Mattarella ora dà la linea e s'improvvisa premier: "Sovranismo inattuabile"

I paletti su Europa e spesa pubblica. E vaglierà con attenzione i nomi dei ministri chiave

Un paio di frasi buttate là, come avviso ai naviganti. La prima è piuttosto fredda: «Pensare in Europa di potercela fare da soli è inganno consapevole delle pubbliche opinioni». E la seconda è ancora più dura: «Bisogna sottrarsi ai particolarismi e alle narrative sovraniste capaci di proporre soluzioni tanto seducenti quanto inattuabili». Dunque non ha perso tempo Sergio Mattarella a fissare i suoi paletti. Il governo giallo-verde, se davvero nascerà, verrà prima passato al setaccio dal Quirinale, che vorrà concordare i ministri-chiave, il programma di politica estera e vigilare sul contenimento della spesa pubblica. Niente follie di bilancio e nessun deragliamento filo-Putin dalle alleanze storiche, Nato e Ue, questa è la linea e non si scherza.

Il capo dello Stato ha messo in freezer il suo governo neutrale e aspetta entro due giorni notizie da Salvini e Di Maio. Lega e Cinque stelle hanno infatti chiesto altro tempo, subito concesso, e domenica, come raccontano sul Colle, «riferiranno sull'esito del confronto». Lunedì, se l'intesa avrà fatto passi avanti, potrà partire la procedure per il nuovo governo: mini-consultazioni, incarico, lista, giuramento. Intanto il presidente, a Fiesole per The state of the Union, ha un fine settimana intenso: nel pomeriggio a Firenze una mostra sulla Costituzione, oggi a Palermo un convegno sulla Corte dei Conti siciliana e domani a Dogliani una commemorazione di Einaudi.

Mattarella non ha fretta, perché il patto tra Lega e M5s non sarà una cosa di ore, però ha deciso di portarsi avanti con il lavoro, tracciando il perimetro entro il quale potrà muoversi, se ce la farà a formarsi, la nuova alleanza giallo-verde. E l'occasione, l'incontro con i vertici della Ue, il presidente Bce Mario Draghi e alcuni capi di Stato, è quello adatto per rimarcare i confini. Certo, ammette Mattarella, «numerosi concittadini hanno smesso di pensare che l'Europa possa risolvere i loro problemi e vedono sempre meno in Bruxelles un interlocutore vantaggioso». Però sarebbe un errore «rifugiarsi in un orizzonte puramente domestico, illudendosi che i fenomeni globali possano essere affrontati a livello nazionale». Conclusione: «Le formule ottocentesche non funzionano più». Parole dure. Ma non è tanto un fuoco di sbarramento, dicono, un siluro all'intesa tra populisti Lega-M5s, quanto piuttosto un avvertimento preventivo per evitare che la nascita del governo si impigli in una serie di «imbarazzi e fraintendimenti». Resta però il punto nodale: la nuova alleanza dovrà restare nella cornice tradizionale della Costituzione, dell'osservanza dei trattati internazionali e del rispetto degli impegni europei. Questioni che scontate non sono: il Colle non teme l'arrivo di un Orban, tuttavia meglio chiarire. Insomma, Mattarella non si metterà di traverso però non farà il notaio. «Il presidente della Repubblica nomina il presidente del Consiglio e, su proposta di questo, i ministri», così recita la Carta. E su Interno, Esteri ed Economia il capo dello Stato vorrà dire la sua.

Commenti

Pierluigi64

Ven, 11/05/2018 - 09:00

Se il pensiero di Mattarella è questo non mi piace. Ci si deve rendere conto che siamo in una Repubblica Parlamentare e non in una Presidenziale, per cui il Capo dello Stato è espressione indiretta della volontà popolare mentre sono i parlamentari ad essere eletti direttamente dal popolo. In tale situazione il Presidente può richiedere che i singoli ministri abbiano adeguati titoli e preparazione professionale (ma allora c'è da chiedersi perché nel governo Gentiloni accettò la Fedeli come ministro della pubblica istruzione quando millantò di essere laureata) però non può eccepire sulla loro estrazione politica (ad esempio non accettando un eventuale ministro della difesa della Lega) perché in tal caso agirebbe politicamente sostituendo la volontà popolare con la propria.

