Mattarella lancia l'allarme corruzione: "Conseguenza di una caduta della politica"

Mattarella: "I giovani si allontanano e perdono fiducia perché la politica si inaridisce. Perde il legame con i suoi fini oppure perde il coraggio di indicarli chiaramente"

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, punta il dito contro la corruzione. E nel farlo cita Bergoglio: "I corruttori sono i peggiori peccatori, lo ha scritto Papa Francesco prima di diventare arcivescovo di Buenos Aires. Parole di fuoco che condivido. La corruzione è un delitto, un fenomeno che avvertiamo diffuso, una sorta di concezione rapinatoria della vita. E ancora: "La vita è così bella che è un delitto ogni comportamento che turba e altera questa prospettiva". Ma da cosa nasce la corruzione? Mattarella non ha dubbi: "La corruzione, il potere fine a se stesso, sono conseguenza di una caduta della politica"

Il Capo dello Stato si è soffermato poi sul tema immigrazione, sottolineando che "l’Europa deve essere accogliente nei confronti degli immigrati che fuggono dalle guerre e dalle carestie perché "non può non essere all’altezza dei suoi valori" e non può "tradire se stessa". E ancora: "Bisogna accogliere chi fugge da guerre e carestie e se vogliamo evitare fenomeni ingovernabili nel futuro dobbiamo aiutare i Paesi che sono in condizioni di difficoltà. Se non lo faremo avremo immigrazioni imponenti". Mattarella ha sollecitato a ragionare "con la testa e con il cuore, non solo con l’istinto".

Mattarella ha ricordato che migrazioni nella storia ce ne sono sempre state ma adesso la facilità di spostamenti e comunicazioni ne ha aumentato la quantità: "C’è un fenomeno epocale da affrontare con intelligenza. Sempre nella storia c’è stato l’istinto di chiudersi come se fosse possibile elevare barriere. Ma non possiamo pensare a scorciatoie impossibili. Ogni tanto ci commuoviamo per un caso eclatante, ma quanti ce ne sono che invece ignoriamo?".

Per il Presidente della Repubblica bisogna "riflettere sul motivo per cui vengono, sul fatto che lasciano con sofferenza le loro case per sfuggire alla morte o alla fame e vogliono venire in Europa perché qui c’è pace e libertà". "Italia ed Europa, dunque, devono riflettere. Non solo i governi ma anche tutte le persone. Abbiamo prodotto civiltà, libertà e democrazia, non possiamo non essere all’altezza dei nostri valori".

A un certo punto, dopo aver ascoltato la domanda di una ragazza che gli chiedeva come superare il divario generazionale nel rapporto fra giovani e adulti, Mattarella ha risposto allargando metaforicamente le braccia: "Sono disarmato, devo confessare che non ho una risposta. Nella nostra società si invecchia più a lungo e vi sono molti anziani come me ma sempre meno giovani. Io ho soltanto un consiglio - ha aggiunto - fatevi sentire sempre molto. Non abbiate paura di imporre i temi agli adulti. Siate disposti a ragionare con loro, non abbiate timore di esprimere con forza i vostri pensieri".

Commenti

jeanlage

Gio, 14/05/2015 - 19:29

Certo la corruzione è un fenomeno nuovo per l'Italia unita. Si ricorda che gli Inglesi corruppero gli ufficiali borbonici per lasciare scorrazzare per il regno gli "eroici" garibaldini verso Roma e non provare nemmeno a fermarli. E' più o meno da allora che gli italiani disprezzano i politici, solo che prima non lo potevano dire, perché era anti patriottico, qualunquista, ecc, ecc, ecc.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 14/05/2015 - 19:36

Paperino se ne accorge solo adesso.

glasnost

Gio, 14/05/2015 - 19:43

Gent.mo presidente, io penso che la politica, lei incluso, non capisca niente della gente. La gente si allontana da uno stato che non è più democratico, gli Italiani capiscono bene che il loro voto non conta niente. Capiscono anche che il nostro è uno stato di cui non ci si può fidare perché non mantiene i patti che fa coi cittadini.

