Marino a testa bassa: "Mafia colpa della destra, io non mi arrendo"

Il sindaco sfida tutti e attacca persino il Corriere: "La macchina in parte è marcia, ma io non mi arrendo e anzi vado avanti. Posso farcela da solo"

Ignazio Marino attacca e contrattacca a testa bassa, come un toro ferito ma non ancora vinto.

Prende carta e penna per rispondere all'editoriale di ieri firmato da Ernesto Galli della Loggia sul Corriere della Sera, che puntava i riflettori sulla disastrosa situazione politica e giudiziaria dell'amministrazione della capitale. Una città in cui "
tutto è comprato e venduto, per ogni regola ci si 'aggiusta'." Governata da un sindaco che le è "intimamente estraneo", "onesto nel crollo generale" di un comune che è stato sull'orlo del commissariamento.

Accuse per la verità nemmeno troppo originali, suffragate dai fatti e ripetute alla nausea da migliaia di commentatori. Eppure Marino non ci sta: forse irritato dagli attacchi comparsi su un quotidiano solitamente avvezzo a "coprire" le difficoltà del premier e del suo partito, il sindaco di Roma perde le staffe. Riconosce - e sarebbe difficile sostenere il contrario - che "gran parte della macchina dell'amministrazione è sostanzialmente marcia" ma rivendica la "passione" e la determinazione" nel cambiare le cose.

Giura che non si arrenderà mai, ma getta la croce sulla "destra e sul consociativismo" che hanno lasciato in eredità vecchie incrostazioni di favoritismo e familismo. Peccato dimentichi che Roma, dal 1993 ad oggi, sia sempre stata governata dalla sinistra se si esclude la breve parentesi di Alemanno.

Rivendica il merito di "scelte impopolari" come la chiusura di via dei Fori Imperiali ma l'unico risultato importante che vanta è il lavoro per migliorare la raccolta differenziata. Un po' pochino, per chi è al Campidoglio da due anni, peraltro con un governo centrale di colore amico. Degli scandali e dei problemi, poco o nulla. Marino prosegue a tutta forza. Una corsa folle e solitaria che lascia tutti sbigottiti.

Commenti

epc

Lun, 13/07/2015 - 10:30

I Romani rimpiangono amaramente Alemanno e la destra che ha governato Roma, ahimè, per troppo poco tempo.....

magnum357

Lun, 13/07/2015 - 10:46

Quando non si sa che cosa dire, ci si arrampica sugli specchi, vero ? Guarda dentro il tuo buso e annusa il puzzo che ne esce !!!

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 13/07/2015 - 10:55

Mafia colpa della destra. Infatti, tutti, eccetto uno, sono "de sinistra".

Rossana Rossi

Lun, 13/07/2015 - 10:58

E' tutto a targa pd.......quindi va bene, Roma fa schifo ma la colpa è di Alemanno....ah ah ah! Votate pd........

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 13/07/2015 - 11:06

Già....anche quella delle coop e MPS? Vergognati!!!!

lamwolf

Lun, 13/07/2015 - 11:08

Mi stupisco come mai a Roma non ci sia una persona per governare la città senza avere i broccoli al posto del cervello! Ho visto Roma poco tempo fa, ogni 10 metri e a volte meno un indiano, pakistano, marocchino, asiatico ecc... che ti assale per venderti qualche cosa. Città sporca, alle periferie campi, tende e baracche insomma un DEGRADO da paura. Una vergogna per il turismo colossale. Dimettiti faresti una giusta figura....

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 13/07/2015 - 11:16

Caparbietà ottusa e priva di ogni logica tipica dei sinistri....che hanno sempre ragione anche quando hanno torto perché,si sa,loro sono esseri superiori,perfetti,moralmente inattaccabili e altruisti. CHE PENA CHE FA. Lo suggerisco come titolo per la nuova edizione della nota trasmissione (!) di FAZIO,altro degno kompagno,insieme alla Littizzetto,di questa vergognosa ed imputrescente fetta della politica nostrana.

Ritratto di frade

frade

Lun, 13/07/2015 - 11:21

Marino? Meglio un sindaco che un chirurgo. pensate se vi capita di essere un suo paziente.