Willer09

Ven, 11/05/2018 - 09:03

insomma, come Giorgio prima di lui, ha la pretesa di dire chi e cosa deve essere fatto. il tutto per il rispetto della democrazia e di quell'art. 1 della Costituzione........ inquietante

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/05/2018 - 09:06

Non mi risulta che sia proprio dei suoi compiti..se poi l'itaglia è davvero bordello....

silvan.don

Ven, 11/05/2018 - 09:17

Non impazzisco per questa unione, noto troppe divergenze, che se superate porteranno a soluzioni inefficaci. Però che una persona non eletta, espressione del passato, voglia interferire, mi crea fastidio.

VittorioMar

Ven, 11/05/2018 - 09:21

..COME HANNO SEMPRE FATTO I SUOI PREDECESSORI !!..E' UNA PREROGATIVA DEL CAPO DELLO STATO !!!!...NESSUNA NOVITA' !!

donald2017

Ven, 11/05/2018 - 09:30

Essere governati da una figura simile e inutile, si può tranquillamente capire che fine faremo

oracolodidelfo

Ven, 11/05/2018 - 09:33

Mattarella, i paletti li fissano gli italiani Sovrani. Mattarella che ti metti a fare il Dittatore? Mattarella & Company, tenetevi bene a mente che voi siete servitori dello Stato, non ne siete i padroni. Un'italiana Sovrana può permettersi di affermarlo? Spero che venga legiferata, il più presto, l'elezione diretta del Capo dello Stato. Quanto sopra vale anche per i politici ed Istituzioni UE. Siete i servitori delle Nazioni e basta! Chiaro?

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 11/05/2018 - 09:35

In europa da soli? E il regno unito ce la fa alla grande, come altri paesi. Alla faccia degli euroburocrati e del mattarella.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 11/05/2018 - 09:38

Su che basi fonad il suo ragionamento il sig. Mattarella che non bisogna sganciarsi dalla ue e che da soli non si può andare avanti? C'è una formula di matematica che mi dimostar tale asserzione? O è solo un suo pensiero uguale a quello di chi ci ha governato in questi ultimi anni ? Perchè parlare ed esprimere le proprie opinioni va bene ma fare di queste opinion il Vangelo è errato!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 11/05/2018 - 09:39

Mattarella avrebbe fatto meglio a tacere. Ricordategli che la Costituzione prevede che il popolo sia SOVRANO e che il popolo esercita il suo diritto ad essere sovrano nell'ambito delle leggi che lui stesso si è dato . Mattarella deve solo controllare il rispetto delle norme , i ministri e la politica li sceglie il popolo non lui.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 11/05/2018 - 09:40

Attento a questo "signore", Salvini. A questo, e non solo a questo, puzza il voto del popolo. Sta tentando di boicottare tutti i nostri voti e le nostre scelte, neanche il popolo avesse bisogno di una balia come lui.

Luigi Farinelli

Ven, 11/05/2018 - 09:45

"Sovranismo inattuabile": il Capo dello Stato contento di svendere lo Stato. E' ormai dal 1981 che l'Italia è caduta nella trappola ideologica europeista perdendo la sua sovranità; il suo futuro lo decideranno ormai i mercati. Nel 1981 la separazione fra Bankitalia e Minist. Tesoro, poi l'ingresso nello SME, con l'inizio della distruzione del sistema Italia (una vera potenza economica e industriale, al netto delle fake news sul debito pubblico). La salute di una nazione si basa sulla somma del debito pubblico e privato: e qui casca l'asino ovvero la falsa "formica" dell'Ue presa a simbolo per lo spread, la Germania che invece dà ipocritamente lezioni e compiti a casa mentre è lei la causa, non il rimedio simbolico per l'Europa! G grazie a persone come Mattarella & C. l'Italia ha subito un'altra invasione barbarica, distruttiva come una guerra, maciullata a colpi di ideologie sulle quali si regge questa Europa di ipocriti affamatori di popoli.