Kupo

Gio, 14/05/2015 - 20:22

Infatti se non fosse caduta cosi in basso nessuno ti avrebbe eletto presidente della Repubblica Italiana

WSINGSING

Gio, 14/05/2015 - 21:15

In una TV locale ho sentito questa barzelletta (e speriamo che rimanga tale!): "Tizio a Caio: Lo sai che da una indagine fatta dalle Nazioni Unite, dalla CIA, dal KGB, dall'FBI,dalla Unione Europea ed da altri ancora, è risultato che noi Italiani siamo i più corrotti del mondo? Caio a Tizio: Sapevo che eravamo secondi, non primi! Tizio a Caio: Eravamo sì secondi! Poi abbiamo pagato un po' e ci hanno fatto diventare primi". Speriamo che rimanga una barzelletta.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 14/05/2015 - 21:49

IL PRESIDENTE HA SCOPERTO L'ACQUA CALDA, DA QUANTO TEMPO ESISTE LA CORRUZIONE? I PROFUGHI CHI LI MANTIENE? RENZI CHE NON HA I SOLDI NEANCHE PER PAGARE LE PENSIONI. LA GENTE SE NE FREGA DELLA POLITICA PERCHE' I POLITICI SONO TUTTI DISONESTI PENSANO AI VITALIZI D'ORO E BASTA. SIAMO STUFI DI SENTIRE LE SOLITE SxxxxxxxE E LE SOLITE BUGIE.

billyserrano

Gio, 14/05/2015 - 22:20

Urca!!! Mattarella si è accorto che i giovani si allontanano dalla politica. Beh! E ora che ha fatto la scoperta del secolo che intende fare per rimediare?

pajoe

Gio, 14/05/2015 - 22:34

Gentilissimo Presidente, la caduta della politica, è un effetto della corruzione che imperversa sopratutto fra i politici di ogni colore.

vittoriomazzucato

Ven, 15/05/2015 - 07:38

Sono Luca. Mattarella si vuol dimenticare di quello che avveniva ai suoi tempi. La corruzione è frutto di anni di consociativismo tra DC e PCI. E Mattarella dov'era in quegli anni; metteva la testa sotto la sabbia per non sentire e non vedere. Per il resto del suo commento è meglio stendere un velo pietoso. GRAZIE.

swiller

Ven, 15/05/2015 - 08:16

La politica si inaridisce..... ma la politica è una banda di ladroni.

Beaufou

Ven, 15/05/2015 - 08:32

Parole sante, presidente. Ma invece di enunciare ovvietà che ormai sanno anche i sassi, perché non comincia a dare una mano a rialzarla, la politica "caduta"? Cominciando, per esempio, ad eliminare i parassiti del Quirinale? Sarebbe già un bell'inizio, dimostrare che i soldi pubblici non devono servire ad assicurare lauti guadagni a un esercito di lacché nullafacenti, ma a far funzionare decentemente lo stato.

Anonimo (non verificato)

angelomaria

Ven, 15/05/2015 - 09:28

MALIUSA!!!

vittoriomazzucato

Ven, 15/05/2015 - 11:42

Sono sempre Luca. E questo sarebbe un giudice della Consulta? GRAZIE.

Arnolff

Lun, 25/04/2016 - 17:28

Signor Presidente…mi permetta di ricordarle che la corruzione e` la diretta conseguenza della Politica del “SUO PARTITO “ di Sinistra…!!! La Caduta Politica e` iniziata nell’aver consapevolmente lasciato instillare nel Potere Esecutivo e in quello Giudiziario una “D’AZIONE AMBIENTALE” ideologica di sinistra dopo la seconda guerra Mondiale ..!! Quello che manca in Italia e` “ l’Oggettivita`di Interpretazione” cioe` manca la “ Giusta o indipendente attitudine” per poter applicare le leggi….I poteri Esecutivo e Giudiziario sono in conflitto o in perfetta armonia con i I Governi dipendentemente dal loro Colore….e cio` e` sbagliatissimo…l’Italia non si tirerà mai fuori dai suoi casini con questo conflitto interno….L’Italia si e` alternata fra destra e sinistra negli ultimi 70 anni , ma sono i “REGIMI” dell’Esecutivo e di quello Giudiziario” di “ SINISTRA " che effettivamente hanno Governato dopo la Grande Guerra…!!!

Arnolff

Lun, 25/04/2016 - 18:51

I “Regimi “ ideologici di sinistra creati dal Potere Esecutivo e da quello Giudiziario dopo la seconda guerra Mondiale hanno frenato la crescita e favorito la “Corruzione” poiche` l’iniziativa Privata e` stata sempre considerata un “ Privilegio" e non un “ Diritto “. Un “Diritto “ che mai i sistemi Esecutivo e Giudiziario avrebbero riconosciuto data la loro natura ideologica di “ Sinistra” . Quando un Sistema rinnega un “ Diritto “ Democratico cosi` fondamentale e alla base di tutti i principi su cui costruire un Paese economicamente solido, vuol dire che si vuole e si cerca non solo la “Corruzione” ma anche il disastro economico in cui ci troviamo…!! Il Presidente dovrebbe fare chiarezza sulla sua interpretazione di “Democrazia” e non fare giochetti di parole per fare un “J’Accuse “ generalizzato che alla fine dei conti riguarda la sua convinzione Ideologica di “Sinistra” piu` che ogni altra cosa….!!