Ritratto di elisa65

elisa65

Lun, 13/07/2015 - 11:29

è solo un poveraccio, speriamo sparisca dalla scena politica quanto prima :-(((

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 13/07/2015 - 11:31

I fatti e le stesse conclusioni del prefetto indicano che la puzza di mafia arriva dal tutte le parti. Quanto ad Alemanno non ho votato la lista del partito che lo presentava. Ma il problema Marino è un caso particolare, non tanto per il contributo elettorale passatogli da Buzzi, non tanto per l'allucinate storia delle contravvenzioni che non voleva pagare, ma perché risulta evidente dai sondaggi demoscopici che l'80% dei Romani lo vuole cacciare, per palese incapacità e per i suoi astrusi programmi di passare alla storia sulla pelle della cittadinanza, cittadinanza che di LUI - Ignazio Marino - non ne può più. La realtà è che non si vogliono nuove elezioni perché il PCI-DC-PD le perderebbe.

zingozongo

Lun, 13/07/2015 - 11:38

di sicuro tutte queste mafie, camorre, che hanno invaso roma,ostia e vicinanza (mi ricordo che il comune di fondi lo volevano sciogliere per infiltrazioni mafiose)non sono arrivate con marino ma c'erano gia prima...anni prima ...

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 13/07/2015 - 11:39

Aggiungo, a titolo personale, che non voglio al Campidoglio un sindaco che si è permesso di dire che la destra deve tornare nelle fogne, indipendentemente dal fatto che io sia o meno di destra. Del resto la sua marcia indietro non è stata affatto “esaustiva”, ma solo una “correzione” evidentemente impostagli da qualcuno un poco più lucido di lui.

acam

Lun, 13/07/2015 - 11:50

a questo che alza il dito avevo dedicato un post non pubblicato, lo avevo classificato e indicato come pesona che non avendo idee valide dovess alzare il dito per imporle, mai visto una persona degna di esse chiamata intelligente alzare il dito ne indice ne madio, perché la persone intelligenti non hanno bisogno delle mani per esprimersi.

gneo58

Lun, 13/07/2015 - 12:02

Sta annaspando cercando di stare a galla ancora un po'. Prima o poi sparira' dalla circolazione e, il bello della cosa e' che sara' qualcuno del suo partito a pugnalarlo alle spalle.....

pietro_da_biella

Lun, 13/07/2015 - 12:03

Oramai farnetica e basta

lomi

Lun, 13/07/2015 - 12:04

La breve parentesi Alemanno sono 5 anni di governo della citta' in cui il Sig. Alemanno e' riuscito a farsi inquisire per associazione mafiosa e corruzione aggravata. Direi che basta ed avanza. Marino non sara' un gran Sindaco ma metter mano agli sfaceli precedenti ci vorrebbe probabilmente un prefetto con pieni poteri...come ai tempi del Generale Dalla Chiesa...altro che un politico

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 13/07/2015 - 12:20

Che buffone!!!!! Alemanno aveva risolto tutto

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Lun, 13/07/2015 - 12:21

...il nulla assoluto....un'emerito buffone senza spina dorsale

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 13/07/2015 - 12:24

Quando uno è onesto e dice la verità viene tacciato di arroganza. Mica sono tutti dei Salvini. Certo che è colpa della destra, Marino ha scoperto l'acqua calda

kayak65

Lun, 13/07/2015 - 12:26

gabrielli l'uomo della protezione civile della giacca e cravatta di fronte alle calamita', ha giudicato il commune di roma appestato dalla mafia ma ha assolto il sindaco distratto capace di cambiare pagina.praticamente due figuri che si equivalgono sul piano della incapacita' e dell'etica

luna serra

Lun, 13/07/2015 - 12:38

mafia creata dalla destra ma la maggior parte di quelli arrestati e indagati sono della sinistra forse Marino è distratto

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Lun, 13/07/2015 - 12:41

assomiglia tanto a uno che conoscevo..... ahh ecco: DONCHISCIOTTE

Ritratto di .N€UROlandia..

.N€UROlandia..

Lun, 13/07/2015 - 12:41

"Non ho mai avuto conversazioni con salvatore buzzi" così dichiarava nel dicembre 2014 ad Otto e mezzo l'IGNARO TAPINO, ma le foto del sito della cooperativa 29 giugno presieduta dal luogotenente del boss carminati lo smentiscono ritraendolo più volte nel corso di una visita alla sede della coop, ed ancora affermava il TAPINO "il mio primo stipendio da sindaco di giugno 2013 lo investirò tutto in obbligazioni della cooperativa 29 giugno

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 13/07/2015 - 12:51

Marino non fa più notizia: la colpa è sempre degli altri. Peccato che per la parte maggiore siano propri compagni. Ma che c'azzecca un genovese a Roma? Mistero che i romani stessi non riescono a risolvere.....contenti loro.......

nonna.mi

Lun, 13/07/2015 - 13:05

La cosa più incredibile di questa persona arrogante, incapace,che offende gli avversari politici come il peggior ignorante potrebbe fare,è che sia ancora lì a fare il Sindaco della straordinaria Roma piena di problemi difficilissimi da risolvere anche da un vero UOMO con una straordinaria capacità di Azione e di conoscenza dei Problemi che Marino neanche sa capire e quindi risolvere: lui sa solo andare,sorridente e lieto, al Gay Pride e indice scuole di Guida automobilistica per i "nuovi arrivati non si sa da dove". VUOTO da perdere...Myriam

Ritratto di Riky65

Riky65

Lun, 13/07/2015 - 13:10

Che film ha visto ultimamente????