CALISESI MAURO

Ven, 11/05/2018 - 09:48

Bene, dato che l'attuale presidente e' il risultato di scelte partitiche ottocentesche e tali forze ormai allo sbando scompariranno nel prossimo periodo, dovra' invece rapportarsi con il popolo Italiano che e' il detentore della sempre citata " costituzione piu' bella del mondo" Penso sia ragionevole o no?

Giorgio Colomba

Ven, 11/05/2018 - 09:50

Meno sfrontato ma più subdolo del predecessore.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 11/05/2018 - 09:53

Annamo bene! Ci troviamo, insomma, a che fare con il clone (mummificato) di Napo.

Luigi Farinelli

Ven, 11/05/2018 - 10:00

Mattarella ha tracciato "il perimetro" entro cui Lega e M5S devono muoversi. Guarda caso, restringendo il campo definito chiaramente dagli Italiani con il voto. Se il programma Salvini-Di Maio dovesse essere completamente ridimensionato per dare partita vinta, ancora una volta, all'Europa e ai mercati, si dimostra vieppiù la perdita di sovranità del Paese e della capacità di decidere dei suoi abitanti e che siamo ormai in pieno regime totalitario ultra-mercantilista-neo marxista (non è un ossimoro: le èlite al potere si avvalgono delle ideologie engeliane, mondialiste per rincoglionire la gente anche a colpi di ideologie, falsi nuovi diritti e laicismo, oltreché micidiali fake news sui presunti disastri se si lascia l'Europa: tutta roba funzionale alla scalata al Potere Assoluto mondialista).

xgerico

Ven, 11/05/2018 - 10:13

@Pierluigi64-Scrive:Se il pensiero di Mattarella è questo non mi piace. Ci si deve rendere conto che siamo in una Repubblica Parlamentare e non in una Presidenziale.......Noooooo tranquillo è l'articolista che ora si deve "inventare" pensieri altrui!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 11/05/2018 - 10:13

In effetti c'è una certe verve presidenzialistica nell'attuale P.d.R. (ereditata dal suo predecessore?), "composta" ma che sempre sussiste. Importante è che il governo che nascerà, se e quando nascerà e quale che sarà, si muova NELL'ALVEO della nostra costituzione. Il resto può essere sottoscritto o revocato e il P.d.R. NULLA può fare (art. 90 cost. docet), dovrà solo accettare quelle che sono decisioni parlamentari (di un parlamento voluto dalla gente e non certo a lui sottoposto), in linea con quelle costituzionali.

mike63

Ven, 11/05/2018 - 10:14

Mattarella rispetti la Costituzione! Ne abbiamo avuti abbastanza di presidenti che hanno fatto e disfato a loro piacimento. Basta!!

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 11/05/2018 - 10:18

Un presidente può avere voce in capitolo solo se eletto dai cittadini.

killkoms

Ven, 11/05/2018 - 10:23

è chi vorrebbe?i suoi colleghi del piddi?

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 11/05/2018 - 10:23

viscido servitore delle potenze straniere nemiche dell'Italia

tonipier

Ven, 11/05/2018 - 10:25

" CI RITROVIAMO AL PUNTO DI PARTENZA?" COME CAPO DI STATO COME CAPO DEL CSM. Con una ITALIA governata dai soliti comunisti inseritosi sotto il nome democratici. Se in ITALIA esiste realmente questa crisi della giustizia...se in ITALIA esiste realmente la criminalità...come mai questi signori in tanti anni di comando non le anno tolto di mezzo?....

MOSTARDELLIS

Ven, 11/05/2018 - 10:35

Forse Mattarella non ha capito che siamo in una Repubblica parlamentare. Come non lo mai capito il suo predecessore. Per questo ci troviamo ad essere la ruota del carro dell'Europa.

roberto del stabile

Ven, 11/05/2018 - 10:36

ma chi si crede di essere il sig.mattarella ERDOGAN???????????qui siamo in italia non in turchia ed il fascismo non c'e piu' da 70 anni....

