legalità!!!

vince50_19

Lun, 15/12/2014 - 09:03

Tra non molto quella barba diventerà candida, come fosse stata lavata con Olà..

xgerico

Lun, 15/12/2014 - 09:28

Marino nei guai si affida alla nipote di Andreotti........... Hiiiiiiii che ridere, il Giornale secondo, la sua politica. dovrebbe assumere solo gli "orfani" altrimenti avrà sempre a che ridire!

Gioa

Lun, 15/12/2014 - 09:36

marino nei guai?...oggi domani santo subito. Abbio tanti di quei "burattinai" che è questo che vogliono!!.

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 15/12/2014 - 09:37

non ho capito ma è indagato marino o alemagno?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/12/2014 - 09:56

ERSOLA non avevamo dubbi che lei non abbia capito nulla: ha venduto il cervello per stupidità :-)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/12/2014 - 09:57

XGERICO, iiihhh che ridere! ha scritto la sua battuta giornaliera :-)

Giampaolo Ferrari

Lun, 15/12/2014 - 09:58

iN QUEL COMUNE IL MARCIO è PENETRATO FINO NEI MURI.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 15/12/2014 - 10:03

DAL;DOPOGUERRA IN POI LA CITTÁ DI ROMA E STATA GOVERNATA PER 44! ANNI DAI KOMUNISTRONZI; SENZA CONTARE GLI ANNI DI MARINO!É PER 4 ANNI SONO STATI I SOCIALISTI AL CAMPIDOGLIO;É ADESSO QUELLO CHE SUCCEDE A ROMA É COLPA DI ALEMANNI? E VUOLTER CHE HA GOVERNATO ROMA PER 8 ANNI COSA HA LASCIATO AD ALEMANNI; UNA CITTÁ SANA E PULITA?; E PRIMA DI VELTRONI C;ERA RUTELLI ANCHE LUI UN "ONESTO" KOMUNISTA CHE HA LASCIATO ROMA SENZA NESSUN DIFETTO VERO?; É ADESSO ABBIAMO IGNAZIO MARINO UN UOMO TALMENTE "ONESTO" CHE UNA UNIVERSITÁ AMERICANA L;HA LICENZIATO PERCHE LUI "FRIZZIONAVA" I SUO CONTOSPESE;É SI MARINO É COSI DIVERSAMENTE "ONESTO" CHE LUI HA RICHIESTO 2500 EXTRACOMUNITARI; INVECE DEI 250 CHE SPETTAVANO AL COMUNE DI ROMA;MA LUI L;HA FATTO PER FAVORIRE L;INTEGRAZIONE DI QUESTA GENTE; É NON PER FAR FARE AFFARI ALLA PREMIATA COOP DI BUZZI&CARMINATI!; É CHI CREDE A QUESTE FAVOLE DEVE AVERE LA DEMENZA DI XGERICO!!!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 15/12/2014 - 10:22

#mortimermouse.MA; TU VUOI OFFENDERE GLI STUPIDI? ERSOLASINO É DI PIU; MOLTO DI PIU DI UNA PERSONA STUPIDA; LUI HA RAGGIUNTO IL GRADO DI SCEMENZA CHE SOLO LA GENTE CHE HA VOTATO BEPPE GRILLO PUO RAGGIUNGERE!; É INFATTI LUI HA UN DEGNO COLLEGA SU QUESTO BLOG! XGERICO CHE HA VOTATO IGNAZIO MARINO A SINDACO DI ROMA! É SI! UNO É SCEMO E L;ALTRO É DEMENTE!É TU VEDI UN PÓ CHI E CHE SCRIVE SU QUESTO BLOG! IL MARCIUME PIÚ MARCIO DEI KOMUNISTRONZI ITALIANI!!!.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Lun, 15/12/2014 - 10:28

Caro er sola, con te ci vuole proprio pazienza. Adesso cerco di spiegarti. Si è vero, Alemanno è indagato. E' vero Marino non è indagato. Però ci sono, nell'indagine, Mirko Coratti, Daniele Ozzimo, Luca Odevaine, Patanè: tutta gente legata alla giunta Marino. Marino non sa nulla? Marino dice: non ho mai parlato con Buzzi, ed escono le foto dell'incontro con Buzzi. Marino dice: non so nulla degli affari di Buzzi, la mia giunta non ci ha mai trattato. Poi vengono fuori gli appalti rinnovati e gli edifici concessi a canone super agevolato alle cooperative di Buzzi. L'assessore alle politiche sociali, Rita Cutini, dopo un incontro con Marino, decide di lasciare. Parlerà pure? Per il momento ha detto che non ci sono le condizioni. Hai capito adesso? Alemanno è indagato ma qualche dubbio su Marino e la sua giunta ce lo consenti?

