Merkel-Hollande, accordo senza l'Italia

Tra Berlino e Budapest è guerra aperta. Orbàn: "È un problema tedesco". Ipotesi multe per chi non li accoglie

Anche tra i potenti d'Europa possono volare gli stracci. L'euronevrosi provocata dalla pessima gestione della crisi migratoria ha toccato ieri vertici da telenovela, con il premier ungherese e la cancelliera tedesca (e non solo loro) che, sia pure a distanza, se ne sono dette di tutti i colori.

Tutto è cominciato quando Viktor Orbàn, il bellicoso premier magiaro, si è presentato a Bruxelles per perorare la causa del suo Paese, oggetto in queste settimane di critiche convergenti per il duro trattamento riservato ai profughi in arrivo dal Medio Oriente via Balcani. Orbàn, che è un fiero tradizionalista e nazionalista, ha sostenuto che l'Ungheria sta «difendendo le radici cristiane dell'Europa, minacciate da un'invasione musulmana», ha annunciato che entro il 15 settembre le frontiere del suo Paese saranno impenetrabili e soprattutto si è rivolto ad Angela Merkel affermando che quello dei profughi è «un problema tedesco», mentre l'Ungheria sta solo applicando le regole europee «in modo il più possibile umano: «Quello che stiamo facendo è solo applicare le regole. Se la cancelliera tedesca dice che nessuno deve lasciare l'Ungheria senza essere identificato, per noi è un obbligo identificare tutti».

Apriti cielo. Da Berna dov'era in visita, la Merkel ha replicato che l'emergenza profughi «è un problema che riguarda tutta l'Europa» e non solo la Germania; poi ha puntualizzato stizzita che «la Germania fa quello che moralmente deve, né più né meno». Una sottolineatura morale veniva aggiunta dal polacco e cattolico presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, che ha ricordato a Orbàn che «la cristianità sta nel principio fondamentale di “amare il prossimo tuo come te stesso”, cioè aiutare chi è in difficoltà senza distinzione di razza o di religione». A rincarare la dose interveniva il presidente francese François Hollande, ricordando «l'obbligo morale di ogni Paese Ue di accogliere i rifugiati in base alla Convenzione di Ginevra». Argomento che alla fine ha strappato al premier britannico Cameron la promessa di accogliere un maggior numero di siriani nel suo Paese.

Ne scaturiva una proposta franco-tedesca che sarà presentata al vertice del 14 settembre a Bruxelles: rendere «obbligatorio e permanente» un meccanismo di ripartizione di quote di migranti tra tutti i Paesi europei. Si tratta al momento di distribuire 120mila persone oltre alle 40mila che attualmente si trovano in Italia e in Grecia. E per i Paesi che si oppongono si parla di sanzioni: o meglio, di un diritto a chiamarsi fuori pagando pegno. E Renzi? Da Firenze, insieme col premier maltese Joseph Muscat, invitava l'Europa «a muoversi e non a commuoversi», con riferimento alla tragica fine del bambino curdo annegato nell'Egeo. Merkel e Hollande, intanto, decidevano anche per noi.

Commenti

swiller

Ven, 04/09/2015 - 08:54

Ma chi chiamano? deficentino.......

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 04/09/2015 - 09:33

vedete come li identificano in Germania? Mica sono italiani...

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Ven, 04/09/2015 - 09:47

la merkel ha rovinato l'europa , la fa da padrona ed èsolo una donnetta da strapazzo. loro , i tedeschi e tutti gli idioti di bruxelles , sanno solo parlare di multe . se non fai come dico io ti multo . e mai che un italiota abbia detto " sapete dove ve le mettete le vostre multe ?"l'unico stato serio fino ad oggi è l'ungheria . caspita come vorrei poter essere ungherese .

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 04/09/2015 - 09:54

A tutti i paesi che non vogliono accogliere i migranti. BOICOTTATE TUTTI I PRODOTTI DELLA GERMANIA E FRANCIA. Questi personaggi vogliono mettervi sotto i TACCHI e voi dovete dimostrare che i VOSTRI TACCHI SONO PIu' ALTI dei LORO. Solo cosi sarete RISPETTATI da questi INSOLENTI PARTNER di una mediocre EUROPA.

buri

Ven, 04/09/2015 - 10:24

ma che bravi, loro decidono, ma chi è in prima linea a frinteggiare i magranti non viene neanche interpellato, e tanto per prenderci per il fondello, la jilona di Berlino oretende che noi dovremo controllare il Brennero, che ne è della libera circolazione delle persone, dei beni e dei capitali nell'ambito dell'UE? se questa è l'unione, meglio uscirne, mehlio soli che mallaccompagnato

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 04/09/2015 - 10:55

alejob bravo hai ragione diremo alla Germania che mandi a casa tutti gli italiani che lavorano là e comprare dalla Spagna e andare in Ferie in Spagna e in Grecia così si mi piace.Sono molto alti i tacchi italiani vediamo già quelli del compagno Renzi.Spero che con queste 2 righe che ho scritto ti convinca che sei un co.glio.ne

Ritratto di Michimaus

Michimaus

Ven, 04/09/2015 - 13:58

AL VOTO !!! AL VOTO !! AL VOTO !!

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 04/09/2015 - 16:52

l' Italia di Renzi non conta assolutamente nulla e se contasse, la Merkel, come per Berlusconi, lo farebbe eliminare immediatamente.

cterri

Ven, 04/09/2015 - 17:15

Hollande predica bene ma razzola male. Chi ha fermato i migranti a Ventimiglia ? Ma scherziamo o cosa. Ricordiamoci che tutto il casino della Libia è partito per un capriccio dei francesi che volevano Geddafi morto

mistero4228

Ven, 04/09/2015 - 23:44

Al vertice del 14 settembre a Bruxelles, Germania e Francia dovrebbero coinvolgere la Castaldini in rappresentanza dell’Italia, visto che Renzi non se lo filano per niente. La Castaldini invece è motivata, è in cerca di far carriera e si mette continuamente in mostra; dovrebbe però fare attenzione a non dire le tante cose insensate, che non capisce lei stessa stando alle espressioni di stupore che fa spesso. Visto che l’Italia non viene tenuta in considerazione si può tentare quindi, come in una partita, con le riserve in panchina, per cui l’ingenua e credulona Castaldini. Povera Italia, con quali giocatori scadenti deve gareggiare.

Borbone

Ven, 04/09/2015 - 23:55

E' che ca22o Merkel-Hollande, accordo senza l'Italia, ma scusate e il nostro 4 non l'avete chiamato ma perché mai? ha forse perchè il 4 al gioco delle carte del tressette non conta nulla e l'ultima carta ossia uno 0 assoluto.

restinga84

Ven, 18/12/2015 - 11:25

Accordo,MERKEL-HOLLANDE,senza Italia,perche`? La poveretta ha cessato di esistere,come stato,da parecchi anni,grazie alla guida di coloro che si sono succeduti come primi ministri nei varii governi scaturiti dal nulla.