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 11/05/2018 - 10:36

Il Matta-europeismo è l'alibi per "stabilizzare" il saccheggio delle banche, oltre al gettito fiscale italiano prima che esso arrivi al Governo votato dal Popolo. Ma la sfiducia alla PDota Mogherini é di buon auspicio: Alla buon'ora a Bruxelles cominciano a chiedersi perché il Matta copriva i debitori fraudolenti delle bancherotte e perché ora pretenda di interferire con gli eletti a governare. Finalmente sospettano del Matta grazie a Draghi che carica sul gobbo della comunità europea i titoli di Stato stampati dai beceri compagni del Pazzarella per comperare consenso elettorale, giudiziario e perfino del mister Bergoglio... Che ha mangiato la foglia e prega per il capataz del manicomio del colle fatale.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 11/05/2018 - 10:39

Tira il sasso e nasconde la mano sotto il drappo dell'Europa.

tosco1

Ven, 11/05/2018 - 10:47

Mattarella sta scherzando con il fuoco.Gli italiani non sopporterebbero decisioni in contrasto con il voto popolare. Lui ha gia' detto cavolate con i richiami agli obblighi dei trattati internazionali sottoscritti .Penso si basi sull'art della Costituzione che ne parla in proposito. Disattento pero' nel non capire, o non voler capire,che , a meno che che non siano state sottoscritte anche clausole vessatorie (e in questo caso gli accordi sarebbero nulli) tutti i trattati internazionali possono essere rivisitati, modificati, e ,se del caso, perfino annullati.Es.:l'accordo di Renzi per i migranti contro soldi, e' firmato da illegittimi e quindi nullo.Renzi, a conoscenza, dovrebbe essere processato penalmente.Quindi, Egr.Mattarella, attenzione al peso delle parole e dei fatti.Gli italiani ascoltano , e sono anche molto arrabbiati dell'andazzo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 11/05/2018 - 10:48

Siamo alle solite la costituzione italiana (la più bella del mondo secondo un giullare)viene stiracchiata in tutti i modi come una vecchia calzetta.Come i precedenti capi del governo affigliati ai kompagni.

internauta

Ven, 11/05/2018 - 10:51

Mattarella sta pisciando vergognosamente fuori dell'urinale, imbrattando i suoi pantaloni e schizzando di urina il popolo italiano che è sovrano. E questo sarebbe l'arbitro imparziale che richiamava alla lealtà i giocatori? Degno compare di Napolitano. Se insiste, Salvini e di Maio potrebbero anche mandarlo a quel paese e dirgli: se proprio vuoi imporci un governo del Presidente, fattelo da te il tuo governo, se ci riesci!

internauta

Ven, 11/05/2018 - 10:53

Mattarella sta pisciando vergognosamente fuori dall'urinale, imbrattandosi i pantaloni e schizzando di urina il popolo italiano che è sovrano. E questo sarebbe l'arbitro imparziale che richiamava alla lealtà i giocatori? Degno compare di Napolitano. Se insiste, Salvini e di Maio potrebbero anche mandarlo a quel paese e dirgli: se proprio vuoi imporci un governo del Presidente, fattelo da te il tuo governo, se ci riesci!

Pier1975

Ven, 11/05/2018 - 10:55

Questa è una repubblica parlamentare!!! Sono senza parole.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 11/05/2018 - 10:55

Stia molto ben attento mattarello. Se non rispetta i principi della democrazia e le sue regole, può finire male per qualcuno che le infrange. Quindi non si permetta neppure di pensare di dare un indirizzo politico al nuovo governo. Quello è un diritto degli italiani e lui, non so neppure se ne rappresenta tanti.

perseveranza

Ven, 11/05/2018 - 10:56

Se non erro siamo in una repubblica parlamentare. Il Parlamento é dunque sovrano e decide. Mattarella non faccia l'interventista (ne abbiamo avuto abbastanza con Napolitano). Rispetti il ruolo del Parlamento e della maggioranza di governo e resti nei limiti stabiliti dalla Costituzione. Capisco che a un cattocomunista eletto dal PD la cosa possa riuscire difficile ma almeno ci provi.