Pelican 49

Lun, 13/07/2015 - 13:47

Marino pensa sempre a Carminati, ma si dimentica di Buzzi e di tutti gli altri compagni divoratori di denaro pubblico. Poveraccio, non sa cosa dire e allora elogia la poltrona su cui è seduto e attaccato, Se lascia sa bene che tornerà nel mondo dei carneadi.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 13/07/2015 - 13:59

Un pover'uomo disperato, sostenuto solo da stupido orgoglio, che invece di andarsene con onore preferisce essere cacciato con disonore. Contento lui...

meloni.bruno@ya...

Lun, 13/07/2015 - 14:05

Roma è sempre stata governata dal centrosinistra,creando un circolo vizioso conosciuto da tutti i parenti di merende e sposandone l'intrallazzi!Alemanno ha avuto la fortuna, sfortuna di ritrovarsi sindaco rimanendoci incartato,tanti volponi della sinistra sono ancora lì da anni frequentando il Campidoglio e Alemanno è stato preso in ostaggio del loro malaffare.

Holmert

Lun, 13/07/2015 - 14:14

E' un classico della sinistra e lo svampito Marino non poteva fare eccezione, of course. Tutto quello che non va la colpa è sempre della destra,anche se quelli come Marino ci stanno dentro sino alla cima dei capelli.E se non ci stanno dentro quelli come Marino non potevano non sapere. Se quel sistema da cui Marino si chiama fuori non fosse stato intercettato telefonicamente dai magistrati, Marino non si sarebbe mai accorto di nulla.Altro che cialtronerie che ci viene a raccontare che lui è artefice del cambiamento e che ha permesso pulizia. E noi la beviamo tutta di un fiato. C'è un ma. Certe giustificazioni sono credibili per certa magistratura se uno si chiama Marino ed è di sinistra, ma se si chiama Berlusconi ed è della cosiddetta desta, viene accalappiato. E' la democrazia, bellezza. Certo, come le famose repubbliche democratiche sovietiche.

steali

Lun, 13/07/2015 - 14:18

x pipporm Lun, 13/07/2015 - 12:20 "Che buffone!!!!! Alemanno aveva risolto tutto" Ahahahahahahah si si aledanno aveva risolto solo gli affari suoi....

agosvac

Lun, 13/07/2015 - 14:39

Non c'è ombra di dubbio che marino sia una persona "strana". La sua resistenza ad ogni critica sarebbe addirittura encomiabile se solo avesse una base. Purtroppo la realtà è ben diversa dalle sue difese: la realtà è che con la sua amministrazione le cose invece che migliorare sono e di molto peggiorate!!! Credo che non ci sia un solo romano che non si sia pentito di averlo votato. Gli unici che ancora lo difendono sono renzi ed i suoi accoliti, tipo il prefetto Gabrielli. Del resto è chiaro che non possono che difenderlo perché sanno benissimo che se si andasse a nuove elezioni molto difficilmente le potrebbero vincere. Forse non vincerà il centro destra, forse vincerà l'M5S, ma di sicuro non vincerà la sinistra, sono troppo coinvolti col malaffare!!!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 13/07/2015 - 18:07

2° Invio- Qualcuno ricordi all'IMPRESENTABILE e SPUDORATO Ignazio Marino che, nella fugace epoca di Alemanno sindaco di Roma le varie intercettazioni effettuate non hanno mai raggiunto il limite OSCENO di quella che lo vede indiscusso protagonista, ossia: "Se MARINO resta sindaco altri tre anni ce Magnamo tutta Roma". Fosse un uomo con un minimo di dignità si sarebbe dovuto gìà SUICIDARE e non dimettere, visto che l'atto delle dimissioni è riservato agli Uomini e non a QUACQUARACQUA' come lui.

Ritratto di qwertyfire

qwertyfire

Lun, 13/07/2015 - 19:04

uno che per tutta la vita studia da chirurgo e si ritrova a fare il sindaco... delle due l'una direbbe un politico: o non capisce una mazza come chirurgo oppure non capisce niente come politico. C'è anche una terza opzione.......