APG

Lun, 15/12/2014 - 10:33

Questo deficiente deve essere sbattuto dentro assieme agli altri! Lui non sapeva niente, ah ah ah ah ah, buffone falso come Giuda!

xgerico

Lun, 15/12/2014 - 10:40

@pasquale.esposito- Pasquà pure stamattina rubi il tempo di lavoro alla Ford? Pasquà te lo detto più volte, non stai bene a livello intellettivo, hai sbroccato di brutto! "Offendi" la gente senza una ragione plausibile! Curati, non stare qui a farti aumentare i valori sistolici, rischi l'infarto!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 15/12/2014 - 10:51

Il Marino può capire che bastave scrivere qualche lettera di licenziamento per gli amministratori infedeli, come si fa nei Paesi civili, senza far montare l'ennesimo scandalo che danneggia tutta l'Italia. Ma quel che è peggio, è che il pelosissimo sindaco ha creato l'alibi, pro pluristipendiata magistratura, a sostituirsi, sottolineo sostituirsi, ai pubblici ufficiali truffatori e concussori.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 15/12/2014 - 11:32

GLI ITALIANI, (ANALFABETI IN MATERIA), DEVONO IMPARARE, A DARE MENO IMPORTANZA, SENZA SEMPRE DOVER LECCARE IL CxxO, A GENTE ALTOLOCATA,(tipo, laureati, statali, clero e gente danarosa). NESSUNO FÀ NIENTE PER NIENTE !!! "COSÌ COMINCIANO GLI INTRIGHI MAFIOSI"!!! ED È COSI, CHE DALLA FINE, DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, MENTRE I PAESI CIVILI CONTINUAVA LA FASE, DELLA LORO CxxTURA, NEL BELPAESE, LE PERSONE COLTE E DANAROSE, HANNO APPROFITTATO Sxx RESTO DELLA POPOLAZIONE, POCO A POCO, FACENDO DI LORO UN ESERCITO DI SERVI !!! COSI SONO NATE LE MAFIE !!! """"""" TU MI FAI UN PIACERE, ED IO TE LO CONTRACAMBIERÒ """"""".

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 15/12/2014 - 11:33

ma lo sapete che alemanno nell 82 stava a rebibbia con carminati e buzzi? nell'ora daria è facile stringere amicizie e fare progetti futuri. chiaramente sono ipotesi ma la coincidenza non è strana?

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 15/12/2014 - 11:36

gabrichan46 io non difendo marino,chiedevo solo un pò di par condicio,se eventualmente verranno fuori elementi per indagare su marino, ben vengano per fare vera pulizia.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 15/12/2014 - 11:40

#xgerico.TU; TI DEVI FAR CURARE NON DA UNO MA DA UN CAST DI DOTTORI SPECIALIZATI IN DEMENZA ACUTA; IO NON HO MAI RUBATO NIENTE A NESSUNO; É DAL MOMENTO CHE IO MI GODO UNA BELLA PENSIONE; NON VADO PIU ALLA FORD PER LAVORARE;MA SOLO A VISITARE I MIEI COLLEGHI; É SI! QUANTO E BELLO PRENDERE A 60 ANNI! QUASI 2000! EURO AL MESE SENZA FARE NIENTE; E SE IO PENSO ALLE PENSIONI DA FAME CHE PRENDE LA GENTE COME TE MI VIENE DA RIDERE SULLE SCEMENZE CHE TU SCRIVI!IO MI POSSO PERMETTERE OGNI ANNO DI ANDARE A CAPRI NELLA CAPANNINA A MANGIARE PACCHERI ALL;ARAGOSTA É BERE BOTTIGLIE DI VINO DA 250 EURO!;MENTRE TU DEVI FARE LA FAME A ROMA! MA ACCONTENTATI CHE IL TUO SINDACO IGNAZIO MARINO VOTATO DA TE GUADAGNA MILIONI PERMETTENDO AGLI EXTRACOMUNITARI DI VENIRE A ROMA!É POVERETTO TU MI FAI TANTA PENA; PERCHE TU NON SEI SOLO DEMENTE; MA ANCHE SCEMO;MA UNO CHE DÁ IL SUO VOTO A BEPPE GRILLO; NON PUO ESSERE ALTRO CHE UNO SCEMODEMENTE COME TE!!!!.

xgerico

Lun, 15/12/2014 - 12:00

@@@@pasquale.esposito-Lun, 15/12/2014 - 10:22 Scrive:XGERICO CHE HA VOTATO IGNAZIO MARINO A SINDACO DI ROMA!-- Sei talmente stro-nzo (non volevo offendere la categoria) che affermi che io abbia votato per marino,(PD) quando a suo tempo, mi scrivi che io ho votato per il M5S (vero)!Curati!

xgerico

Lun, 15/12/2014 - 12:20

@pasquale.esposito- Pasquà ma li in Germania non si va a 67 anni in pensione??? Se hai anticipato la tua di pensione, allora sei andato con la "malattia" come pensavo!

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Lun, 15/12/2014 - 12:26

Amico ersola. Non so se ti hanno informato, questo è un giornale orientato verso destra. Ad onor del vero non fa come molti giornali di sinistra che certe notizie le nascondono proprio. E' vero però che c'è l'intenti di evidenziare e enfatizzare le magagne commesse dagli esponenti di centro sinistra. Però non si stravolge la notizia come fanno in altre redazioni. Per cui, fattene una ragione e se vuoi essere informato continua a leggere il Giornale. Sapessi quante volte mi sento infastidito dalla lettura di giornali quali: il Corriere, Repubblica o il Messaggero. Ma tant'è, tutti hanno, anzi abbiamo, il diritto di pensarla come ci pare.