Ritratto di max2006

max2006

Ven, 11/05/2018 - 10:56

Dall' articolo 92 della Costituzione: "Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri." Ora può nominare il Presidente del Consiglio ma non può ricusarlo se una maggioranza parlamentare lo propone. Altresì può nominare i ministri ma non ricusarli in quanto proposti dal Presidente del Consiglio. L' articolo parla chiaro. Chi dice il contrario è in malafede.

Ritratto di .paoloDaPadova...

.paoloDaPadova...

Ven, 11/05/2018 - 10:57

macchiarella, messo li da pdpdl , uomo della seconda repubbliquetta, uomo del SISTEMONE

killkoms

Ven, 11/05/2018 - 10:57

intanto,la tanto (da alcuni) decantata ue coi migranti ci ha lasciato da soli!

NickByte

Ven, 11/05/2018 - 11:05

... tra Mattarella, Renzi, Salvini e Di Maio non so chi ha lavorato di piu' in vita sua .... fine. (questo commento è stato rilasciato da un lettore che ha un grado di istruzione più elevato di quello del Ministro dell'Istruzione)

michettone

Ven, 11/05/2018 - 11:10

....tranquilli! Non vi agitate! Non ci agitiamo.... ancora! Se del caso faremo sentire le nostre voci, in quell'alveo del Quirinale, per le strade dei paesi e delle città Italiane ed all'estero, poiché soltanto le voci del POPOLO ITALIANO, contano e non certo delle persone che, non si sa perché e per come, siano state messe in quei posti, senza che lo stesso POPOLO ITALIANO, ne avallasse le scelte! State/stiamo buoni! Non facciamoci venire mal di pancia o di fegato, soltanto perché sul GIORNALE è apparsa questa NOTIZIOLA.....

NickByte

Ven, 11/05/2018 - 11:10

un traditore dello stato ... un traditore dell'art.1 della Costituzione dove è espressamente scritto che la Sovranità spetta al popolo e non a lui o all'Europa e i suoi burocrati non eletti ...

evuggio

Ven, 11/05/2018 - 11:12

questo presidente entra con i piedi nel piatto come e peggio di Scalfaro!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 11/05/2018 - 11:16

È dai tempi di Scalfaro che l’Italia è diventata una repubblica presidenziale sotto traccia. Un Presidente della repubblica tenuto al guinzaglio dalla sinistra e che, quando a questa fa comodo, può fare e disfare ciò che vuole.

giovanni951

Ven, 11/05/2018 - 11:18

per fortuna è un presidente sopra le parti, chissà se era di parte........a questo punto, evitiamo le votazioni come abbiamo fatto dal 2011 ad oggi e facciamo fare ilgoverno direttamente il presidente. Magari con supporto di bruxelles.

Cheyenne

Ven, 11/05/2018 - 11:19

questo cattocomunista si comporta peggio del napoletano

Ritratto di NOMANI

NOMANI

Ven, 11/05/2018 - 11:27

Finché anche gli ignoranti avranno diritto di voto, non potremo che precipitare...

Gianni11

Ven, 11/05/2018 - 11:46

I "padroni" non ci permettono di avere un governo nostro. Abbiamo perso la liberta' da quando siamo stati occupati nel '45. Siamo da allora vassalli. La liberazione ha da veni'. L'UE e' un progetto per distruggere non solo le nazioni europee ma anche i popoli europei, addirittura la nostra etnia, tramite un'invasione di africani e altri non-bianchi. La guerra contro l'Europa non e' finita nel '45; continua da allora. Adesso e' tanto ovvio che ci e' permesso di avere un nostro governo. Solo sudditi e servi. Piu' "liberi" di cosi'!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 11/05/2018 - 11:49

Dovreste farvi una bella ripassata di diritto costituzionale, evitereste di fare brutte figure quando discutete di parlamento,governo e presidenti.

ilpassatore

Ven, 11/05/2018 - 11:58

Il Sig.PRESIDENTE non ha capito che e'QUESTA EUROPA CHE NON VOGLIAMO - RIVEDERE I TRATTATI.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 11/05/2018 - 12:01

...(segue). Se la maggioranza degli italiani vuole uscire dall'Europa (faccio solo degli esempi), oppure dall'euro, o decide saggiamente di presidiare i confini e di rispedire a casa gli immigrati indesiderati ed irregolari, ai sensi dell'art. 1 della Costituzione più bella del mondo si darà corso al volere del Popolo. Pertanto, Presidente, si astenga da simile proposito, anche perché agli italiani seri del suo proposito non gliene importa un fico secco!

routier

Ven, 11/05/2018 - 12:04

In una Democrazia realmente compiuta il potere politico è esercitato da coloro che sono eletti direttamente dal popolo. I nostri ineffabili Presidenti della Repubblica sono stati eletti dal popolo? Chi legge tragga le conclusioni.

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 11/05/2018 - 12:08

@ AGRIPPINA: tu il diritto costituzionale lo interpreti da Komunista sensa senso! Ti rinfresco io cosa dice la costituzione in merito: In base all'articolo 92 della Carta, il capo dello Stato "nomina il presidente del Consiglio e, su proposta di questo, i ministri", scegliendo la persona considerata più adatta a interpretare l'indirizzo politico della maggioranza uscita dalle urne. QUESTA E' LA PREROGATIVA DI UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SERIO e non di un komunista!

routier

Ven, 11/05/2018 - 12:17

@ Pierluigi64 ore 9,00 Il suo ragionamento è corretto, non fa una piega ma proprio per questo verrà ignorato. "In Italia, le leggi si interpretano per gli amici, si applicano per gli altri". (parola di Giovanni Giolitti)

maurizio50

Ven, 11/05/2018 - 12:21

Incredibile. Finchè c'erano al governo i Compari del Partito falsamente Democratico, costui parlava solo quando qualcuno girava la chiavetta. Oggi che grazie a Dio i Compari sono fuori dai giochi, costui, che è stato messo al Quirinale proprio dai sopra citati, vuol scegliere lui, dare le direttive, insegnare come si fa. Certo preferiva forse la semianalfabeta alla Pubblica Istruzione o il il Conte Comunista a Capo del Governo. Ma costoro non vanno bene agli Italiani!!!!!

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 11/05/2018 - 12:29

Per Di Maio (anche se non l'ho votato) e Salvini: se questo attentatore della Costituzione pone veti ai ministri da voi indicati, andatevene via e fategli fare il suo Governo, vediamo che fine fa uno con una facies inespressiva con voce monotonale al pari dei boiardi del KGB

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 11/05/2018 - 12:35

Bisognerebbe spiegare a certi sfegatati e sicuramente ignari europeisti, ivi e soprattutto compreso al Super-Partes Mattarella, come ad esempio è stato concepito e calcolato [eufemismi] il noto 3%. - Un mostro francese dell'economia inventore del 3%, tale GUY ABEILLE, noto anche come Monsieur 3%, aveva spiegato aver immaginato questa cifra in meno di un'ora su un angolo di tavolo senza alcun riflessione teorica. – Dixit, il mostro : ""3% è una buona cifra che ha attraversato le epoche, fa pensare alla Trinità; vada dunque per il 3% di deficit pubblico. – Mitterand voleva una norma facile, gliel'abbiamo data"" - - - Un tanto fu adottato nel carrozzone targato UE (Unione Ebeti). – Fine 2/2

elpaso21

Ven, 11/05/2018 - 12:52

Potrete ben capire che non possiamo far scegliere i nostri ministri alla Merkel. Non siamo più ai tempi del Pupazzo.

elpaso21

Ven, 11/05/2018 - 12:55

"a nuova alleanza dovrà restare nella cornice tradizionale della Costituzione, dell'osservanza dei trattati internazionali e del rispetto degli impegni europei": che però possiamo benissimo revocare (anche unilateralmente). La Sovranità appartiene al Popolo.

pardinant

Ven, 11/05/2018 - 12:58

I Presidente è stato eletto a febbraio 2015, dura in carica 7 anni e quindi nel 2022 avremo, almeno chi è sempre vivo, un nuovo Presidente, eletto, se il governo resisterà fino alla sua scadenza nel 2023, da chi ha vinto le elezioni del 2018. Secondo il mio pensiero, non sarà facle, tutte le istituzioni colonizzate da dipendenti fidati del Pd gli saranno contro. Pratiamente una specie di Roma ove gli autobus vecchi bruciano, mentre altrove semplicemente,.... si rompono.

elpaso21

Ven, 11/05/2018 - 13:03

Bisogna anche tener conto del fatto che l'obiettivo dell'Europa è in verità quello di farci diventare una pattumiera per migranti. E' venuto il momento di alzare la testa.

GioZ

Ven, 11/05/2018 - 13:22

Mattarella, parli di formule ottocentesche, ma l'Unione Monetaria, che poi ci ha portato al disastro, esiste solo da 18 anni. In qualche modo ce la cavavamo (e bene) anche prima, a chi vuoi prendere in giro? Non sono un matusalemme come te, ma ricordo che prima della BCE si stava bene e forse meglio della Germania. Poi, è arrivato l'Euro.

baronemanfredri...

Ven, 11/05/2018 - 13:34

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NOMINA I MINISTRA SU PROPOSTA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, MOZZARELLA VUOL FARE IL DURO.

tofani.graziano

Ven, 11/05/2018 - 13:34

1°-"il pensare,in Europa,di potercela fare da soli,è inganno consapevole delle pubbliche opinioni"-Con questi bizantinismi dialettici, il "Presidente"ci ha voluto ricordare ancora una volta che 6 cittadini su 10 il cui voto non vale niente, quindi da rimuovere perchè ingannevole.2°)2bisogna sottrarsi ai particolarismi e alle narrative sovraniste,capaci di proporre soluzioni tanto seducenti quanto inattuabili"con queste riflissioni il "Presidente"ci ha ricordato che ci sono dei problemi irrisolti, creati per altro dai Non sovranisti e come soluzione, invece di questi ultimi, rimettere a capo di tutto,chi,certi "Guai" li ha fatti.3°Un bel tacere non fu mai scritto

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 11/05/2018 - 13:34

Dovrebbe stare zitto e vigilare se vengono rispettate le regole della costituzione italiana e non i pressing dell'unione europea, lui non è il capo del governo, chi è stato eletto è l'espressione del popolo.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 11/05/2018 - 14:02

Mattarella continua a comportarsi come un dittatore senza aver capito che il voto degli italiani è chiaramente contro di lui e contro il partito al quale deve rendere il favore della sua elezione. Gentaglia come lui va cancellata dal quadro politico italiano !!!!!

Ritratto di pietrom

pietrom

Ven, 11/05/2018 - 14:04

"La Costituzione piu' bella del mondo"? Quella che prevede che un tizio non eletto, nominato dal Parlamento precedente, possa scegliere i ministri del Governo successivo? Ma dove siamo? Ma in che schifo di repubblica viviamo? Questa non e' che un'oligarchia camuffata. Spero tanto che i militari si decidano a fare qualcosa... tipo arrestare le piu' alte cariche dello Stato (i nominati) per alto tradimento, adottare la costituzione di un'altra nazione messa meglio di noi, e indire nuove elezioni.

tosco1

Ven, 11/05/2018 - 14:32

Per abij 14- in effetti e' probabilmente vera la storia della nascita empirica della regola del 3%. Sembra che all'inventore gli abbiano chiesto del perche' abbia scelto il 3%, e su quali basi di calcolo , e che lui abbia risposto."semplice, perche' il 2% mi sembrava poco ed il 4% mi sembrava troppo." Ed in effetti tutta l'Europa e' stata fatta cosi', sulla base di questi calcoli da crani matematici. Come la parita' dell'Euro di Prodi a 1937,27 . Sono convinto che Prodi risponderebbe uguale. E' chiaro, e' una Europa che deve solo crollare.

FRANGIUS

Ven, 11/05/2018 - 14:37

SAVINI DIGLIELO TU CHE HAI LE ..... :ALLORA IL GOVERNO FATTELO TU COSI' POI NOI LO SFIDUCIAMO E ANDIAMO ALLE URNE E DEO GRATIAS ! MA STI COMUNISTI HANNO PROPRIO LA FACCIA DI BROZO...INETTI E CAPARBI

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 11/05/2018 - 14:41

Dato che passa allegramente sopra i PRINCIPI FONDANTI DELLA COSTITUZIONE, la prima cosa all'ordine del giorno del prossimo governo sia LA SUA INCRIMINAZIONE PER ALTO TRADIMENTO, dato che quanto ha appena detto non risulta compatibile con le prerogative ed il mandato presidenziale, ma piuttosto con una SUA FORZATURA AUTORITARIA.

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 11/05/2018 - 14:48

Mattarella si crede Luigi XVI ovvero un monarca assoluto. Deve tenere presente che il POPOLO può ANCHE ribellarsi e poi sarebbero cavoli amari per lui !!! L'aasolutismo è finito da oltre 200 anni e lui si comporta peggio dei sovrani della Restaurazione !! Ci pensi prima di calpestare la volontà POPOLARE !!

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 11/05/2018 - 15:25

@NOMANI, sei l’unico con il diritto al voto, quando lo capiranno avrai la maggioranza assoluta!

oracolodidelfo

Ven, 11/05/2018 - 15:34

Parafrasando Manzoni: Mattarella un vaso di coccio costretto a viaggiare assieme ai vasi di ferro (potere finanza giudaico-massone)

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 11/05/2018 - 15:39

Sarebbe bello se, dopo una presa di posizione cosi' irrituale ed irritante, le Camere, che sono gia' nella pienezza dei loro poteri, IRRITUALMENTE MA CORRETTAMENTE RIVENDICASSERO (non si arrogassero) A SE STESSE il diritto/dovere di dettare la linea politica del Paese, in quanto sono esse il risultato della volonta' popolare. Sarebbe un bel "buongiorno" di "primo mattino!" Credo che una volta tanto il pallido fantasma del colle brillerebbe al calor bianco insieme al suo primo burattinaio!

carpa1

Ven, 11/05/2018 - 16:10

Gli elettori NON HANNO VOTATO MATTARELLA. Quindi, se sa che cosa sono i maroni (o cabasisi visto che è siculo), non ce li rompa e se ne stia fuori alle balle. Grazie.

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 11/05/2018 - 16:13

la cosa è semplice il pd è il partito di Bruxelles in Italia, come davparecchio gli si fa SCEGLIERE IL PRESIDENTE D R...con aiutini e questo fa il suo compito cioè gli ordini di cui sopra

aitanhouse

Ven, 11/05/2018 - 17:04

Italia :democrazia altro che zoppa! questi sono i problemi che hanno trascinato il paese nel caos: "la più bella costituzione del mondo" piena ,zeppa di provvedimenti atti a bloccare la vera democrazia,voluti ed inseriti a mo' di trappole dai comunisti che volevano fare in modo che , anche morenti, avrebbero potuto influire sulle decisioni. Perchè non si è adottato il vincolo di mandato, perchè non si è inserito il referendum consultivo, perchè non si elegge il pdr a suffragio universale? Gli italiani ,soprattutto nel dopoguerra, sono stati visti in europa con poca simpatia e la cosa certamente non è cambiata granchè: siamo trattati come europei di serie B o C, dobbiamo chinare la schiena e continuare ad accettare gli ordini che partono da bruxelles, berlino, parigi, etc?